Italia: I Måneskin annunceranno le nomination dei Grammy Awards 2022

Come già segnalato, oggi martedì 23 novembre, saranno svelati i nomi degli artisti candidati per tutte le categorie della sessantaquattresima edizione dei Grammy Awards. Ad annunciare le nomination, oltre a H.E.R., BTS e altri, ci saranno anche i Måneskin.

La notizia è stata data con un post condiviso sui social direttamente dal quartetto vincitore dello scorso Festival di Sanremo e dell’Eurovision Song Contest di Rotterdam, che oggi in diretta presenteranno i candidati alla prossima “music’s biggest night” – di cui saranno prese in considerazioni le uscite tra l’1 settembre 2020 e il 30 settembre 2021.

Come segnalato dalla band romana nel tweet riportato di seguito, sarà possibile seguire la presentazione delle nomination sul sito dei Grammy Awards (live.grammy.com.) a partire dalle 18 (ora italiana) di oggi.

L’annuncio della presenza dei Måneskin come presentatori degli artisti candidati ai prossimi Grammy arriva dopo l’esibizione di Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan agli American Music Awards, dove erano in lizza nella categoria “Favorite Trending Song” con la loro cover di “Beggin’”, titolo conferito però a “Body” di Megan Thee Stallion. 

Secondo quanto riportato dalla rivista Forbes, è molto probabile il loro inserimento nella categoria Best New Artist, uno dei quattro premi principali dei Grammy’s. Un riconoscimento destinato all’artista rivelazione dell’anno.

Dopo la nomination agli American Music Awards con Beggin’ (e visti i risultati streaming del pezzo), è possibile che il brano sia inserito nelle categorie Record of the Year e Best Rock Performance.

La band aveva messo a segno il suo debutto nella TV statunitense partecipando al talk show serale “Tonight Show with Jimmy Fallon”, prima di sbarcare anche nella fascia pomeridiana della televisione all’”Ellen Show”, programma condotto dall’attrice e comica Ellen DeGeneres, lo scorso 8 novembre, pochi giorni dopo il live del gruppo in apertura al concerto dei Rolling Stones all’Allegiant Stadium di Las Vegas.

Il gruppo romano non ha ottenuto alcun riconoscimento ai Grammy Awards 2022, né nelle categorie legate al genere rock, né in quelle principali, nonostante venisse data in pole position per la categoria “Best New Artist”; ma si è tolto la grande soddisfazione di annunciare alcuni colleghi.

Oltra alla performance dei Måneskin, non sono però mancate la storica nomination per gli ABBA ed inaspettate critiche.

A concorrere come ‘Record of the Year’ ci sarà “I still have faith in you” degli ABBA. Scritta da Benny Andersson e Björn Ulvaeus ha segnato il ritorno sulle scene del quartetto svedese, dopo quarant’anni di silenzio, con il progetto di successo “Voyage”. E la loro prima nomination in assoluto ai Grammy. Un risultato storico se si pensa che, nonostante la lunga lista di successi in carriera, il gruppo non era mai stato nominato ai Grammy Awards prima d’ora. 

Gli ABBA dovranno vedersela con Jon Batiste candidato con “Freedom”, Tony Bennett e Lady Gaga con “I get a kick out of you”, Justin Bieber, Daniel Caesar e Giveon con “Peaches”, Brandi Carlile con “Right on time”, Doja Cat e Sza con “Kiss me more”, Billie Eilish con “Happier than ever”, Lil Nas X con “Montero (Call me by your name)”, Olivia Rodrigo con “Drivers license” e i Silk Sonic con “Leave the door open”.  

Appuntamento al 31 gennaio 2022 per scoprire chi saranno gli artisti premiati ai prossimi Grammy Awards.

Scontro via social fra Lapo Elkann e Cardi B., la conduttrice degli American Music Awards, che l’altra sera ha ospitato i Maneskin presentandoli con un ‘siparietto’ che ha scatenato molte polemiche. Cardi B., seduta ad un tavolo con la tovaglia a quadri, accompagnata da un mandolino, ha introdotto la band davanti ad un piatto di spaghetti.

“Svegliati e annusa il caffè, Cardi B. L’Italia non è spaghetti e vino, è molto, molto di più. L’Italia è bellezza, cultura, Leonardo, Ferrari, opera. Quindi, prima di presentare artisti italiani, impara e preparati. È così triste usare stereotipi per accogliere i Måneskin”. 

“Tu combatti contro il razzismo e gli stereotipi delle minoranze che è una cosa grande e meritevole di massimo rispetto. Penso che alimentare gli stereotipi contro gli altri vada contro i valori che cerchi di condividere con i tuoi fan. Tutto qua. Tu e la tua famiglia siete i benvenuti in Italia, e mi piacerebbe ospitarvi nel Bel Paese. Molto cuore”, ha concluso il manager Lapo Elkann, che ha incalzato postando anche il video ‘incriminato’ della presentazione.

Cardi B. ha prontamente replicato per le rime, salvo poi rimuovere il tweet: “Mi vuoi fare un’intera lezione su uno spettacolo di premi? Avrei dovuto forse portare una Ferrari sul palco? – ha ironizzato la rapper – Ho fatto delle battute anche sulla mia città natale. Le persone vogliono sentirsi indignate senza motivo, in nessun modo stavo cercando di essere offensiva”.

I Måneskin continuano ad aggiungere grossi appuntamenti al calendario del loro tour 2022, fuori dall’Italia. Dopo aver annunciato concerti sui palchi di festival come – tra gli altri – il Rock Am Ring, il Rock Im Park e il Tons Of Rock, il quartetto capitanato da Damiano David ha annunciato altre due date internazionali. All’inizio di giugno i Måneskin saranno impegnati al Nova Rock di Nickelsdorf, in Austria, in programma dal 9 al 12 giugno 2022. Il 1° luglio, invece, la band di “Zitti e buoni” si esibirà al Lollapalooza di Stoccolma, in Svezia, nello stesso giorno di Imagine Dragons e The Killers.

I Maneskin sono reduci dalla vittoria agli MTV EMAs 2021, che si sono svolti domenica 14 novembre a Budapest, nella categoria “Best Rock”, battendo Foo Fighters, Coldplay e gli stessi Killers e Imagine Dragons. Lunedì scorso la band ha partecipato alla cerimonia legata all’annuncio dei candidati ai Grammy Awards – il nome dei Måneskin non figura tra i candidati, nonostante il successo che Damiano e soci stanno riscuotendo da ormai qualche mese anche negli Usa – ma si è presentata all’evento senza la bassista Victoria, che è rientrata da Los Angeles a Roma per non meglio specificati motivi personali.

Le quattro date dei Måneskin previste a dicembre al Palazzo dello Sport di Roma e al Forum di Assago a Milano sono state rinviate al 2022.