ESC 2018 – San Marino: SMRTV riceve più di 250 brani da 60 paesi – Aggiornato

Logo1x360-640x546

L’emittente pubblica sammarinese San Marino RTV in collaborazione con la società londinese 1in360 che è alla ricerca di un talento sammarinese o internazionale che possa rappresentare il San Marino alla 63ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la prima volta in assoluto in Portogallo, presso la MEO Arena (rinominata con il nome di ‘Altice Arena’) della città di Lisbona l’8, il 10 e il 12 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Salvador Sobral con “Amar pelos dois” (Loving for both of us), ha reso noto qualche minuto fa che fino ad oggi sono arrivati più di 250 brani da 60 paesi.

Quest’anno San Marino RTV ha deciso di selezionare il rappresentante Sammarinese allo Eurovision Song Contest 2018 attraverso il web: “l’internet candidate”.

Il mese scorso San Marino e SMRTV hanno aperto un invito a artisti e compositori a presentare le proprie domande nella ricerca per trovare l’atto e la voce di Eurovision Sammarinese 2018 attraverso una selezione digitale online.

Da allora sono state ricevute più di 250 brani da 60 paesi. I candidati sono sia esordienti che artisti in carriera e la musica inviata spazia tra i generi più vari. 

Dato che la scadenza ultima per inviare i video al sito http://www.1in360.com rimane aperta fino al 30 novembre 2017, il numero di presentazioni dovrebbe aumentare ulteriormente.

Tutti i brani con video saranno pubblicati sul sito www.1in360.com e su YouTube da oggi e per i prossimi giorni. Dato l’elevato volume di materiale ricevuto, i soli file audio non saranno pubblicati ma verrà chiesto ai loro autori di re-inviare le loro canzoni provviste di videoclip. Il pubblico potrà commentare, mettere like e condividere le performance sui social media.

All’inizio di Dicembre 2017, i nomi dei 10 finalisti saranno resi noti, 3 delle quali potranno essere Wildcard scelte dall’emittente pubblica. Ma oggi, è stato annunciato che una delle Wildcard  sarà scelta dai fan club eurovisivi. Le regole relative alle wild card sono disponibili su sanmarinortv.sm e www.1in360.com.

Tra gennaio e febbraio 2018, i 10 candidati finalisti parteciperanno al Talent Show televisivo di 7 puntate in onda su web (www.sanmarinortv.sm) e satellite sul canale 520 di Sky. I programmi saranno in parte registrati e trasmessi con la tecnologia di realtà virtuale a 360 gradi.

In ogni show, i qualificati saranno scelti da un mix di televoto e voto della giuria. I giurati saranno selezionati dall’industria musicale e tra gli ex partecipanti all’Eurovision. 

Le canzoni eurovisive per i 3 finalisti verranno scelte dalla giuria e messe al giudizio del televoto. 

Il cantante e canzone vincitori saranno nominato rappresentante ufficiale di San Marino a Lisbona, che verrà scelto anche da un mix di televoto e giurie. Il vincitore vincerà anche un contratto discografico offerto dalla 1 in 360 Ltd.

