Sanremo 2021: La Rai conferma che il Festival di Sanremo si terrà dal 2 al 6 marzo con il pubblico ma senza nave da crociera

In una nota ufficiale della RAI, diffusa nel tardo pomeriggio della giornata di oggi, lunedì 18 gennaio, a seguito di un incontro tra i vari vertici RAI delle strutture coinvolte nell’organizzazione della rassegna e il direttore artistico Amadeus, alla presenza dell’Amministratore Delegato Fabrizio Salini, conferma le date del Festival di Sanremo 2021 dal 2 al 6 marzo 2021. Ora è ufficiale.

Rimangono in essere i quesiti sulla possibilità di avere un pubblico in platea, direttamente dipendenti dalla situazione sanitaria. Uno dei principali desiderata, questo, del conduttore e direttore artistico della manifestazione canora Amadeus.

Questo il comunicato emanato dalla RAI: “Si terrà dal 2 al 6 marzo la 71esima edizione del Festival di Sanremo. La conferma è arrivata al termine di una riunione tra i vertici Rai delle strutture coinvolte nell’organizzazione della kermesse e il direttore artistico Amadeus, alla presenza dell’Amministratore Delegato Fabrizio Salini. Tra i temi affrontati nel corso dell’incontro, il Protocollo sanitario e organizzativo che sarà a breve sottoposto alle autorità competenti in modo da poter prevedere una presenza del pubblico nella platea del Teatro Ariston.”

Tra i temi affrontati durante la riunione, in cui era presente l’amministratore delegato Fabrizio Salini, la stesura del protocollo sanitario e organizzativo, richiesto a gran voce anche dai discografici italiani, che sarà a breve sottoposto alle autorità competenti in modo da poter prevedere la presenza del pubblico nella platea del Teatro Ariston di Sanremo.

Secondo ADNKronos, il pubblico sarebbe costituito da operatori sanitari già vaccinati e diversi ogni sera per due motivazioni principali: per ringraziare chi sta lavorando in prima linea in questa pandemia e per abbattere il rischio di contagi.

Per quanto riguarda la presenza della stampa, si dovrebbero organizzare le conferenze stampa a Sanremo nel rispetto del distanziamento e delle altre norme anti-contagio. Il numero dei cronisti dovrebbe essere ridotto e si ipotizza l’apertura della sala stampa per la sola conferenza di fine mattinata oppure una doppia apertura per la conferenza stampa mattutina e durante gli show in diretta, nel caso si volesse mantenere inalterato il regolamento che prevede il voto dei giornalisti della sala stampa. Voto dei giornalisti, però, che potrebbe anche essere concesso da remoto.

La conferma delle date della kermesse canora ligure, tranquillizza anche tutti i fan dell’Eurovision Song Contest, in quanto sarà possibile ufficializzare il rappresentante italiano entro la fine di marzo, come richiesto dal regolamento del concorso europeo.

Ricordiamo che il rappresentante italiano all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest, che si terrà a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, il 20 e il 22 maggio, sarà proprio il vincitore del 71° Festival della canzone italiana di Sanremo. Nel caso che l’artista vincitore del Festival decida di non partecipare al concorso europeo, la RAI designerà il proprio rappresentante secondo propri criteri.

Il presidente della Fimi (Federazione Industria Musicale Italiana), Enzo Mazza, ha rilasciato all’Adnkronos ha rilasciato alcune dichiarazioni relative alla possibilità di svolgere il Festival di Sanremo 2021 in questa situazione di emergenza sanitaria.

Queste le sue dichiarazioni sulle misure sanitarie che dovrebbero essere prese in considerazione dall’organizzazione del festival: “Con l’ultimo DPCM che scadrà il 5 marzo, ovvero in piena settimana del festival, è evidente che la RAI debba fornire con congruo anticipo un serio protocollo sanitario su Festival di Sanremo, che dovrebbe essere approvato dal CTS, così come è avvenuto, ad esempio, per i prossimi mondiali di sci a Cortina.”

