I partecipanti


images

La  sessantacinquesima (LXV /  65ª) edizione dell’Eurovision Song Contest 2020, si sarebbe svolta presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi grazie alla vittoria di Duncan Laurence con la canzone “Arcade” nell’edizione precedente. Avrebbe dovuto essere la la quinta edizione dell’Eurovision Song Contest che si svolgeva nei Paesi Bassi (dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980).

Il concorso doveva essere articolato, come avviene dal 2008, in due Semifinali e una Finale: 12 maggio 2020 (1ª Semi-Finale); 14 maggio 2020 (2ª Semi-Finale); e 16 maggio 2020 (Finale). 

Il 18 marzo 2020, l’EBU-UER ha annunciato la cancellazione dell’evento a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti. La manifestazione verrà riorganizzata nel 2021 e discussioni sono in corso con NPO, NOS, AVROTROS e città di Rotterdam sulla riorganizzazione nella stessa città o meno.

In seguito a questa cancellazione senza precedenti, l’UER ha voluto sostituire l’evento con una serata speciale legata alla manifestazione, dal titolo Eurovision: Europe Shine a Light; che verrà trasmessa il 16 maggio, giorno in cui era prevista la finale.

In seguito alla vittoria di Duncan Laurence con “Arcade”, la sessantacinquesima edizione  avrebbe dovuto essere ospitata dai Paesi Bassi e, secondo quanto annunciato, l’organizzazione e la produzione sarebbero spettati alle tre emittenti televisive olandesi: AVROTROS (Algemene Vereniging Radio Omroep (Associazione Generale di Radiodiffusione) e Televisie Radio Omroep Stichting (Organizzazione di Radio e Televisione)), NPO (Nederlandse Publieke Omroep (Radiotelevisione Pubblica dei Paesi Bassi)) e NOS (Nederlandse Omroep Stichting (Nederlandse Publieke Omroep)).

I due produttori esecutivi dell’evento sarebbero stati: Sietse Bakker (supervisore esecutivo dello Junior Eurovision Song Contest dal 2011 al 2012) e Inge van de Weerd (capo-delegazione dei Paesi Bassi all’Eurovision Song Contest dal 2007 al 2009) e i due vice produttori esecutivi dell’evento sarebbero stati: Emilie Sickinghe (capo-delegazione dei Paesi Bassi all’Eurovision Song Contest dal 2010) e Jessica Stam.

I partner ufficiali di quest’edizione sarebbero stati l’azienda di prodotti cosmetici Moroccanoil e la società olandese di telecomunicazioni Koninklijke KPN.

I direttori esecutivi di questa edizione sarebbero stati Marnix Kaart e Marc Pos.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La scenografia sarebbe stata curata per il quarto anno consecutivo da Florian Weider.

Eurovision 2020 presenters Edsilia Rombley, Chantal Janzen and Jan Smit

I presentatori dell’Eurovision Song Contest 2020: Edsilia Rombley, Chantal Janzen e Jan Smit

I tre presentatori dell’evento sarebbero stati: Chantal Janzen, Edsilia Rombley e Jan Smit, mentre la youtuber olandese Nikkie de Jager avrebbe curato i contenuti web e sarà presente sul tappeto rosso durante la cerimonia d’apertura e sul palco nelle due semifinali e nella finale dell’evento dal vivo. I moderatori delle conferenze stampa sarebbero stati: Roos Moggré e Andrew Makkinga.

logo ESC2020

Lo slogan dell’Eurovision Song Contest 2020: ‘Open Up’

csm_ESC2020_banner_avrotros_f7b7e7ffd5

L’Artwork dell’Eurovision Song Contest 2020

8f3d99c2-a0ce-433e-bca9-04e2dfe1e8f9

Composizione del design dell’Eurovision Song Contest 2020

Lo slogan ufficiale dell’evento era: ‘Open Up’ (Apritevi), mentre il logo dell’evento, un disco che rappresentava, in ordine di debutto, i paesi partecipanti in chiave astratta, disegnato dall’agenzia CLEVER°FRANKE. La forma del logo è stata ispirata da quelli disegnati per le edizioni del 1970, del 1976 e del 1980 da Frans Schupp.

