ESC 2014: Destinazione Copenhagen – i 15 cantanti/brani della 2ª Semi-Finale dell’ESC 2014

2014

Trentasette paesi sono in competizione con l’obiettivo di alzarsi col trofeo a Copenaghen. I prossimi paesi ad essere introdotti sono i concorrenti alla Seconda Semi-Finale. Conosciamo meglio i brani in gara all’Eurovision Song Contest 2014. 

Ecco un riassunto che contiene tutti i cantanti/brani in gara verso la Finale, che prenderanno parte alla rassegna di Giovedì, 8 Maggio 2014, che si terrà a Copenaghen (Danimarca).

sf 2

In questa semifinale gareggeranno 15 Paesi ma hanno diritto a votare per questa serata anche Italia, Germania e Regno Unito. Si qualificheranno per la Finale 10 paesi. Come dal 2010, televoto e giuria avranno un pari peso nell’assegnare i punti. Rispetto alle precedenti edizioni, le due classifiche non saranno unite limitatamente alle rispettive dieci migliori posizioni ma nella totalità dei brani in gara, esprimendo una votazione così per ogni brano in gara. Dalla sommatoria di tutti i punti si ricaveranno le canzoni che riceveranno il canonino punteggio 1-2-3-4-5-6-7-8-10-12. I risultati parziali delle votazioni della giuria e il televoto per ogni paese saranno resi noti subito dopo la serata finale. I nomi di tutti i componenti della giuria che voteranno per ogni stato partecipante sarà reso noto il 1º Maggio 2014, prima della gara, mentre subito dopo la serata finale sarà reso noto la classifica del voto individuale da ciascun membro della giuria individuale per tutti gli spettacoli. Per aumentare la varietà, potranno sedere in giuria solo professionisti dell’industria musicale che non vi siano già stati durante una delle precedenti due edizioni del concorso.

Firelight

☆ 1ª SF 2Malta (PSB): Firelight – «Coming Home» (Arrivando a casa) (Richard Edwards Micallef – Richard Edwards Micallef). testo | testo in Francese  Website, Facebook, TwitterYouTube

Firelight è una band maltese folk pop country relativamente nuova formatosi nel giugno 2013. La forza trainante dei Firelight è Richard Edwards. Lui è cantante, autore e compositore.

Richard ha 31 anni. La musica è nel suo sangue. Suo padre è un noto cantante a Malta e quasi tutta la sua famiglia sono intratteniotri. Richard suona il dulcimer dei Monti Appalachi, la chitarra acustica e le percussioni. Insieme a lui nei Firelight c’è la sorella, Michelle Mifsud, al pianoforte, e i fratelli Wayne William (come corista) e Daniel Micallef (alla chitarra acustica). Altri membri della band sono Tony Polidano, al contrabbasso, e Leslie Decesare alla batteria e all’armonica.

Nel 2005, Richard si è avventurato nel mondo della musica britannica. Mentre era nel Regno Unito ha avuto la possibilità di esibirsi al fianco di Leona Lewis, Ray Quinn e di altri concorrenti di X Factor. Giudicato positivamente dal leggendario giudice Simon Cowell è entrato negli 80 finalisti. Più tardi, Richard ha fatto parte di un gruppo rock britannico chiamato Cast Away, come basso e voce. Ha trascorso del tempo a visitare molti luoghi in tutto il sud-est dell’Inghilterra.

Richard è tornato a Malta nel 2009. Ha co-prodotto un certo numero di singoli con suo fratello, William Wayne. La sua musica ha scalato le classifiche locali, raggiungendo il primo posto per un certo numero di settimane. Richard ha partecipato al Malta Eurovision Song Contest nel 2003 e nel 2005 come parte del gruppo The Mics. Nel  2011, Richard ha partecipato alla selezione maltese, come Richard Edwards arrivando al  secondo posto con la canzone Finally.

La canzone dei Firelight Coming Home è un mix di pop, rock e folk. Richard crede che la gente sarà in grado di relazionarsi con Coming Home in molte situazioni diverse e pensa che dovrebbe essere particolarmente toccante per le migliaia di emigranti che viaggiano in tutta Europa per lavoro, trascorrendo mesi di distanza dalle loro famiglie.

Anche il nuovo album dei Firelight si intitola Coming Home. L’album contiene nove nuove canzoni. Tutte le canzoni dell’album sono uno sforzo collettivo, che rappresentano le ispirazioni e le idee dei membri della band.

Il paeFirelight - Maltase ha debuttato nel 1971 ed è ancora in attesa di una vittoria. Quest’anno i Firelight (Michelle Mifsud, Richard Edward Micallef, Tony Polidano, Daniel Micallef, Leslie Decesare e Wayne William) saranno i portabandiera del Malta in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite selezione nazionale, “Malta Eurovision Song Contest 2014”, tenutasi la finale il 8 Febbraio Marzo 2014.

Malta ha partecipato per la prima volta nel 1971 con la canzone “Marija l-Maltija” (Maria the Maltese Lass / Mary the Maltese Girl / The Maltese Maria) cantata da Joe Grech. Negli anni settanta però partecipa solo altre due volte, nel 1972 con la canzone “L-imħabba” (Love) di Helen and Joseph e nel 1975 con il brano “Singing This Song” di Renato. A causa del numero chiuso di canzoni per edizione (22) a Malta è preclusa la partecipazione per tutti gli anni ottanta. Il suo ritorno sarà nel 1991 con la canzone “Could It Be” di Paul Giordimaina and Georgina, grazie alla rinuncia dei Paesi Bassi. Da allora ha partecipato a tutte le edizioni raccogliendo ottimi risultati, per due volte è seconda e per due volte è terza, senza però mai riuscire a vincere. Le canzoni di Malta sono state tutte cantate in inglese tranne che per le prime due, che furono cantate in lingua maltese.

Questa sarà la ventisettesima partecipazione del Malta all’Eurovision Song Contest (22 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 1558 punti e ha dato 1392 punti. Sarà la secondavolta che il paese è rappresentato da un gruppo, dopo le Times Three. Inoltre, il brano maltese sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 24ª volta.

Nel corso della sua storia nell’Eurovision Song Contest, Malta ha dato la maggior parte dei 12 punti all’Azerbaigian in 5 edizioni, mentre  Malta ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla  Slovacchia, dalla Croazia e dal Regno Unito in 3 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, Malta ha dato i suoi maggior numero di 12 punti alla Lettonia in 2 edizioni, mentre Malta ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Slovacchia, dal San Marino, dal Regno Unito, dall’Azerbaigian, dell’E.R.I. di Macedonia e della Norvegia in 1 edizioni.

Mei Finegold

☆ 2ª SF 2Israele (IBA): Mei Finegold – «Same heart» (אותו לב, Same heart2, Lo stesso cuore) (Rami Talmid (רמי תלמיד) – Rami Talmid (רמי תלמיד)). testo | testo in Inglese | Fonetica Website, Facebook, Twitter, YouTube

All’età di soli 8 mesi, Mei Finegold fischettava melodie nella sua culla. La sua famiglia dice che è nata per cantare. Era solo una questione di tempo prima che diventasse una delle cantanti più originali della scena musicale israeliana. Ora la sua carriera ha fatto un altro passo, infatti Mei rappresenterà Israele all’Eurovision Song Contest 2014 di Copenaghen con il brano Same heart.

Fin da giovane, Mei sognava di diventare un’artista. Ha lottato per riuscirci, passando da cori di canto locali a produzioni musicali a basso budget per poi prendere lezioni. Infine, dai 18 ai 26 anni, è diventata una cantante di rock underground di successo, esibendosi in tutto il paese. La profonda e potente voce di Mei unit a prestazioni carismatiche ha conquistato il pubblico.

Nel 2009, quando Mei aveva 26 anni, ha partecipato alla settima stagione del talent TV di successo  A Star Is Born. Sin dall’inizio, la capacità vocale di Mei e le sfrenate performance sono diventate argomento principale dello show. Alla fine, ha raggiunto la finale di stagione, arrivando al 3° posto ed è diventata una delle persone s più famose della scena israeliana.

Ciò che poche persone sapevano era che uno dei più grandi sogni di Mei era il musical. Nel 2010, il suo sogno si è avverato: a Mei è stata offerta una parte in una grande produzione musicale presso il Teatro Cameri. Ha recitato nel ruolo di una giovane donna che aveva perso il marito, che lotta per iniziare una nuova relazione sentimentale con il migliore amico di suo marito. Mei è stato elogiata dalla critica e dal pubblico per la sua performance e ha vinto il premio com “Best New Actress 2010″ per il suo ruolo.

Durante quel periodo, Mei pubblicato il suo album di debutto Soda Pop, che lei stessa ha scritto. Da allora, Mei ha lavorato con organizzazioni per i diritti umani, volontariato per rafforzare la lotta contro la violenza. La storia di Mei ha incoraggiato centinaia di uomini e donne a condividere le proprie esperienze personali per avviare un processo di ripresa.

Nel 2011, Mei ha “iniziato a lavorare”  a quello che lei definisce “il progetto più significativo della sua vita”. Ha dato alla luce la sua bambina, Emily.

Durante la sua gravidanza, Mei è entrata nel gruppo rock pop elettronico, Limozina Express come loro cantante. I membri della band sono musicisti molto noti e importanti in Israele. Insieme si esibiscono nei più grandi stadi in tutto il paese. Una serata è iniziata con Mei sul palco e si è conclusa con lei in sala parto.

Nel 2012, Mei ha partecipato ancora una volta in una produzione musicale al teatro Cameri. Questa volta è stato Kazablan, un musical classico israeliano. Mei interpreta un personaggio chiamato Roza, la vita di una delle più grandi proprietarie di un bar locale che ha fatto innamorare critica e pubblico. Nel maggio 2013 Mei è stata nominata per l’annuale Premio Teatrale israeliano e ha vinto il prestigioso premio comMei Finegold - Israele “Migliore attrice comprimaria dell’anno” per il ruolo di Roza.

Il paese ha vinto il concorso per tre volte ed è in attesa di un’altra vittoria dal 1998. Quest’anno la cantante Mei Finegold (מיי פיינגולד) sarà la portabandiere di Israle in danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite selezione interna per il cantante è stato annunciato il 11 Gennaio 2014, mentre selezione nazionale (Kdam Eurovision 2014) per il brano, che è stato annunciato il 5 Marzo 2014.