 Il regolamento e tutte le informazioni a questo link.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco alcuni dei cantanti che hanno presentano un brano per l’internet candidate di Sanmarino RTV: Sanmarino RTV: Conny Cuordoro (Switzerland), Patricia Abanades (Spain), Pierpaolo Tieri (Italy), Greco Iulia (Romania), Aurora Lecis (San Marino), Tony Olsen (Denmark), Gabriel Greenwood (United States), Mac Zavadsky (Poland), Jenifer Brening (Germany), William and Deban (United Kingdom), Carlos Morell (Argentina), Elisa Castells (Italy), Stavros Pilichos (Greece), Storm3 (Netherlands), Waldo Greeff (South Africa), Andrew Simon (Austria), Neoclubber (Russia), Luisana Fanciulli (Italy), Carmen Daniela (Afghanistan), Marli Le Grange (South Africa), Yentl-Maxime Haveman (The Netherlands), Sharon Rachman (Israel), Apostolis Gotovas (Greece), Gianluigi Colucci (Italy), Lydia Q (Spain), Robert Urban (Poland), Tobi Jooste (South Africa), Anton Chernichenko (Belarus), Gail Attard (Malta), Magda Garcia (Guatemala), Mark Anthony Bartolo (Malta), Camilla Dentale (Italy), NEA! (Germany), Mahan Moin (Sweden), Altun Zeynalov (Azerbaijan), Carlos Nóbrega (Portugal), Ani Lozanova (Bulgaria), Mercedes Barreto (United States), Jhenie Thimot (Haiti), Shy Polka (Israel), Em Appelgren (Sweden), Nico Wolf (Germany), JU NE (The Netherlands), Dan Barroso (Spain), Dan Jasone (Ukraine), Denise Faro (Italy), Italove (Sweden), Alicia Nurho (Spain), Altun Zeynalov (Azerbaijan), Kuba Jasiecki (Sweden), ADAM (South Africa), Clinton Paul (Malta), Steven Sterling (South Africa), Tinashe Makura (Zimbabwe), Lyndsay Pace (Malta), Malcolm Pisani (Malta), Kristiana Bumbiere (Latvia), Grey Wiese (Germany), Ángel Smith (Spain), Mimis Levandes (Greece), Andrea Testone (Italy), Holly Rutherford (United Kingdom), Milan Clemens (Germany), Angelika Pushnova (Belarus), Johny Kozloski (Poland), Nadya Karpova (Ukraine), Lyosha Dontsov (Ukraine), Ángel Ruiz (Spain), Victor Monteiro (Brazil), Veronica Hattier (United States), Yana Gloushak (Russia), Tiago Braga (Portugal), brian left (Spain), Aksel Mork (Norway), Nicoletta Battaglion (Italy), Judah Gavra (Israel), Valentino Di Cursi (Germany), GLORIA ZACCARIA (Italy), Sandy C (Moldova), Osvaldo Supino (Italy), Sada Vidoo (Denmark), Ozzy Lino (Malta), Krystian Hałat (Poland), Sasha Bognibov (Moldova), Mateusz Sulewski (Poland), Sasha Bognibov (Moldova), Fotis Barlakas (Greece), Ewan James Armstrong (United Kingdom), Ben Woodward (United Kingdom), Sona Dunoyan (Armenia), Augusto Piccini (Argentina), Gian-Luca Martino (Germany), Kalin Kalchev (Bulgaria), Tiago Ribeiro da Costa (Portugal), cloud 2 (Italy), Coelho Fabrice (France), Iván Martín (Spain), Maria Cassar (Malta), Jessica Krüger (Germany), Gina Bafile (Australia), Angela Madonia (Italy), Dan Barroso (Spain), Silvia Vicinelli (Italy), Harris Ljumanovic (Bosnia and Herzegovina), Anna Puchkova (Belarus), Eloy Ortiz (Spain), Stefan Leibham (Germany), Hanna Shedo (Czech Republic), Slava Gordeev (Russia), Melissa Perilli (Germany), Elvira Michieva (Germany), Elvin Novruzov (Azerbaijan), Jordan Davis (United States), Rafal Durawa (Poland), Alexandros Giannousis (Greece), Safael Mishi (Azerbaijan), Alejandro IBÁZAR (Spain), Lara Younes (Spain), Julio Hernandez Gomez (Spain), Victoria Sciberras (Malta), Tahmina Niyazova (Tajikistan), Michael Downing (United States), Veronika Iľková (Slovakia), Nare Gevorgyan (Armenia), Berget Lewis (The Netherlands), Aidan Martin (United Kingdom), Sergey Sysuev (Ukraine), Vasilije Ojdanić (Montenegro), Charles Capitulo (United States), Odessa Green (Malta), Egine Grigoryan (Armenia), LayZ (Croatia), Ciubotaru CornEL Ionut (Romania), Chloe Strachan (United Kingdom), HIlary Smile (Italy), Dario & Grecia Bezzina (Malta), Arianna Cappelletto (Italy), Davinia Cuevas (Spain), Sam Wood (United Kingdom), Stiffano (France), Isabelle Larm (Germany), Ricky Ferreira (Portugal), Gülçin Ergül (Turkey), Alexandra Hasianta (Indonesia), Hans Jörg Gugl (Austria), Liam Pooley (United Kingdom), Victoria Pederssen (Norway), The OTP (Spain), Emir Mert (Turkey), Suren Poghosyan (Armenia), John Bane (Serbia), LeNuAria Band (Italy), David Vardanov (Armenia), Isabelle Larm (Germany), Jean-Francois Cornillon (France), Dionisis Kostis (Greece), Paulo Filipe (Canada), Andi Taranik (Belarus), Alfred Escan (Spain), Jingru Quah (Singapore), André van Wyngaardt (South Africa), Margaret Jamroży (Poland), Martha Mateo (Spain), Maxine Swaby (United Kingdom), Beatriz Pereira (Portugal), Crisan Giorgiana (Romania), Marco Antonio Gaitano (Spain), Dario Mifsud Bonnici (Malta), Victoria Watts (United States), Ewimbong Lesline (Cameroon), Dianaerika Lettieri (Italy), Sara de Blue (Austria), George