ESC 2019: Ecco i prezzi dei biglietti dell’Eurovision Song Contest 2019 di Tel Aviv

52146465_10156203157556305_5854350718655266816_n

L’emittente pubblica israeliana IPBC (KAN, כאן‎, Here) ha svelato qualche minuto fa il listino prezzi dei biglietti per assistere dal vivo alla 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) il 14 e 16 maggio (le Semifinali) e il 18 maggio prossimo (la Finale), grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”.

Nonostante mancano solo tre mesi dalla finale dell’Eurovision Song Contest 2019, la vendita dei biglietti non è ancora ufficialmente partita, ma conosciamo adesso i prezzi delle varie zone dell’EXPO Tel Aviv (International Convention Center).

I prezzi dei biglietti per gli spettacoli, che ha scatenato la comprensibile polemica dei fan intenzionati ad assistere all’evento dal vivo, saranno compresi tra 350 NIS / ILS e 2.000 NIS / ILS (85 euro – 487 euro). I fan dell’Eurovisione potranno inoltre acquistare i biglietti VIP Green Room per assistere allo spettacolo insieme alle delegazioni.

Saranno disponibili 1.500 biglietti per la Green Room per ciascuno degli spettacoli che consentiranno ai fan di assistere alla competizione con le delegazioni insieme a cibo e bevande. I possessori di Green Room VIP Ticket riceveranno un regalo ESC 2019 con il loro biglietto.

L’emittente pubblica israeliana IPBC (KAN, כאן‎, Here) e l’EBU-UER hanno scelto LEEAN come partner ufficiale per il ticketing. Inoltre ha annunciato che saranno 7.300 i posti disponibili per ogni show, 3.000 dei quali però già assegnati dall’EBU-UER a vario titolo e quindi non aperti alla vendita. Per questo motivo solo 4.300 posti circa saranno destinati agli spettatori paganti.

A questi si aggiungono anche pacchetti di biglietti per accedere all’area VIP ubicata nella Greenroom, adiacente alla sede principale, in cui gli spettatori potranno assistere alle performance e ai risultati nelle vicinanze dei concorrenti.

L’IPBC (KAN, כאן‎, Here)  ha spiegato che i prezzi dei biglietti sono più alti rispetto al solito sia a causa degli elevati costi di produzione, ma anche per il mancato finanziamento da parte del governo israeliano.

La rete ha inoltre sottolineato che, nonostante la sede permetterebbe la presenza di 10.000 posti, la grandezza del palco e delle apparecchiature tecniche e di sicurezza, ha considerevolmente ristretto le possibilità.

500 biglietti per le prove saranno destinati ai membri delle forza di difese israeliane.

Verranno messi in vendita biglietti per un totale di 9 spettacoli, inclusi i principali spettacoli live dell’Eurovision Song Contest 2019 (Finale, Semi-finale 1, Semi-finale 2) e i 2 set di prove (Jury Final e Family Show):

Semi-finale 1: 

  • Lunedì, 13/05/2019, 21:00 – Jury Show Dress Rehearsal
  • Martedì, 14/05/2019, 15:00 – Family Show Dress Rehearsal
  • Martedì, 14/05/2019, 21:00 – Live Show

Semi-finale 2:

  • Giovedì, 15/05/2019, 21:00 – Jury Show Dress Rehearsal
  • Giovedì, 16/05/2019, 15:00 – Family Show Dress Rehearsal
  • Giovedì, 16/05/2019, 21:00 – Live Show

Finale:

  • Venerdì, 17/05/2019, 21:00 – Jury Dress Rehearsal
  • Sabato, 18/05/2019, 13:30 – Family Show Dress Rehearsal
  • Sabato, 18/05/2019, 21:00 – Live Show

Questo slideshow richiede JavaScript.

I prezzi sono stati annunciati nella valuta del paese, il nuovo shekel israeliano. (NIS / ILS) La conversione in euro è approssimativa.

