ESC 2021 – Svizzera: SRF conferma a Gjon’s Tears come rappresentante svizzero dell’ESC 2021


Gjons-tears

L’emittente pubblica svizzera SRF ha confermato la sua partecipazione alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest nel 2021, dopo che oggi 18 marzo 2020 l’EBU-UER ha annunciato la cancellazione dell’edizione 2020 a causa della pandemia di COVID-19 del 2019-2020 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina e l’Europa.

Inoltre SRF ha anche riconfermato a Gjon’s Tears come rappresentante della Svizzera alla prossima edizione dell’Eurovision Song Contest 2021.

Il cantante e compositore svizzero con origini albanesi e kosovare Gjon’s Tears (Gjon Muharremaj) era stato scelto internamente per rappresentare la Svizzera all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Répondez-moi” (Answer me, Antwortet mir), selezionato internamente dall’ente pubblico svizzero SRG SSR, è stato co-scritto durante un campo di scrittura di canzoni di Alizé Oswald e Xavier Michel (aka Aliose, Die Entscheidungsshow 2011), Jeroen Swinnen (co-autore del brano “Me and my guitar” di Tom Dice con il quale ha rappresentato il Belgio nel 2010) e lo stesso Gjon Muharremaj. Inoltre, la manifestazione verrà riorganizzata nel maggio 2021 e discussioni sono in corso con le emittenti olandesi NPO, NOS, AVROTROS, incaricate di organizzare la precedente edizione, e la città di Rotterdam sulla riorganizzazione dell’evento nella stessa città o meno. Tuttavia, a seguito della cancellazione, l’EBU-UER ha valutato la possibilità di consentire ai brani selezionati di competere nel 2021; tuttavia, è stato confermato dal Reference Group che, in conformità al Regolamento, ciò non sarebbe avvenuto, lasciando però la possibilità alle singole emittenti di selezionare nuovamente i rappresentanti annunciati per il 2020.

SRG SSR ha annunciato che ulteriori informazioni  saranno rese note in una fase successiva.

Così la Svizzera con Gjon’s Tears si unisce all’elenco dei paesi che finora hanno confermato la loro partecipazione all’Eurovision Song Contest 2021 e che hanno invitato i loro rappresentanti annunciati per il 2020 a partecipare al concorso nel 2021 con un brano completamente diverso da quello selezionato in conformità con il Regolamento (Spagna con Blas Cantó, i Paesi Bassi con Jeangu Macrooy, Ucraina con i GO_A Band, Grecia con Stefania, Georgia con Tornike Kipiani).

Mentre altri Paesi hanno confermato la loro partecipazione all’Eurovision Song Contest 2021, ma selezioneranno il proprio artista tramite una nuova selezione nazionale, dopo l’Estonia con l’Eesti Laul 2021 e la Svezia con il Melodifestivalen 2021. Infine Croazia e Irlanda hanno già confermato la propria presenza, senza però annunciare ulteriori dettagli.

Il 4 marzo 2020 è stato confermato che l’emittente pubblica svizera SRG SSR, composta dall’emittenti regionali RSI, (di lingua italiana), RTR (di lingua romancia), RTS (di lingua francese) e SRF (di lingua tedesca), l’ha selezionato internamente come rappresentante nazionale per l’Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam, nei Paesi Bassi con il brano “Répondez-moi”, selezionato anche internamente. Per la seconda volta SRG SSR ha utilizzato una giuria pubblica composta da 100 membri insieme a una giuria di 21 esperti internazionali ha contribuito a decidere quale artista e canzone tra un totale di 515 canzoni ricevute. Il brano è stato pubblicato il 6 marzo 2020 su etichetta discografica Muve Recordings, mentre il video musicale è stato pubblicato il 4 marzo 2020. Il brano è scritto dallo stesso cantante con Xavier Michel, Alizé Oswald e Jeroen Swinnen. Inoltre il cantante ha rivelato sui social di essere stato invitato a parteciparte al Festivali i Këngës 58, un festival musicale albanese nato nel 1962 e che dal 2003 sceglie il rappresentante della nazione all’Eurovision Song Contest. Secondo ha dichiarato il proprio artista, è stato invitato dai produttore dell’emittente pubbica albanese RTSH, ma dopo aver inviato la sua candidatura Gjon è stato informato dalla presentatrice del FiK 58 che i posti vacanti per la edizione 2020 erano stati occupati e che quindi non avrebbe più potuto partecipare all’evento.

Gjon’s Tears, nato nel cantone di Friburgo da madre albanese e padre kosovaro, si è fatto conoscere al grande pubblico nel 2011 partecipando alla prima edizione di Albania’s Got Talent, dove è riuscito ad arrivare fino alle fasi finali del programma. L’anno successivo ha partecipato alla versione svizzera del programma, dove è riuscito a raggiungere le semifinali prima di essere eliminato.

Nel 2019 ha partecipato all’ottava edizione di The Voice: la plus belle voix, la versione francese del talent. Nelle blind audition si è esibito con Christine di Christine and the Queens, ottenendo il consenso di tutti i giudici ed entrando a far parte del team di Mika. Dopo aver superato i duelli ha acceduto ai live, arrivando fino alle semifinali prima di essere eliminato. Nello stesso anno ha pubblicato il suo singolo di debutto Babi.

Nel 2010, all’età di 8 anni, ha partecipato alla prima serie di Albania Got Talent, mentre a 20 anni, ha partecipato a The Voice: la plus belle voix, con  Mika come suo mentore. Gjon ha raggiunto le semifinale dello show. Nel 2019, Gjon’s Tears ha pubblicato il suo primo singolo, cantato in inglese e albanese, “Babi”.

Nel 2020, la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020 avrebbe dovuto svolgersi presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam nei Paesi Bassi, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente, il 12, 14 e 16 maggio 2020; tuttavia, la pandemia di COVID-19 del 2019-2020, comunemente indicata come epidemia di coronavirus in corso non ha permesso il regolare svolgimento della manifestazione, per la quale si è reso necessario, per la prima volta nella sua storia, un annullamento.

La Svizzera è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal cantante svizzero Luca Hänni ha rappresentato la Svizzera all’Eurovision Song Contest 2019 con il brano “She Got Me”, che dopo essersi qualificato dalla seconda semifinale del 16 maggio, si è esibito per ventiquattresimo nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato 4º su 26 partecipanti con 364 punti totalizzati, di cui 212 dal televoto e 152 dalle giurie. Ha vinto il voto del pubblico austriaco.

La Svizzera è il paese in cui l’Eurovision Song Contest è nato. Da allora ha vinto due edizioni: nel 1956 con Lys Assia che ha cantato “Refrain” e nel 1988 con la canadese Céline Dion. È una delle nazioni con il maggior numero di partecipazioni in assoluto (59 – sono 4 le edizioni a cui non ha partecipato) a causa degli scarsi risultati nelle edizioni precedenti. Infatti a partire dal 2004, la Svizzera non riuscì a qualificarsi per la Finale, con 3 ultimi posti (uno con nul point nel 2004), e sono 4 le edizioni in cui si è qualificata (2005, 2006, 2011 e nel 2014).

Nel 2018 gli ZiBBZ hanno rappresentato la Svizzera all’Eurovision Song Contest 2018 con il brano “Stones”, nonostante una prestazione energica il duo composto dai fratelli Corinne e Stefan Gfeller riuscì a qualificarsi per la serata finale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...