Israele partecipa fin dal 1973. Ha vinto per tre volte la manifestazione ma l’ha ospitata solo per due edizioni, nel 1980, pur avendone diritto, lascia ai Paesi Bassi l’onere organizzativo e si ritira per quell’anno.

Questa sarà la trentasettesima partecipazione dell’Israele all’Eurovision Song Contest (31 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 2006 punti e ha dato 1972 punti. Sarà la 13ª volta che il paese è rappresentato da un artista solista femminile, dopo Ilanit (חנה דרזנר), Ilanit (חנה דרזנר), Ofra Haza  (עפרה חזהعفراء هزاع‎) , Yardena Arazi (ירדנה ארזי‎), Rita (ריטה), Dafna Dekel (דפנה דקל), Liora (ליאורה), Shiri Maimon (שרית חדד‎) e Moran Mazor (מורן מזור). Inoltre, il brano israeliano sarà eseguito in ebreo e in inglese per la 12ª volta.

Nel corso della sua storia nell’Eurovision Song Contest, l’Israele ha dato la maggior parte dei 12 punti alla Russia in 5 edizioni, mentre l’Israele ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dai Paesi Bassi in 3 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, l’Israele ha dato i suoi maggior numero di 12 punti alla Russia in 3 edizioni, mentre l’Israele ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Andorra, dalla Bielorussia, dal Monaco e dai Paesi Bassi in 1 edizione. 

Carl Espen

☆ 3ª SF 2Norvegia (NRK): Carl Espen – «Silent Storm» (Stille storm, Tempesta silenziosa) (Josefin Winther – Josefin Winther). lyrics | lyrics in French | lyrics in English  Website, Facebook, TwitterYouTube

Carl Espen Thorbjørnsen è nato a Bergen, in Norvegia, nel 1982. È il maggiore di tre fratelli, ed è cresciuto in una famiglia piena di un amore per la musica. Ora rappresenterà la Norvegia all’Eurovision Song Contest 2014 di Copenaghen con la canzone Silent Storm .

Carl è stato sollevato dalla mare, con i suoi due fratelli. Vivevano su un’isola al di fuori di Bergen, chiamata Osterøy. Anche se l’isola è a soli 40 minuti di auto dalla città di Bergen, è un posto molto rurale e idilliaco. Carl ha sempre amato trascorrere del tempo nella natura, ed era un vero appassionato di pesca da ragazzo. Sua madre cantava molto, e la sua casa d’infanzia era sempre piena di musica.

Tra i suoi cugini, zie e zii, è possibile trovare la donna dietro la canzone Silent Storm, la cugina di Carl, Josefin Winther, un’artista con sede a Londra e cantautrice nata a Bergen nel 1986.

Di quattro anni più giovane di suo cugino, Josefin non ha problemi a ricordare un giorno nella sua vita a 12 anni. Carl Espen partecipava ad un concorso musicale locale di Osterøy, e Josefin stava in piedi con la zia nel pubblico. Carl eseguiva Wild World di Cat Stevens, e finì per vincere la competizione. Josefin era così fiera. Da allora Josefin ha perseguito la sua carriera nella musica, e si è affermata come artista acclamata dalla critica e come cantautrice. Il fatto che Josefin abbia seguito il suo sogno, è sempre stato una grande ispirazione per Carl Espen.

Da giovane Carl come militare, prestò servizio per sei mesi in Kosovo. Dopodiché Carl divenne un falegname, specializzato in cornici e vetro. Per gli ultimi 12 anni ha lavorato per diverse aziende in questo settore. Ha anche fatto molto volontariato per la ricerca sul cancro, e di notte ha lavorato come portiere al Bergen Rock Bar Garage.

La musica ha sempre avuto grande ruolo nella vita di Carl, e ha perseguito questo sogno per tutto il tempo. Josefin ha sempre pensato che più persone dovrebbero ascoltare la sua bellissima e unica voce, e nell’agosto 2013 ha finalmente scritto una canzone appositamente per Carl. Lei sapeva che aveva tanto dentro di lui e che doveva essere espresso, e lei voleva dargli la possibilità di esprimersi attraverso una canzone che era veramente sua. Il risultato è stato Silent Storm  Gliel’ha fatta ascoltare e lui ha capito subito che questa era la sua canzone. Hanno deciso di partecipare nella selezione nazionale norvegese, Melodi Grand Prix, e il resto è storia.

I passi sul palco dell’Eurovision Song Contest il 8 maggio non saranno molti, ma per Carl saranno cruciali. È giunto il momento per lui di dimostrare al mondo che ha un sogno, e sente che dovrà farlo ora o mai più. Egli sa che per eseguire Silent Storm correttamente, ha bisogno di essere al 100% presente nelle parole che sta cantando, e  che deve osare davvero per dimostrare che spera sempre che ”Someday I’ll be calm”.

Il paese haCarl Espen - Norway vinto il concorso per tre volte ed è in attesa di un’altra vittoria dal 2009. Quest’anno Carl Espen sarà la portabandiere della Norvegia in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite la selezione nazionale, il “Norsk Melodi Grand Prix 2014″, tenutasi la finale il 15 Marzo 2014.

La Norvegia ha partecipato all’ESC per la prima volta nel 1960 con la canzone “Voi Voi” (Hey Hey) cantata da Nora Brockstedt. Da allora è stata assente solo due volte, nel 1970 e nel 2002.

In un totale di quasi cinquanta partecipazioni ha vinto la manifestazione tre volte. In particolare la vittoria del 2009 con la canzone “Fairytale” di Alexander Rybak detiene il record del più alto punteggio di sempre (387 punti) e il maggior distacco dal secondo classificato. La Norvegia detiene anche il record negativo di ultimi posti (dieci) e il maggior numero di ultimi posti a zero punti (quattro). Fino al 2012 deteneva anche il record di dodici punti ottenuti (sedici), ma la Svezia ha infranto questo primato ottenendo per 18 volte i dodici punti.

La canzone che rappresenta la Norvegia viene scelta ogni anno attraverso il Melodi Grand Prix.

Avendo vinto la manifestazione nel 2009 ha acquisito il diritto ad essere il paese ospite dell’edizione 2010.

Questa sarà la cinquantatresima partecipazione della Norvegia all’Eurovision Song Contest (50 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 2346 punti e ha dato 2204 punti. Sarà la sedicesima volta che il paese è rappresentato da un artista solista maschile, dopo Odd Børre, Jahn Teigen, Finn Kalvik, Jahn Teigen, Ketil Stokkan, Tor Endresen, Lars A. Fredriksen, Stig Van Eijk, Haldor Lægreid, Jostein Hasselgård, Knut Anders Sørum, Alexander Rybak, Didrik Solli-Tangen e Tooji. Inoltre, il brano armeno sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 15ª volta.

Norvegia ha dato la maggior parte dei 12 punti alla Svezia in 10 edizioni, mentre la Norvegia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Finlandia, dall’Islanda, dalla Svezia e dalla Danimarca in 6 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Norvegia ha dato i suoi maggior numero di 12 punti alla Bosnia ed Erzegovina in 3 edizioni, mentre la Norvegia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Dinamarca, dalla Finlandia, dall’Islandia e dalla Spagna in 2 edizioni. 

The SHIN & Mariko

 4ª SF 2Georgia (GPB): The SHIN & Mariko – «Three Minutes to Earth» (სამი წუთი დედამიწამდე, Tre minuti alla terra) (Zaza Miminoshvili (ზაზა მიმინოშვილი) – Eugen Eliu). testo | testo in Francese  Website, Facebook, Twitter, YouTube

Gli Shin sono una band con sede in Germania, che è diventata famoso per il loro modi creativo di intrecciare musica tradizionale georgiana con influenze pop e world music. Per la loro performance all’Eurovision Song Contest saranno accompagnati dalla cantante Mariko Ebralidze. Il loro brano Three Minutes To Earth riflette questa idea: ”Descrive gli ultimi tre minuti di una lunga passeggiata per tornare sulla Terra, a casa”. In georgiano, “shin” significa “tornare a casa”, e questa frase esprime l’obiettivo della band di condurre i loro ascoltatori a casa con la loro musica, per quanto lontano possa essere.

Gli Shin sono: Zaza Miminoshvili (chitarre, Panduri), Zurab J. Gagnidze (basso, voce), Aleksandre Chumburidze (doli) e Mamuka Gaganidze (voce, percussioni). Gli Shin si sono nel 1998 in Germania, dove Zaza Miminoshvili e Zurab Gagnidze vivono dal 1994. Mamuka Gaganidze si è unito alla band nel 2002. In Georgia questi musicisti sono acclamati dall’elite dei compositori e musicisti del paese.

Ma c’è di più, come la band stessa afferma: “Il teatro strumentale degli Shin è il suono della Georgia che incontra la msica del mondo. Nella musica degli Shin il pirotecnico stile vocale georgiano, a basa di un’intricata polifonia e di virtuosismo strumentale incontra il jazz scat, il funk e la musica fusion, il flamenco, Ravel e Shakti. Come suona tutto questo? Sofisticato, sorprendente, alla moda, divertente e sempre esaltante – anche nella sua maggiore sensibilità. Il dialogo musicale celebrativo degli Shin non conosce limiti. Ogni volta che si ascolta si sente qualcosa di nuovo”.

Negli ultimi anni, Gli Shin hanno avviato diversi progetti e album, compreso Es ari e Black Sea Fire. I musicisti hanno partecipato a numerosi festival in più di 30 paesi. Nel 2009 hanno vinto il primo poremio nel World Music Contest Creole tedesco. Le loro nuove idee daranno vita a nuovi interessanti progetti per molti anni a venire.

Mariko Ebralidze è nata nel 1984 a Tbilisi. Si è laureata presso una scuola di musica, Dipartimento Piano. Nel 2000, si è iscritta alla Scuola di Musica Zakaria Paliashvili per diventare una cantante pop. Dal 2004 al 2008 ha studiato presso l’Istituto Pedagogico di Arte Musicale e, successivamente, si è laureata come solista ed insegnante.