Brett (United Kingdom), Michele di Iuloui (Italy), Bjorn Rosier (Belgium), Rafi Udin (Sweden), Dan Muscat (Malta), Amarda Calamarda (Spain), Anna Schubert (Austria), Reindensa (Spain), Fabio Musetti (Italy), Jorge Tobarra (Spain), Ana War (Spain), Vasilije Ojdanić (Montenegro), Vasilije Ojdanić (Montenegro), Alim Yakubov (Ukraine), Carlos Martin (Spain), Vasilije Ojdanić (Montenegro), Ending Sequence (Spain), Jacky Sieras (Germany), G-Bros (Serbia), Bogdan Ilic (Serbia), Geørgia (Spain), S.M.E.K. (United Kingdom), Sylvia Martens (Germany), Jenifer Brening (Germany), Colé van Dais (South Africa), Monika Ivkić (Bosnia and Herzegovina), Ana Maria Ganarul Pérez (Spain), Vell Baria (Philippines), Harold Taylor (Guatemala), Panagiotis Mademlis (Greece), Luke Smith (United Kingdom), Dragan Kekić (Bosnia and Herzegovina), Sean Sieczka (United States), Adrian Trif (Sweden), Artem Chukanov (Russia), Diego Quintanilla (Spain), Jill Svensson (Sweden), Brandon Come (United Kingdom), Nerea Martin (Spain), Raylan Arbizu (Spain), Peter Konrad (Canada), Ole Gustav Johnsen (Norway), Milo Lombardi (Italy), Sebastian Schmidt (Germany), Brian Dawson (Ireland), Davide Greco (Italy), Alejandro Restrepo (Colombia), Cherry Fung (China), Ones Antoine (Haiti), Mark Brathwaite (Canada), Patrice Lee (United States), Hailey Rowe (United States), Jonas Hedqvist (Sweden), Francis Demesi (Kenya), Sabrina Stern (Germany), Eddy Berthy (France), Eric Sell (Germany/Namibia), Gilda O’Casla (Philippines), Yury Zelenin (Russia), Tasha Odi (Belarus), Sarah Nanret (Ireland), Francesco Mussoni (Italy), Nikita Volkov (Spain), Daniel Ott (Germany), Anastasios Evangelos Makridis (Greece), Romeo Lewis (United Kingdom), Nadia Bezborodova (Russia), Romeo Lewis (United Kingdom), Nadia Bezborodova (Russia), Dado Topić (Croatia), Ben Rayzman (Israel), Janet Buterus Saroka (Belarus), Christian Flachowsky (Germany), Gunhild-Malena Oma (Norway), Egor Luts (Russia), Erik Leuthäuser (Germany), Ignatius Farray (Spain), Kyriakos Proxenos (Greece), Fredrik Lindholm (Sweden), Anika Liekefett (Germany), Ylva & Linda Persson (Sweden), Alessandro Iannone (Italy), Sofya Angel-Barokko (Russia), Jan Vehar (Slovenia), Jennie Evpak (Russia), Jennifer Ellström (Sweden), Julia Traser (Italy), Justin Utley (United States), Kurt Anthony (Malta), Christian Reisinger (Austria), Maik Rodriguez (Spain), Gabor Keller (Hungary), Marc Iglesias (Spain), Mili Soli (Iran), Stanislav Gutnik (Russia), Pablo Couto (Spain), Alberto Martinez (Spain), Purple Life Band (Iran), Darragh Reck (Ireland), Rob Castellanos (Colombia), Rui Antunes (Portugal), Alexis Fernandes (Portugal), Benjamin Coveliers (Belgium), Pasqualino Alberto Leone (Italy), Jacquelyn Szewczyk (United States), María Ólafsdóttir (Iceland), Marijo Jurenić (Croatia), Peris Lagios (Greece), Manuel Barreiro (Germany), Stevie Bankster (Australia), Beatboxerfii (Austria), Laura Kamhuber (Austria), Halilcan Aytan (Turkey), Marco Almazan (Mexico), Graciela Rodriguez (Spain), Abiodun Egunjobi (Nigeria), Alen Žabo (Bosnia and Herzegovina), Andy Spreng (United States), Ben Robertson (United Kingdom), Syuzanna Melqonyan (Armenia), Catman Cohen (Canada), Heidi Gallacher (Switzerland), Hernan Madison (Spain), Matthew Tan (Singapore), Paulo Contreiras (Portugal), Sharon Ilyaguev (Israel), Stevan Shtepan (Serbia), Yola Dinis (Portugal), Zoe Webb (United States), Ahmad Remmo (Lebanon), Allana Smith (Australia), Cassa Tompa (United Kingdom), Chris Hibbert (United Kingdom), Elizaveta Zvorygina (Russia), Glenys Vargas (Italy), Jorja Bromley (Australia), Kevin Bimpson (United Kingdom), Luke Smith (United Kingdom), Melissa James (Australia), Melissa Wroe (United Kingdom), Miss Bliss (Austria), Paris Munro (United Kingdom), Nicholas Bykov (United States), Joena Steyaert (Belgium), Angelo Sarda (Italy), Marianne Vedder (The Netherlands), Akman Stone (Latvia), Jonah Neuser (Luxembourg), Christian Heath (South Africa), Emanuel Dreher (Germany), Clara Cabrera (Spain), Daniel Slater (United Kingdom), Denise Lopez (Sweden), Anna Hilbert (Germany), Davide Moscato (Italy), Salva Carbonell Martorell (Spain), Josema SanDez (Spain), Julian Lesiński (Poland), Justinas Stanislovaitis (Lithuania), Mariette Larina (Russia), Ray Isaac (Australia), Glenys Vargas & Kevin Ettienne (Italy), Luis DH (Spain), Maria Madalena Röder (Germany), Martin Månsson (Sweden), Sean O’Hara (United States), Lewis Sheridan (United Kingdom), Giulio Capuani (Italy), Mos B (Sierra Leone), Rick Jurthe (Germany), Ren Robles (Philippines), Selina Ebert (Germany), Chris Beer (Austria), Pierre Hondemarck (France), Calli Abisognio (United States), Volker Schirmbeck (Germany), Cristian Goaie (Romania), Olivier Kaye (Belgium).

