ESC 2021 – Estonia: Eesti Laul 2021 si svolgerà interamente a Tallinn

L’emittente pubblica estone ERR (ETV) ha rivelato che tutti e tre spettacoli della selezione nazionale estone ‘Eesti Laul 2021’, il loro format di selezione nazionale che determina la canzone e il concorrente estone per la  65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021 che si svolgerà presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021, si svolgerà interamente nella capitale Tallinn.

Il prossimo Eesti Laul 2021 sarà composto da due Semifinali, che andranno in diretta per la prima volta. Le Semifinali dell’Eesti Laul 2021 si svolgeranno rispettivamente il 18 febbraio 2021 e il 20 febbraio 2021 negli ETV studios di Tallinn per la prima volta dal 2018, mentre la finale si svolgerà il 6 marzo 2021 ancora una volta presso il Saku Suurhall / Saku Suurhallis (sede dell’edizione 2002 dell’Eurovision Song Contest) a Tallinn. Tutti e 3 gli spettacoli saranno trasmessi in diretta e la presenza di un pubblico dal vivo dipenderà dalle restrizioni COVID-19 in vigore al momento della trasmissione.

Questa decisione è stata presa in seguito alle nuove restrizioni COVID-19 imposte dal governo estone sui raduni per evitare limitare la diffussione del Coronavirus in Estonia.

Tõnis Niinemets, che tornerà a presentare Eesti Laul per il secondo anno consecutivo, ha spiegato durante un’intervista al programma serale ETV Ringvaade: “Stiamo cercando di vedere se questo studio televisivo vecchio e leggermente deprezzato possa resistere a questa folla. A causa del situazione attuale, non possiamo essere sicuri di poter far entrare il pubblico in sala. Ecco perché è decisamente più facile per noi fare tutto da soli”.

Se le attuali restrizioni sui raduni verranno allentate nel periodo della selezione nazionale, gli organizzatori sperano di riuscire a far svolgere almeno la Finale presso il Saku Suurhall di Tallinn, sede dell’Eurovision Song Contest 2002 e sede della finale dell’Eesti Laul dal 2016.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tõnis Niinemets sta cercando un nuovo co-presentatore. L’anno scorso ha presentato il concorso con il cantante Karl-Erik Laukar: “È stata senza dubbio una collaborazione molto piacevole e fruttuosa, ma la vita va per la sua strada. Non posso parlare per Karl-Eriku fino alla fine, ma quest’anno lo so che non presenterà con me. Va tutto molto bene. Siamo ancora amici e ci incontriamo di tanto in tanto ma quest’anno le cose si sono sovrapposte e lui ha dovuto scegliere di fare un’altra cosa”.

Ringvaade ha proposto tre candidati per la posizione di co-presentatore, tutti con collegamenti all’Eurovision Song Contest: Dave Benton (vincitore dell’Eurovision 2001 insieme a Tanel Padar e 2XL), Annely Peebo (co-conduttrice dell’Eurovision Song Contest 2002) ja Uku Suviste (vincitore dell’Eesti Laul 2020) hanno accettato di prendere in considerazione i primi due. Tonis ha risposto che avrebbe preso in considerazione solo i primi due, poiché Uku Suviste, vincitore dell’Eesti Laul 2020, potrebbe essere un partecipante all’Eesti Laul 2021, poiché gli é stato garantito un posto in Semi-Finale se presenta una canzone all’ERR.

Il tempo ultimo per la presentazione delle iscrizioni all’ Eesti Laul 2021 si chiuderà il 6 novembre alle ore 12.00 (EET). Tuttavia, la quota di partecipazione è ora di € 50 per le canzoni in lingua estone e di € 150 per le canzoni in altre lingue. Il limite di brani che ciascun artista e autore può presentatre all’emittente pubblica estone è cinque.

Stando a quanto riferito da Tõnis Niinemets, ad oggi circa un centinaio di canzoni sono già state pervenute dall’emittente pubblica estone, ma ha aggiunto: “Quasi cento brani sono stati presentati per prendere parte alla selezione nazionale, ma la maggior parte delle canzoni arriverà in quest’ultima settimana. Invito tutti coloro che sono in grado di scrivere canzoni ad Inviarle”.

Il numero di semi-finalisti partecipanti, saranno nuovamente 24 (ogni spettacolo con dodici artisti ciascuno), mentre un totale di 12 artisti (sei artisti si qualificheranno in ciascuna delle semifinali e parteciperanno alla finale dal vivo a Tallinn) si sfideranno per rappresentare l’Estonia a Rotterdam.

ERR rivelerà i nomi, gli autori e gli interpreti delle canzoni che parteciperanno alle semifinali dell’Eesti Laul 2021, il 12 novembre 2020. Tuttavia, per ascoltare le canzoni dovremo aspettare fino al 5 dicembre 2020 al più tardi. 

Il cantante estone Uku Suviste ha vinto l’Eesti Laul 2020, la selezione eurovisiva estone per l’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “What Love Is”, avrebbe dovuto rappresentare l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2020 prima che l’evento fosse cancellato a causa della pandemia di COVID-19 del 2019-2020 (Coronavirus).

Nell’ultima edizione il cantante svedese Victor Crone ha rappresentato l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2019 con il brano “Storm”, che  si è svolto presso l’Expo di Tel Aviv, in Israele. Victor a partecipato all’Eesti Laul, il programma per la ricerca del rappresentante eurovisivo estone, con il brano “Storm”, scritto dal rappresentante estone del 2015, Stig Rästa. Dopo aver superato la semifinale, è risultato uno dei tre più votati nel primo round di voti nella finale, accedendo così alla superfinale a tre. Qui il televoto lo ha dichiarato vincitore, garantendogli la possibilità di rappresentare l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2019. Dopo essersi qualificato dalla prima semifinale del 14 maggio, si è esibito per diciottesimo nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato al 20º posto su 26 partecipanti con 76 punti totalizzati, di cui 48 dal televoto e 28 dalle giurie.

L’Estonia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 con Silvi Vrait e il suo brano “Nagu Merelaine” (Like a seawave). In un totale di 25 partecipazioni (16 finali) ha vinto la manifestazione una volta nel 2001 con Tanel Padar, Dave Benton & 2XL e il suo brano “Everybody”.

Nel 1993 l’Estonia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’ESC per la prima volta, dovette partecipare ad una semifinale che si svolse a Lubiana: si classificò solo al 5° posto e non poté partecipare all’Eurovision Song Contest 1993. Sul sito ufficiale dell’Eurovision questa partecipazione non viene calcolata. Solo 1 la edizione a cui non ha partecipato (relegata) nel 1995.

Con l’introduzione delle Semifinali, ha raggiunto la finale nel 2009, 2011, 2012, 2013, 2015, 2018 e 2019, che l’ha visto entrare nella top ten 3 volte: nel 2009 con Urban Symphony e la canzone “Rändajad” (Nomads, Travellers) posizionandosi al 6° posto, con Ott Lepland e il brano “Kuula” (Listen) posizionandosi ancora una volta al 6° posto e con Elina Born & Stig Rästa e il brano “Goodbye to Yesterday” posizionandosi al 7° posto nel 2015.