Svezia: ᗅᗺᗷᗅ finalmente nuova musica in arrivo?

È dal 2018 che si parla di un ritorno in grande stile degli ABBA (ᗅᗺᗷᗅ), la band svedese che negli anni Settanta ridefinì i canoni del pop mondiale, dopo tanta attesa (40 anni), finalmente per il quartetto composto da Agnetha Fältskog (71), Anna-Frid Lyngstad ‘Frida’ (75), Björn Ulvaeus (76) e Benny Andersson (74) parrebbe essere giunto il momento di svelare definitivamente i propri piani.

Sui canali social del gruppo è apparsa oggi, giovedì 26 agosto, un messaggio che indica un titolo – “ᗅᗺᗷᗅ Voyage” – e una data, quella del prossimo giovedì, 2 settembre. Altre informazioni non sono state rivelate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La band era tornata in studio di registrazione nel 2018, promettendo due nuove canzoni nello stesso anno. Ma l’uscita di quei brani, “I still have faith In you” e “Don’t shut me down” è stata ripetutamente rimandata.

Per l’occasione è stato attivato anche un sito Internet dedicato, abbavoyage.com – con un’immagine criptica di quattro pianeti luminosi e sotto la data del 2 settembre – (presso il quale ci si può iscrivere per ricevere aggiornamenti), un nuovo profilo Instagram e la data del 2 settembre 2021. 

Difficile dire, al momento, se “ᗅᗺᗷᗅ Voyage” possa essere il titolo di un nuovo album di uno dei gruppi pop di maggior successo della storia della musica, ideale successore di “The Visitors” del 1981: l’ultimo aggiornamento al proposito – fornito dallo stesso Ulvaeus lo scorso mese di maggio, parlava di “cinque canzoni”, che potrebbero trovare spazio in un EP o distribuite come collana di singoli autonomi l’uno dall’altro. Secondo indiscrezioni non confermate riferite dal The Sun l’operazione riguarderebbe uno show / retrospettiva – intitolato appunto “ᗅᗺᗷᗅ Voyage” – realizzato con ologrammi che includerebbe anche una nuova canzone: lo spettacolo dovrebbe debuttare il prossimo maggio in una sala dell’East London appositamente allestita, dove i fan potranno anche vedere un film che documenterà il ritorno della band. La produzione dovrebbe includere anche un film – documentario incentrato sul processo creativo che ha portato alla pubblicazione del materiale inedito.

“I fan dovrebbero tenere ben stretto il cappello sulle loro teste perché questa sarà una corsa sfrenata. Bjorn, Benny, Agnetha e Anni-Frid saranno tutti lì alla serata di apertura e finalmente sveleranno i loro Abba-tar, che sono come ologrammi di se stessi. Lo spettacolo vedrà gli Abba-tars esibirsi e parlare al pubblico. Sarà come fare un passo indietro nel tempo per chi sta guardando”. 

Parlando con la BBC durante la pre-produzione dello show nel 2019, Ulvaeus ha detto che l’idea è stata presentata al super gruppo svedese dal manager delle Spice Girls, Simon Fuller: “È venuto a Stoccolma e ci ha presentato l’idea che avremmo potuto fare copie digitali identiche di noi stessi di una certa età e che quelle copie potrebbero poi andare in tour e potrebbero cantare le nostre canzoni, sai, attraverso la sincronizzazione labiale. Ho visto questo progetto a metà ed è già sbalorditivo così”. 

Nonostante un certo scetticismo, diversi esperti hanno detto al The Post che la tecnologia all’avanguardia non è mai stata migliore di questa: “È come se nulla fosse mai esistito prima”. Queste le parole di Dave Nussbaum, fondatore e CEO di PORTL con sede a Los Angeles, a The Post della tecnologia della sua azienda, che consente alle persone di evocare ologrammi in tempo reale di artisti.

In ogni caso, la promessa sarebbe stata mantenuta: “Le nuove canzoni? Usciranno quest’anno, posso garantirlo. Non sto dicendo che forse usciranno, ma che usciranno con certezza”, dichiarò l’artista all’Herald Sun all’inizio dell’estate, “Noi quattro ci siamo ritrovati in studio dopo quarant’anni e quello che abbiamo provato è difficile da spiegare: c’è un legame fortissimo che ci unisce”.

Diventati uno dei gruppi pop di maggiore successo nella storia della musica mondiale, Björn Ulvaeus, Benny Andersson, Agnetha Fältskog e Anni-Frid Lyngstad videro la propria consacrazione all’Eurovision Song Contest del 1974, quando conquistarono il primo posto con il brano “Waterloo”. Nel corso della carriera hanno venduto più di 500 milioni di dischi. Lo spettacolo teatrale basato sulla loro musica, Mamma Mia!, oltre ad essere stato l’acclamato film con protagonista Maryl Streep, viene ancora eseguito in tutto il mondo.

Aggiornamento:  Proseguono le grandi manovre in vista del ritorno degli ABBA, che il prossimo giovedì, 2 settembre, dovrebbero svelare i piano del loro rientro sulle scene: il veterano quartetto composto da Agnetha Faltskog, Anna-Frid Lyngstad, Bjorn Ulvaeus e Benny Andersson ha aperto una pagina ufficiale su TikTok, il popolarissimo social network controllato dal gigante tecnologico cinese Bytedance.

@abba

Thank you for waiting, the journey is about to begin. Agnetha, Björn, Benny, Anni-Frid. #ABBAVoyage #ABBA

♬ originalljud – ABBA

@abba

ABBA now on TikTok. Join us! #abba

♬ Dancing Queen – ABBA

Così come già disposto dai management di altri artisti legacy segnalatisi (anche postumi) sulla piattaforma come David Bowie, Doors, Queen, George Michael e John Lennon, le leggende svedesi del pop hanno messo a disposizione della community di utenti della piattaforma una selezione del proprio catalogo, mossa funzionale alla diffusione dei brani attraverso challenge ad hoc, come quella – lanciata all’inizio di quest’anno – riferita a “Dancing Queen”, che raccolse intorno all’hashtag dedicato oltre 160 milioni di visualizzazioni.

“Siamo entusiasti di dare il benvenuto ad Agnetha, Benny, Björn e Anni-Frid, che attraverso TikTok offriranno la loro incredibile musica ai fan vecchi e nuovi di tutto il mondo”, ha commentato Paul Hourican, Head of Music Operations di TikTok: “La loro capacità di creare testi unici si traduce in uno dei cataloghi musicali più riconoscibili mai creati, che va oltre le generazioni ispirando da decenni appassionati di musica di tutte le età. Con le sue creazioni, la nostra community ci ha già dimostrato con quanta impazienza attendesse l’arrivo della loro musica. Non vediamo l’ora di scoprire quanto ancora gli ABBA sapranno ispirare una nuova generazione di fan, dando vita a un’ondata di rinnovata creatività musicale, ispirata a successi che hanno definito il pop per tanto tempo”.

Gli ABBA hanno lanciato la scorsa settimana il sito abbavoyage.com: secondo indiscrezioni non confermate riferite dalla stampa britannica, oltre a nuovo materiale inedito – il primo prodotto dal gruppo da “The Visitors” del 1981 – il ritorno in attività della band dovrebbe includere anche uno spettacolo realizzato con ologrammi che dovrebbe debuttare in una sala realizzata per l’occasione nell’East End londinese il prossimo mese di maggio.