Italia: Esce il 22 febbraio la raccolta ‘Io sono la Mia musica’ di Mia Martini

mia-martini-1.jpg

Uscirà il prossimo venerdì 22 febbraio per BMG Rights Management/Sony Music, in formato fisico e digitale, la raccolta “Io sono la Mia musica”, un’antologia di 4 CD composta da 60 brani rimasterizzati che ripercorrono la carriera di Mimì dal 1971 al 1994.

Il progetto è raccolta in cui, in quasi 60 brani, si ripercorre la storia musicale dall’artista di Bagnara Calabra dal 1971 al 1994.

Un interesse crescente quello nei confronti di Mia Martini confermato dall’ottimo riscontro che la fiction su Raiuno ha ottenuto nel suo passaggio televisivo.

“Io sono la Mia musica” propone i brani più noti, ma tra essi, un nuovo arrangiamento del singolo “Dimmi” del 1978, una versione restaurata di “La costruzione di un amore” e il duetto con Claudio Baglioni su “Stelle di stelle”. Parte dell’antologia – disponibile qui in pre-order – è anche un booklet affidato a Menico Caroli con foto in parte inedite e un racconto del legame tra Mia Martini e la musica.

mia-martini-io-sono-la-mia-musica.jpg

Ecco la Tracklist di “Io sono la Mia Musica”:

CD 1

1 Padre davvero…
2 Lacrime di Marzo
3 Piccolo uomo
4 Donna sola
5 Credo
6 Amanti
7 Tu che sei sempre tu
8 Valsinha
9 Minuetto
10 Bolero
11 Il guerriero
12 Picnic
13 …e stelle stan piovendo
14 Alba

CD 2

1 Inno
2 Al mondo
3 Domani
4 Padrone
5 Questi miei pensieri
6 Sensi
7 Volesse il cielo
8 L’amore è il mio orizzonte
9 Che vuoi che sia se t’ho aspettato tanto
10 Fiore di melograno
11 Per amarti
12 Preghiera
13 Vola
14 Danza
15 Del mio amore

CD 3

1 …e ancora canto
2 E non finisce mica il cielo
3 Voglio te
4 Quante volte
5 Solo noi
6 Stelle
7 Bambolina bambolina
8 Vedrai, vedrai
9 Cime tempestose
10 Suzanne
11 Alice
12 La costruzione di un amore
13 Spaccami il cuore
14 Lucy

CD 4

1 Almeno tu nell’universo
2 Donna
3 Notturno
4 La nevicata del ’56
5 Un altro atlantico
6 Stelle di stelle (con Claudio Baglioni)
7 Gli uomini non cambiano
8 Stiamo come stiamo (con Loredana Bertè)
9 Viva l’amore
10 La musica che gira intorno
11 I treni a vapore
12 Stella di mare
13 Dillo alla luna
14 Mimì sarà

Questo mese di febbraio è stato presentato, su Rai 1 e nelle sale cinematografiche italiane, il film sulla vita di Mia Martini “Io sono Mia”, prodotto da Rai Fiction e interpretato da Serena Rossi.

Il biopic su un’artista unica dalla voce inimitabile con Serena Rossi diretto da Riccardo Donna. A febbraio in onda su Rai1 e on line su RaiPlay

Una produzione Eliseo Fiction in collaborazione con Rai Fiction. Regia di Riccardo Donna. Prodotto da Luca Barbareschi. Distribuzione Nexo Digital

Ci sono artisti che, come pochi, hanno saputo esprimere lo spirito del proprio tempo e, anzi, persino anticiparne il corso. Tra questi c’è Mia Martini. Un’artista dalla voce unica, con un’esperienza umana scandita da grandi successi e un privato denso di emozioni, sempre in bilico tra crisi esistenziali e traguardi professionali.