Mariko Ebralidze è una popolare e rispettata artista jazz e ha vinto numerosi premi. Dal 2008, Ebralidze è stata solista dell’Orchestra Big band Municipale di Tbilisi. Collabora con diversi gruppi jazz e dà concerti nei club di Tbilisi.The Shin and Mariko - Georgia

Il paese ha debuttato nel 2007 ed è ancora in attesa di una vittoria. Quest’anno The SHIN & Mariko (The Shin (შინ) & მარიკო: Zaza Miminoshvili (ზაზა მიმინოშვილი), Zurab J. Gagnidze (ზურაბ გაგნიძე), Aleksandre Chumburidze (ალექსანდრე ჭუმბურიძე), Mamuka “Muki” Ghaghanidze (ალექსანდრე ჭუმბურიძე) & Mariko Ebralidze (მარიკო ებრალიძე)) saranno i portabandiera della georgia in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite selezione interna. Il cantante è stato annunciato il 4 Febbraio 2014, mentre il brano è stato annunciato il 14 Marzo 2014.

La Georgia ha partecipato per la prima volta all’Eurovision Song Contest nell’edizione del 2007 con la canzone “Visionary Dream” (წარმოსახვითი ოცნება, My Story) interpretata da Sopho Khalvashi (სოფო ხალვაში) ed è arrivata dodicesima in finale. L’anno successivo ha partecipato con il brano “Peace Will Come” (მშვიდობა მოვა) eseguita dall’artista non vedente Diana Gurtskaya (დიანა ღურწკაია), piazzandosi all’undicesimo posto sempre in Finale.

A seguito delle tensioni con la Russia per la Seconda guerra in Ossezia del Sud la Georgia aveva inizialmente annunciato di non volere partecipare all’edizione 2009 dell’ESC. A seguito della vittoria nel Junior Eurovision Song Contest del 2008, ricevendo tra l’altro il punteggio massimo dalla Russia, la Georgia fu incoraggiata a partecipare di nuovo nel 2009.

Nel mese di Febbraio 2009 fu così selezionata in una finale nazionale la canzone partecipante: “We Don’t Wanna Put In” cantata da Stefane & 3G ( სტეფანე და 3G). La canzone diede adito a polemiche per i suoi contenuti politici, contenendo riferimenti al primo ministro russo Vladimir Putin, che la Georgia ha negato. L’EBU-UER, su richiesta della Russia, ha analizzato e poi squalificato la canzone in quanto il regolamento della manifestazione vieta contenuti politici nei testi delle canzoni; e ha dato la possibilità alla Georgia di riscrivere il testo o di selezionare un’altra canzone. nel mesei di Marzo la Georgia ha invece ufficializzato il suo ritiro dalla manifestazione, portando così il totale delle nazioni a 42. Poco prima dell’evento però, la nazione caucasica ammette che la sua canzone ha dei contenuti politici.

Dopo questa polemica, la Georgia torna poi regolarmente in gara, conquistando altre due finali con la canzone “Shine” (სინათლე) di Sopho Nizharadze (Sofia Nizharadze, სოფო ნიჟარაძე) nel 2010 e il brano “One More Day” (კიდევ ერთი დღე) degli Eldrine (ƎLDRINE) nel 2011. Nel 2012 con la canzone “I’m a Joker” (მე ვარ ჯოკერი) di Anri Jokhadze (ანრი ჯოხაძე), per la prima volta nella sua storia, il Paese caucasico non accede alla finale.

Questa sarà la settima partecipazione della Georgia all’Eurovision Song Contest (5 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 476 punti e ha dato 348 punti. Sarà la seconda volta che il paese è rappresentato da un gruppo, dopo Eldrine. Inoltre, il brano armeno sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 6ª volta.

Georgia ha dato la maggior parte dei 12 punti all’Azerbaigian in 4 edizioni, mentre la Georgia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Lituania in 6 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Georgia ha dato i suoi maggior numero di 12 punti all’Azerbaigian in 3 edizioni, mentre la Georgia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Lituania in 3 edizioni. 

Donatan & Cleo

 5ª SF 2. Polonia (TVP): Donatan & Cleo – «My Słowianie – We Are Slavic» (Us Slavs, Noi slave) (Donatan – Cleo). testo Website, Facebook / Facebook, Twitter, YouTube

Donatan (Wytold Czamary, Cracovia 2.9.1984) è un dj e produttore discografico attivo dal 2002 con grande successo e inserito nella lista dei 10 migliori produttori hip hop e dance di Polonia. Ha un album e diversi singoli all’attivo. Cleo (Johanna Clepko, Varsavia 25.6.83) è una interprete hip hop di formazione gospel. 

La versione polacca del brano, “My slowianie” ha raggiunto la vetta in Polonia e 38milioni di visualizzazioni su youtube. Qui canteranno una speciale versione eurovisiva parte in polacco e parte in inglese.

Il paese hDonatan & Cleo - Polanda debuttato nel 1994 ed è ancora in attesa di una vittoria. Quest’anno Dontan & Cleo (Donatan i Cleo, Witolda “Donatana” Czamary i  Joanny “Cleo” Klepko) saranno i portabandiera della Polonia in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite selezione interna. Il cantante e il brano sono stati annunciati il 25 Febbraio 2014. 

La Polonia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 con la canzone “To nie ja!” (It wasn’t me) cantata da Edyta Górniak, conquistando immediatamente un secondo posto in classifica, miglior risultato finora acquisito. Nel 2012 non partecipa a causa degli alti costi dei diritti televisivi per gli Europei di calcio 2012 sommati a quelli delle Olimpiadi di Londra.

Questa sarà la diciasettesima partecipazione della Polonia all’Eurovision Song Contest (10 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 444 punti e ha dato 928 punti. Sarà la seconda volta che il paese è rappresentato da un duetto, dopo Ivan & Delfin. Inoltre, il brano polacco sarà eseguito in polacco e in lingua inglese per la 2ª volta.

Nel corso della sua storia nell’Eurovision Song Contest, la Polonia ha dato la maggior parte dei 12 punti al Belgio e all’Ucraina in 3 edizioni, mentre la Polonia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Lituania, dal Regno Unito, dall’Irlanda, dalla Germania, dall’Estonia, dalla Francia e dall’Austria in 1 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Polonia ha dato i suoi maggior numero di 12 punti all’Ungheria, alla Finlandia,alla Lettonia, all’Armenia, all’Azerbaigian, al Belgio ed alla Lituania in 1 edizione, mentre la Polonia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Irlanda in 1 edizioni.

Conchita Wurst

 6ª SF 2Austria (ÖRF): Conchita Wurst – «Rise like a Phoenix» (Auferstehen wie ein Phönix, Alzati come una fenice) (Charly Mason, Joey Patulka, Ali Zuckowski, Julian Maas – Charly Mason, Joey Patulka, Ali Zuckowski, Julian Maas). testo | testo in Francese  Website, Facebook, TwitterYouTube

Tom Neuwirth è nato il 6 novembre 1988, e si è esibito per la prima volta come Conchita Wurst nel 2011. Da allora, è stato un simbolo di tolleranza e libertà artistica in Austria e all’estero. Il suo motto: “Siate la migliore versione di voi stessi, piuttosto che una brutta copia di qualcun altro!”

Il giovane artista ha sempre sognato una carriera nel mondo dello spettacolo. Tutto è iniziato nel 2006 quando ha preso parte al talent show Starmania. Nel 2007, entra a far parte della boy band “jetzt anders!”, Che però sopravvisse solo per meno di un anno.

Si è esibito per la prima volta come Conchita Wurst, la famosa donna barbuta dai capelli lunghi, nel talent show “Die große Chance” nel 2011. Da allora, di certo non è passato inosservato in Austria. Più di recente, Conchita Wurst ha partecipato alla produzione ORF “jetzt anders”, dove ha lavorato in una fabbrica di pesce, e in “Wild Girls”, dove un gruppo di candidati doveva sopravvivere nei deserti della Namibia, in Africa, insieme a Conchita Wurst - Austriatribù native.

Il paese ha vinto il concorso in un’occasione ed è in attesa di un’altra vittoria dal 1966. Quest’anno la cantante Conchita Wurst sarà la portabandiera dell’Austria in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite selezione interna. Il cantante è stato annunciato il 10 Settembre 2013, mentre il brano è stato annunciato il 18 Marzo 2014.

L’Austria ha partecipato parecchie volte all’Eurovision Song Contest, tuttavia senza grandissimo successo. Il paese ha debuttato nella seconda edizione del Festival nel 1957 con la canzone “Wohin, kleines Pony?” (Where to, Little Pony?) di e subito è arrivato ultimo.

L’Austria ha vinto una sola volta, nel 1966 con “Merci, Chérie” (Thank you, darling) di Udo Jürgens, poi divenuto famoso anche in Italia e passato anche dal palco del Festival di Sanremo ed è arrivato sette volte ultimo. Il paese non ha mai finito in secondo o terzo posto, bensì quattro volte in quarto ed una volta quinta.

Le partecipazioni nel nuovo millennio dell’Austria sono state caratterizzate da canzoni un pò particolari che si discostano dallo stile pop tipico dell’evento. Nell’edizione 2003 il cantante comico Alf Poier ha cantato “Weil Der Mensch Zählt” (Man is the measure of all things, Because the human counts), una canzone che parla di una fattoria di animali, che conquista il sesto posto. Nell’edizione 2004 è stata rappresentata dalla boyband Tie Break con il brano “Du bist” (You are) (ultima finale per il Paese alpino fino al 2011), mentre nell’2005 è rappresentata dalla folk band Global Kryner che ha presentato una canzone in un improbabile mix latino tirolese, “Y así”,  (Like that) che finisce 21° in semifinale. Proprio per questo pessimo risultato, l’ÖRF (la televisione di stato austriaca), ha deciso di non partecipare all’edizione del 2006 adducendo come motivazione la scarsa valorizzazione della musica austriaca nella manifestazione ma soprattutto un sistema di voto che non rispecchierebbe i valori musicali; nonostante ciò trasmise lo stesso la kermesse. Dopo la deludente partecipazione nel 2007, annunciò il ritiro per il 2008 con le stesse motivazioni di 2 anni prima, ma l’ÖRF garantitì comunque la messa in onda. Non così per il 2009, quando essa trasmise solo i voti per verificare l’equità del nuovo sistema, mentre nel 2010 l’evento non è stato trasmesso. Nel 2011 l’ÖRF ha deciso di tornare all’ESC, mandando Nadine Beiler con la canzone “The Secret Is Love” che ha vinto la selezione nazionale; arrivata in finale, raggiunge il 18º posto. Nel 2012, il Paese decide di tentare con una canzone rap del duo bavarese Trackshittaz: il brano “Woki mit deim Popo” (waggle your ass)  non supera la prima semifinale. Nel 2013, con “Shine” di Natália Kelly non supera la Semifinale.