LIVE SHOW

Semifinali / חצי גמר: 

  • מושבים באולם – 750 שקלים / Posti a sedere in arena – 750 NIS / ILS (183 €)
  • מושבים רמה 2 – 1,000 שקלים / Posti di livello 2 – 1000 NIS / ILS (244 €)
  • גולדן רינג עמידה – 1,150 שקלים / Parterre in piedi – 1150 NIS / ILS (280 €)
  • פריים סיט – 1,250 שקלים / Poltronissima numerata – 1250 NIS / ILS (305 €)
  • (VIP) גרין רום – 1,000 שקלים / Green Room VIP – 1000 NIS / ILS (244 €)

Finale / גמר:

  • מושבים אולם – 1,150 שקלים / Posti a sedere in Arena – 1,150 NIS / ILS (280 €)
  • מושבים רמה 2 – 1,350 שקלים / Posti di livello 2 – 1,350 NIS / ILS (329 €)
  • מושבים אולם – 1,150 שקלים / Parterre in piedi – 1,500 NIS / ILS (365 €)
  • פריים סיט – 1,700 שקלים / Poltronissima numerata – 1,700 NIS / ILS (414 €)
  • (VIP) גרין רום – 2,000 שקלים / Green Room VIP – 2,000 NIS / ILS (487 €)

PROVE / חזרות לגמר – Rehearsals (Jury Final/ Family Show) 

Semifinali / חזרות לחצי הגמר:

  • מושבים באולם – 350 שקלים / Posti a sedere in arena – 350 NIS / ILS (85 €)
  • מושבים רמה 2 – 750 שקלים / Posti di livello 2 – 750 NIS / ILS (183 €)
  • גולדן רינג עמידה – 900 שקלים / Parterre in piedi – 900 NIS / ILS (219 €)
  • פריים סיט – 1,000 שקלים / Poltronissima – 1000 NIS / ILS (244 €)

Finale / חזרות לגמר:

  • מושבים באולם – 500 שקלים / Posti a sedere in arena – 500 NIS / ILS (122 €)
  • מושבים רמה 2 – 1,000 שקלים / Posti di livello 2 – 1000 NIS / ILS (244 €)
  • גולדן רינג (עמידה) – 1,150 שקלים / Parterre in piedi – 1150 NIS / ILS (280 €)
  • פריים סיט – 1,250 שקלים / Poltronissima – 1250 NIS / ILS (305 €)

Esorbitanti sono infatti le cifre annunciate, molto più esose rispetto a quelle degli ultime edizioni dell’Eurovision Song Contest. 

Rispetto agli scorsi anni, la differenza è evidente, se si pensa che la fascia di biglietti meno costosa ammonta a ben 85 €.

Nel 2015, a Vienna, i biglietti per la finale alla Stadthalle di Vienna andavano dai 42 € ai 390 €. L’anno successivo, alla Globen Arena di Stoccolma, si passava da 53 € a 280 €.

A Kiev, nel 2017, era possibile trovare prezzi per gli show di prova anche alla cifra irrisoria di 8 €. Tuttavia la fascia di biglietti più costosa per la finale ammontava a 500 €.

Anche all’Altice Arena di Lisbona, lo scorso anno, i biglietti aprivano a varie possibilità. In finale era possibile acquistare posti dai 35 € ai 299 €.

In tanto facciamo il punto sulle selezioni nazionali dell’Eurovision Song Contest 2019. 

Lo scorso weekend è stato decisamente intenso e molto interessante in quanto ben cinque nazioni hanno individuato il proprio rappresentante all’Eurovision Song Contest 2019. Mancano tre mesi all’attesissima Finale di Tel Aviv, facciamo allora il punto della situazione.

