ESC 2021: I biglietti per Rotterdam 2021 saranno messi in vendita a inizio maggio

Secondo riporta il portale di notizie olandese RTL Niews i biglietti per i nove spettacoli dell’Eurovision Song Contest 2021 saranno messi in vendita a inizio maggio.

In un’intervista con RTL Niews Sietse Bakker, produttore esecutivo dell’Eurovision Song Contest 2021, ha dichiarato che i biglietti saranno presumibilmente messi in vendita a inizio maggio e che che bisognerà avere fortuna per acquistarli: “Chiunque spera di assistere a uno dei nove spettacoli dell’Eurovision Song Contest il prossimo mese avrà bisogno di molta fortuna. Sarà emozionante vedere se riescono a riprendere un biglietto per gli spettacoli … Le persone che avevano i biglietti per uno spettacolo l’anno scorso avranno l’opportunità di acquistare di nuovo i biglietti per quello spettacolo … Mi aspetto che le vendite dei biglietti finiscano di nuovo molto velocemente. L’entusiasmo sarà probabilmente enorme. Se non hai acquistato i biglietti l’anno scorso, devi essere molto fortunato per aggiudicarteli ora“. 

All’inizio di questo mese il governo olandese ha annunciato che avrebbe consentito la presenza di massimo 3.500 spettatori di partecipare a ciascuno dei nove spettacoli dell’Eurovision Song Contest se le circostanze riguardanti la pandemia COVID-19 lo permettessero, e dove per essere ammessi bisognerà risultare negativi al test COVID-19.

A causa delle misure di contenimento dovute alla COVID-19, sarà disponibile solo il 40% dei biglietti in meno rispetto al 2020 ed a saltare la coda virtuale saranno coloro che erano riusciti ad acquistare un biglietto l’anno scorso. Tuttavia, non tutti riusciranno a riconfermare il proprio biglietto e l’organizzazione non sta lavorando a un’alternativa per questo gruppo: “Un pò di queste persone saranno molto sfortunate, ma è quello per cui li abbiamo preparati l’anno scorso: si potrebbe essere esclusi. Dico sempre: l’Eurovision Song Contest in TV è la migliore esperienza. Ma questo non è del tutto vero per queste persone. Ammettiamolo, sarà una delusione per molte persone. Sappiamo che molte persone stavano aspettando l’Eurovision Song Contest, quarant’anni dopo che il concorso canoro è sbarcato nei Paesi Bassi.”

Secondo Bakker, i fan non devono sperare in grandi feste eurovisive a Rotterdam come sono abituati, perchè a causa delle attuali misure e restrizioni anti COVID alle delegazioni è stato chiesto di rimanere il più possibile nei loro hotel. 

Negli anni precedenti, molti paesi hanno organizzato feste nella settimana precedente l’Eurovision Song Contest e c’era l’Euroclub interamente dedicato all’Eurovision Song Contest: “Quindi niente feste sontuose o una discoteca con musica Eurovision. L’atmosfera in città sarà diversa. Ma penso che, soprattutto dopo lo scorso anno, tutto ciò che sembra di nuovo divertente sarà ancora più intenso per tutti”.

Non è ancora chiaro se i fan stranieri potranno viaggiare nei Paesi Bassi per l’Eurovision Song Contest 2021 e se i biglietti saranno disponibili per i fan che soggiornano al di fuori dei Paesi Bassi. Attualmente gli stranieri non possono viaggiare nei Paesi Bassi a causa delle restrizioni COVID-19 nel paese a meno che non abbiano un motivo valido.

Quindi sembra più che probabile che i 3.500 spettatori dell’Eurovision 2021 saranno olandesi. Ulteriori informazioni riguardanti la vendita dei biglietti e le limitazioni di viaggio nei Paesi Bassi saranno rese note entro la fine di aprile.

La 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021 si terrà presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021.

39 paesi, 39 partecipanti e solo 39 giorni al Gran Finale. Tra 39 giorni esatti, il Gran Finale sarà trasmesso in diretta da Rotterdam Ahoy con 39 paesi partecipanti. Ciascuno di quei paesi spera di poter vincere il 22 maggio. Chi si porterà a casa quell’ambito microfono di cristallo quest’anno?