Questa sarà la quarantasettesima partecipazione dell’Austria all’Eurovision Song Contest (42 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 1104 punti e ha dato 1856 punti. Sarà la prima volta che l’Austria è rappresentata da una cantante drag, dopo Dana International per l’Israele nel 1998, le Sestre per la Slovenia nel 2002, DQ per la Danimarca e Verka Serduchka per l’Ucraina nel 2007. Inoltre, il brano austriaco sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 8ª volta.

Nel corso della sua storia nel Eurovision Song Contest, l’Austria ha dato la maggior parte dei 12 punti al Regno Unito in 7 edizioni, mentre l’Austria ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Italia e Germania in 2 edizioni.  Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, l’Austria ha dato i suoi maggior numero di 12 punti alla Serbia e Montenegro, alla Croazia, alla Serbia, alla Bosnia ed Erzegovina,  alla Albania ed alla Danimarca in 1 edizioni, mentre l’Austria ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Germania in 1 edizioni.

Vilija Matačiūnaitė

☆ 7ª SF 2Lituania (LRT): Vilija Matačiūnaitė – «Attention» (Attenzione) (Vilija Matačiūnaitė, Viktoras Vaupšas – Vilija Matačiūnaitė). testo testo in Francese  Website, Facebook, Twitter, YouTube

Vilija Matačiūnaitė è nata all’inizio dell’estate del 1986. Si dice, che lei non piangesse, ma cantasse il giorno in cui è nata. Il suo talento, ai tempi, fu scoperto dall’insegnante d’asilo. Tuttavia, la sua carriera professionale da cantante è iniziata solo nel 2004, quando ha compiuto 18 anni e ha deciso di competere in un concorso di canto internazionale “Ambra star” in Lettonia, dove ha vinto il 2° posto.

Un anno dopo, nel 2005 ha deciso di partecipare a uno dei talent lituani di maggior successo “The Way To The Stars”. Ancora una volta, era tra i leader e ha guadagnato il 2° posto. Dopo questo concorso è diventata una cantante famosa nel suo paese.

Il 2006 è stato l’anno più produttivo della carriera di Vilija. Per cominciare, è diventata una conduttrice radiofonicoa in una radio nazionale “Lietus”, e poi ha pubblicato un album di debutto Mylėk (2006), che sta per diventare disco di platino.

Oltre a questo, ha partecipato a due concorsi: “National League of Music” e “National League of Music – Christmas Cup”. In entrambi ha vinto il 1° posto. Lo stesso anno Vilija si classifica al 3° posto in un concorso internazionale che si svolge in Moldavia – “The Crystal Cicogna”.

Nel 2007 ha vinto il 1° posto in nel concorso “National League of Music – St. John’s battle” ed è stata nella TOP 10 delle cantanti più trasmesse dalle radio di quell’anno. Un anno dopo, Vilija e il famoso attore lituano Ramūnas Rudokas hanno partecipato ad un concorso TV, cantando “Singing With The Stars”, riuscendo ad arrivare in finale.

Nel 2009 ha ottenuto un ruolo da protagonista nell’opera rock religiosa Resurrected e nel 2010 Vilija è stata l’interprete femminile principale in una serie TV lituana “My beloved enemy”. Riesce anche a prepararsi per il concorso internazenaloo di canto “Sea songs” in Ucraina, dove è arrivata al terzo posto.

Nel 2011 Vilija ha partecipato ad un altro concorso tenutosi in Moldavia – “Golden Voices”, dove ha vinto il 2° posto. Nello stesso anno si è laureata in canto jazz all’Università di Vilnius. Un anno dopo, mentre viveva nel Regno Unito, Vilija ha vinto concorso country “Melange Factor”.

Ritornata in Lituania nel 2013 ha partecipato al concorso lituano “Golden Voice”, dove arriva al 1° posto. In seguito diviene presentatrice in uno show televisivo ”Romeo and Juliet”.

All’ESC di quest’anno, Vilija Matačiūnaitė parteciperà con la canzone Attention. Come è noto, ha scritto il testo della canzone mentre viveva a Londra. “Stavo camminando per la strada e questo testo mi scoppiò in testa Improvvisamente stavo camminando e stavo cantando: “Attention, a little care and we can have love love love love ONE love… “, – ha spiegato.

Ma il testo non è tutto, una buona canzone deve avere una buona musica. In un primo momento, aveva pensato ad una versione reaggae, ma più tardi, incontrando un giovane compositore lituano di musica accademica Viktoras Vaupšas, l’arrangiamento della canzone è cambiato.Vilija Matačiūnaitė - Lithuania

Il paese ha debuttato nel 1994 ed è ancora in attesa di una vittoria. Quest’anno Vilija Matačiūnaitė sarà la portabandiera della Lituania in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite la selezione nazionale, il “Eurovizijos” dainų konkurso nacionalinė atranka 2014″. L’artista è stato deciso il 1º Marzo 2014, mentre il brano è stato deciso il 23 Febbraio 2014.

La Lituania ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 con la canzone “Lopšinė mylimai” (Lullaby for my beloved) cantata da Ovidijus Vyšniauskas. Fino ad ora la posizione migliore raggiunta è il sesto posto ottenuto nel 2006 con il brano “We Are the Winners” dei LT United. È l’unica delle tre repubbliche baltiche a non aver vinto la manifestazione.

Questa sarà la quindicesima partecipazione della Lituania all’Eurovision Song Contest (10 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 423 punti e ha dato 812 punti. Sarà la terza volta che il paese è rappresentato da un artista solista femminile, dopo Aistė ed Evelina Sašenko. Inoltre, il brano lituano sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 9ª volta.

Nel corso della sua storia nel Eurovision Song Contest, la Lituania ha dato la maggior parte dei 12 punti alla Georgia in 6 edizioni, mentre la Lituania ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Irlanda in 5 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Lituania ha dato i suoi maggior numero di 12 punti alla Lettonia ed alla Georgia in 3 edizioni, mentre la Lituania ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Irlanda in 3 edizioni. 

Softengine

☆ 8ª SF 2. Finlandia (YLE): Softengine – «Something better» (Jotain parempaa, Qualcosa di migliore) (Topi Latukka – Henri Oskár, Topi Latukka). testo | testo in Francese  Website, Facebook, TwitterYouTube

Il gruppo ha incantato sia il pubblico finlandese che la giuria dell’UMK, il Concorso per la Nuova Musica in Finlandia e ottenendo la maggioranza dei voti. L’Eurovision Song Contest sarà la prima grande opportunità per la band ma sicuramente non l’ultima!

I Softengine sono nati nella città di Seinäjoki nell’estate del 2011, presso la casa dei nonni del cantante/chitarrista/autore Topi Latukka. L’attuale line-up è dell’estate del 2013, dopo un accurato lavoro di composizione, dopo molte prove, dopo molte esibizioni e successi nelle competizioni per band.

La loro promettente carriera ha avuto una forte ripresa quando hanno firmato un contratto discografico con la Sony Music Finland nel 2014 e un paio di settimane più tardi hanno vinto la selezione finlandese per l’ESC, l’UMK. La decisione di partecipare al concorso è stata presa all’ultimo minuto e ci sono voluti dieci giorni per comporre il loro brano Something better.

“Stavamo improvvisando e suonando funk dieci giorni prima della scadenza all’iscrizione all’UMK. Il giorno dopo, al lavoro, mi sono reso conto che da quella jam session poteva venir fuori una canzone. Ho composto un ritornello nella mia testa e l’ho presentato agli altri nelle prove successive. Abbiamo provato una versione semplificata del ritornello che suonava bene per tutti. Così abbiamo deciso di dimenticare la parte funk”. spiega Tom.

“Siamo andati nella casa di campagna dei miei nonni a lavorare sui testi. Abbiamo passato un paio di giorni fra sauna e scrittura. Dopo i che abbiamo registrato, mixato e masterizzato una demo della canzone. Abbiamo finito nel momento giusto, al momento della la scadenza del concorso.”

“In breve, i testi riguardano una persona anziana che rievoca la sua vita dall’infanzia ad oggi. Lui è sempre stato insoddisfatto della sua vita e gli sembra di non aver mai ottenuto nulla e di non aver fatto niente di straordinario.

Nei giorni della sua vecchiaia, sua moglie muore e si rende conto che quello che avevano era “qualcosa di meglio” di quello che avrebbe potuto avere e che avrebbe dovuto apprezzare i momenti della sua vita”.

Something better ha suscitato interesse sia nei media musicali finlandesi che internazionale. Si tratta di uno dei brani più trasmessi dalla radio finlandese e la band ha il sostegno di molti musicisti finlandesi famosi.

All’Eurovision Song Contest, i Softengine si concentreranno sulla loro forza, sull’irresistibile energia che una rock band giovane sprigiona dal vivo. Il gruppo spera sia un’esperienza unica e rappresenta la Finlandia con disinvoltura. “Dobbiamo solo andare lì e suonare per un concerto di tre minuti pieni di energia”.

Oltre l’Eurovision Song Contest, i ragazzi saranno impegnati a registrare il loro album di debutto e a fare concerti per tutta l’estate. Uno dei punti più alti sarà un concerto nella loro città natale di Seinäjoki a Provinssirock, uno dei più grandi e più antichiSoftengine - Finland festival rock in Finlandia.

Il paese ha vinto il concorso in una occasione ed è in attesa di un’altra vittoria dal 2006. Quest’anno la band Softengine (Topi Latukka, Ossi Mäkelä, Eero Keskinen, Henri Oskár e Tuomo Alarinta) saranno i portabandiera della Finlandia in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite la selezione nazionale, l’Uuden Musiikin Kilpailu 2014, tenutasi la finale il 1° Febbraio 2014.

La Finlandia ha partecipato parecchie volte all’Eurovision Song Contest dal 1961 con la canzone “Valoa ikkunassa” (Light in the window) cantata da Laila Kinnunen, tuttavia senza grandissimo successo. Detiene infatti, insieme alla Norvegia, il record di ultimi posti in classifica, che sono otto, tre dei quali a zero punti. Dopo quaranta partecipazioni ha vinto la manifestazione nel 2006 con “Hard Rock Hallelujah” cantata dai Lordi. Fino a quel momento il risultato migliore era stato un sesto posto raggiunto nel 1973 con la canzone “Tom Tom Tom” di Marion Rung.

