JESC 2018: Presentato “Your Voice” di Tamar Edilashvili per la Georgia a Minsk

43530757_2240431849363767_7180876343259693056_n

L’emittente pubblica georgiana GPB (სსმ) ha reso noto qualche minuto fa nel programma “New Day” (ახალი დღე) del Primo Canale (პირველი არხის) il video del brano “Your Voice” (შენი ხმა) con cui Tamar Edilashvili (თამარ ედილაშვილი) rappresenterà la Georgia alla 16ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2018 che si terrà per la seconda volta in Bielorussia – dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010 – presso  la Minsk Arena  (Мінск-Арэна) il prossimo 25 novembre 2018.

“Your Voice” (შენი ხმა) è stata scritta da Sopho Toroshelidze (სოფო ტოროშელიძე), mentre il testo è di Aleksandre Lortkipanidze (ალექსანდრე ლორთქიფანიძე).

Una giuria di esperti composta da Davit Evgenidze (დავით ევგენიძე) – compositore, Sopho Khalvashi (სოფო ხალვაში) – cantante e rappresentante della Georgia all’Eurovision Song Contest 2007, Nodiko Tatishvili (ნოდიკო ტატიშვილი) – cantante e rappresentante della Georgia all’Eurovision Song Contest 2013, Zaza Orashvili (ზაზა ორაშვილი) – regista, Manana Morchiladze (მანანა მორჩილაძე) – insegnante vocale e Lana Kutateladze (ლანა ქუთათელაძე) – responsabile dello sviluppo del progetto del Primo Canale, hanno selezionato “Your Voice” (შენი ხმა) su 22 composizioni musicali presentate.

Tamar Edilashvili (თამარ ედილაშვილი) è nata a Tbilisi l’11 maggio 2005. È entrata nel Liceo scolastico NK (NK School-Lyceum) nel 2011 e attualmente è al VII grado del NK School-Lyceum. Parallelamente, studia presso la Scuola di musica centrale Eugen Mikeladze, Facoltà di canto (Eugen Mikeladze (ევგენი მიქელაძის) Central Music School, Vocal Faculty). Nel 2016 è entrata nello studio musicale “Face” (სახე), diretto da David Porchkhidze. In questo studio è stata selezionata per il X Factor (X ფაქტორის), dove ha raggiunto con successo la semifinale.

Dopo una lunga selezione, all’interno del progetto musicale “Ranina” (რანინას), durata diverse settimane (dal 2 marzo ogni venerdì alle 20:00 sul Primo Canale), è stata decretata Tamar quale rappresentante della Georgia allo JESC 2018. Circa 500 bambini provenienti da varie regioni della Georgia hanno espresso il desiderio di partecipare alla competizione, ma nella prima fase della competizione, sono stati selezionati 20 concorrenti, tra i quali la giuria ha selezionato i migliori dieci.

Dei dieci piccoli artisti partiti mesi fa accompagnati da una orchestra sinfonica e alcuni cantanti georgiani famosi ogni settimana, solo quattro hanno avuto accesso alle Semifinali e tre alla Finale di ieri sera, per decisione di una giuria composta di tre esperti, che è cambiata ogni due settimane (Lana Kutateladze / ლანა ქუთათელაძე, Temur Gogoladze / თემურ გოგოლაძე, Tekla Gogolashvili / თეკლა გოგოლაშვილი, Natalia Maghalashvili / ნატალია მაღალაშვილი, Mariam Shonia / მარიამ შონია, Nino Chachava / ნინო ჩაჩავა, Tamar Archvadze / თამარ არჩვაძე, Natia Okruashvili / ნათია ოქრუაშვილი).

• Georgia allo Junior Eurovision Song Contest: La Georgia ha partecipato 10 volte sin dal suo debutto nel 2007. Nel 2017 ospita per la prima volta lo JESC a Tbilisi. Durante la permanenza ha guadagnato tre primi posti (nel 2008, 2011 e nel 2016) e due secondi posti e, per questo, è il paese di maggior successo.