La sede dell'evento - Rotterdam Ahoy

La sede dell’evento – Rotterdam Ahoy

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’Eurovision Song Contest 2020 si sarebbe svolto presso la sede di eventi Rotterdam Ahoy. Gli show si sarebbero svolti nell’Arena Ahoy.

Il Rotterdam Ahoy ha 6 sale per eventi e un centro conferenze e riunioni (che comprende oltre 300 000 m2) ed è sede della Ahoy Arena dove si svolgerà l’Eurovision Song Contest 2020. Gli spazi intorno all’Ahoy Arena saranno utilizzati per stampa, camerini, catering, aree VIP e altre esigenze tecniche del Contest.

Dal 1971, la sede ha ospitato numerosi eventi come gli MTV European Music Awards nel 1997 e 2016, lo Junior Eurovision Song Contest 2007, l’annuale North Sea Jazz Festival e molti altri.

L’Ahoy Arena è un luogo iconico ed è la sala più famosa del Rotterdam Ahoy. Ha una capacità di 16 424 visitatori e un’altezza di 30 metri, con un’altezza di manovra libera di 22,5 metri.

L’EuroClub ufficiale dell’Eurovision Song Contest 2020 si sarebbe svolto nel Maassilo di Rotterdam.

L’Eurovision Village, invece sarebbe stato situato in piazza del mercato Binnenrotte nel centro di Rotterdam. 

La Cerimonia di apertura e la sfilata di tutti gli artisti sul Golden Carpet si sarebbe svolta al Cruise Terminal del porto della città.

All’indomani della vittoria olandese in Israele, le emittenti televisive avevano confermato che l’edizione 2020 si sarebbe tenuta nei Paesi Bassi, annunciando che tredici città erano state prese in considerazione per ospitare l’evento: L’Aia (Cars Jeans Stadion, Malieveld), Amsterdam (Amsterdam RAI, Ziggo Dome, Johan Cruijff Arena), Arnhem (GelreDome), Breda (Breepark), Enschede (Aeroporto Twente), Groninga, Leeuwarden (WTC Expo), Maastricht (MECC), Rotterdam (Ahoy Rotterdam), ‘s-Hertogenbosch (Brabanthallen), Tilburg, Utrecht (Jaarbeurs) e Zwolle (IJsselhallen).

Le prime città ad annunciare la mancanza di interesse erano state Groninga, in seguito ad una consultazione in consiglio comunale, Tilburg, che ha invece appoggiato la candidatura collettiva di Breda e ‘s-Hertogenbosch per la provincia del Brabante Settentrionale, Zwolle ed Enschede in mancanza di una sede adatta.

La città di Leeuwarden aveva ritirato la propria candidatura, in quanto il WTC Expo non rispettava i criteri imposti dalle emittenti. Successivamente si erano ritirate anche L’Aia, che avrebbe appoggiato la candidatura di Rotterdam in assenza di una sede adatta, Breda, che si era quindi unita alla candidatura collettiva di ‘s-Hertogenbosch, e Amsterdam, per la mancanza di sedi adatte che rispettassero i criteri di disponibilità.

L’EBU-UER  aveva comunicato che la scelta era stata ristretta ulteriormente alle città di Rotterdam e Maastricht, che rispettavano tutte le necessità del concorso, eliminando quindi Arnhem, ‘s-Hertogenbosch e Utrecht.

Nel mese di agosto 2019 era stata annunciata Rotterdam e l’Ahoy Rotterdam rispettivamente come città e sede ospitante dell’Eurovision 2020. Inoltre erano state rese note le date per l’evento: le due semifinali si sarebbero tenuta  martedì 12 e giovedì 14 maggio 2020, mentre la finale si sarebbe tenuta  sabato 16 maggio 2020.