Questa sarà la quarantottesima partecipazione della Finlandia all’Eurovision Song Contest (43 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 1113 punti e ha dato 1972 punti.  Sarà la settima volta che il paese è rappresentato da un gruppo, dopo Pihasoittajat, Boulevard, Beat, Lordi, Teräsbetoni e Waldo’s People. Inoltre, il brano armeno sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 14ª volta.

Finlandia ha dato la maggior parte dei 12 punti alla Norvegia in 6 edizioni, mentre la Finlandia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Islanda in 5 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Finlandia ha dato i suoi maggior numero di 12 punti all’Islanda in 3 edizioni, mentre la Finlandia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Islanda in 3 edizioni. 

 Cann-Linn feat. Kasey Smith

☆ 9ª SF 2Irlanda (RTÉ): Cann-Linn feat. Kasey Smith – «Hearbeat» (Battito del cuore) (Hazel Kaneswaran, Jonas Gladnikoff, Rasmus Palmgren, Patrizia Helander – Jonas Gladnikoff, Rasmus Palmgren, Patrizia Helander). testo | testo in Francese  ⊂Website, Facebook, Twitter, YouTube

Kasey Smith ha 23 anni e proviene dalla regione a nord di Dublino. La sua è una famiglia nota di cantanti cominciando dal nonno. È diventata nota grazie alla nomination per il BT Music Award nomination nella categoria Girlband con le Wonderland nel 2010 sotto la guida di Louis Walsh e di Kian Egan dei  Westlife. Dopo l’esperienza cn le Wonderland, Kasey è andata a Nashville, Tennessee dove si è concentrata sulla sua carriera da solista, scrivendo canzoni e accumulando più esperienza possibile sul palco nella vivace scena musicale della città.

Al suo ritorno in Irlanda, Kasey ha gareggiato nella selezione irlandese per l’ESC 2013 dove si è classificata al terzo posto con la canzone Kiss Me. Nel 2014,  è andata molto meglio perché ha collaborato con il gruppo di musica tradizionale irlandese Can-linn, vincendo il diritto di rappresentare l’Irlanda all’Eurovision Song Contest 2014 a Copenaghen.

“Heartbeat è una canzone appassionata che dimostra il motivo per cui siamo riconosciuti a livello mondiale come produttori di buona musica”, dice il mentore di Kasey, Hazel Kaneswaran. La canzone è stata co-scritta da Hazel, che hafatto parte del gruppo Dove nel 1996 e da allora ha presentato numerosi spettacoli televisivi e suonato in tutta l’Irlanda, Jonas Gladnikoff, che ha scritto due brani irlandesi di successo per l”Eurovisione, Et Cetera nel 2009 e It’s For You dall’ex vincitrice, Niamh Kavanagh, nel 2010, Rasmus Palmgren, autore svedese, e Patrizia Helander, finalista di Swedish Idol 2007 e artista sperimentale.

Il paese ha vinto ilCan-Linn feat. Kasey Leeann Smith - Ireland concorso sette volte ed è in attesa di un’altra vittoria dal 1996. Quest’anno Cann-Linn feat. Kasey Smith saranno i portabandiera dell’Irlanda in Danimarca.

ll processo di selezione è avvenuta tramite la selezione nazionale, l’Eurosong 2014, tenutasi la finale il 28 Febbraio 2014.

L’Irlanda partecipa fin dal 1965. Detiene il record assoluto di vittorie, ben sette (nel 1970, 1980, 1987, 1992, 1993, 1994 e nel 1996). Inoltre è l’unico paese ad aver vinto per tre anni consecutivi (nel 1992, 1993 e nel 1994) nonché l’unico paese ad aver all’attivo due vittorie conquistate con lo stesso artista, Johnny Logan (tre vittorie come autore); un altro record lo detiene il Point Theatre di Dublino, che ha ospitato 3 volte l’evento (1994, 1995, 1997).

Questa sarà la quarantottesima partecipazione dell’Irlanda all’Eurovision Song Contest (44 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 2943 punti e ha dato 2146 punti. Sarà la quinta volta che il paese è rappresentato da un gruppo, dopo The Swarbriggs, The Swarbriggs Plus Two, The Duskeys e Kiev Connolly & THe Missing Passengers. Tutte i brani irlandesi sono stati eseguite in inglese con l’eccezione della canzone “Ceol an Ghrá” (The Music of Love), che è stata cantata in irlandese nel 1972.

Nel corso della sua storia nell’Eurovision Song Contest, l’Irlanda ha dato la maggior parte dei 12 punti alla Danimarca in 8 edizioni, mentre l’Irlanda ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dal Regno Unito in 8 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, l’Irlanda ha dato i suoi maggior numero di 12 punti alla Lituania e alla Danimarca in 3 edizioni, mentre l’Irlanda ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dal Regno Unito, dalla Svizzera e dal San Marino in 1 edizione.

TEO

10ª SF 2Bielorussia (BTRC): TEO – «Cheesecake» (Torta di formaggio) (Yury Cashchuk ‘TEO’ – Dmitry Novik). testo  Website, Facebook, Twitter, YouTube

Il vero nome di Teo è Yuriy Vaschuk. Il cantante è nato il 24 gennaio 1983 nella piccola città bielorussa di Hidry. Teo ha grande esperienza come solista, compositore e arrangiatore.

La sua passione per tutti gli aspetti della musica è stato notato molto presto, e dopo quattro anni di studio per imparare a suonare la fisarmonica, è diventato campione internazionale dopo aver vinto il concorso per bambini Praleska. A soli diciassette anni, Yuriy è stato invitato a collaborare con l’Orchestra per Concerto Accademica Nazionale di Bielorussia sotto la guida del direttore Mikhail Finberg. Lì ha maturato esperienze nel canto solista, composizione e arrangiamento.

Queste competenze pratiche sono stati rafforzate dai suoi studi, guadagnandosi una laurea in Musica presso l’Università delle Arti di Grodno College e l’Università di Stato della Cultura e delle Arti di Bielorussia .

Autore e presentatore del programma TV Naperad U Minulae (Avanti verso il passato) visibile sul canale Bielorussia 1, Yuriy Vaschuk lavora al fianco di Oksana Vecher per riscoprire la cultura musicale autentica che ancora rimane in Bielorussia. Nello show viaggia nelle zone rurali del paese per trovare le canzoni antiche e i cantanti tradizionali, di solito gli anziani del paese, per scegliere un brano da riarrangiare. Teo elabora le canzoni con un suono molto più moderno.

Diventando più difficile resistere al richiamo di comporre e cantare musica pop, ha partecipato alla selezione nazionale bielorussa per l’Eurovision Song Contest 2009, duettando con la cantante Anna Blagova. Ha co-scritto due canzoni per l”Eurovision 2010: Far Away per i 3+2, All My Love per Alyona Lanskaya nel 2012 e The Rhythm Of Love nel 2013.

Quest’anno ha scritto le canzoni per due cantanti che erano suoi avversari alla finale nazionale – Natalie Tamelo e Tasha Odi – prima di decidere, praticamente all’ultimo minuto (un’ora e mezza prima della deadline per le iscrizioni) di partecipare anche lui. “Ho pensato, perché no? Ed ora sono così felice di ciò che ho fatto”.

Teo è stato scelto casualmente come nome d’arte nel 2011, tramite una ricerca su Google. ”Ho cliccato ‘T’ nella ricerca di Google e mi è apparso subito. Mi è piaciuto subito e l’ho scelto.”

Il significato che sta dietro a Cheesecake è semplice, ma buono: “È una canzone positiva, anche se parla di una rottura con una ragazza perché sono stanco di lei che mi chiama la sua dolce cheesecake. Abbiamo tutti bisogno di essere trattati con rispetto.”. Qualsiasi confronto come look o stile con il cantante statunitense Robin Thicke è nella mente degli altri e non di Teo. “Sono quello che oggettivamente si sente nella canzone e si vede nel video di Cheesecake, e il testo chiarisce che non mi piace.”TEO - Belarus

Il paese ha debuttato nel 2004 ed è ancora in attesa di una vittoria. Quest’anno il cantante TEO (Тэа, Teo / Yuriy Vaschuk (Юрий Ващук, BЮрый Вашчук) sarà il portabandiera della Bielorussia in Danimarca.

ll processo di selezione è avvenuta tramite la selezione nazionale, l’EuroFest 2014, tenutasi la finale il 10 Gennaio 2014.

La Bielorussia ha partecipato all’Eurovision Song Contest dieci volte, debuttando nel 2004, anno in cui per la prima volta si svolse la semifinale, con la canzone “My Galileo” (Мой Галілеа) cantata da Aleksandra and Konstantin (Аляксандра і Канстанцін). Nel 2007 raggiunge la finale e il 6º posto grazie a “Work your magic” (Твары сваё чараўніцтва) di Dmitry Koldun (Калдун), miglior risultato. Nel 2010 torna in finale co il brano “Butterflies” (Матылькі) dei 3+2 feat. Robert Wells Three Plus Two, Тры плюс два, Три плюс два) che però finiscono penultimi. Nel 2011, dopo due canzoni squalificate (“Born in Bielorussia” e “I am belarussian”), partecipa con “I love Belarus” (Я люблю Беларусь) di Anastasia Vinnikova (Анастасія Віннікава) che non raggiunge la finale.

Nel 2012 doveva partecipare con la canzone “All my life” di Alena Lanskaya (Алена Ланская) che aveva vinto la finale, ma poi si scoprirono dei brogli nel televoto. Venne allora scelto il secondo classificato, il gruppo Litesound (con cui collabora l’italiano Jacopo Massa) con “We are the heroes” (Мы героі) per decisione del presidente Aleksandr Lukašenko. L’anno seguente Alena Lanskaya (Алена Ланская, Alena Lanskaya; Алёна Ланская, Alyona Lanskaya) raggiunge la finale con la canzone “Solayoh” (Салеа).

Nel corso della sua storia nel Eurovision Song Contest, la Bielorussia ha partecipato all’Eurovision Song Contest dieci volte, debuttando nel 2004, anno in cui per la prima volta si svolse la semifinale. Nel 2007 raggiunge la finale e il 6º posto grazie a “Work your magic” di Dmitry Koldun, miglior risultato. Nel 2010 torna in finale coi 3+2 che però finiscono penultimi. Nel 2011, dopo due canzoni squalificate (“Born in Bielorussia” e “I am belarussian”), partecipa con “I love Belarus” di Anastasia Vinnikova che non raggiunge la finale.