Nell’elenco alcuni sono volti noti. Tra questi spuntano Dado Topić, che ha rappresentato la Croazia all’Eurovision Song Contest 2017 insieme alla band Dragonfly con il brano “Vjerujem U Ljubav” (I Believe in Love) e María Ólafs (María Ólafsdóttir), che ha rappresentato l’Islanda all’ Eurovision Song Contest 2015 con il brano  “Unbroken” (Lítil skref, Small steps). Altri artisti noti sono Yola Dinis (finalista del Festival da Canção 2015), Laura Kamhuber (Wildcard della selezione nazionale austriaca Wer singt für Österreich 2016), Jill Svensson (partecipante al Talang 2010, versione svedese del Got Talent), Ylva & Linda Persson, Tasha Odi (partecipanti a tantissime selezione nazionali bielorusse) e Sabrina Stern (cantante schlagerpop).

San Marino è stato rappresentato nella scorsa edizione tenutasi a Kyiv della cantante sammarinese Valentina Monetta e del cantante statunitense Jimmie Wilson e il brano “Spirit Of The Night” (scelti internamente), nuovamente in lingua inglese. La canzone è stata scritta da Ralph Siegel, Jutta Staudenmayer e Steven Barnacle. Durante la seconda Semi-Finale, il duo si piazza all’ultimo posto con un solo punto, causando il peggior risultato dello stato del Paese. 

