Sanremo 2013, Campioni: Chiara Galiazzo, il grande salto da X Factor a Sanremo

Chiara GaliazzoLa carriera artistica di Chiara Galiazzo è agli esordi, ma già vanta numerosissimi successi, grazie ai quali appunto approda sul palco dell’Ariston. 

Classe ’86, la giovane Chiara conduce una vita dedicata interamente agli studi e successivamente al lavoro, accompagnando in maniera moderata costantemente il suo quotidiano alla passione per la musica.

Il 2012 segna un importante inizio nella sua vita, che a 26 anni compiuti, stravolge tutti i programmi e tutti i calcoli che probabilmente aveva fatto fino a pochi giorni prima di una preziosissima occasione. 

Chiara partecipa ai provini di X Factor meravigliando tutti con il suo stile così raffinato e sognante, che a quanto pare, misto ad un’inestimabile dote canora le permette di aggiudicarsi il titolo di vincitrice del talent show più seguito d’Italia.

Una personalità complessa, ma così genuina e affabile, Chiara è riuscita ad entrare nel cuore di tutti, vantando già dai primi momenti un corposo seguito di fans. “Due Respiri” è il titolo del brano che la porta dritta al vertice delle classifiche, con la pubblicazione del primo EP ufficiale. Probabilmente avrà goduto della benedizione di un big come Eros Ramazzotti, o magari avrà fatto tanto la vetrina mediatica nella quale Chiara è stata catapultata, ma indubbiamente il suo talento è qualcosa di eccezionale.

Le sue esperienze Live non sono di certo agli esordi per l’occasione sanremese, infatti Chiara è stata ospite eccezionale del Capodanno a Roma, dividendo il palco con Mario Biondi e J-Ax, tra un bagno di folla e un successo davvero imprevedibile.

La corsa verso Sanremo 2013: Chiara Galiazzo è in gara per la categoria dei Campioni, e probabilmente la sua partecipazione a Sanremo sarà un grande traguardo per una carriera artistica appena cominciata. Al di là di tutti i luoghi comuni sui talent show e sulle scorciatoie artistiche Chiara dimostrerà a tutto il pubblico di aver meritato pienamente le luci dell’Ariston, conquistando il cuore di Fazio che l’ha voluta direttamente tra la schiera dei partecipanti.

Chiara ha attirato l’attenzione di tantissimi autori di importante rilievo della musica italiana, e per questa partecipazione a Sanremo sarà in gara con “L’esperienza dell’amore” di Federico Zampaglione dei Tiromancino e “Il futuro che sarà“, di Francesco Bianconi dei Baustelle, brani inclusi nel suo primo album di inediti, in uscita dopo l’esperienza sanremese.

I Testi: 

  • “L’esperienza dell’amore” (F. Zampaglione, D. Zampaglione):

Come sfuma come è lontan la tua fanciullezza
Quando seguivi nel cielo le nuvole rosa
Ma sei cresciuta e ti confonde
La vita così complicata ognuno segue la sua strada
E anche gli amici salutando fanno vela per mete lontane
Come navi che dal porto prendono il mare
L’esperienza dell’amore ti vien addosso come un treno
Non te l’aspetti ed hai paura
Però non puoi più farne a meno
E’ un desiderio che ti afferra
Che ti sommerge come un’onda
I piedi perdono l’appoggio sei nell’acqua più profonda
Indifesa e vulnerabile in un passaggio così importante
Percheè la vita ti ha chiamata e ti costringe ad essere grande
L’esperienza dell’amore ti viene addosso come un treno
Non tel’aspetti ed hai paura
Però non puoi più farne a meno
E’ un desiderio che ti afferra
Che ti sommerge come un’onda
I piedi perdono l’appoggio sei nell’acquaa più profonda
L’esperienza dell’amore tra le mie braccia come un volo
E’ il rapimento più totale nella vastità del cielo
E’ la dolcezza e l’abbandono è la mia mano che ti porta
In questa notte appassionata è la mia voce che racconta
L’esperienza dell’amore
L’esperienza dell’amore.

  • “Il futuro che sarà“ (F. Bianconi, L. Chiaravalli, L. A. Gonzalez):

Credo negli angeli
ma frequento l’inferno
Colgo occasione
così senza necessità
Non conosco più la mia vera identità
Portami a bere oltre le stelle
Spiegami il senso dimmi la verità,
profeta
Fammi fumare venti d’immenso
Dimmi il futuro che sarà
Leggo gli oroscopi
ma aspiro all’eterno
Fuochi in estate per noi,
nuove ritualità
Suona un’arominca ma nessuno la sente
e già piove sull’età della vanità
Portami a bere oltre le stelle
Spiegami il senso dimmi la verità,
profeta
Fammi fumare venti d’immenso
Dimmi il fuuro che sarà
Che sarà, che sarà
Portami a vere oltre le stelle
Spiegami il senso dimmi la verità;
profeta
Fammi fumare venti d’immenso
Dimmi il futuro che sarà
Che sarà, sarà
Profeta, illudi l’uomo
l’ultima volta
Dimmi che qualcosa cambierà.