Nel 2012 doveva partecipare con la canzone di Alena Lanskaya ”All my life” che aveva vinto la finale, ma poi si scoprirono dei brogli nel televoto. Venne allora scelto il secondo classificato, il gruppo Litesound (con cui collabora l’italiano Jacopo Massa) con “We are the heroes” per decisione del presidente Aleksandr Lukašenko.

Questa sarà la undecima partecipazione della Bielorussia all’Eurovision Song Contest (3 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 211 punti e ha dato 580 punti. Sarà la quarta volta che il paese è rappresentato da un artista solista maschile, dopo Dmitry Koldun (Калдун), Ruslan Alekhno (Руслан Аляхно) e Petr Elfimov (Пётр Ялфімаў). Inoltre, il brano bielorusso sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 11ª volta. La Bielorussia rimane uno dei pochi paesi che hanno tutte le loro canoni eseguite interamente in inglese.

Nel corso della sua storia nell’Eurovision Song Contest, la Bielorussia ha dato la maggior parte dei 12 punti alla Russia in 9 edizioni, mentre la Bielorussia ha dato la maggior parte dei 12 punti all’Ucrania in 5 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Bielorussia ha dato i suoi maggior numero di 12 punti all’Ucraina in 5 edizioni, mentre la Bielorussia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Ucraina in 3 edizioni.

Tijana Dapčević

☆ 11ª SF 2. E.R.I. di Macedonia (MKRTV): Tijana (Tijana Dapčević, Тијана ДапчевиќТијана Дапчевић) – «To the sky» (To the sky, Таму кај што припаѓам, Tamu Kaj Sto Pripagam, There where I belong, Verso il cielo, Vraticu se (I will come back)) (Darko Dimitrov (Дарко Димитров), Lazar Cvetkoski – Elena Risteska Ivanovska (Елена Ристеска), Darko Dimitrov). testo | testo in Francese  Website,  Facebook, TwitterYouTube

Non c’è dubbio che Tijana sia nata per esibirsi sul grande palco. Lei è ben nota come cantante, violoncellista e attrice. Il motto di Tijana è “Il cielo è il limite – nulla è impossibile.”

Tijana Dapcevic è nata in una famiglia musicale a Skopje. Suo padre è un professore di musica, sua madre era una primadonna della musica operistica e sua sorella Tamara è una cantante popolare della Macedonia. Tamara si esibirà come corista di Tijana a Copenaghen.

Tijana ha iniziato a suonare il violoncello all’età di sette anni. Si è laureata presso la Facoltà di Musica di Skopje, come insegnante di violoncello. Tijana ha suonato nell’orchesta filarmonica macedone e nell’orchestra internazionale di Lipsia.

La sua carriera nei mezzi di comunicazione è iniziata nel 1993 quando ha iniziato a lavorare alla Radio e TV macedone. La svola nella carriera pop di Tijana è stata nel 1994 quando la cantante ha pubblicato il suo primo successo. In seguito, ha pubblicato cinque album e registrato molte canzoni con pop star nazionali. Oltre alla musica pop, Tijana è impegnata come attrice di teatro.

È amata per il suo fascino e per la sua franchezza dai fan di tutti i Balcani: ERI di Macedonia, Serbia, Montenegro, Bosnia e Erzegovina, Croazia e Slovenia.

Da sempre il desiderio di Tijana era quello di ottenere un ruolo in un film o in uno spettacolo teatrale. L’anno scorso questo sogno si è avverato e ha ottenuto il suo primo ruolo! Tijana ha avuto un tale successo che ha ottenuto altri due ruoli due mesi dopo.

“Tijana è più capce nel canto o nella recitazione?”, a questa domanda che le pongono spesso lei risponde: “Quando sono sul palco, mi sento come a casa. Questa è la cosa più importante per me, non importa se sto cantando o recitando perché essere sul palco mi rende felice.”

Tijana non è molto sportiva. In realtà, lei non trova lo sport interessante come tutti. Tuttavia, ha incontrato suo marito su un campo da basket!

C’era una Coppa Basket in Sombor, dove Tijana era andata a visitare la cugina e gli amici. Poiché tutti volevano vedere la partita, non ha potuto fare altro che unirsi a loro. Quello è stato il momento in cui Tijana ha posato gli occhi su Milan Dapčević, che era in campo, a giocare per la sua squadra. Più tardi quel giorno, si sono incontrati in un club e si sono dati un appuntamento. Un mese dopo si sono sposati.

Dopo essersi laureata presso la Facoltà di Musica di Skopje, Tijana ha iniziato a suonare il violoncello in macedone nell’orchesta filarmonica macedone e ha ottenuto il suo primo stipendio… che ha speso per degli stivali.

Mentre le altre ragazze chiedevano ai loro genitori la Barbie, Tijana implorava per Tamara. No, lei non diceva che voleva una sorella o un fratello, era particolarmente specifica nella sua richiesta: “Voglio Tamara!”- E ha continuato a chiedere fino a quando ha ottenuto quello che voleva.

Tamara e Tijana sono sempre state molto vicine e se volete un esempio di amore insostituibile, basta guardare queste sorelle.

Tamara Todevska ha rappresentato la Macedonia all’ESC 2008 in gruppo con Alex Gaxha e Rade Vrčakovski, interpretando Let me love you.

Se ogni attore sogna di vincere un Oscar, potremmo dire che ogni musicista sogna di cantare in alcuni delle più grandi sale da concerto o di esibirsi in grandi festival musicali o concorsi. Tijana non aveva bisogno di sognare di diventare un musicista – vi è nata. I suoi sogni erano di stare sul palco.

Lei dà sempre il meglio di sé in tutto quello che fa. “Se bisogna fare qualcosa, lo faremo pefettamente o non lo faremo proprio”, – è quello che Tijana dice sempre e questo pensiero l’ha portata a vincere premi in numerosi concorsi e festival.

Ora è il momento di fare i bagagli per la Danimarca e fare una grande festa sul palco. E l’Oscar? L’anno prossimo!

Il paese ha debuttato nel 1998 ed è ancora in attesa di una vittoria. Quest’anno Tijana (Tijana Dapčević, Тијана ДапчевиќТијана Дапчевић) sarà la portabandiera dell’E.R.I. di Macedonia in Danimarca.

Processo di selezione è avvenuta tramite selezione interna. Il cantante è stato annunciato il 28 Agosto 2013, mentre il brano è stato annunciato il 22 Febbraio 2014.

L’E.R.I. di MaceTijana Dapčević - FYRO Macedoniadonia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1998 con la canzone “Ne zori, zoro” (Не зори, зоро; Dawn, do not rise / Somebody Stop The Dawn) cantata da Vlado Janevski (Владо Јаневски)

Nel 1996, in vista del grande numero di paesi che desideravano partecipare, il sistema di relegazione fu rimpiazzato da un sistema di qualificazione. Tutti i potenziali partecipanti (29 paesi, ma solo altri 22 avrebbero partecipato) fu introdotta una nuova preselezione per il “Gran Premio dell’Eurovisione”. La Danimarca, la Germania, Israele, l’E.R.I. di  Macedonia, la Russia, la Romania e l’Ungheria non riuscirono ad entrare nei 22. L’E.R.I. di  Macedonia ha partecipato con la canzone “Samo ti” (Само ти) cantata da Kaliopi (Калиопи), dove non passò il turno e non poté partecipare all’Eurovision Song Contest 1996. 

Fino ad ora non ha avuto molta fortuna visto che la posizione migliore ottenuta è un dodicesimo posto nel 2006 grazie al brano “Ninanajna” (Нинанајна)  di Elena Risteska (Елена Ристеска). Dal 2004 al 2009, la Macedonia è riuscita a rientrare sempre nei primi 10 posti della semifinale, superandola fino al 2007. Con l’introduzione delle tre serate, ha raggiunto la finale nel 2012 con la canzone “Crno i belo (Црно и бело, Black and White) di Kaliopi (Калиопи). Nessun macedone ha rappresentato la Jugoslavia all’Eurovision Song Contest.

Questa sarà la quattordicesima partecipazione dell’E.R.I. di Macedonia all’Eurovision Song Contest (8 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 369 punti e ha dato 754 punti. Sarà la quinta volta che il paese è rappresentato da un artista solista femminile, dopo Karolina Gočeva (Karolina Gocheva, Каролина Гочева), Elena Risteska (Елена Ристеска), Karolina Gočeva (Каролина Гочева) e Kaliopi (Калиопи). Inoltre, il brano macedone sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 4ª volta.

Nel corso della sua storia nell’Eurovision Song Contest, l’E.R.I. di Macedonia  ha dato la maggior parte dei 12 punti all’Albania in 9 edizioni, mentre l’E.R.I. di Macedonia  ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Albania in 4 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, l’E.R.I. di Macedonia ha dato i suoi maggior numero di 12 punti all’Albania in 4 edizioni, mentre l’E.R.I. di Macedonia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Albania in 4 edizioni. 

SebAlter

☆ 12ª SF 2Svizzzera (SSR SRG): SebAlter – «Hunter of stars» (Cacciatore di Stelle) (Sebastiano Paù-Lessi – Sebastiano Paù-Lessi). testo Website, Facebook, Twitter, YouTube

“Essere sul palco dell’Eurovision Song Contest è un sogno che si avvera”, è quello che Sebalter ha dichiarato dopo la sua vittoria nella selezione nazionale svizzera. Il marchio del carismatico cantante è il violino, che lo ha accompagnato per tutta la sua carriera musicale sin dalla tenera età di sei anni. La sua canzone Hunter Of Stars è anche il primo singolo dal suo prossimo album di debutto.

La Svizzera sarà rappresentata in questo anno all’Eurovision Song Contest dal cantautore folk rock Sebalter. La sua canzone Hunter Of Stars ha vinto la selezione nazionale nel febbraio di quest’anno. Il ventottenne, il cui vero nome è Sebastiano Pau-Lessi, vive nel Canton Ticino.

Sul palco durante l’evento svizzero, Sebalter ha ringraziato il pubblico alzando il suo violino al cielo. Non è stato un caso, perché questo strumento lo ha accompagnato in tutta la sua carriera musicale sin dal suo inizio alla tenera età di sei anni. Imparare a suonare il violino durante i suoi anni d’infanzia aveva aperto gli occhi di Sebalter sulle infinite possibilità che la musica offre. Durante la sua adolescenza, Sebalter sentì il bisogno di espandere i suoi orizzonti: ha preso una chitarra e ha provato a scrivere canzoni.