41 countries to 'Open Up'

41 Paesi parteciperanno ll’Eurovision Song Contest 2020

Ecco la lista definitiva dei Paesi partecipanti a questa edizione, che ne prevedeva 41, come nell’edizione precedente (le informazioni di questa sezione sono tratte da www.eurovision.tv):

Stato Artista Brano Lingua Processo di selezione Partecipazioni
 Albania (RTSH) Semi-finale 2 Arilena (Arilena Ara) “Fall from the Sky” (Rënë nga qielli) / “Shaj” (Curse) English Festivali i Këngës 2020  (Festivali i 58-të i Këngës në Radio Televizioni Shqiptar), 22.12.2019 16 (9 finali)
 Armenia (AMPTV) Semi-finale 2 Athena Manoukian (Αθηνά ΜανουκιάνԱթենա Մանուկյան) “Chains on You” (Շղթաներ քեզ վրա) English Depi Evratesil 2020, 15.02.2020 13 (10 finali)
Australia (SBS) Semi-finale 1 Montaigne (Jessica Alyssa Cerro) “Don’t Break Me”  English Eurovision 2020: Australia Decides – Gold Coast 2020, 08.02.2020 5 (5 finali)
 Austria (ÖRF) Semi-finale 2 Vincent Bueno “Alive” (Lebendig) English Selezione Interna, Artista: 12.12.2019
Canzone: 05.03.2020
52 (47 finali)
 Azerbaigian (İTV) Semi-finale 1 Samira Efendi (Samira Əfəndi, Samira Azer gizi Efendiyeva, Samirə Azər qızı Əfəndiyeva) “Cleopatra” (Kleopatra) English, Japanese Selezione Interna, Artista: 28.02.2020
Canzone: 08.03.2020
12 (11 finali)
 Belgio (VTR) Semi-finale 1 Hooverphonic (Alex Callier, Raymond Geerts, Luka Cruysberghs) “Release Me” (Libère-moi) English Selezione Interna, Artista: 01.10.2019
Canzone: 17.02.2020
61 (51 finali)
 Bielorussia (BRTC) Semi-finale 1 VAL (Valeria Gribusova, Vladislav Pashkevich) “Da vidna” (Да вiдна) (Before dawn) Belarusian Eurofest 2020, 28.02.2020 16 (6 finali)
Bulgaria (BNT) Semi-finale 2 VICTORIA (Viktorija Georgieva, Виктория Георгиева) “Tears Getting Sober” (Сълзите стават трезви) English Selezione Interna, Artista: 25.11.2019
Canzone: , 07.03.2020
(12, 4 finali)
 Cipro (CyBC) Semi-finale 1 Sandro Nicolas (Alessandro Rütten) “Runnig” (τρέξιμο) English Selezione Interna, Artista: 28.11.2019
Canzone: 06.03.2020
36 (30 finali)
 Croazia (HRT) Semi-finale 1 Damir Kedžo “Divlji vjetre” (Wild Wind) Croatian DORA 2020, 29-02-2020 25 (18 finali)
 Danimarca (DR) Semi-finale 2 Ben & Tan (Benjamin Rosenbohm and Tanne Balcells) “Yes” (Ja) English Dansk Melodi Grand Prix 2020, 07.03.2020 48 (44 finali)
 Estonia (ERR) Semi-finale 2 Uku Suviste “What Love Is” (Mis on armastus) English Eesti Laul 2019, 29.02.2020 24 (15 finali)
 Finlandia (Yle) Semi-finale 2 Aksel Kankaanranta “Looking Back” (Katsoa takaisin) English Uuden Musiikin Kilpailun (UMK) 2020, 07-03-2020 53 (45 finali)
 Francia (France 2) Finale Tom Leeb “Mon alliée (The Best in Me)” / “The Best in Me” (Le Meilleur en moi) English, French Selezione Interna, Artista: 14.01.2020
Canzone: 16.02.2020
62 (62 finali)
 Georgia Tornike Kipiani (თორნიკე ყიფიანი) “Take me as I am” (მიმიღე ისეთი, როგორიც ვარ) English, French, German, Italian, Spanish Georgian Idol 2020, Artista: 31.12.2019
Selezione Interna, Canzone: 03.03.2020
12 (7 finali)
 Germania (NDR) Finale 2 Ben Dolic (Benjamin Dolić, Usually Quiet) “Violent Thing” (Schlimmes Ding) English Selezione Interna, 27-02-2020 63 (63 finali)
 Grecia (ERT) Semi-finale 2 Stefania (Stefania Liberakakis, Στεφανία Λυμπερακάκη, Stefanía Lymperakáki) “SUPERG!RL” (Σούπερ κορίτσι) English Selezione Interna, Artista: 03.02.2020
Canzone: 01.03.2020
40 (38 finali)
 Irlanda (RTÉ) Semi-finale 1 Lesley Roy “Story of My Life” (Scéal mo shaol) English Selezione Interna, 05-03-2020 53 (45 finali)
 Islanda (RÚV) Semi-finale 2 Daði & Gagnamagnið (Daði og Gagnamagnið – Daði Freyr Pétursson, Árný Fjóla Ásmundsdóttir, Sigrún Birna Pétursdóttir, Hulda Kristín Kolbrúnardóttir, Stefán Hannesson
Jóhann, Sigurður Jóhannsson)
“Gagnamagnið” (Think About Things) English Söngvakeppnin 2020, 29-02-2020 32 (25 finali)