Una personalità sincera e autentica, che ha saputo tenere testa a pregiudizi emarginanti, che non ha voluto scendere a compromessi, pagando a duro prezzo le proprie scelte artistiche e personali. Ora la sua storia e il racconto del pregiudizio che ha deviato il corso della sua vita arrivano in anteprima al cinema solo per tre giorni per un evento unico dedicato a tutti coloro che hanno amato la sua voce.

Prodotto da Eliseo Fiction in collaborazione con Rai Fiction, Io sono Mia, diretto da Riccardo Donna, scritto da Monica Rametta e interpretato da Serena Rossi, arriverà nelle sale italiane solo per tre giorni, il 14, 15 e 16 gennaio, distribuito da Nexo Digital, per andare poi in onda a febbraio su Rai1 e on line su RaiPlay.

Interpretato da Serena Rossi (nel ruolo di Mia Martini), Io sono Miasi apre a Sanremo, nel 1989, quando un’esile figura femminile percorre i corridoi che portano al palco del teatro Ariston. È Mia Martini al suo rientro sulle scene dopo anni di abbandono: “Sai la gente è strana prima si odia poi si ama” è la prima strofa della sua nuova canzone, della sua nuova vita. Mimì, in una serrata intervista con Sandra (Lucia Mascino), una giornalista che in realtà a Sanremo vorrebbe incontrare Ray Charles e che considera Mia Martini solo un ripiego, ripercorre la sua vita: gli inizi difficili da bohémienne; il rapporto complesso col padre che, pur amandola, la ostacola fino a farle male; una storia d’amore contrastata che la travolge segnando il suo destino sentimentale; il marchio infamante che le si attacca addosso come la peste condizionando la sua carriera con alti e bassi vertiginosi; il buio, fino alla nuova dimensione di vita più pacificata. Io sono Mia è la storia di un’artista unica dalla voce inimitabile; la storia di una donna appassionata che ha amato fino in fondo con ogni fibra del suo essere.

IO SONO MIA è Prodotto da Eliseo Fiction in collaborazione con Rai Fiction. Regia di Riccardo Donna, con Serena Rossi,Maurizio Lastrico, Lucia Mascino, Dajana Roncione, Antonio Gerardi, Nina Torresi, Daniele Mariani, Francesca Turrini, Fabrizio Coniglio, Gioia Spaziani, Duccio Camerini, Simone Gandolfo, Corrado Invernizzi e Edoardo Pesce. Sarà nei cinema italiani solo il 14, 15, 16 gennaio distribuito da Nexo Digital con i media partner Radio Deejay, Mymovies.it, Rockol.it e Onstage. In arrivo a febbraio su Rai1 e RaiPlay.

Musiche originali, produzione artistica e riadattamento delle canzoni originali: Mattia Donna & La Femme Piège.

Nel 1977 viene scelta per rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest di Londra con “Libera”, singolo che viene inciso in varie lingue e pubblicato in paesi come Spagna, Inghilterra, Canada, Giappone, e parecchi altri, dove riscuote un discreto successo malgrado il piazzamento non esaltante conseguito alla rassegna europea (13º posto) e nel 1992 il secondo posto sanremese le consente nuovamente di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest, che quell’anno si svolge a Malmö in Svezia. In quest’occasione presenta un brano dal titolo “Rapsodia” (4º posto), che viene incluso nell’omonima raccolta Rapsodia – Il meglio di Mia Martini, con i suoi brani più noti in versione rimasterizzata, unitamente a due tracce live registrate durante il tour Per aspera ad Astra, nato in previsione della realizzazione di un home video, che però viene pubblicato solamente postumo dalla Polygram (sua nuova etichetta discografica). All’Eurovision Song Contest in un primo momento la cantante è esposta a una grande attenzione mediatica soprattutto per essere “la cognata di  Björn Borg“, l’ex tennista svedese che Loredana Bertè aveva sposato. Successivamente dà il meglio di sé suscitando gli elogi del pubblico svedese, apparendo per altro ben lontana dal temperamento della sorella Loredana.