Tuttavia, quando l’allora diciottenne Sebalter ebbe la sua prima svolta della carriera, è stato ancora una volta grazie al suo fedele violino. Il suo modo versatile ed energico di suonare lo spinse in un viaggio musicale di 10 anni come co-frontman di una band country-folk nota in Svizzera, The Vad Vuc.

Nel 2012 – dopo quattro album, più di trecento spettacoli dal vivo e concerti di fronte a pubblici di oltre 10 000 persone – Sebalter sentì che il suo desiderio adolescenziale di scrivere canzoni stava ritornando a farsi sentire. Ha deciso di chiudere un capitolo della carriera meravigliosa e di aprirne uno nuovo come artista solista. Ha subito iniziato a scrivere e registrare canzoni, alla ricerca del suono perfetto che avrebbe fornito un equilibrio tra le sue radici popolari, la sua sensibilità poetica e la sua energia dal vivo sul palco. Dopo un anno di intenso lavoro, sapeva di averlo trovato – e ha deciso di metterlo alla prova tentando di partecipare all’Eurovision Song Contest.

È stato un azzardo, ma ha dato i suoi frutti. La sua canzone Hunter Of Stars , che è anche il primo singolo dal suo prossimo album di debutto, è stata selezionata e quindi rappresenterà la Svizzera all’Eurovision Song Contest. Questo risultato non poteva arrivare in un momento migliore per Sebalter, che sta apportando gli ultimi ritoSEBalter- Switzerlandcchi al suo nuovo album, e si sta preparando per un tour ufficiale dquesta estate.

Il paese ha vinto il concorso per due volte ed è in attesa di un’altra vittoria dal 1988. Quest’anno SebAlter (Sebastiano Paù-Lessi) sarà il portabandiera della Svizzera in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite la selezione nazionale, “Die Große Entscheidungsshow 2014″, tenutasi la finale il 1° Febbraio 2014.

La Svizzera ha partecipato all’Eurovision Song Contest per la prima volta nel 1956 con “Refrain” e “Das alte Karussell” (The old Carousel)  di Lys Assia. Da allora ha vinto due edizioni (nel 1956 e nel 1988) e solo a 4 edizioni a cui non ha partecipato (nel 1995, 1999, 2001 e nel 2003).

Questa sarà la cinquantaseiesima partecipazione della Svizzera all’Eurovision Song Contest (47 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 1730 punti e ha dato 1972 punti. Sarà la undecima volta che il paese è rappresentato da un artista solista maschile, dopo Jean Philippe, Gianni Mascolo, Henri Des, Patrick Juvet, Egon Egemann, Duilio, Gunvor, Paolo Meneguzzi, DJ BoBo e Michael von der Heide. Inoltre, il brano svizzero sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 10ª volta

Nel corso della sua storia nell’Eurovision Song Contest, la Svizzera ha dato la maggior parte dei 12 punti all’Irlanda in 7 edizioni, mentre la Svizzera ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dal Regno Unito, Lussemburgo ed il Belgio in 3 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Svizzera ha dato i suoi maggior numero di 12 punti alla Serbia e al Portogallo in 2 edizioni, mentre la Svizzera ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dall’Estonia e da Malta in 1 edizione. 

Freaky Fortune feat. RiskyKidd

 13ª SF 2Grecia (NERIT): Freaky Fortune feat. RiskyKidd – «Rise Up» (Ξεσηκώσου, Sorgere) (Freaky Fortune – Freaky Fortune, RiskyKidd). testo | testo in Francese  website, Facebook, Twitter/TwitterYouTube

I Freaky Fortune sono Nikolas Raptakis e Theofilos Pouzbouris. Entrambi hanno 23 anni, entrambi hanno studiato musica fin dai primi anni. Teofilos suona la chitarra e il pianoforte edè diplomato in teoria e storia della musica, mentre Nikolas prende ancora lezioni di canto nella Scuola Nazionale greca di musica e compone con Theofilos tutte le loro canzoni.

La loro svolta nella comunità globale di Internet l’hanno avuta quando hanno partecipato ad un concorso del blog Perez Hilton in cui veniva chiesto di cantare delle cover. La cover presentata dai Freaky Fortune, Part Of Me (cover di Katy Perry), è stata presentata come un brillante lavoro del duo greco e il blogger più “letale” della Terra, Perez Hilton ha dato loro fama in tutta l’industria musicale. Dopo il loro primo successo, nel 2011, i Freaky Fortune ha pubblicato tre singoli con i migliori artisti greci.

RiskyKidd è un rapper di 19 anni, nato e cresciuto a Londra, da madre giamaicana e padre tedesco. Il suo vero nome è Shane Schuller. Poiché è cresciuto in un ambiente multiculturale con molte e differenti influenze musicali e ritmi sperimentali, RiskyKidd ha sviluppato, sin dagli anni del liceo, il suo modo unico di esprimersi nella musica, nei testi e nel rap. Gli ultimi quattro anni li ha passati Grecia e il suo nome è diventato molto noto dopo la sua collaborazione con Playmen e Helena Paparizou (vincitore  per la Grecia nel 2005) nella hit internazionale All Time.

Freaky Fortune e RiskyKidd hanno collaborato quando Rise Up era ancora in fase di composizione. La loro combinazione creativa ha intensificato il risultato e Rise Up è nata! Freaky Fortune, Theofilos e Nikolas, hanno composto la musica e scritto i testi di Rise Up e RiskyKidd ha scritto le parti rap.

Rise Up è pieno dell’energia dei giovani e la partecipazione greca all’Eurovision Song Contest 2014 è piena di energia positiva. La voglia di superare tutte le difficoltà ed eliminare tutto ciò che ci mette di malumore, la necessità di portare in tutta Europa lo spirito greco di non mollare mai, si ritrova tutto in questa canzone dance! Gli stimoli e la vita di ogni giorno, di ogni istante, ogni sorriso e il sentimento positivo è ciò che ha dato l’ispirazione a questi giovani artisti per comporre la colonna sonora del movimento che invita a sollevarsi, Rise Up che si sta diffondendo in tutta Europa!

Il messaggio deve passare anche fuori l’Europa, la prossima generazione di gente dovrà Sollevarsi e alzarsi verso la luce. Il messaggio danzerà in Europa finché voleremo sopra la terra, con le nostre speranze e sogni per un domani migliore.

Tutti e tre gli artisti sono molto appassionati di Eurovision Song Contest e guardano gli spettacoli insieme con gli amici, ogni anno. Essi credono fortemente nella dinamica di questo concorso di musica pan-europeo, in quanto dà la possibilità ad ogni partecipante di esprimere e comunicare il proprio amore per la musica, portando il valore capitale della bandiera del proprio paese.

L’Eurovision Song Contest di quest’anno è l’occasione per gli artisti di condividere con tutti in Europa la loro Rise Up e di raccogliere tutte le energie positive con la musica e la passione per un futuro più luminoso.

Il paese ha vinto la Freaky Fortune ft. Riskykidd - Greece50esima edizione del concorso ed è in attesa di un’altra vittoria dal 2005. Quest’anno i Freaky Fortune feat. RiskyKidd (Nicolas “Nick” Raptakis (Νικόλας Ραπτάκης) e Theofilos Pouzbouris ‘Teo Buzz’ (Θεόφιλος Πουζμπούρης) και RiskyKidd) saranno i portabandiera della Grecia in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite la selezione nazionale, l’Eurosong 2014 – a MAD show, tenutasi la finale il 11 Marzo 2014.

La Grecia ha partecipato per la prima volta nel 1974 con la canzone “Krasi, thalassa kai t’ agori mou” (Κρασί, θάλασσα και τ’ αγόρι μου; Wine, sea and my boyfriend)  cantata da Marinella (Μαρινέλλα). Negli ultimi anni ha collezionato due terzi posti (2001 con il brano “(I Would) Die for You” dei Antique e 2004 con la canzone “Shake It” di Sakis Rouvas (Σάκης Ρουβάς) e un primo posto, nel 2005 con il brano “My Number One” di Elena Paparizou (Έλενα Παπαρίζου, Helena Paparizou). L’edizione del 2006 che si è svolta ad Atene è stata presentata dal cantante Sakis Rouvas, che 5 anni dopo ha difeso il paese ellenico a Mosca chiudendo settimo con la canzone “This Is Our Night”. Essendo gli unici due paesi di lingua greca, in quasi tutte le edizioni la Grecia ha assegnato i 12 punti a Cipro, che per altro ha quasi sempre fatto lo stesso nei confronti del paese ellenico. La Grecia dal 2004 al 2011 si è sempre classificata fra i primi 10 in classifica, così come nel 2013.

Questa sarà la trentacinquesima partecipazione della Grecia all’Eurovision Song Contest (6 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 2675 punti e ha dato 1914 punti. Sarà la quarta volta che il paese è rappresentato da un gruppo, dopo Bang, Christos Callow & Wave (Χρήστος Κάλοου & Wave), Giorgios Alkaios & Friends (Γιώργος Αλκαίος & Friends) e Koza Mostra feat. Agathonas Iakovidis (Koza Mostra & Αγάθωνας Ιακωβίδης). Inoltre, il brano armeno sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 10ª volta

Nel corso della sua storia nell’Eurovision Song Contest, la Grecia ha dato la maggior parte dei 12 punti al Cipro in 18 edizioni, mentre la Grecia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dal Cipro in 23 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Grecia ha dato i suoi maggior numero di 12 punti al Cipro in 5 edizioni, mentre la Grecia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Romania, dall’Albania 3 e dal Cipro in 3 edizioni.

Tinkara Kovač

☆ 14ª SF 2Slovenia (RTVSLO): Tinkara Kovač – «Round and round» (Spet / Round and round, Ancora) (Raay –  Tinkara Kovač, Hannah Mancini, Tina Piš). testo | testo in Francese | testo in Inglese  website, Facebook, Twitter, YouTube

Tinkara Kovač è una musicista, cantantautrice e flautista. Sin dal suo primo singolo Veter z juga/Vento da Sud, Tinkara ha prima ha registrato due album con ZKP RTV Slovenija Records (Ne odhaja Poletje /L’Estate non offre un addio e Košček Neb /Un pezzo di cielo).

