ESC 2015: Ecco come sarà la scenografia a Vienna, un ponte a forma di occhio gigantesco

Stage of Eurovision 2015

L’emittente pubblica austriaca ÖRF ha rivelato questa mattina sul sito ufficiale dell’Eurovision.tv, i primi rendering – le anteprime grafiche digitali – del palco per l’Eurovision Song Contest di Vienna.

Un enorme occhio che avrà funzione da portale e che formerà un ponte tra gli artisti, le delegazioni e il pubblico. Questa è l’idea della scenografia della 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si svolgerà presso la Wiener Stadhalle (Halle D) a Vienna, il 19, 21 e 23 Maggio prossimo.

“La visione per l’Eurovision Song Contest 2015 è di costruire un ponte tra passato, presente e futuro. L’occhio è il simbolo di questo ponte, rispetto reciproco tra culture, paesi e persone” spiega Kathrin Zechner, direttrice dell’ÖRF.

La scenografia sarà costituita da 1 288 pilastri e misurerà 44 metri di larghezza, 14,3 metri di altezza e fino a 22 metri di profondità. I pilastri a LED saranno in grado di produrre una vasta gamma di effetti di luce, così come il pavimento del palco centrale di 11 metri di diametro. Sullo sfondo, a chiudere la cornice, ci sarà un altro grande schermo LED di 22 metri di larghezza e 8,5 metri di altezza.

Team-Scenografia-ESC-2015 - Florian Wieder (a sinistra), Kathrin Zechner, Al Gurdon e Kurt Pongratz (in basso a destra)

Florian Wieder, Kathrin Zechner, Al Gurdon und Kurt Pongratz (da sinistra a destra)

La scenografia ha riunito alcuni tra i migliori professionisti della creatività nel mondo con i due vincitori del Premio Prime Time Emmy, Florian Wieder (Produttore creativo e Designer), lo stesso uomo che ha disegnato la scenografia per l’Eurovision Song Contest 2011 di Düsseldorf ed Al Gurdon. Oltre a loro il Capo della Direzione Squadre e Produttore Kurt Pongratz.

Il Designer e Produttore creativo è Florian Wieder, un lighting designer di fama internazionale. “La sfida con l’Eurovision Song Contest è la dimensione di questa produzione. E non solo la dimensione fisica, ma anche le 39 nazioni partecipanti, da cui tutti si aspettano che le loro esibizioni in scena avvengano nel miglior modo possibile”, spiega.

Wieder ha progettato numerose produzioni musicali e televisive internazionali, tra cui 16 MTW Awards e due Eurovision Song Contest nel 2011 e 2012. Ha curato gli show di artisti come Beyoncé, Jennifer López e gli U2. Con il suo innovativo lavoro creativo è uno degli scenografi più ricercati al mondo.

Al Gurdon è uno dei lighting designer più famosi nel mondo ed ha curato grandi eventi come il Super Bowl, sfilate di moda per la Victoria ‘s Secret, American Idol ed anche delle edizioni 2009 e 2010 dell’Eurovision Song Contest.

Gurdon dice: “È uno spettacolo affascinante ed emozionante a cui lavorare. Quello che mi piace di più è che si devono produrre scenografie diverse, ma c’è un pò di tempo per farlo. L’emittente pubblica ospitante ci sta mettendo molta energia ed è molto soddisfacente dal punto di vista dell’illuminazione. La gente si aspetta che l’Eurovision Song Contest sia una produzione che indichi lo stato dell’arte, e la possibilità di creare proprio una cosa del genere è un ottimo lavoro.”

Per il suo lavoro alle Olimpiadi invernali di Sochi 2014 e per lo show di Madonna al Super Bowl è stato premiato con un Prime Time Emmy. Nel corso della sua carriera ha lavorato con artisti come Madonna, U2 e Robbie Williams. Al Gurdon e Florian Wieder vantano una collaborazione di lunga data con numerosi grandi eventi.

Il Regista e Specialista di eventi live Kurt Pongratz è il capo delle squadre di regia dell’Eurovision Song Contest 2015. Lui è responsabile per la progettazione creativa, della realizzazione del progetto e della messa in scena visiva degli spettacoli. 

“Per ciascun regista si tratta di una sfida enorme aiutare a dare vita al più grande evento di intrattenimento televisivo al mondo. Florian Wieder ed Al Gurdon sono tra i migliori nel loro campo, e sono molto contento che siano nella mia squadra. Il nostro obiettivo comune è quello di presentare ai 200 milioni di telespettatori un concorso spettacolare e affascinante dalla capitale della musica che è Vienna.” afferma Pongratz.

Vincitore dei Premi Grimme e Romy, Pongratz è stato responsabile, tra l’altro, di diversi programmi televisivi, da diversi anni cura i programmi di spicco dell’emittente austriaca ÖRF quali Star Mania, Heroes Of Tomorrow, The Big Chance e Ballando con le stelle e responsabile di importanti spettacoli televisivi internazionali.