ESC 2015: Hari Mata Hari rappresentante della Bosnia ed Erzegovina?

Hari Mata Hari

Hari Mata Hari potrebbe rappresentare la Bosnia ed Erzegovina alla 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà in Austria, il 19, 21 e 23 Maggio prossimo secondo la stampa locale.

Secondo il quotidiano bosniaco “Dnevni Avaz” l’emittente pubblica della Bosnia ed Erzegovina, BHRT avrebbe selezionato internamente il gruppo Hari Mata Hari per rappresentare la Bosnia ed Erzegovina a Vienna.

L’emittente pubblica bosniaca sarebbe alla ricerca di un compositore per il brano da presentare all’Eurovision Song Contest 2015. Diversi e molto famosi i compositori contattati Željko Joksimović (Serbia e Montenegro 2004, Serbia 2012 e compositore del brano serbo nel 2008 e del brano bosniaco nel 2006), Goran Bregović (Autore del brano serbo 2010), Fahrudin Pecikoza Peca e Tonči Huljić.

E proprio Tonči Huljić ha confermato di essere stato contattato dall’emittente pubblica per il progetto ‘BH Eurosong 2015’ riguardante la partecipazione bosniaca all’ESC 2015.

La BHRT non ha confermato né smentito la notizia, ma l’emittente pubblica ha annunciato che farà un annuncio pubblico riguardante i piani per il prossimo Eurovision Song Contest a Vienna il Venerdì 31 Ottobre. 

A inizio di mese l’ente pubblica ha confermato  in via definitiva la propria partecipazione a Vienna, dopo aver presentato inizialmente la domanda preliminare di partecipazione e dopo due edizioni di assenza. 

Hari Mata Hari è un popolare gruppo musicale della Bosnia ed Erzegovina che deve il proprio nome al nomignolo di uno dei suoi componenti, il cantante Hajrudin “Hari” Varešanović. Il gruppo nasce nel 1985 a Sarajevo, capitale della Bosnia ed Erzegovina. Fino ad oggi si è esibito in più di 1.000 concerti ed ha venduto più di 5 milione di album. Le loro canzoni sono tra le più famose e popolari canzoni d’amore dell’Ex-Jugoslavia. 

Hari Mata Hari ha rappresentato la Bosnia ed Erzegovina  all’Eurovision Song Contest 2006 tenuto ad Atene, in Grecia con la struggente canzone in stile etnico “Lejla”, che è stata musicata dal cantante e musicista serbo Željko Joksimović su testo scritto dai bosniaci Fahrudin Pecikoza Peca e Dejan Ivanović. Gli Hari Mata Hari dopo aver superato la semifinale al terzo posto, si sono classificati sempre al terzo posto in finale, il miglior risultato in assoluto per la Bosnia ed Erzegovina. 

Nel 1999, Hajrudin “Hari” Varešanović è stato anche selezionato per rappresentare la Bosnia ed Erzegoniva con la sua canzone “Starac i More”  (The old man and the sea), ma la canzone fu però squalificata perché risultava essere già stata pubblicata.

Inoltre, nel 2009 la BHRT quasi raggiunse un accordo con Hari per rappresentare il paese per la seconda volta con la canzone “Ne mogu ti reći šta je tuga” (I can’t tell you what is sorrow), ma allora la decisione non prese forma.  

La Bosnia e Erzegovina si era ritirata dal concorso nel 2013 a causa di problemi finanziari, nel 2014 decise di ritornare ma sempre per mancanza di fondi, dovette rinunciare alla gara per il secondo anno consecutivo. 

L’ultima volta che la Bosnia ed Erzegovina ha partecipato all’Eurovision è stato nel 2012 a Baku, quando Maya Sar rappresentò il paese con la sua voce “Korake ti znam” (The Steps I Know, Passi Che Fai), dove è finita al 18° posto in Finale (peggior risultato del Paese in Finale dal 1997). 

Il paese baltico ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1993 (qualificata nella preselezione di Lubiana, “Kvalifikacija za Millstreet”), dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslava (per quattro volte una canzone bosniaca fu la scelta della Jugoslavia per l’ESC: nel 1963, 1974, 1976 e nel 1981). Da allora ha partecipato ad ogni edizione (18 partecipazioni, 18 finali), tranne che nel 1998 e nel 2000 per i bassi risultati ottenuti l’anno prima. 

Nel 1993 la Bosnia ed Erzegovina, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, partecipò ad una semifinale “Kvalifikacija za Millstreet” che si svolse a Lubiana: si classificò al secondo posto e poté così partecipare all’Eurovision Song Contest 1993. 

Dall’introduzione delle Semi-Finali, è l’unico paese dell’ex-Jugoslavia ad essere sempre arrivato alla finale. Il miglior risultato è stato un terzo posto nel 2006 con “Lejla” cantata da Hari Mata Hari. Si è ritirata per problemi economici dell’emittente pubblica nel 2013 e nel 2014.