Nel 2001, si trasferisce alla Dallas Records e pubblica altri tre album (Na Robu kroga/Al limitar di un cerchio, O-range e aQa). O-range è stato rilasciato in versione internazionale in Italia (EMI) e anche in Croazia (Dallas). Con la Dallas Records, Tinkara anche pubblicato il singolo Spezzacuori, un progetto speciale in quattro lingue che è stato co-prodotto in collaborazione con l’etichetta discografica friulana Numar Un, e un Best Of. Nel 2012, ha pubblicato un altro album con la Dallas Records, un progetto speciale con canzoni della ex Iugoslavia.

Tinkara Kovač ha, nei suoi 15 anni di carriera musicale, ricevuto numerosi premi (primo premio al Melodies of the Sea 1997 e al Sun festival a Portorož, in Slovenia, 8 Golden Roosters nel 1998, Dischi d’oro e di platino per tutti i suoi album, seconda nella selezione slovena per l’Eurovision Song Contest 1999, premio per il miglior video-clip e la miglior canzone  al concorso britannico TV MP3 2000 NOW,  fra i primi dieci all’International Songwriting Contest 2003 per il suo brano Reason Why).

Insieme a numerose e diverse band musicali, Tinkara ha suonato in più di 800 concerti in Slovenia, Croazia, Austria e Italia. Importanti le collaborazioni internazionali sul palco o in studio con Ian Anderson (Jetrho Tull), Robert Plant (Led Zeppelin), Carlos Nuñez, Dan Lavery, Massimo Bubola, Bungaro e Paul Millns.

Nel mese di gennaio 2013 sotto la sua propria etichetta discografica NAI, Tinkara ha rilasciato un progetto speciale con ninne nanne e storie musicali della buonanotte in dialetto sloveno, croato-istriano, friulano e della regione del Carso, intitolato “Zazibanke/Ninne nanne”. È stata eletta Presidente dell’Associazione Villenica nel giugno del 2013, e più tardi, il 6 luglio si è esibita alla 33a edizione del Melodies of the Sea e del Sun Festival con Mars in Venera/Marte e Venere canzone che ha scritto in collaborazione con Gaber Radojević e Lea Sirk, vincendo sia il premio finale che come Miglior performance.Tinkara Kovač - Slovenia

Il paese ha debuttato nel 1993 ed è ancora in attesa di una vittoria. Quest’anno la cantante Tinkara Kovač sarà la portabandiera della Slovenia in Danimarca.

Il processo di selezione è avvenuta tramite la selezione nazionale, l’EMA 2014, tenutasi la finale il 8 Marzo 2014.

La Slovenia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1993, dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslava con la canzone “Tih deževen dan” (A quiet rainy day) cantata da 1xBand. Da allora ha partecipato a quasi tutte le edizioni (tranne nel 1994 e nel 2000). Nel 1993 la Slovenia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, dovette affrontare una semifinale ‘Kvalifikacija za Millstreet’ (Qualification for Millstreet; Qualification pour Millstreet) che si svolse a Lubiana e fu organizzata proprio dalla locale TV pubblica RTV SLO: si classificò al primo posto e poté così partecipare all’Eurovision Song Contest 1993. 

Il suo piazzamento migliore risale al 1995 e al 2001, quando si classifica settima con le canzoni “Prisluhni mi” (Listen to me) cantata da Darja Švajger ed al brano “Energy” cantato da Nuša Derenda. In Semifinale, il suo piazzamento migliore risale al 2011 quando si classifica terza con la canzone “No One” (Vanilija (Vanilla)) di Maja keuc, raggiungendo così per la seconda volta la finale. 

Solo per quattro volte una canzone di lingua slovena fu la scelta d
ella Jugoslavia per l’Eurovision Song Contest: nel 1966 con il brano “Brez besed” (Without words) di Berta Ambrož, nel 1967 con la canzone “Vse rože sveta” (All the flowers of the world)  di Lado Leskovar, nel 1970 con il brano “Pridi, dala ti bom cvet” (Come closer, I’ll give you a flower) di Eva Sršen e nel 1975 con la canzone “Dan ljubezni” (A Day of Love) di Pepel in Kri. 

Questa sarà la vigesima partecipazione della Slovenia all’Eurovision Song Contest (11 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 508 punti e ha dato 1044 punti. Sarà la dodicesima volta che il paese è rappresentato da un artista solista femminile, dopo Darja Švajger, Regina, Tanja Ribič, Darja Švajger, Nuša Derenda, Karmen Stavec, Alenka Gotar, Rebeka Dremelj, Maja Keuc, Eva Boto e Hannah Mancini. Inoltre, il brano sloveno sarà eseguito in sloveno e in lingua inglese per la 2ª volta.

Nel corso della sua storia nel Eurovision Song Contest, la Slovenia ha dato la maggior parte dei 12 punti alla Croazia in 7 edizioni, mentre la Slovenia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Bosnia ed Erzegovina e dalla Croazia in 2 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Slovenia ha dato i suoi maggior numero di 12 punti alla Bosnia ed Erzegovina in 3 edizioni, mentre la Slovenia ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Bosnia ed Erzegovina in 1 edizione. 

Paula Seling & OVI

☆ 15ª SF 2Romania (TVR): Paula Seling & OVI – «Miracle» (Miracle2, Miracol, Miracolo) (Ovi, Philip Halloun, Frida Amundsen, Beyond51 – Ovi, Philip Halloun, Frida Amundsen, Beyond51). testo | testo in Francese | testo in Inglese Website / Website, Facebook, TwitterYouTube

Paula Seling è una cantante rumena, cantautrice, musicista, produttrice discografica, attrice, personaggio televisivo e intrattenitrice. Nata nel giorno di Natale, ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di sei anni e ha vinto alcuni premi come pianista classica. A dieci anni, ha sostenuto la sua prima performance vocale solista nel coro della scuola. Da allora ha vinto quasi tutti i trofei nei festival musicali rumeni.

Nel 1998 registra il suo primo album e da allora ne ha pubblicati più di quindici. Paula ha doppiato la versione rumena di Cars 2 per Holley Shiftwell ed è stata scelta dalla Walt Disney Studios Home Entertainment per registrare la canzone My Spirit Flies-Chiar Pot Zbura, per il film d’animazione “Brave” – “Neinfricata”. Nel 2011 è stata una giurata e mentore in X Factor Romania.

Paula parla, scrive e si esibisce in rumeno, inglese, francese e italiano. Nel corso degli anni ha avuto molte collaborazioni con i grandi nomi del settore musicale, quali: Al Bano, Anita Doth e Alexander Rybak. È stata invitata ad aprire i concerti per Beyonce (2007), Michael Bolton (2007), Chick Corea (1998), Joan Baez (1997).

È una sostenitrice dichiarata delle libertà personali, dei diritti individuali e dei diritti umani, fonte di ispirazione per i giovani e attraverso il suo stile, grazia e umiltà è un esempio per tutti noi. Nel 2010 Paula e OVI hanno rappresentato la Romania al Eurovision Song Contest, con la canzone Playing With Fire classificandosi al terso posto.

OVI è un cantante poliedrico, compositore, produttore e musicista che si sente a casa quando si esibisce. La possibilità di entrare in contatto con il suo pubblico quasi istantaneamente, è dovuta a molti anni di esperienza nell’intrattenimento in tutto il mondo. Pensate a lui come ad un moderno Billy Joel, come ha detto un noto artista norvegese. Ha iniziato a cantare in giovane età e, come uno spirito libero, ha viaggiato dal Giappone all’Islanda prima di stabilirsi in Norvegia, la sua seconda casa.

I momenti salienti della carriera di Ovi includono varie collaborazioni con artisti internazionali, cantautori e produttori come: Simone, En Vogue, Preston Glass, Simen Eriksrud, Morten Stjernholm, Philip Halloun, Beyond51, Mike Raw, Espen Berg, D’sound, Thomas Shulz, Adam Powers e Paula Seling, tra gli altri. Ha vinto molti premi musicali come cantante e compositore.

Oggi Ovi lavora per l’etichetta di Oslo daWorks e come cantautore con la Warner Chapell Scandinavia e sta preparando il suo secondo album da solista. Nel 2010 scrisse Playing With Fire cantata in duetto conPaula Seling and Ovi - Romania Paula Seling.

Il paese ha debuttato nel 1994 ed è ancora in attesa di una vittoria. Quest’anno Paula Seling & OVI (Paula Seling & OVI (Ovidiu Cernăuţeanu, Ovi Martin, Ovidiu Jacobsen) per la seconda volta saranno i portabandiera della Romania in Danimarca

Il processo di selezione è avvenuta tramite la selezione nazionale, il “Selecția Națională 2014″, tenutasi la finale il 1° Marzo 2014.

Dopo aver fallito la qualificazione ‘Kvalifikacija za Millstreet’ (Qualification for Millstreet; Qualification pour Millstreet) nel 1993 con la canzone “Nu pleca” (Don’t go away) di Dida Drăgan, la Romania ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 con il brano “Dincolo de nori” (Beyond the clouds) cantato da Dan Bittman. Come miglior risultato è arrivata due volte terza: nel 2005 con “Let Me Try” di Luminiţa Anghel & Sistem che ottenne il primo posto nella Semifinale; nel 2010 con “Playing with fire” (Jocul cu focul) di Paula Seling & Ovi, arrivata quarta nella semifinale del giovedì.

Questa sarà la diciasettesima partecipazione della Romania all’Eurovision Song Contest (15 volte in Finale). Ha ricevuto in Finale un totale di 1016 punti e ha dato 812 punti. Sarà la terza volta che il paese è rappresentato da un duetto, dopo Monica Anghel & Marcel Pavel, Nico & Vlad e Paula Seling & Ovi. Inoltre, il brano rumeno sarà eseguito interamente in lingua inglese per la 10ª volta.

Nel corso della sua storia nell’Eurovision Song Contest, la Romania ha dato la maggior parte dei 12 punti alla  Moldavia in 10 edizioni, mentre la Romania ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Moldavia in 11 edizioni. Dal 2004, quando le Semi-finali sono state introdotte, la Romania ha dato i suoi maggior numero di 12 punti alla Grecia ed alla Moldavia in 3 edizioni, mentre la Romania ha ricevuto il maggior numero di 12 punti dalla Moldavia in 3 edizioni.