 Israele (IPBC/KAN) Semi-Finale 1 Eden Alene “Feker Libi” (ፍቅር ልቤ, My beloved) English, Amharic, Hebrew, Arabic and an imaginary language Cantante:  HaKokhav HaBa L’Eurovizion 2020 (הכוכב הבא לאירוויזיון 2020, The Rising Star for Eurovision 2020), 12.02.2019, Canzone: Kdam Eurovision 2020, 03-03-2020 42 (36 finali)
Italia (RAI) Finale Diodato (Antonio Diodato) “Fai rumore” (You make noise) Italian Festival di Sanremo 2020, 08.02.2020 45 (45 finali)
Lettonia (LTV) Semi-finale Samanta Tīna (Samanta Poļakova) “Still Breathing” (Vēl elpoju) English Supernova 2020, 08.02.2020 20 (10 finali)
Lituania (LRT) Semi-finale 1 The Roop (Vaidotas Valiukevičius, Robertas Baranauskas, Mantas Banišauskas) “On Fire” (Dega) English Pabandom Iš Naujo 2020, 15-02-2020 20 (13 finali)
Macedonia del Nord (MKRTV) Semi-finale 1 Vasil (Vasil Garvanliev, Васил Гарванлиев) “YOU” (Вие) English Selezione Interna, Artista: 15.01.2020
Canzone: 08.03.2020
19 (9 finali)
Malta (PBS) Semi-finale 1 Destiny Chukunyere “All of My Love” (L-Imħabba Tiegħi Kollha) English Cantante: X Factor Malta 2, 08.02.2020, Canzone: Selezione Interna, 08-03-2020 32 (25 finali)
 Moldavia (TRM) Semi-finale 1 Natalia Gordienko (Наталія Гордієнко, Nataliya Hordiyenko; Наталья Гордиенко, Natalya Gordienko) “Prison” (Închisoare) English O Melodie Pentru Europa 2020, 29-02-2020 15 (10 finali)
Norvegia (NRK) Semi-finale 1 Ulrikke (Ulrikke Brandstorp) “Attention” (oppmerksomhet) English Norsk Melodi Grand Prix (MGP) 2020, 15.02.2020 58 (55 finali)
Paesi Bassi (AVROTROS) Finale Jeangu Macrooy “Grow” (Toenemen) English Selezione Interna, Artista: 10.01.2020
Canzone: 04.03.2020
60 (51 finali)
Polonia (TVP) Semi-finale 2 Alicja Szemplińska “Empires” (Imperia) English Szansa na Sukces 2020, 23-02-2020 22 (14 finali)
Portogallo (RTP) Semi-finale 2 Elisa (Elisa Silva) “Medo de sentir” (Afraid of feeling / Fear of feeling) Portuguese Festival RTP da Canção 2020 (52.ª Festival RTP da Canção), 07.03.2020 51 (42 finali)
Regno Unito (BBC) Finale James Newman “My Last Breath” English Selezione Interna, 27.02.2020 62 (62 finali)
Repubblica Ceca (ČT) Semi-finale 2 Benny Cristo (Ben da Silva Cristóvão) “Kemama” English Eurovision Song CZ 2020, 03.02.2020 8 (3 finali)
Romania (TVR) Semi-finale 1 Roxen (Larisa Roxana Giurgiu) “Alcohol You” (Te sun (joc de cuvinte)) English Cantante: Selezione Nazionale, 01.03.2020, Canzone: Selezione Interna, 11-02-2020 20 (18 finali)
Russia (RTR) Semi-finale 1 Little BIG (Ilya “Ilich” Prusikin, Sonya Tayurskaya, Anton “Boo” Lissov, Sergey “Gokk” Makarov) “UNO” (Один) English, Spanish Selezione Interna, Cantante: 02.03.2020, Canzone: 12.03.2020 22 (21 finali)
San Marino (San Marino RTV) Semi-finale 2 Senhit (Senhit Zadik Zadik) “FREAKY!”  English Selezione Interna, Cantante: 06.03.2020, Canzone: 09.03.2020 10 (2 finali)
Serbia (RTS) Semi-finale 2 Hurricane (Харикејн, Hurricane Girls – Sanja Vučić, Ivana Nikolić, Ksenija Knežević) “Hasta la vista” (Bye / See you later, Видимо се) Serbian, English, Spanish Beovizija 2020 (Беовизија), 01.03.2020 12 (9 finali)
Slovenia (RTV Slo) Semi-finale 1 Ana Soklič “Voda” (Water) Slovene Evrovizijska Melodija (EMA) 2020, 22.02.2020 25 (15 finali)
Spagna (TVE) Finale Blas Cantó (Blas Cantó Moreno) “Universo” (Universe) Spanish Internal Selection, Artista: 05-10-2019
Canzone: , 30-01-2020)
59 (59 finali)
Svezia (SVT) Semi-finale 1 The Mamas (Ash (Ashley) Haynes, Loulou Lamotte och Dinah Yonas Manna) “Move” (Flytta) Melodifestivalen 2020, 07.03.2020 59 (58 finali)
Svizzera (SRG/SSR) Semi-finale 2 Gjon’s Tears (Gjon Muharremaj) “Répondez-moi” (Answer me) French Selezione interna, 04-03-2020) 60 (49 finali)
Ucraina (UA:PBC) Semi-finale 1 Go_A (Ґоу_Ей – Kateryna Pavlenko, Ihor Didenchuk, Taras Shevchenko, Ivan Hryhoriak) “Solovey” (Соловей, Nightingale)) Ukrainian Vidbir 2020, 22.02.2020 15 (15 finali)