  • 2007: Mariam Romelashvili (მარიამ რომელაშვილი) – “Odelia Ranuni” (ოდელია რანუნი), 4° – 116 punti
  • 2008: Bzikebi (ბზიკები, wasps: Giorgi Shiolashvili / გიორგი შიოლაშვილი, Mariam Kikuashvili / მარიამ კიკუაშვილი e Mariam Tatulashvili / მარიამ თათულაშვილი) – “Bzz..” (ბზზზ..), 1° – 154 punti
  • 2009: PRINCESSES (Mariam Bokeria, Mariam Gurgenidze, Liza Kenia, Elene Makashvili, Lizi Ramishvili e Ana Tkeshelashvili) – “Lurji prinveli” (ლურჯი ფრინველი, Blue Bird), 7° – 68 punti
  • 2010: Mariam Kakhelishvili (მარიამ კახელიშვილი) – “Mari-Dari” (მარი-დარი, ) 4° – 109 punti
  • 2011: CANDY (Irina Kovalenko, Ana Khanchalyan, Irina Khechanovi, Mariam Gvaladze e Gvantsa Saneblidze / მარიამ ღვალაძე, ირა კოვალენკო, გვანცა სანებლიძე, ირინა ხეჩანოვი და ანა ხანჩალიანი) – “Candy Music” 1° – 108 punti
  • 2012: The FUNKIDS (Ketevan, Nino, Luka and Elene) – “Funky Lemonade” 2° – 103 punti
  • 2013: The Smile Shop (Luka, Tamta, Saba, Anna, Mari e Miriam) – “Give Me Your Smile”” 11° – 54 punti
  • 2014: Lizi Pop (ლიზი პოპი; Liza Japaridze, ლიზა ჯაფარიძე) – “Happy Day” (Η πιο όμορφη μέρα, The most wonderful day) 9° – 69 punti
  • 2015: The Virus (ვირუსი: Elene Kezhrishvili, Lizi Tavberidze, Tako Gagnidze e Data Pavliashvili (ელენე კეჟრიშვილი, ლიზი თავბერიძე, თაკო გაგნიძე და დათა პავლიაშვილი) – “Gabede” (გაბედე, Dare) 10° – 51 punti
  • 2016: Mariam Mamadashvili (მარიამ მამადაშვილი) – “Mzeo” (მზეო, Sun, Sole) 1° – 239 punti
  • 2017: Grigol Kipshidze (გრიგოლ ყიფშიძე) – “Voice of The Heart” (გულის ხმა; Gulis khma) 2° – 185 punti
  • 2018: Tamar Edilashvili (თამარ ედილაშვილი) – “Your Voice” (შენი ხმა)

a07785b5f40a12774219f10913eae00e

Saranno ben 20 i paesi in gara alla 16ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest, riservato ai bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni ed organizzato dall’emittente pubblica bielorussa BTRC, che si terrà domenica 25 novembre 2018 presso la Minsk Arena.

Si tratta del secondo evento eurovisivo che si svolge in Bielorussia, dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010.

Lo slogan di questa edizione è “#LightUp”. Il logo di questa edizione è una stella composta di onde sonore verticali diffuse lateralmente, a mimare la propagazione della luce nello spazio, proprio nel tentativo di ricollegarsi al motto stesso. Si tratta dunque di un modo molto originale per rimarcare la volontà di celebrare tutto il potenziale creativo che sta nei giovani artisti che rappresentano i stati partecipanti.

Questi i Paesi in competizione:

  • Albania (RTSH): Efi Gjika – “Barby” (Barbie)
  • Armenia (AMPTV): L.E.V.O.N – “L.E.V.O.N
  • Australia (ABC/SBS): Jael Wena – “Champion” (Campione)
  • Azerbaigian (İCTIMAI): Fidan Hüseynova – “”
  • Belarussia (BTRC): Daniel Alex Yastremsky (Даніэль Алекс Ястрэмскі) – “Time” (Tempo)
  • Francia (France TV):  – “”
  • ERI di Macedonia (MKRTV): Marija Spasovska (Марија Спасовска) – “Home” (Casa)
  • Georgia (GPB): Tamar Edilashvili (თამარ ედილაშვილი) “Your voice” (შენი ხმა, La tua voce)
  • Irlanda (TG4):  – “”
  • Israele (KAN): Noam Dadon (נועם דדון) – “Yeladim Kaele” (ילדים כאלה, Children like these, Così come i bambini)
  • Italia (RAI):  – “”
  • Kazakistan (Khabar Agency): DaneliaTuleshova (Данэлия Тулешова, Danelıa Týleshova) – “Өзіңе сен” (Ózińe sen | Sieze the time, Tu stesso (Cogli l’attimo)) 
  • Malta (PBS): Ela Mangion – “Marchin’ on” (Marciarci su)
  • Polonia (TVP): Roksana Węgiel – “”
  • Portogallo (RTP): Rita Laranjeira – “”
  • Russia (RTR): Anna Filipchuk (Анна Филипчук) – “Nepobedimy” (Непобедимы, Invicible, Unbreakable (Nepobedimy), Indistruttibile (Invicibili))
  • Serbia (RTS): Bojana Radovanović (Бојана Радовановић) – “Svet” (Свет, World, Mondo)
  • Paesi Bassi (AVROTROS): Max & Anne – “Samen” (Together, Insieme)
  • Ucraina (UA:PBC): Darina Krasnovetska (Даріна Красновецька) – “Say love” (Кажу любов, Dì amore)
  • Galles (S4C):  –  “Hi yw y Berta” (Lei è Berta)

