ESC 2019 – Armenia: AMPTV conferma la partecipazione a Tel Aviv 2019

logo H1

L’emittente pubblica armena AMPTV (ARMTV, 1TV / Հ1) ha ufficialmente confermato oggi la sua partecipazione alla 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) di Tel Aviv, il 14, 16 e 18 maggio del prossimo anno. 

Il metodo e il meccanismo per selezionare la canzone e il concorrente armeno per l’edizione 2018 dell’ESC è ancora da determinare. Non è stato rivelato se sarà una selezione nazionale (Depi Evratesil) come lo scorso anno oppure una selezione interna, il format che sarà utilizzato ancora una volta come selezione nazionale. Nei prossimi mesi saranno rilasciati ulteriori dettagli.

44155140_10156572721200185_942008356623613952_n.jpg

L’Armenia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Lisbona dal cantante armeno con cittadinanza russa Sevak Khanagyan (Սևակ Խանաղյան, Сева Ханагян) e la canzone “Qami” (Քամի, Wind), scritta da Khanagyan stesso con Anna Danielyan e Viktorya Maloyan (scelti attraverso la selezione nazionale armena per l’Eurovision Song Contest, Depi Evratesil 2018 (Դեպի Եվրատեսիլ, Towards Eurovision) e pubblicato il 16 gennaio 2018. Nella serata finale del programma è stato proclamato vincitore del programma, avendo ottenuto il massimo dei punteggi da parte della giuria e del pubblico. Questo gli ha concesso il diritto di rappresentare l’Armenia all’Eurovision Song Contest 2018, a Lisbona, in Portogallo. L’artista si è esibito nella prima semifinale dell’8 maggio 2018, competendo con altri 18 artisti per uno dei dieci posti nella finale, mancando la qualificazione alla finale del 12 maggio, classificandosi quindicesimo con 79 punti.

Il paese ha debuttato all’ESC 2006 (12 partecipazioni, 10 finali) con la canzone “Without Your Love” (Առանց քո սիրո) cantata da André (Անդրե), raggiungendo il 8° posto nella classifica finale. Stesso risultato è stato ottenuto nel 2007 con la canzone “Anytime You Need” (Ցանկացաց ժամանակ քեզ պետք է) eseguita da Hayko (Հայկո). L’anno dopo ottiene la migliore prestazione con la canzone “Qélé, Qélé” (Քելե Քելե),di Sirusho (Սիրուշո) (diede i voti nel 2007 e nel 2009) che arriva quarta e prende il maggior numero di 12 punti. Nel 2009 con il brano “Jan Jan” (Ջան Ջան) di Inga & Anush (Ինգա և Անուշ) conquistano la quarta finale di fila e il 10° posto, l’anno dopo con la canzone “Apricot Stone” (Ծիրանի Կորիզ) di Eva Rivas (Եվա Ռիվաս) arriva settima.

La serie di buoni risultati si ferma nel 2011, quando il brano “Boom Boom” (Բում Բում) di Emmy (Էմմի) non raggiunge la finale. Nel 2012 non partecipa, dopo essere stata sorteggiata nella seconda semifinale, a causa delle mancate condizioni di sicurezza (dato che la manifestazione si tiene in Azerbaigian, a causa dello stato di guerra latente con lo stesso stato); l’EBU-UER la sanziona per questo ritiro tardivo con il pagamento della quota di partecipazione più un ulteriore 50% e l’obbligo di trasmissione di tutte e 3 le serate. Nonostante ciò non sia stato fatto (in quanto ha trasmesso solo la serata finale), il Paese torna nella competizione nel 2013 con il brano “Lonely Planet” (Միայնակ մոլորակ) dei Dorians (Դորիանս),  raggiungendo il 18° posto nella classifica finale.

Nel 2014 l’Armenia ha raggiunto la top 10 dopo 4 anni con Aram Mp3 (Արամ Mp3) e il suo brano “Not Alone” (Միայնակ չէ), raggiungendo il 4° posto in Finale, diventando così per la seconda volta il miglior risultato di sempre nella manifestazione; nel 2015 il supergruppo Genealogy composto dai membri discendente da persone vittime del genocidio armeno avvenuto nel 1915 con il brano “Face the Shadow” (Առերեսվի՛ր ստվերին), si sono piazzati al sedicesimo posto in Finale e nel 2016 la cantante e modella Iveta Mukuchyan (Իվետա Մուկուչյան) e il suo brano “LoveWave” (Սիրո ալիք) ha ottenuto 249 punti, regalando all’Armenia un dignitoso settimo posto su 26 partecipanti. Iveta è stata la settima più televotata della serata con 134 punti; ha vinto il televoto in Francia, Georgia e Russia. È inoltre risultata la decima preferita dalle giurie, che le hanno attribuito 115 punti, tra cui un massimo di 12 punti da Bulgaria, Russia e Spagna. Ha mancato la finale due volte, nel 2011 e nel 2018.

Con la recente conferma da parte della AMPTV (ARMTV, 1TV / Հ1), salgono a 40 le nazioni (Albania, Armenia, Austria, Azerbaigian, Belgio, Bielorussia, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, ERI di Macedonia, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele (organizzatore), Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Reino Unido, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ucraina, Ungheria e anche quest’anno – per la quinta volta consecutiva – troveremo sul palco l’Australia, unico paese extra europeo ammesso alla manifestazione) che saranno presenti a Tel Aviv il prossimo Maggio, per la 64esima edizione dell’Eurovision Song Contest.

Ci si aspetta, nei prossimi mesi, la conferma di altri 3 paesi per completare quella che dovrebbe essere la line-up definitiva dei partecipanti: Moldova, Russia e San Marino; mentre l’Andorra, Bosnia ed Erzegovina, Liechtenstein, Lussemburgo, Monaco, Slovacchia e Turchia, hanno confermato che non parteciperanno alla manifestazione.

Archiviata l’ipotesi di vedere debuttare il piccolo principato del Liechtenstein, resta ancora aperta la possibilità per il Kosovo, la cui ammissione all’EBU-UER verrà discussa a Dicembre.

Anche se l’elenco definitivo dei paesi partecipanti all’edizione 2019 dell’ESC sarà possibilmente soggetta a cambiamenti fino al rilascio della lista ufficiale dei partecipanti da parte dell’EBU-UER in programma nel mese di Gennaio 2019. Il termine per i paesi partecipanti per presentare le loro domande di partecipazione preliminare si concluderà entro il 15 settembre 2018. In seguito tutti i paesi partecipanti avranno un periodo di grazia entro il 10 ottobre 2018 per confermare ufficialmente la propria iscrizione o ritirarsi senza pagare la penale, novità introdotta dall’EBU-UER l’edizione 2015. Dopo quella data, non sarà più possibile il ritiro, o meglio, sarà possibile ma pagando una sanzione monetaria. Il sorteggio che determinerà la composizione delle Semifinali (in quale metà delle due Semifinali si esibiranno i Paesi sorteggiati) e la Semi-Finale in cui avrà diritto di voto i Paesi già qualificati alla Finale (Big Five + Israele), si svolgerà a fine gennaio.

http://www.eurovision.am/en/