ESC 2019 – Francia: Il 12 Gennaio al via a Destination Eurovision 2019

48407848_2045650225726180_114654744672206848_n.jpg

L’emittente pubblica francese  France 2 ha reso noto oggi le date in cui si svolgerà Destination Eurovision 2019, la selezione nazionale francesa per selezionare il loro candidato alla 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) il 14, 16 e 18 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”.

Destination Eurovision 2019, sará composta da due Semifinali, che si terranno rispettivamente il 12 e il 19 Gennaio 2019 alle ore 21:00 CET ed una Grand Final trasmesse in diretta il 26 Gennaio 2019 alle ore 21:00 CET. La scelta dei Finalisti sarà decisa da France 2, da ITV Studios France (produttore dello spettacolo) e della delegazione francese per l’Eurovision Song Contest guidata dal capo delegazione Steven Clerima, che sostituisce a Edoardo Grassi. Il cantante canadese di origine francese Garou, pseudonimo di Pierre Garand, condurrà per la seconda volta la selezione nazionale che si terrà nel mese di gennaio del prossimo anno.

Un totale di 18 brani/interpreti fra le candidature (oltre 1500 canzoni, di seguito ridotte a 60 e poi a 18) pervenute prenderanno parte alla selezione nazionale divisi tra due Semifinali di 9 canzoni e 4 brani/interpreti da ogni Semifinale accederanno alla Finale. Gli spettacoli delle due Semifinali saranno live condotti per secondo anno consecutivo da Garou  e i risultati saranno decisi da una giuria di esperti internazionali (50%) e il televoto del pubblico da casa (50%), mentre la Finale sarà trasmessa in diretta ed una combinazione di voto tra una giuria di esperti internazionali (50%) composta da 20 nazioni diverse e il televoto del pubblico da casa (50%) deciderà il vincitore della selezione nazionale e rappresentante francese all’Eurovision Song Contest 2019.

Quest’anno, tuttavia, la giuria di esperti francese composta da Christophe WillemAndré Manoukian e VITAA, analizzerà e condividerà i loro sentimenti riguardo alle voci in corsa ma non voterà. I loro commenti guideranno gli spettatori che saranno in grado di votare dall’inizio della preselezione, così come potrà votare anche durante le Semifinali. I loro voti saranno uguali a quelli della giuria internazionale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In ogni semifinale si esibiranno 9 artisti, di cui 4 si qualificheranno alla Finale, composta da 8 artisti. Insieme al Televoto del pubblico, le canzoni saranno valutate anche da una giuria internazionlae di 5 membri diversi in ogni Semifinale e di 10 membri diversi nella Final (quindi in totale, saranno coinvolte 20 giurie di 20 paesi diversi).

Ecco i 18 artisti in gara per aggiudicarsi l’unico posto disponibile che consentirà di rappresentare la Francia a Tel Aviv:

  1. Florina (Florina Pérez) – “In the Shadow” (Manon Romiti, Silvio Lisbonne, Pierre-Laurent Faure, Adrien Levron – Manon Romiti)
  2. Aysat – “Comme une grande” (Like A Grown-up) (Aysat, Mohamed Zayana – Aysat)
  3. Ugo (Ugo Benterfa) – “Ce qui me blesse” (What Hurts Me) (Ugo Benterfa – Ugo Benterfa, Vicken Sayrin)
  4. Chimène Badi – “Là-Haut” (Up There) (Yseult, Yacine Azeggagh, Corson, Boban Apostalov – Yseult, Yacine Azeggagh, Corson)
  5. Sylvàn Areg (Silvàn Areg) – “Le petit Nicolas” (Litte Nicholas) (Caz B, Mamadou Niakate, Erick Ness – Caz B, Mamadou Niakate, Erick Ness)
  6. Gabriella (Gabrielle Laberge) – “On cherche encore (Never Get Enough)” (We’re still searching (Never Get Enough)) (Gabriella Laberge, Christian Sbrocca, Richard Turcotte, Zender Howard Scott – Gabriella Laberge, Christian Sbrocca, Richard Turcotte)
  7. Doutson (Mamadou Niakate) –Sois un bon fils (Be A Good Son) (Mamadou Niakate, Jean-Pascal Anziani, Ryad Bouchami, Caz B – Mamadou Niakate, Jean-Pascal Anziani, Ryad Bouchami, Caz B)
  8. Seemone (Léa Simoncini) – “Tous les deux” (The Both Of Us) (Fabrice Mantegna, Alexandre, Mazarguilt, Léa Simoncini – Fabrice Mantegna, Alexandre, Mazarguilt, Léa Simoncini)
  9. The Divaz (Amalya Delepierre-Zemmour Sofia Mountassir and Stacey King) – “La voix d’Aretha” (Aretha’s Voice) (Yacine Azeggagh, Marielle Hervé – Yacine Azeggagh, Marielle Hervé)
  10. Emmanuel Moire – “La Promesse” (The Promise) (Emmanuel Moire – Emmanuel Moire)
  11. Tracy De Sá – “Por aquì” (Around here) (Tiery-F – Tracy De Sà)
  12. Battista Acquaviva – “Passio” (Passion) (Florent Bidouyend, Théodore Eristoff – Battista Acquaviva)
  13. Lautner (Sacha et Axel) –J’ai pas le temps” (I Don’t Have The Time) (John Mamann, Johnny Goldstein, Koby Hass – John Mamann, Sophie Tapie)
  14. PhilipElise (Élise Philip) – “Madame la Paix” (Madam Peace) (Elise Philip, Guillaume Soulan – Elise Philip)
  15. Bilal Hassani – “Roi” (King) (Bilal Hassani, Madame Monsieur, Medeline – Bilal Hassani, Madame Monsieur)
  16. MAZY (Julie Mazi) – “Oulala” (Julie Mazy -Julie Mazy)
  17. Noémie (Noémie Belanger) –Ma petite famille” (My Little Family) (Cehashi – Noémie, Youssoupha)
  18. Naestro (Næstro, Nabil Rachdi) – “Le Brasier” (The Blaze) (Mark Hekic, Alexandra Maquet, Thierry Leteurtre – Mark Hekic, Alexandra Maquet)

