ESC 2021 – Moldova: Natalia Gordienko confermata per l’Eurovision Song Contest 2021 – Aggiornato

L’emittente pubblica moldava TRM ha invitato alla cantante e ballerina moldava con origini ucraine Natalia Gordienko a rappresentare la Moldavia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021 che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021.

Natalia Gordienko ha svelato la notizia tramite la sua biografia ufficiale sull’account Instagramt dove ha scritto di essere la rappresentante moldava all’Eurovision Song Contest 2021. Anche se la notizia non è ancora ufficiale, in quanto ancora TRM non ha rilasciato alcun comunicato stampa.

Così la Moldavia si unisce all’elenco dei paesi che finora hanno confermato la loro intenzione di partecipare all’Eurovision Song Contest 2021 e hanno riconfermato i loro rappresentanti dell’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest a prendere parte  nuovamente alla competizione nel 2021.

Natalia Gordienko a partecipato all’Eurovision Song Contest 2006 come rappresentante della Moldavia insieme ad Arsenium e Connect-R, presentando il brano “Loca”. Avrebbe dovuto rappresentare nuovamente il suo paese all’edizione del 2020 con il brano “Prison”, evento poi cancellato a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti.

Nel 2020, la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020 avrebbe dovuto svolgersi presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam nei Paesi Bassi, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente, il 12, 14 e 16 maggio 2020; tuttavia, la pandemia di COVID-19 del 2019-2020, comunemente indicata come epidemia di Coronavirus in corso non ha permesso il regolare svolgimento della manifestazione, per la quale si è reso necessario, per la prima volta nella sua storia, un annullamento.

Aggiornamento – Inoltre, è stato reso noto dal sito Eurovision Fun, che il brano dance che Natalia Gordienko porterà all’Eurovision Song Contest 2021 sarà scritto e prodotto dal Dream Team (Dimitris Kontopoulos / Δημήτρης Κοντόπουλος e Philipp Kirkorov / Филипп Киркоров) e alla regia sul palco di Fokas Evangelinos / Φωκά Ευαγγελινού. Stando a quanto riportato sempre del sito Eurovision Fun il Dream Team sarebbe già al lavoro per preparare qualcosa che si adatte perfettamente alla cantante. A setembre Gordienko dovrebbe volare ad Atene per realizzare la prima registrazione del brano ed entro la fine di gennaio verrà pubblicato il videoclip completo della partecipazione.

La Moldavia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dalla cantante moldava Anna Odobescu con il suo brano “Stay” (Rămâi), scritto e composto da Georgios Kalpakidis, Thomas Reil, Jeppe Reil e Maria Broberg e pubblicato il 1º febbraio 2019. Entrambi sono stati scelti attraverso la selezione nazionale “O melodie pentru Europa” 2019, il processo di selezione moldavo per l’Eurovision Song Contest. All’Eurovision Song Contest 2019 di Tel Aviv si è esibita nella seconda semifinale del 16 maggio, ma non si è qualificata per la finale, piazzandosi 12ª su 18 partecipanti con 85 punti totalizzati, di cui 27 dal televoto e 58 dalle giurie. È risultata la più votata sia dal pubblico che dai giurati della Romania.

Il Paese ha partecipato all’Eurovision Song Contest quattordici volte (10 Finali) senza mai vincere, debuttando nel 2005, non appena l’emittente pubblica moldava, la TRM, è entrata nell’EBU-UER. Il debutto è stato premiato con un sesto posto nella classifica finale con il brano “Bunica Bate Toba” (Grandmamma Beats the Drum) di Zdob şi Zdub. Si è fermata in semifinale nel 2008, nel 2014, nel 2015 e nel 2016.

Ad oggi il miglior risultato è stato ottenuto dai SunStroke Project, tra cui il sassofonista Sergey Stepanov (chiamato su internet “Epic Sax Guy”), con un terzo posto nel 2017.