L’evento. 

Semifinali. Digame aveva composto le urne nelle quali erano stati divisi gli Stati partecipanti, determinate in base allo storico delle votazioni. La loro composizione era stata così definita:

Urna 1 Urna 2 Urna 3 Urna 4 Urna 5
  • Albania Albania
  • Austria Austria
  • Croazia Croazia
  • Macedonia del Nord Macedonia del Nord
  • Serbia Serbia
  • Slovenia Slovenia
  • Svizzera Svizzera
  • Australia Australia
  • Danimarca Danimarca
  • Estonia Estonia
  • Finlandia Finlandia
  • Islanda Islanda
  • Norvegia Norvegia
  • Svezia Svezia
  • Armenia Armenia
  • Azerbaigian Azerbaigian
  • Bielorussia Bielorussia
  • Georgia Georgia
  • Moldavia Moldavia
  • Russia Russia
  • Ucraina Ucraina
  • Bulgaria Bulgaria
  • Cipro Cipro
  • Grecia Grecia
  • Malta Malta
  • Portogallo Portogallo
  • Romania Romania
  • San Marino San Marino
  • Belgio Belgio
  • Irlanda Irlanda
  • Israele Israele
  • Lettonia Lettonia
  • Lituania Lituania
  • Polonia Polonia
  • Rep. Ceca Repubblica Ceca

