Sanremo e l’Eurovision Song Contest

Come scritto sopra, il Festival di Sanremo fu l’ispiratore dell’Eurovision Song Contest.

Il rappresentante italiano dell’Eurovision Song Contest è stato spesso selezionato all’interno della kermesse canora sanremese: dal 1956 al 1966, e anche nel 1972, 1997 e dal 2011 al 2013, nel 2015 e dal 2017 la partecipazione è stata appannaggio del brano e dell’interprete (o uno degli interpreti, negli anni della doppia esecuzione) vincitore a Sanremo; dal 1967 al 1969, e anche nel 1987, 1989 e 1993, l’artista vincitore del Festival ha partecipato all’ESC presentando un altro brano; nel 1988, 1990 e 1992 sono invece stati i cantanti secondi o terzi classificati del Festival ad aver preso parte all’ESC, ancora con un brano diverso da quello proposto nella manifestazione italiana. Dal 1970 al 1975 è stato invece scelto quale rappresentante il vincitore della trasmissione Canzonissima (che nel 1972 coincideva col vincitore di Sanremo), mentre nel 1984 a partecipare all’ESC furono i vincitori della manifestazione Azzurro 1983. Nelle altre occasioni la scelta è stata effettuata direttamente dalla Rai.

Nel 1998 la Rai ha deciso che l’Italia non prendesse più parte alla competizione musicale continentale, fino al ritorno in gara nel 2011. Per quell’anno, come per i due successivi, l’artista rappresentante dell’Italia all’Eurovision Song Contest è stato nominato da un’apposita commissione tra quelli in competizione a Sanremo. I prescelti sono stati Raphael Gualazzi (2011), Nina Zilli (2012) e Marco Mengoni (2013), tutti classificatisi entro i primi 10 della kermesse europea. Solo nel 2014 la scelta è stata effettuata internamente dalla Rai, che ha individuato Emma Marrone con la canzone La mia città, posizionatasi al ventunesimo posto. Dal 2015 è stato deciso da regolamento che a rappresentare l’Italia, salvo rinuncia, sarebbe stato il vincitore di Sanremo: in quell’anno partecipò Il Volo, che raggiunse la terza posizione in classifica. Nel 2016 è stata Francesca Michielin a partecipare al concorso canoro europeo, arrivando sedicesima; i vincitori del Festival di Sanremo furono gli Stadio, ma avendo rifiutato l’invito la scelta ricadde sulla Michielin, seconda classificata. Nel 2017 il rappresentante italiano all’Eurovision Song Contest torna ad essere nuovamente il vincitore del Festival, Francesco Gabbani, che si classifica alla sesta posizione, così come nel 2018 con Ermal Meta e Fabrizio Moro, che portarono una versione modificata del brano Non mi avete fatto niente, classificandosi al quinto posto. Nel 2019 è Mahmood a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest, piazzandosi al secondo posto con Soldi.