La Francia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Lisbona dal duo musicale elettropop francese Madame Monsieur e il suo brano “Mercy” (scelti attraverso, Destination Eurovision 2018, il nuovo format per la ricerca del rappresentante francese all’Eurovision Song Contest). Il brano scritto dai componenti del duo Émilie Satt, Jean-Karl Lucas, è stato pubblicato il 20 gennaio 2018 su etichette dicografiche Low Wood e Play Two. Si sono esibiti nella seconda semifinale riuscendo ad accedere alla serata finale, insieme ad altri 7 aspiranti rappresentanti. Nella serata finale del programma vengono proclamati vincitori del programma. Questo gli concede il diritto di rappresentare la Francia all’Eurovision Song Contest 2018, a Lisbona. Facendo, la Francia, parte dei Big Five, il duo si è esibito direttamente nella serata finale della manifestazione, tenutasi il 12 maggio 2018, classificandosi al 13º posto con 173 punti.

Il Paese ha partecipato a quasi tutte le edizioni dell’Eurovision Song Contest (61 partecipazioni), tranne due volte: nel 1974 (si ritirò a causa del lutto nazionale proclamato per la morte del Presidente Georges Pompidou nella settimana del concorso. Se la francia avesse partecipato, sarebbe stata rappresentata da Dani con la canzone “La vie à vingt-cinq ans”) e nel 1982 (TF1 ha rifiutato di partecipare). Ha ospitato il concorso tre volte: Cannes (nel 1959 e nel 1961) e Parigi (nel 1978).

La Francia è uno dei Paesi di maggior successo nel concorso, ha vinto il concorso cinque volte (nel 1958 con il brano “Dors, mon amour” (Sleep, My Love) di André Claveau; nel 1960 con la canzone “Tom Pillibi” di Jacqueline Boyer, nel 1962 col brano “Un Premier Amour” (A First Love) di Isabelle Aubret; nel 1962 con la canzone “Un jour, un enfant” (A Day, a Child) di  Frida Boccara e nel 1977 con il brano “L’oiseau et l’enfant” (The Bird and the Child) di Marie Myriam), arrivando alla secondo posto quattro volte e terzo sette volte.

Il Paese fa parte dei Big Five (assieme a Spagna, Germania, Regno Unito ed Italia) e, nonostante i pessimi risultati degli ultimi anni, accede di diritto alla serata Finale. Dal 1998, quando il televoto è stato introdotto la Francia si è classificata negli ultimi 10 posti in Finale: 18° nel 2003 e nel 2008, 19° nel 1999, 22° nel 2006, 2007 e nel 2012, 23° nel 2000, 2005 e nel 2013, 24° nel 1998 e 26° nel 2014. Inoltre non è riuscita a raggiungere la Top ten in undici delle ultime quattordici edizioni, raggiunta solo 3 volte: con “Je n’ai que mon âme” (All I Have is My Soul) di Natasha St-Pier al 4° posto nel 2001, con “Il faut du temps (je me battrai pour ça)” (It takes time (I will fight for that)) di Sandrine François al 5° posto nel 2002 e con “Et s’il fallait le faire” (And if it had to be done) di Patricia Kaas 8° posto nel 2009.

Nel 1999, France 3 dovette trasmettere il festival perché France 2 mandava in onda una partita di rugby; da allora il canale pubblico regionale francese ha sempre trasmesso l’evento con risultati alterni (es. un misero 10% nel 2007). Nel 2009, la Francia torna a piazzarsi tra i primi 10 grazie a una delle sue cantanti più famose e apprezzate, Patricia Kaas, e l’anno dopo finisce 12º. Dal 2005 al 2010, la semifinale di competenza è stata trasmessa da France 4, in seguito è stata portata su France Ô, mentre dal 2016 sono entrambe trasmesse da France 4.