ESC 2023 – Serbia: RTS renderá noto il 9 gennaio i nomi deggli artisti in gara al Pesma za Evroviziju ’23

L’emittente pubblica serba RTS (РТС) renderá noto il 9 gennaio 2023 l’elenco degli artisti che parteciperanno alla Finale della selezione nazionale serba, „Песма за Евровизију ’23″ / „Pesma za Evroviziju ’23”, per la scelta del rappresentante della Serbia alla 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si svolgerà il 9, l’11 e il 13 maggio 2023 presso la Liverpool Arena di Liverpool, nel Regno Unito per conto dell’emittente pubblica vincitrice dell’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest svoltasi a Torino, l’ucraina UA:PBC, a causa della guerra in atto nel Paese che impossibilita a procedere con l’organizzazione.

Stando alle indiscrezioni tra i candidati ci sono la nuova formazione delle Hurricane,  Lena Stamenković (rappresentante serba allo Junior Eurovision), Tijana Dapčević (che ha rappresentato la Macedonia del Nord all’Eurovision 2014), ecc

Inoltre, il tabloid serbo Курир (kurir.rs) ha pubblicato i nomi dei probabili cantanti che si sfideranno sul palco del „Песму Евровизије 2023″ / „Pesmu Evrovizije 2023″. Si tratta solo di una lista provvisoria e non confermata ufficialmente: 

  • 1. Aleksandar Simić i Nenad Osmanović – “Još te pamtim”
  • 2. Angelina – “Vrisak”
  • 3. Boris Subotić – “Progovori”
  • 4. Dragan Kojić Keba – “Za medalju”
  • 5. Filip Baloš – “Pitam te”
  • 6. Frajle – “Anđeo”
  • 7. Joca Ajkula – “U noći”
  • 8. Goca Lazarević – “Ukrasi”
  • 9. Savo Perović i Sajsi MC – “Presidente”
  • 10. Stefan Zdravković Princ – “Glasovi”
  • 11. Tijana Dapčević – “Ova žena”
  • 12. Zejna – “Prevara”
  • 13. Bojana Mašković – “Piano”
  • 14. Čegi – “Puklo je sve”
  • 15. Bojana Nikolić Petričković – “Pesma slobode”
  • 16. Filari – “Šou”
  • 17. Hurricane i Klon – “Piši, čitaj, šalji”
  • 18. Ivan Simić – “Manijak”
  • 19. Lena Stamenković – “Pogledaj”
  • 20. Maja Nikolić – “Poštar, kuc-kuc, kuca dva puta”
  • 21. Rocher etno bend – “Rado, dušo”
  • 22. Tara – “Nikud ne idem”
  • 23. Teodora – “Mili, imaš potencijal”
  • 24. Breskvica – “Život me je ranio”
  • 25. Luke Black – “Smog”
  • 26. Buč Kesidi – “To je neka druga stvar”
  • 27. Lena Čolak – “To sam poželela”
  • 28. Tijana Bogićević – “Uspori”
  • 29. Igor Simić – “Veruj mi”
  • 30. Ivana Jordan – “Ljubav tvoja mi ne treba”
  • 31. Ivana Vladović – “U snu”
  • 32. Amvon – “Zajedno možemo sve”
  • 33. VIS Limunada – “Pusti naše pesme”
  • 34. Orkestar Aleksandra Sofronijevića – “Slučajno”
  • 35. Ivan Kurtić – “Naša ljubav je večna”
  • 36. Mastermajnd – “Dijagnoza nepoznata”

Specifichiamo subito, che si tratta ancora di un’indiscrezione, non confermata ufficialmente. Ma, come spesso accade con le indiscrezioni, nella maggior parte dei casi ci azzeccano, oppure, possono essere notizie false.

La seconda edizione del „Песма за Евровизију ’23″ / „Pesma za Evroviziju ’23”, sarà ancora una volta il format utilizzato per la scelta del rappresentante della Serbia all’Eurovision Song Contest 2023.