Il 28 gennaio 2020 al municipio di Rotterdam si era svolto il sorteggio (presentato da Chantal Janzen, Edsilia Rombley e Jan Smit) per determinare in quale metà della semifinale si sarebbero esibiti gli Stati sorteggiati e la semifinale in cui avrebbero avuto il diritto di voto gli Stati già qualificati alla finale. Nel sorteggio era stato, inoltre, esplicitato che la prima semifinale sarebbe stata composta da 17 stati e la seconda da 18 e che l’ordine di esibizione esatto sarebbe stato stabilito dalla produzione del programma e approvata dal supervisore UER del programma e dal Gruppo di Controllo. In base all’esito del sorteggio, le semifinali risultavano quindi così composte:

1ª semifinale
12 maggio 2020
2ª semifinale
14 maggio 2020
Macedonia del Nord Macedonia del Nord
Bielorussia Bielorussia
Lituania Lituania
Svezia Svezia
Slovenia Slovenia
Australia Australia
Irlanda Irlanda
Russia Russia
Norvegia Norvegia
Cipro Cipro
Croazia Croazia
Azerbaigian Azerbaigian
Malta Malta
Israele Israele
Ucraina Ucraina
Romania Romania
Belgio Belgio
Austria Austria
Moldavia Moldavia
Polonia Polonia
San Marino San Marino
Serbia Serbia
Islanda Islanda
Rep. Ceca Repubblica Ceca
Grecia Grecia
Estonia Estonia
Danimarca Danimarca
Bulgaria Bulgaria
Svizzera Svizzera
Finlandia Finlandia
Armenia Armenia
Lettonia Lettonia
Georgia Georgia
Portogallo Portogallo
Albania Albania
Con diritto di voto:
Germania Germania
Italia Italia
Paesi Bassi Paesi Bassi
Con diritto di voto:
Francia Francia
Spagna Spagna
Regno Unito Regno Unito

Biglietti ESC 2020

Prima Semi-Finale: La prima semifinale si sarebbe dovuta svolgere il 12 maggio 2020 alle 21:00 CEST; vi avrebbero gareggiato 17 paesi e avrebbero votato anche Germania, Italia e Paesi Bassi.

Biglietti ESC 2020

Seconda Semi-Finale: La seconda semifinale si sarebbe dovuta svolgere il 14 maggio 2020 alle 21:00 CEST; vi avrebbero gareggiato 18 paesi e avrebbero votato anche Francia, Spagna e Regno Unito. Questa semifinale avrebbe dovuto essere aperta da una performance del ballerino olandese di breakdance Redo.

tickets

FinaleLa finale si sarebbe dovuta svolgere il 16 maggio 2020 alle 21:00 CEST; vi avrebbero gareggiato i 10 paesi qualificatisi durante la prima semifinale, i 10 qualificatisi durante la seconda semifinale e i 6 finalisti di diritto, per un totale di 26 paesi. In seguito a un sorteggio, era stato stabilito che i Paesi Bassi, lo stato organizzatore, si sarebbe esibito al ventitreesimo posto.

Per l’occasione, tutti i cantanti che hanno rappresentato i Paesi Bassi all’Eurovision Song Contest erano stati invitati alla serata finale. 

Durante la finale dell’Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam, un’orchestra sinfonica composta da giovani musicisti avrebbe dovuto fare un’esibizione speciale. 

La musica che avrebbe dovuto essere usata per la parata iniziale doveva essere prodotta da Pieter Gabriel (dj e produttore olandese di 15 anni) e da Eric van Tijn (direttore musicale di questa edizione). 

Negli Interval acts si sarebbero dovuti esibire: Gigliola Cinquetti con Non ho l’età (per amarti), Lenny Kuhr con De troubadour, Getty Kaspers con Ding-a-Dong, Sandra Kim con J’aime la vie, Paul Harrington e Charlie McGettigan con Rock ‘n’ Roll Kids, Alexander Rybak con Fairytale e Duncan Laurence con Arcade. Si sarebbero dovuti esibire, inoltre il dj olandese Afrojack, insieme a 65 musicisti, e Glennis Grace (rappresentante dei Paesi Bassi all’Eurovision Song Contest 2005).