39 artisti diversi. 39 atti diversi. Quindi 39 concerti da non perdere! Ogni artista eseguirà un atto unico che sarà bello, spettacolare, speciale o emozionante. I partecipanti mostrano il loro talento musicale sul palco in tre minuti a un pubblico fino a 200 milioni di spettatori!

Sei curioso di sapere quali 39 canzoni verranno eseguite sul palco dell’Eurovision a Rotterdam Ahoy? Poi c’è un riepilogo ufficiale (un riassunto) di tutte le canzoni sul canale YouTube ufficiale di Eurovision! Forse scoprirai un nuovo preferito e puoi già determinare a quale paese dare i tuoi douze points. Quindi assicurati di guardare il video qui sotto in preparazione per il Gran Finale tra esattamente 39 giorni!

L’Eurovision Song Contest 2021 ha i suoi commentatori italiani: la Rai ha scelto a chi affidare la cronaca e il commento delle due semifinali del 18 e del 20 maggio e della finalissima di sabato 22 maggio, alla quale partecipareanno i Måneskin con la versione ripulita dalle ‘parolacce’ di Zitti e Buoni, brano che ha vinto Sanremo 2021.

Dunque, a commentare le due semifinali – in onda su Rai 4 e RaiPlay, oltre che su Radio 2 – dalle 20.35 martedì 18 e giovedì 20 maggio – ci saranno Saverio Raimondo ed Ema Stokholma, una delle voci ormai ‘storiche’ dell’ESC. A raccontare e commentare la finalissima del 22 maggio, in onda dalle 20.35 su Rai 1 (che deve adattarsi alle fasce orarie olandesi e torna così a saggiare la gioia di un prime time anticipato di un’ora) ci sarà invece una coppia inedita e non propriamente ‘organica’ alla Rai come Gabriele Corsi – che ha comunque vinto il premio per Content Innovation Awards 2020 con Amore in quarantena, andato in onda su Rai 1 la scorsa stagione, a lockdown ancora caldo – e Cristiano Malgioglio, recentemente tornato nella casa del GF Vip. Anche la finalissima andrà in onda non solo su Rai 1, ma anche su RaiPlay e Radio2.

Come noto, dopo la cancellazione della scorsa edizione – trasformata in un evento musicale in cui ha brillato l’esibizione di Diodato dall’Arena di Verona (tanto che la Rai ha provato a ripresentarlo quest’anno, ottenendo un no dall’organizzazione), l’ESC torna ad essere competitivo. Esclusa la presenza a Rotterdam del pubblico esterno, sembra che invece si sia disposti a optare per la presenza dei concorrenti nell’Ahoy Arena, con qualche eccezione, come ad esempio i rappresentanti dell’Australia. Non è ancora però stata ufficialmente sciolta la prognosi sullo scenario adottato dall’EBU e dall’organizzazione. Intanto sono stati registrati i live-on-tape di tutte le esibizioni – non necessariamente identiche alle performance che saranno, nel caso, proposte in Arena, ma che potranno essere utili nel caso in cui si decida di non procedere alle esibizioni in presenza dei concorrenti o per chi non potrà essere fisicamente in Olanda.

Mentre a Rotterdam è iniziato l’allestimento del palco, la Rai ha anche diffuso i listini dell’evento. L’anno scorso, nella versione non competitiva Europe Shine a Light, ESC ha registrato un ascolto di 2.800.000, per uno share dell’11%: un risultato che la rete spera ovviamente di migliorare.

Intanto il costo di un break di 30” costa in access 53.000 euro, che salgono a 60.000 col break A delle 21.40, che ormai per noi segna l’inizio della prima serata, quindi decrescono fino alla fine della serata, attesa per le 00.34: il Break B viene 58.000 euro, il C 56.000 e l’ultimo, alle 00.05, è fissato a 51.000 euro, quasi a dire che fino a quel punto sono pochi ad arrivarci. In effetti la durata della finale non è proprio minimal: sempre meno di una serata tipo di Sanremo 2021.

Interessante anche la stima di ascolto per fasce presentato agli investitori, come riscontrabile sul sito di Rai Pubblicità.

Messe da parte le questioni tecniche, adesso dobbiamo solo aspettare di vedere lo show di Rotterdam. Noi speriamo vivamente che sia Malgioglio a dare i voti per la Commissione italiana: sarebbe lo show nello show, in pieno spirito ESC.