Enzo Mazda è intervenuto anche sull’opportunità di avere o meno il pubblico e la stampa al Teatro Ariston: “Il festival è un evento importante e sicuramente sarebbe un bel segnale di ripartenza farlo tutto in presenza ma è evidente che in questo momento, così rischioso, si possa realizzare solo un progetto esclusivamente televisivo. Sono esclusi per i nostri artisti scenari con palchi esterni, passerelle con pubblico, stand di sponsor e radio e incontri stampa. Tutto dovrà avvenire in streaming come accade oggi in qualsiasi altro evento, a partire dal festival del cinema di Berlino, che si tiene nella stessa settimana di Sanremo.”

Per il presidente Fimi, inoltre, è importantissima la tempistica con cui verrà presa qualsiasi decisione relativa all’organizzazione: “Al festival, per come è stato finora calendarizzato, mancano 6 settimane, cioè siamo già in grave ritardo. Eppure, allo stato non è giunta ancora nessuna comunicazione in merito a tamponi, gestione delle prove e gestione del personale delle case discografiche. Non c’è un altro minuto da perdere, se il festival vuole andare in onda dal 2 al 6 marzo.”

In attesa del vertice RAI, previsto per questa settimana, per valutare su come procedere nell’organizzazione del Festival di Sanremo, il sindaco della cittadine ligure, Alberto Biancheri si è detto favorevole all’ipotesi di uno slittamento di due settimane al massimo: “La decisione consentirebbe di superare un eventuale picco della terza ondata dell’epidemia. Non solo: penso anche all’ultimo DPCM, emesso il 16 gennaio, che scadrà il 5 marzo, nel pieno della manifestazione.”

Da ricordare che la 71ª edizione del Festival di Sanremo si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 2 al 6 marzo 2021 e sarà condotto, per il secondo anno consecutivo, da Amadeus, il quale sarà anche il direttore artistico; nel corso delle serate sarà affiancato ancora una volta da Fiorello, come avvenuto nell’edizione precedente.

Come nell’edizione precedente, la competizione avrà due categorie principali: una categoria Campioni composta da 26 cantanti e una categoria Nuove proposte composta da 8 cantanti (di cui 2 selezionati da Area Sanremo).

La scenografia sarà curata da Gaetano Castelli, storico scenografo del festival, mentre la regia e la direzione della fotografia saranno affidati rispettivamente a Stefano Vicario e a Mario Catapano, tutti presenti la scorsa edizione del festival.

Come avviene per regolamento dal 2015, il vincitore del Festival rappresenterà l’Italia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021 che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021, salvo rinuncia.

Per la prima volta dal 2005, la kermesse si terrà interamente nel mese di marzo.

Inoltre è stata annunciata anche la presenza per tutte le serate di Achille Lauro e Zlatan Ibrahimović in qualità di ospiti fissi e di Elodie come co-conduttrice per una serata.

I sei artisti vincitori di Sanremo Giovani 2020 e i due vincitori di Area Sanremo che hanno acquisito il diritto di partecipare al Festival sono stati annunciati il 17 dicembre 2020, in diretta su Rai 1. Nel corso della stessa serata sono stati anche annunciati i nomi dei ventisei artisti e i relativi brani che faranno parte della sezione Campioni.

Ecco di seguito i 26 Campioni (scelte tra le oltre 300 proposte ricevute) e le 8 Nuove Proposte (tra tra le 961 proposte ricevute) in gara che prenderanno parte alle 5 serate in programma dal 2 al 6 marzo 2021: 

I 26 Campioni in gara: 