Paesi non partecipanti: Andorra (6, 0 finali), l’emittente andorrana RTVA si era detta disposta ad una collaborazione con l’emittente televisiva catalana TV3 per un eventuale ritorno, annunciando però la non partecipazione all’edizione 2020, per via degli alti costi di partecipazione; Bosnia ed Erzegovina (19, 18 finali), Lejla Babović, capo della delegazione bosniaca, ha confermato che il loro obiettivo principale è ritornare in gara, tuttavia la situazione finanziaria dell’emittente BHRT e i debiti verso l’EBU-UER sono un ostacolo alla partecipazione della nazione balcanica.Il paese ha confermato la non partecipazione all’edizione 2020. Ungheria (MTVA) (17, 4 finali), nell’ottobre 2019, l’emittente ungherese MTVA ha annunciato che A Dal, utilizzato come processo di selezione del partecipante ungherese dal 2012, non sarà utilizzato nell’edizione 2020, per concentrarsi sul supportare la scena musicale pop ungherese. Il 13 novembre 2019, l’EBU-UER conferma ufficialmente il ritiro del paese dalla competizione; Liechtenstein (0), il paese non debutterà a causa degli alti costi di partecipazione; Lussemburgo (37), nonostante la vincitrice del 1973, Anne-Marie David, abbia inviato una petizione all’emittente RTL e alla Camera dei deputati lussemburghese, RTL ha confermato che non tornerà a partecipare nell’edizone 2020; Monaco (24, 21 finali), il paese non tornerà a partecipare nell’edizione 2020; Montenegro (11, 2 finali) nonostante un’iniziale conferma, il 13 novembre 2019, l’EBU-UER conferma ufficialmente il ritiro del paese dalla competizione; Slovacchia (7, 3 finali),  l’emittente RTVS ha confermato che il paese non tornerà a partecipare, per lo scarso interesse nei confronti della manifestazione; Marocco (1) e Libano (0), i Paesi non saranno presenti nell’edizione 2020; Turchia (34, 33 finali): il manager di TRT, İbrahim Eren, ha confermato che la Turchia non avrebbe preso parte all’edizione 2020, criticando la perdita di valori del concorso e il sistema di voto; Kosovo (0), Mentor Shala, direttore generale di RTK, ha confermato che lo stato avrebbe potuto prendere parte alla manifestazione nel caso in cui l’EBU-UER avesse accettato l’emittente come suo membro effettivo, tuttavia, l’emittente non è stata ammessa nell’Unione europea di radiodiffusione, rendendo impossibile il debutto; Kazakistan(0), il 6 settembre 2019 l’EBU-UER ha annunciato che il paese non sarà invitato a partecipare all’edizione 2020, rendendo impossibile il debutto alla manifestazione.

Eventi online. Prima della cancellazione effettiva dell’evento a causa della pandemia di COVID-19, i pre party previsti nei mesi di marzo e aprile, sono stati cancellati per lo stesso motivo.

Eurovision Spain Pre-Party at Home. Dopo la cancellazione a causa della pandemia di COVID-19 gli organizzatori hanno annunciato che l’evento si terrà online, l’11 aprile 2020, dove ogni artista si esibirà in diretta da casa. Vi parteciperanno:

  • Bulgaria Bulgaria
  • Irlanda Irlanda
  • Lettonia Lettonia
  • Lituania Lituania
  • Macedonia del Nord Macedonia del Nord
  • Rep. Ceca Repubblica Ceca
  • Romania Romania
  • Svezia Svezia

Eurovision Home Concerts. Si tratta di un evento online organizzato dall’EBU-UER, in cui diversi artisti legati all’Eurovision Song Contest, si ebiscono in diretta da casa. Ogni artista partecipante esegue il proprio brano eurovisivo e un’altra scelta fra alcune opzioni proposte dagli stessi cantanti e votate dal pubblico sull’account Twitter ufficiale della manifestazione. Vi hanno partecipato:

Episodio Data Partecipanti Brani
1 3 aprile 2020 Irlanda Ryan O’Shaughnessy Together
Think About Things
Macedonia del Nord Tamara Todevska Proud
Soldi
Montenegro Slavko Kalezić Space
Fuego
Danimarca Rasmussen Higher Ground
Only Teardrops
2 10 aprile 2020 Ucraina Jamala 1944
TBA
Australia Montaigne Don’t Break Me
TBA
Islanda Daði Freyr Think About Things
TBA
TBA TBA

Trasmissione dell’evento e commentatori.