Da ricordare che iI 18 marzo 2020 l’EBU-UER ha annunciato la cancellazione dell’edizione 2020 a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina e l’Europa. Successivamente è stato annunciato che la manifestazione verrà riorganizzata nel maggio 2021 e sono in corso discussioni con le emittenti olandesi NPO, NOS, AVROTROS, incaricate di organizzare la precedente edizione, e la città di Rotterdam sulla riorganizzazione dell’evento nella stessa città o meno.

Il 16 maggio 2020, durante la trasmissione dello show ′Eurovision: Europe Shine a Light‘, è stato confermato che la città Rotterdam avrebbe ospitato l’evento.

A seguito della cancellazione l’EBU-UER ha valutato la possibilità di consentire ai brani selezionati di competere nel 2021; tuttavia, il 20 marzo 2020, è stato confermato dal Gruppo di Referenza che, in conformità al Regolamento, ciò non sarebbe avvenuto, lasciando però la possibilità alle singole emittenti di selezionare nuovamente i rappresentanti annunciati per il 2020, purché partecipino con brani differenti rispetto a quelli in concorso nell’edizione cancellata.

Il 20 gennaio 2020 l’EBU-UER ha annunciato che Martin Österdahl sarebbe subentrato a Jon Ola Sand come nuovo supervisore esecutivo della manifestazione a partire dal 2021. Prima dell’incarico, Österdahl è stato il produttore esecutivo dell’Eurovision Song Contest 2013 e dell’edizione del 2016, ed è stato membro del gruppo di referenza della manifestazione tra il 2012 e il 2018.

Il 16 maggio 2020 l’EBU-UER e AVROTROS hanno confermato che lo slogan ufficiale dell’evento resterà ′Open Up′, il medesimo pianificato per l’edizione annullata.

Il 18 giugno 2020 l’EBU-UER ha comunicato che avrebbe approvato, solo per quest’edizione, l’utilizzo di voci pre-registrate durante l’esibizione. L’uso delle voci sarà del tutto facoltativo, infatti ogni delegazione avrà comunque la possibilità di utilizzare dei coristi, sia sul palco che fuori. Inoltre sarà consentito anche l’utilizzo di una combinazione di voci dal vivo e registrate. Tutte le voci principali che eseguono la canzone sul palcoscenico, compreso un eventuale uso del lead dub, dovranno comunque essere eseguite obbligatoriamente dal vivo sul palco all’interno dell’arena. Questa scelta è stata scaturita per offrire alle nazioni partecipanti la possibilità di viaggiare con delegazioni più piccole, oltre che ad evitare la cancellazione di edizioni future della manifestazione.

Come abbiamo anticipato il cast dell’Eurovision Song Contest 2021, in programma alla Ahoy Arena di Rotterdam il 18, 20 e 22 maggio 2021, inizia a prendere forma. Dopo la cancellazione dell’Eurovision Song Contest 2020, a causa della pandemia da COVID-19, alcuni paesi hanno confermato gli artisti che avrebbero dovuto partecipare all’edizione 2020, altri invece hanno confermato il concorso di selezione nazionale. 

Le linee guida, dettate dall’EBU-UER, lasciano alle varie emittenti pubbliche la possibilità di scegliere gli stessi artisti che avrebbero dovuto partecipare all’edizione 2020, purché partecipino con brani differenti rispetto a quelli in concorso nell’edizione cancellata.

Questi sono ad oggi i 19 artisti che ci saranno sul palco dell’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, nel 2021:

  • Australia – Montaigne. Scelta interna (Selezione nazionale: Eurovision – Australia Decides – Gold Coast 2020, 8 febbraio 2020), cantante riconfermata il 2 Aprile 2020.
  • Austria – Vincent Bueno (Selezione interna: cantante e brano annunciati il 12 dicembre 2019). Scelta interna, cantante riconfermato il 26 Marzo 2020.
  • Azerbaigian – Efendi (Selezione interna: cantante annunciata il 28 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 20 Marzo 2020.
  • Belgio – Hooverphonic (Selezione interna: gruppo annunciato il 1º ottobre 2019). Scelta interna, gruppo riconfermato il 20 Marzo 2020.
  • Bulgaria – VICTORIA (Selezione interna: cantante annunciata il 25 novembre 2019). Scelta interna, cantante riconfermata il  21 Marzo 2020.
  • Repubblica Ceca – Benny Cristo (Selezione nazionale: Eurovision Song CZ 2020, 3 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermato il 13 Maggio 2020.
  • Georgia – Tornike Kipiani (Selezione nazionale: საქართველოს ვარსკვლავი • Pop Idol Georgia 2, 31 dicembre 2019 per l’artista). Scelta interna, cantante riconfermato il 21 Marzo 2020.
  • Grecia – Stefania (Selezione interna: cantante annunciata il 3 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 18 Marzo 2020.
  • Israele – Eden Alene (Selezione nazionale: HaKokhav HaBa L’Eurovizion 2020 / ישראל באירוויזיון 2020 per l’artista il 4 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 22 Marzo 2020.
  • Lettonia – Samanta Tīna (Selezione nazionale: Supernova 2020, 8 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020.
  • Malta – Destiny (Selezione nazionale: X Factor Malta 2, 8 febbraio 2020 per l’artista). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020.
  • Moldavia – Natalia Gordienco (Selezione nazionale: O melodie pentru Europa 2020, 29 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Luglio 2020.
  • Paesi Bassi – Jeangu Macrooy (Selezione interna: cantante annunciato il 10 gennaio 2020). Scelta interna, cantante riconfermato il 18 Marzo 2020.
  • Romania – ROXEN (Selezione interna: cantante annunciata l’11 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 31 Marzo 2020.
  • San Marino – Senhit (Selezione interna: cantante annunciata il 6 marzo 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020.
  • Slovenia – Ana Soklič (Selezione nazionale: Evrovizijska Melodija 2020 – EMA 2020, 22 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020. Selezione nazionale per il brano.
  • Spagna– Blas Cantó (Selezione interna: cantante annunciato il 5 ottobre 2019). Scelta interna, cantante riconfermato il 18 Marzo 2020.
  • Svizzera – Gjon’s Tears (Selezione interna: cantante annunciato il 4 marzo 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 20 Marzo 2020.
  • Ucraina – Go_A (Selezione nazionale: Vidbir 2020/Відбір 2020, 22 febbraio 2020). Scelta interna, gruppo riconfermato il 18 Marzo 2020

Altri paesi invece opteranno per unaltro artista per l’Eurovision Song Contest 2021 dopo la cancellazione prematura dell’Eurovision Song Contest 2020 a causa della pandemia di COVID-19: Cipro (selezione interna), Danimarca (DMGP 2021), Estonia (Eesti Laul 2021), Finlandia (UMK 2021), Germania (Selezione interna), Lituania (Pabandom iš naujo! 2021), Norvegia (Norsk MGP 2021), Francia (Eurovision France, c’est vous qui décidez) e Svezia (Melodifestivalen 2021).

Per quanto riguarda l’Italia, Sanremo dovrebbe restare la nostra selezione nazionale, anche se in caso di slittamento a marzo o aprile (ipotesi comunque da considerare) potrebbe arrivare una selezione interna da parte della Rai, che potrebbe dare a Diodato la possibilità di competere per il microfono di cristallo.

Anche se l’Italia non ha ancora confermato la propria partecipazione all’Eurovision Song Contest 2021, ma non dovrebbero esserci sorprese viste anche le dichiarazioni di Claudio Fasulo (Vice Direttore di RAI 1) che, in occasione della conferenza stampa di presentazione di “Eurovision: Europe Shine a Light”, ha affermato: “L’Eurovision Song Contest è un percorso iniziato su RAI 1 nel 2016. In questi anni ha avuto dati in crescita e fa parte di un percorso di RAI 1 per andare verso target alternativi a quelli della rete. L’Eurovision è un tassello in cui la RAI crede molto al fine del ringiovanimento del target e si inserisce nella tematica musicale degli eventi di RAI 1”.