  • Aiello – “Ora” (A. Aiello)
  • Annalisa – “Dieci” (A. Scarrone, D. Simonetta, J. Ettorre e D. Faini)
  • Arisa – “Potevi fare di più” (L. D’Alessio)
  • Malika Ayane – “Ti piaci così” (M. Ayane, Pacifico, A. Flora e R. Rampino)
  • Orietta Berti – “Quando ti sei innamorato” (C. Esposito, F. Boccia, M. Rettani e V. Campagnoli)
  • Bugo – “E invece sì” (Bugo, S. Bertolotti e A. Bonomo)
  • Colapesce e Dimartino – “Musica leggerissima” (Colapesce, Dimartino, F. Nardelli e G. Colombo)
  • Coma_Cose – “Fiamme negli occhi” (F. Zanardelli e F. Mesiano)
  • Gio Evan – “Arnica” (G. Giancaspro)
  • Extraliscio feat. Davide Toffolo – “Bianca luce nera” (Pacifico e M. Mariani)
  • Fasma – “Parlami” (Fasma)
  • Fulminacci – “Santa Marinella” (Fulminacci e T. Colliva)
  • Gaia – “Cuore amaro” (G. Gozzi, J. Ettorre, D. Dezi, S. Privitera e G. Spedicato)
  • Ghemon – “Momento perfetto” (Ghemon, S. Privitera e D. Raciti)
  • Irama – “La genesi del tuo colore” (Irama, G. Nenna e D. Faini)
  • La Rappresentante di Lista – “Amare” (V. Lucchesi, D. Mangiaracina e D. Faini)
  • Lo Stato Sociale – “Combat Pop” (L. Guenzi, F. Draicchio, E. Roberto, M. Romagnoli, A. Cazzola, J. Ettorre e A. Guidetti)
  • Madame – “Voce” (Madame, D. Faini e E. Botta)
  • Måneskin – “Zitti e buoni” (D. David, E. Torchio, T. Raggi e V. De Angelis)
  • Ermal Meta – “Un milione di cose da dirti” (E. Meta, R. Cardelli e C. Milani)
  • Max Gazzè e La Trifluoperazina Monstery Band – “Il farmacista” (M. Gazzè e F. Gazzè)
  • Francesca Michielin e Fedez – “Chiamami per nome” (Mahmood, D. Simonetta, A. Raina, Fedez e F. Michielin)
  • Noemi – “Glicine” (Mahmood, G. Lubrano, F. Fugazza e D. Faini)
  • Willie Peyote “Mai dire mai (La Locura)” (G. Bruno)
  • Random – “Torno a te” (Random e S. Balice)
  • Francesco Renga – “Quando trovo te” (R. Casalino e D. Faini)

Le 8 Nuove Proposte: 

  • Avincola – “Goal!” (Simone Avincola)
  • Davide Shorty  – “Regina” (Davide Sciortino, C. Guarcello, D. Savarese e E. Triglia)
  • Folcast – “Scopriti” (D. Folcarelli, T. Colliva e R. Scogna)
  • Gaudiano – “Polvere da sparo” (L. Gaudiano e F. Cataldo)
  • Greta Zuccoli – “Ogni cosa sa di te” (Greta Zuccoli)
  • WrongOnYou – “Lezioni di volo” (M. Zitelli, A. Al Kassem e R. Sciré)
  • Dellai – “Io sono luca” (L. Dellai e M. Dellai)
  • Elena Faggi – “Che ne so” (E. Faggi e F. Faggi)

L’organizzazione tradizionalmente non comunica i nomi degli artisti della sezione Campioni che hanno inoltrato domanda ma non sono stati selezionati per le serate finali. Secondo alcune fonti, e dichiarazioni degli stessi cantanti, tra gli esclusi vi sarebbero: Morgan, Leo Gassmann, Statuto, Motta, Mr. Rain, Michele Bravi, The Kolors, Federico Rossi, Donatella Rettore, i Nomadi, Tommaso Paradiso, Mietta, Roberto Angelini, Tiromancino, Rossana Casale con Mariella Nava e Grazia Di Michele, Giulia Luzi, Loredana Errore, Marco Carta, Max Arduini, Fast Animals and Slow Kids, Claudio Lippi, Giacomo Celentano , Jalisse, Simona Molinari, Alex Britti, Zero Assoluto, Myss Keta, Anna Oxa, e Giusy Ferreri.