Cipro ha annunciato il proprio ritiro, ma debuttanno il Galles, già partecipante all’Eurovision Choir of the Year e il Kazakistan, mentre tornano in competizione la Francia, dopo l’unica partecipazione nel 2004, Israele e Azerbaigian.

Questo è il più alto numero di paesi nella storia del concorso (superando il record del 2004 con 18 paesi in gara) che nel 2018 si terrà presso la Minsk Arena.

La Rai porta l’Italia al JESC 2018 in collaborazione con Antoniano. Si rinnova anche nel 2018 la collaborazione tra Rai e Antoniano in vista della più importante competizione dedicata ai giovani artisti di tutta Europa: il Junior Eurovision Song Contest. Per il terzo anno consecutivo infatti, Rai Ragazzi ha affidato all’Antoniano con laDirezione Artistica di Fabrizio Palaferri (già artistic director nel 2016 e 2017), la produzione del brano che rappresenterà l’Italia e la ricerca dell’interprete che sia più adatto per la canzone scelta.

Sono già accesi i motori, dunque, della macchina organizzativa in vista dell’appuntamento del 25 novembre, in diretta su Rai Gulp dal palco dellaMinsk Arena in Bielorussia, Paese designato dopo la vittoria della Russia nell’ultima edizione grazie alla performance di Polina Bogusevich con la sua canzone “Wings”.  

Slogan di quest’anno: #LightUp, tema che si rispecchia nella creatività del logo, basato su una stella del mattino fatta di onde sonore verticalmente invertite.

Si prospetta dunque una nuova entusiasmante avventura in musica, dopo la nona posizione raggiunta nel 2017 con Maria Iside Fiore e la sua “Scelgo (My choice)”, e il terzo posto conquistato nel 2016 con “Cara Mamma (Dear Mom)”interpretata da Fiamma Boccia.

Nel brano “Scelgo… my choice” si affronta il tema del futuro e della paura che può scaturire nel doverlo affrontare giorno dopo giorno: in un periodo storico in cui il domani è sempre più incerto e nebuloso, scegliere di vivere, sperare e sognare nonostante le difficoltà, è di vitale importanza. Quella di amare è dunque la scelta più rivoluzionaria e coraggiosa, perché grazie all’amore si possono sempre scacciare le paure. La canzone, una produzione Rai realizzata dall’Antoniano di Bologna, è stata scritta da Stefano Rigamonti e Marco Iardella, già autori di molti successi dello Zecchino d’Oro, dalla stessa Maria Iside Fiore e da Fabrizio Palaferri, produttore esecutivo di Antoniano.

Il brano “Cara Mamma (Dear Mom)”, interamente firmato dall’Antoniano di Bologna (Testo: F. Boccia – M. Iardella – F. Spadoni – Musica: M. Iardella – A. Ghironi – F. Spadoni), rappresenta pienamente, con il suo testo, lo spirito di semplicità, amore e accoglienza che da sempre contraddistingue i principi dell’Antoniano. La canzone racconta l’amore più indissolubile al mondo, affrontando il delicato quanto attuale tema della migrazione e delle difficili situazioni che molti sono costretti a vivere allontanandosi dal proprio paese di origine e dai propri cari. La piccola Fiamma Boccia è stata anche l’interprete di “Ninnaneve” nell’edizione 2013 dello Zecchino d’Oro.