Country Show(s) Broadcaster(s) Commentator(s)

Participating countries

 Australia All shows SBS Not announced
 Austria All shows ORF1 Not announced
 Belarus All shows Belarus 1 and Belarus 24 Evgeny Perlin
 Finland Final Yle TV1 Not announced
 France Final France 2 Not announced
 Germany Both semifinals One Peter Urban and Michael Schulte
Final One, Das Erste, and Deutsche Welle
 Greece All shows ERT Maria Kozakou and Giorgos Kapoutzidis
 Israel All shows Kan 11 Geula Even-Sa’ar and Asaf Liberman
 Italy Both semifinals Rai 4 Not announced
Final Rai 1 Not announced
Rai Radio 2 Not announced
 Norway All shows NRK1 Not announced
 Romania All shows TVR1, TVR 1 HD and TVRi Not announced
  Switzerland All shows SRF info German: Sven Epiney
2nd semi-final SRF zwei
Final SRF 1
 United Kingdom Both semifinals BBC Four Scott Mills and Rylan Clark-Neal
Final BBC One Graham Norton
BBC Radio 2 Ken Bruce

Non-participating countries

 Canada Not announced Omni Television Not announced
 United States All shows Netflix Not announced

Effetti della pandemia di coronavirus 2019-2020. La pandemia di COVID-19 in Europa ha messo in pericolo l’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest. Il 6 marzo 2020 la NPO ha dichiarato che gli organizzatori dell’evento avrebbero seguito il consiglio delle autorità sanitarie nel decidere in che modo l’evento avrebbe avuto luogo. Il 9 marzo si tenne l’incontro generale tra le delegazioni partecipanti: tuttavia non parteciparono Svizzera, Israele, Finlandia, Grecia e Italia. Anche il supervisore esecutivo dell’evento, Jon Ola Sand, ha dovuto saltare il viaggio a Rotterdam, dopo che gli è stato concesso un divieto fino al 13 marzo causato da un impiegato UER positivo al virus. Successivamente, è stato annunciato che la rappresentante israeliana Eden Alene e i lituani The Roop non avrebbero lasciato le loro patrie per filmare la loro cartolina. Il 13 marzo uno degli eventi pre-eurovisivi, l’Eurovision Pre-Party di Madrid, è stato annullato insieme all’Israel Calling di Tel Aviv. 3 giorni più tardi sarebbero stati cancellati gli eventi anticipanti l’ESC restanti: l’Eurovision in Concert di Amsterdam e il London Eurovision Party di Londra. Il 18 marzo 2020 è stata annunciata la cancellazione definitiva dell’ESC 2020, malgrado altre opzioni si sarebbero cercate, tra cui rinvio, evento senza pubblico o con canzoni registrate via satellite; tuttavia nessuna di queste opzioni era stata considerata valida (nel primo caso perché fino a quel momento non era possibile sapere quando la pandemia si sarebbe fermata, negli ultimi due perché “è nel DNA del concorso unire più persone in un unico posto”). Per la prima volta in 64 anni, l’Eurovision Song Contest salta. Tuttavia, Carlo Romeo, direttore generale di San Marino RTV, la tv di Stato della Repubblica di San Marino, era contrario a questa decisione, chiedendo un rinvio a settembre. 2 giorni dopo la drastica decisione, l’UER ha annunciato che stavano preparando uno show alternativo per onorare le 41 canzoni che avrebbero dovuto competere e, in virtù di ciò, queste 41 canzoni non sarebbero state eleggibili nel 2021. Tuttavia ha voluto lasciar decidere alle emittenti partecipanti se riconfermare l’artista designato a concorrere nel 2020 oppure mutarlo. Il 31 maggio è stata annunciata la produzione del nuovo show, trattasi di Eurovision: Europe Shine a Light, che andrà in onda nel giorno nel quale era previsto l’atto conclusivo della rassegna, il 16 maggio.