I Campioni parteciperanno con 26 canzoni inedite e si esibiranno a gruppi di 13 nella prima e nella seconda serata del Festival. Nella terza serata, quella del giovedì, i 26 Campioni interpreteranno un brano tratto dal repertorio della canzone d’autore italiana (da soli o con altri artisti), poi nuova esibizione a 26 il venerdì e il sabato durante la serata finale. Sabato poi, dopo le votazioni, finalissima a 3 per contendersi la vittoria nella categoria Campioni.

I giovani della categoria Nuove Proposte si esibiranno in gruppi da 4 durante la prima e la seconda serata del Festival di Sanremo, il martedì e il mercoledì. In ognuna di queste serate solo in 2 supereranno il turno e approderanno alla finale di venerdì in cui le 4 Nuove Proposte si sfideranno per aggiudicarsi il titolo di vincitore della categoria del 71° Festival della Canzone Italiana.

Ecco come si svolgeranno le serate del Festival di Sanremo 2021:

Prima serata: Nella prima serata si esibiranno 13 dei 26 Campioni, ciascuno con il proprio brano in gara, votati poi dalla giuria demoscopica. Al termine delle votazioni sarà stilata una classifica provvisoria dei 13 artisti in gara.

Si esibiranno anche 4 degli 8 artisti delle Nuove proposte votate dalla giuria demoscopica (33%), dalla sala stampa (33%) e dal pubblico tramite televoto (34%). Al termine delle votazioni sarà stilata una classifica, la quale decreterà i due artisti che saranno ammessi alla finale nella quarta serata.

Seconda serata: Nella seconda serata si esibiranno i restanti 13 dei 26 Campioni, ciascuno con il proprio brano in gara, votati poi dalla giuria demoscopica. Al termine delle votazioni sarà stilata una classifica provvisoria dei 13 artisti in gara, che andrà poi a sommarsi alla classifica provvisoria dei 13 della prima serata, decretando così la classifica completa delle prime due serate.

Si esibiranno anche i restanti 4 artisti delle Nuove proposte votate dalla giuria demoscopica (33%), dalla sala stampa (33%) e dal pubblico tramite televoto (34%). Al termine delle votazioni sarà stilata una classifica, la quale decreterà gli ultimi due artisti che saranno ammessi alla finale nella quarta serata.

Terza serata: Durante la terza serata, denominata Canzone d’autore, i 26 Campioni si esibiranno con la cover di un pezzo da loro scelto di autori non necessariamente legati alla storia di Sanremo. Le esibizioni saranno votate dai musicisti e coristi dell’orchestra del Festival di Sanremo. In queste esibizioni, gli artisti potranno decidere se esibirsi da soli o farsi accompagnare da ospiti italiani o stranieri. Al termine delle votazioni sarà stilata una classifica provvisoria dei 26 artisti in gara, che andrà poi a sommarsi a quella provvisoria delle prime due serate.

Quarta serata: Nella quarta serata si esibiranno i 26 Campioni con il proprio brano in gara, votati dalla sala stampa. Al termine delle votazioni sarà stilata una classifica provvisoria dei 26 artisti in gara che andrà a sommarsi a quella delle serate precedenti.

Si esibiranno anche i 4 finalisti delle Nuove proposte con votazione dalla giuria demoscopica (33%), dalla sala stampa (33%) e dal pubblico tramite televoto (34%). Al termine delle votazioni sarà stilata una classifica finale, che decreterà il vincitore della categoria.

Quinta serata – Finale: Nel corso della serata finale si esibiranno nuovamente i 26 Campioni, con il proprio brano in gara, votati dal pubblico a casa tramite televoto. Al termine delle votazioni sarà stilata la classifica finale, determinata della media tra le percentuali della serata finale e quelle delle serate precedenti, che stabilirà la classifica definitiva dalla ventiseiesima alla quarta posizione.

Seguirà poi una nuova votazione con azzeramento di quelle precedenti per i primi tre classificati, votati dalla giuria demoscopica (33%), dalla sala stampa (33%) e dal pubblico tramite televoto (34%) che decreterà, oltre alla seconda e terza classificate, la canzone vincitrice del Festival.