ESC 2015: La RTS riceve più di 200 candidature per Vienna

Vladimir Graić

Il „Serbia sings for Vienna“ (Србија пева за Беч, Srbija peva za Beč), il format di selezione nazionale serbo per la 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà presso la Wiener Stadhalle (Halle D) a Vienna, il 19, 21 e 23 Maggio, sta per iniziare.

Il „Serbia sings for Vienna“ (Србија пева за Беч, Srbija peva za Beč), il format di selezione nazionale serbo per la 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà presso la Wiener Stadhalle (Halle D) a Vienna, il 19, 21 e 23 Maggio, sta per iniziare. 

Su invito del noto autore, Vladimir Graić-Graja e dell’emittente pubblica serba, RTS, oltre 200 aspiranti talenti hanno presentato la loro domande di partecipazione alla selezione nazionale serba in occasione della prossima edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 a Vienna.

Vladimir Graić è in fase di ascolto di tutte le registrazioni dei potenziali candidati al fine di scegliere quelli che si qualificheranno per la prossima fase di audizioni, il cui inizio il 17 Novembre nella città di Niš. 

“Sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla qualità e il talento da scoprire che ho sentito e scegliere il migliore tra di loro non sarà facile”, ha detto Vladimir in un’intervista all’emittente pubblica serba, RTS. “Questo è solo l’ennesima conferma che il nostro paese è molto ricco di artisti di talento che spesso non hanno l’opportunità”, ha aggiunto. 

Un totale di tre artisti e le loro rispettive canzoni prenderanno parte alla selezione nazionale serba 2015, „Serbia sings for Vienna“ (Србија пева за Беч, Srbija peva za Beč), dove un totale di tre artisti si esibiranno con i rispettivi brani e il vincitore sarà  deciso  esclusivamente dal televoto del pubblico. 

Due dei tre artisti partecipanti saranno artisti già noti, mentre il terzo artista amateur, sarà scelto attraverso una audizione organizzata in sei città della Serbia.  

Le tre canzoni saranno scritte e composte dal noto compositore serbo Vladimir Graić-Graja / Владимир Граић Граја (autore del brano serbo vincitore nel 2007Molitva” (Молитва, Prayer)  eseguito da Marija Šerifović (Марија Шерифовић) e della canzone slovena nel 2012 “Verjamem” (I believe) eseguito da Eva Boto). 

Alla fine saranno i telespettatori tramite il televoto a scegliere chi rappresenterà la Serbia nel 2015 all’Eurovision Song Contest che si svolgerà in Austria.

Ecco di seguito le città e i luoghi stabiliti in cui si terranno le audizioni: 

  • Niš (Ниш – Позориште лутака / Puppet Theatre / Pozorište lutaka), 17.11.2014
  • Zaječar (Зајечар – Позориште „Зоран Радмиловић“ / “Zoran Radmilović” Theatre / Pozorište „Zoran Radmilović“), 19.11.2014
  • Kragujevac (Крагујевац – Дом омладине / Youth Center / Dom omladine), 21.11.2014
  • Užice (Ужице – Градски културни центар / Town Cultural Center / Gradski kulturni centar), 24.11.2014
  • Novi Sad ( Нови Сад – Спенс, амфитеатар / Spens, amphitheater / Spens, amfiteatar), 26.11.2014
  • Belgrade (Београд – Дечји културни центар / Children’s Cultural Center / Dečji kulturni centar), 28.11.2014

L’ultima volta che la Serbia ha partecipato all’ESC è stato nella edizione 2013 a Malmö, quando il Paese è stato rappresentato dalle Moje 3 (My 3) (scelte tramite una selezione nazionale) con la canzone “Ljubav je svuda”, (Љубав је свуда, Love Is Everywhere) non riuscendo a qualificarsi per la finale. Nel 2014 la Serbia ha deciso di ritirarsi a causa dei problemi finanziari che affliggono il gruppo. 

La Serbia ha partecipato per la prima volta, come nazione indipendente all’Eurovision Song Contest nel 2007 dopo la separazione con il Montenegro avvenuta nel Giugno del 2006 (7 partecipazioni e 5 Finali), e subito ha ottenuto la vittoria con Marija Šerifović / Марија Шерифовић e il brano “Molitva” (Молитва, Prayer).  

La Serbia come parte della Serbia e Montenegro partecipò all’Eurovision Song Contest solo due volte, nel 2004 e nel 2005. Nel 2006 a causa di problemi interni, sfociati poi nella separazione, si ritirò dalla manifestazione, ma le fu consentito di partecipare al televoto. 

Un debutto nel 2004 (che segnò anche il ritorno della nazione dopo 12 anni) di grandissimo successo con un secondo posto in classifica con la performance di Željko Joksimović (Жељко Јоксимовић) and Ad Hoc Orchestra con la canzone “Lane Moje” (Лане моје, My sweetheart), mentre nel 2005, la seconda partecipazione con un settimo posto in classifica con la band montenegrina, No Name (Но нејм) con il brano “Zauvijek moja” (Заувијек моја, Forever mine). La stessa band montenegrina doveva partecipare anche all’edizione del 2006 con la canzone “Moja ljubavi” (Moja љyбaви, My love), ma a causa di una serie di accuse di brogli tra le due emittenti televisive (la serba SRT e la montenegrina RTCG), il 20 Marzo 2006 la Serbia e Montenegro si è ufficialmente ritirata dalla gara. Il paese (o più precisamente la Serbia, visto che in Montenegro la gara non è stata trasmessa) ha però partecipato all’Eurovision Song Contest 2006 prendendo parte alle votazioni.  

A seguito del referendum sull’indipendenza del Montenegro, dal 2007 Serbia e Montenegro partecipano alla manifestazione come due stati separati. 

Formalmente la Serbia e Montenegro partecipò anche all’edizione del 1992 quando era ancora chiamata Repubblica Federale di Jugoslavia; da allora, fu assente per 11 volte.