Stando alle indiscrezione, oltre 200 candidature sono state pervenute per partecipare alla selezione nazionale.

Lo show sarà articolato in tre spettacoli: due semifinali l’1 e il 2 marzo 2023, e la finale il 3 marzo 2023. 

La Serbia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Torino dalla cantante serba Konstrakta/Констракта e la canzone “In corpore sano” (In a healthy body, У здравом телу). Konstrakta ha preso parte a Pesma za Evroviziju ’22 / Песма за Евровизију ’22, il programma di selezione del rappresentante della Serbia all’Eurovision Song Contest. Scritto a quattro mani in lingua serba dalla cantante Ana Đurić – Konstrakta /Ана Ђурић – Констракта insieme a Milovan Bošković/Милован Бошковић, il brano è stato pubblicato in digitale il successivo 11 febbraio 2022. La cantante è risultata la vincitrice sia del voto della giuria che del televoto, diventando di diritto la rappresentante serba a Torino. Nel maggio successivo, dopo essersi qualificata dalla Seconda Semi-Finale, Konstrakta si è esibita nella Finale eurovisiva, dove si è piazzata al 5º posto su 25 partecipanti con 312 punti totalizzati, di cui 225 provenienti dal televoto, che l’hanno resa la 4ª preferita dal pubblico della serata.

Il paese ha partecipato per la prima volta, come nazione indipendente all’Eurovision Song Contest nel 2007 dopo la separazione con il Montenegro avvenuta nel Giugno del 2006 (13 partecipazioni e 10 Finali), e subito ha ottenuto la vittoria con Marija Šerifović / Марија Шерифовић e il brano “Molitva” (Молитва, Prayer). Nel 2014 ebbe la sua prima e, finora, unica assenza.

La Serbia come parte della Serbia e Montenegro partecipò all’Eurovision Song Contest solo due volte, nel 2004 e nel 2005. Nel 2006 a causa di problemi interni, sfociati poi nella separazione, si ritirò dalla manifestazione, ma le fu consentito di partecipare al televoto.

Un debutto nel 2004 (che segnò anche il ritorno della nazione dopo 12 anni) di grandissimo successo con un secondo posto in classifica con la performance di Željko Joksimović (Жељко Јоксимовић) and Ad Hoc Orchestra con la canzone “Lane Moje” (Лане моје, My sweetheart), mentre nel 2005, la seconda partecipazione con un settimo posto in classifica con la band montenegrina, No Name (Но нејм) con il brano “Zauvijek moja” (Заувијек моја, Forever mine). La stessa band montenegrina doveva partecipare anche all’edizione del 2006 con la canzone “Moja ljubavi” (Moja љyбaви, My love), ma a causa di una serie di accuse di brogli tra le due emittenti televisive (la serba SRT e la montenegrina RTCG), il 20 Marzo 2006 la Serbia e Montenegro si è ufficialmente ritirata dalla gara. Il paese (o più precisamente la Serbia, visto che in Montenegro la gara non è stata trasmessa) ha però partecipato all’Eurovision Song Contest 2006 prendendo parte alle votazioni.

A seguito del referendum sull’indipendenza del Montenegro, dal 2007 Serbia e Montenegro partecipano alla manifestazione come due stati separati.

Formalmente la Serbia e Montenegro partecipò anche all’edizione del 1992 quando era ancora chiamata Repubblica Federale di Jugoslavia; da allora, fu assente per 11 volte.

Nel 2014 la Serbia ha deciso di ritirarsi a causa dei problemi finanziari per motivi economici e anche a causa della mancanza di sponsor.  La sua prima assenza durerà un anno.

Fino all’edizione 2015, la Serbia era uno dei dodici paesi in cui i loro rappresentanti hanno eseguito tutte le canzoni (completamente o parzialmente) in lingua regionale o nazionale; ed era l’unico paese che attualmente prende parte alla manifestazione che non ha eseguito un brano almeno parzialmente in inglese. Gli altri paesi sono il Portogallo, Israele, Francia, Italia, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Andorra, Lussemburgo, Marocco e Monaco.