Il Paese ha partecipato sette volte all’Eurovision Song Contest, nel 2008 e stabilmente, nel 2011, nel 2012, nel 2013, nel 2014 (con una finale conquistata), nel 2015 e nel 2016.

Nel 2008 è stato organizzato una selezione interna per la prima partecipazione all’ESC, e a esso aderiscono un centinaio di canzoni ed un’apposita giuria, presieduta da Little Tony (e in seguito guidata dal musicista Vince Tempera), dopo aver ridotto il lotto di aspiranti a 15 la scelta è stata il brano dal titolo “Complice” del gruppo Miodio (composto da 2 sammarinesi e 3 italiani). Quest’ultimi si sono esibiti nella semifinale del 20 Maggio a Belgrado ma rimanendo fuori dalla finale. San Marino Rtv ha assegnato i voti tramite una giuria interna, senza ricorrere al televoto per problemi tecnici.

Nel 2009 e nel 2010 non ha partecipato a causa di problemi economici. Nel 2011 invece ha preso parte, ed è stata rappresentata dalla bolognese di origine eritrea Senit, che è stata scelta da una commissione interna guidata dal Direttore Carmen La Sorella, col motivo “Stand By”, il quale sconta la freddezza del televoto che controbilancia la buona valutazione delle giurie, e non arriva in finale (16° su 19).

Nel 2012 torna in gara. La canzone originariamente scelta per Valentina Monetta (artista scelta per la rappresentazione il paese), ovvero “Facebook Uh, Oh, Oh (A Satirical Song)” è stata rifiutata dall’EBU-UER per via dei contenuti pubblicitari che richiamavano chiaramente il noto social network. Quindi rielaborato il testo del brano, eliminando i riferimenti al nome, ripresentandolo con un nuovo titolo: “The Social Network Song (OH OH – Uh – OH OH)”. Il brano non riesce a qualificarsi per la finale, ma, con il suo 14º posto in semifinale, raggiunge la posizione più alta dall’entrata in gara del paese.

Nel 2013, San Marino fa il bis con Valentina Monetta al festival e presenta il brano “Crisalide (Vola)”, sempre degli stessi autori del brano dell’anno precedente e cantata in italiano, che non riesce a raggiungere la Finale, finendo solo 11° con 47 punti, miglior risultato per il paese.

L’anno dopo, a Copenhagen, la triade Monetta-Siegel-Balestri si ripropone con il brano “Maybe (Forse)”, che ha fatto entrare alla cantante nella storia del concorso: è infatti solo la quarta artista ad avervi preso parte tre volte di fila: prima di lei: Lys Assia (1956-1958), Corry Brokken (1956-1958) e Udo Jürgens (1964-1966) – e tutti i tre hanno vinto il concorso, e questa volta arriva un risultato storico per il Paese dopo le delusioni degli ultimi anni, la qualificazione in Finale, chiusa al 24º posto. Da ricordare che nessun microstato era mai riuscito ad approdare alla finale eurovisiva dall’introduzione delle serate eliminatorie.

Per l’edizione del 2015 a Vienna, hanno scelto due giovani artisti reduci dallo Junior Eurovision Song Contest: il italiano Michele Perniola (2013) e la sammarinese Anita Simoncini (parte di The Peppermints nel 2014). Il brano scelto, di nuovo firmato da Siegel, è in lingua inglese e arrivano penultimi in semifinale.

La scelta per il 2016 è il cantante turco Serhat, che chiude al 12º posto in semifinale con la versione disco di “I didn’t know”.

San Marino Rtv ha sempre trasmesso l’ESC nella sua integralità (compresa la semifinale in cui non aveva diritto di voto), anche via radio e internet, e sul satellite dal 2013, e nel 2014, oltre al commento di Lia Fiorio e Gigi Restivo riservato alla TV, ha anche fornito il commento in inglese sul suo sito internet, da parte di John Kennedy O’Connor e Jamarie Milkovic collegati da Copenhagen, l’anno dopo ha invece fornito la seconda Semi-Finale in tale modalità. Lo storico britannico collabora con la tv del paese dal 2012 fornendo le sue recensioni sui partecipanti.