ESC 2023 – Croatia: Pervenute 50 canzoni finora per il DORA 2023.

L’emittente pubblica croata HRT ha rivelato che 50 canzoni sono già state presentate per partecipare al “DORA 2023.” (Hrvatska Pjesma Za Pjesmu Eurovizije –„DORA 2023.“), la selezione nazionale che determina la canzone e il concorrente della Croazia alla 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si svolgerà nel Regno Unito – in attesa di conoscere quale sarà tra la città che ospiterà l’edizione 2023 – per conto dell’emittente pubblica vincitrice dell’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest svoltasi a Torino, l’ucraina UA:PBC, a causa della guerra in atto nel Paese che impossibilita a procedere con l’organizzazione.

Ad annunciarlo è stato il capo delegazione croata, Tomislav Štengl, in una recente intervista al ‘Vecernji List‘, ricordando che l’obiettivo primario di HRT è di qualificarsi per la Finale, osa che mancano dal 2017, nonostante gli ultimi due anni abbiano collezionato due undicesimi posto e mancato di pochissimo la qualificazione.

La finestra di presentazione per partecipare al “DORA 2023.” (Hrvatska Pjesma Za Pjesmu Eurovizije –„DORA 2023.“) è attualmente aperta e rimarrà aperta fino al 20 novembre 2022, e il numero potrebbe anche aumentare considerevolmente.

Inoltre, ha confermato che per la prima volta i fan del “DORA 2023.” e dell’Eurovision Song Contest avranno voce in capitolo nella selezione croata. Un numero non precisato di fan si unirà al panel tecnico dei dipendenti HRT e professionisti della musica, che aiuterà a determinare le canzoni che parteciperanno nel “DORA 2023.”.

HRT ha già annunciato che l’edizione di quest’anno del “DORA 2023.” sarà composta di due semifinali e una Finale. Un toale di 28 canzoni verranno selezionate per partecipare nella selezione croata con HRT e che saranno pubblicati i video musicali cinque settimane prima del concorso dal vivo. La Finale di Dora 2023 si svolgerà a Opatija (Abbazia) nel febbraio 2023.

Croazia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Torino dalla cantante croata Mia Dimšić e la canzone “Guilty Pleasure”, pubblicato il 20 febbraio 2022 su etichetta discografica Croatia Records. HRT ha confermato la partecipazione della cantante alla 23ª edizione di Dora, festival musicale utilizzato per selezionare il rappresentante della Croazia all’Eurovision Song Contest, dove ha presentato l’inedito in lingua inglese “Guilty Pleasure”. È risultata vincitrice sia del voto della giuria che di quello del pubblico, diventando di diritto la rappresentante eurovisiva croata a Torino. Nel maggio successivo Mia Dimšić si è esibita durante la Prima Semi-Finale della manifestazione europea, dove si è piazzata all’11º posto con 75 punti totalizzati, non riuscendo a qualificarsi per la Finale.

La Croazia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1993, dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslavae (27 partecipazioni, 18 Finali). Da allora ha partecipato ad ogni edizione. Nel 1993 la Croazia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, dovette partecipare ad una Semi-Finale ‘Kvalifikacija za Millstreet’ che si svolse a Ljubljana il 3 marzo 1993: si classificò al secondo posto e poté così partecipare all’Eurovision Song Contest 1993 con il brano “Don’t ever cry” dei Put. La migliore posizione fino ad oggi raggiunta del paese è il 4° posto ottenuto nel 1996 con Majda Blagdan e il suo brano “Sveta ljubav” (Holy love) e nel 1999 con Doris Dragović e il brano “Marija Magdalena” (Mary Magdalene).

Non ha raggiunto la finale dal 2010 al 2013. Si ritira a partire dall’edizione 2014, tuttavia ritornerà, dopo due anni, nell’edizione 2016 riuscendo a qualificarsi alla finale dopo 7 anni.

Per tredici volte una canzone di lingua croata, tra cui una ritirata, fu la scelta della Jugoslavia per l’Eurovision Song Contest. Nel 1989 la canzone “Rock Me” cantata dal gruppo croato dei Riva vinse la manifestazione. L’anno successivo a Zagabria si svolse l’Eurovision Song Contest 1990.

Continua la ventata di novità per la selezione nazionale croata per l’Eurovision Song Contest 2023, il Dora. Per la prima volta il pubblico sarà parte della giuria che seleziona le canzoni.

Il pubblico fino ad ora ha rappresentato al massimo il 50% del risultato con il televoto, in questo caso invece si parla di coinvolgimento degli eurofan nel panel dei giudici.