All’edizione di quest’anno partecipano 42 Paesi. Di questi, ad oggi 20 febbraio, soltanto 26 hanno annunciato il proprio cantante e, di questi, soltanto i seguenti 13 hanno ufficializzato anche il brano:

  1. Albania: Jonida Maliqi che canterà “Ktheju tokës
  2. Spagna: Miki Nuñez che canterà “La venda
  3. Francia: Bilal Hassani che canterà “Roi
  4. Repubblica Ceca: Lake Malawi che canterà “Friend of a friend
  5. Regno Unito: Michael Rice che canterà “Bigger than us
  6. Australia: Kate Miller-Heidke che canterà “Zero Gravity
  7. Montenegro: D-Moll che canteranno “Heaven
  8. Italia: Mahmood che canterà “Soldi
  9. Estonia: Victor Crone che canterà “Storm
  10. Slovenia: Zala Kralj & Gašper Šantl che canteranno “Sebi
  11. Croazia: Roko Blazević che canterà “The Dream
  12. Lettonia: Carousel che canteranno “That night
  13. Romania: Ester Peony che canterà “On a Sunday

Di seguito i Paesi che hanno annunciato soltanto il cantante, in attesa di conoscere il brano:

  1. Armenia con Srbuhi Sargsyan
  2. Cipro con Tamta
  3. Belgio con Eliot Vassamillet
  4. San Marino con Serhat
  5. Paesi Bassi con Duncan Laurence
  6. Macedonia con Tamara Todevska
  7. Malta con Michela Pace
  8. Austria con Paenda
  9. Finlandia con Darude
  10. Russia con Sergey Lazarev
  11. Israele con Kobi Marimi
  12. Grecia con Katerine Duska
  13. Polonia con i Tulia

Il prossimo appuntamento è per questo giovedì, in quanto deciderà l’ultimo dei cosiddetti Big 5, ossia la Germania, attraverso la consueta e nota selezione nazionale Unser Lied für Israel, tutta da seguire.

Il prossimo weekend invece terrà un pò tutti gli appassionati ancora una volta incollati agli schermi, in quanto decideranno Danimarca, Ungheria, Lituania e Ucraina.

Traiamo quindi delle conclusioni, in particolare per i neofiti dell’Eurovision Song Contest. Ogni paese partecipante decide in autonomia il proprio rappresentante, per il tramite dell’emittente televisiva nazionale che trasmette il contest. Non ci sono obblighi in merito, anche se l’EBU-UER ha da sempre sostenuto l’idea di individuarlo attraverso una selezione nazionale, suggerimento a cui diversi paesi hanno aderito e da parecchi anni, con programmi nazionali noti a tutti gli addetti ai lavori e che hanno un discreto seguito transnazionale citando, su tutti, il Melodifestivalen svedese o il nostro Festival di Sanremo che, ricordiamo, ha proprio dato origine all’idea dell’Eurovision Song Contest nato nel lontanissimo 1956.

Da alcuni anni poi è invalsa la consuetudine, per alcuni Paesi, di spezzare la fase della comunicazione della propria partecipazione in due momenti, un primo in cui si annuncia il cantante ed un secondo, a volte molto distanziato nel tempo, in cui viene presentato il brano con cui lo stesso affronterà il grandioso palcoscenico eurovisivo. Alcuni Paesi poi, questa doppia fase la scandiscono tramite una selezione nazionale che individua il cantante (tipo Malta o Israele) e poi il brano, diverso da quello in gara, gli viene assegnato successivamente.

Tra pronostici e scaramanzia, si guarda sempre all’appello degli scommettitori che, ad oggi, prevedono una vittoria della Russia, seguita da Svezia e poi proprio l’Italia. In passato tali previsioni hanno errato ed anche in maniera plateale, tuttavia restano un punto di riferimento per ingannare la spasmodica attesa di maggio.

Restate quindi con noi perché vi racconteremo, come sempre, tutto l’Eurovision Song Contest con un’informazione quanto più puntuale possibile, attraverso tutti i nostri canali… stay tuned!