Sanremo 2021: Online i nomi dei 61 finalisti di Area Sanremo TIM 2020

Pubblicati i nomi dei 61 finalisti Area Sanremo TIM 2020 che hanno staccato il biglietto per la fase finale. Tra loro alcuni nomi noti di artisti provenienti da Amici, The Voice e non solo.

Prosegue l’avvicinamento al Festival di Sanremo 2021. Sono stati ora annunciati i nomi dei 61 finalisti di Area Sanremo TIM 2020, il concorso che darà la possibilità a 2 giovani di salire sul palco dell’Ariston durante il Festival in programma il prossimo anno dal 2 al 6 marzo.

La commissione artistica di valutazione composta dal presidente Vittorio De Scalzi, Gianmaurizio Foderaro, Rossana Casale, Erica Mou e G-Max, si è riunita subito dopo la seconda e conclusiva tornata delle audizioni dal vivo ed ha decretato i 61 concorrenti che accederanno alle finali del 21/22 novembre.

Tra i concorrenti che hanno staccato il biglietto per la fase finale di Area Sanremo TIM 2020, alcuni nomi noti, come Noemi Cainero (Amici di Maria De Filippi), Luca D’Arbenzio (Amici di Maria De Filippi), Federica Marinari (Amici di Maria De Filippi), Francesca Miola (Amici di Maria De Filippi), Neno (Amici di Maria De Filippi 2020), Elya Zambolin (Amici 2015 con gli Attika e The Voice of Italy 2016), ma anche Valentina Egrotelli in arte Maria, già vincitrice di Castrocaro; Francesco ed Elena Faggi si sono presentati in coppia ad Italia’s Got Talent e sono stati ammessi singolarmente; da All Together Now: Said Yourdi; Irene Rugiero (The Voice of Italy), Stefania Tasca (The Voice of Italy), GG Sika (Sanremo Giovani 2018 con i Mescalina) e Francesca Miola (Sanremo Giovani 2018).

A seguito del protrarsi dell’emergenza COVID-19 e in attesa di analizzare le indicazioni fornite dai nuovi DPCM e dalle ordinanze, la Direzione sta valutando le modalità più opportune per organizzare le fasi finali della manifestazione anche in riferimento all’art. 11 del Bando di Partecipazione.

Di seguito l’elenco, in ordine alfabetico, dei 61 finalisti dell’edizione 2020 di Area Sanremo TIM 2020: 

– Abbuehl Alexandre – in arte Alex Luca – da Sesto ed Uniti (CR) con “Aquilone”
– Albanese Stefano – in arte Stefanè – da Castell’Alfero (AT) con “Questa sera no”
– Alessio Carlotta – in arte Nat – da Milano con “Inopportuna”
– Alì Alessio da Gioiosa Ionica (RC) con “Stelle incastonate”
– Boschiero Alberto – in arte Fumo – da Vittorio Veneto (TV) con “Bravo a sbagliare”
– Buralli Lisa da Santa Croce sull’Arno (PI) con “Al centro della stanza”
– Cainero Noemi da Terracina (LT) con “Cartapesta”
– Castagna Manuel – in arte Lacasta – da Battipaglia (SA) “Sii carina”
– Chinello Marta – in arte Chinny – da Somma Lombardo (VA) con “L’ultima”
– Cianfoni Ambra da Roma con “Valzer in salita”
– Ciurlante Greta – in arte Mirall – da Vecchiano (PI) con “Padre nostro”
– Colecchia Manuel – in arte Storto – da Venezia con “Ancora io”
– Comastri Roberto – in arte Il generatore di tensione – da Bologna con “Signorina”
– Cori Stefano – in arte Furio Di Lambro – da Pieve Emanuele (MI) con “Bricolage”
– Costa Nikki da Gragnola (MC) con “Ninna nanna”
– D’Albore Miriana da Casapulla (CE) con “Lockdown”
– D’Andrassi Daniele – in arte Dandra – da Anzio (Roma) con “Chimera”
– D’Arbenzio Luca da Quadrelle (AV) con “Cenere”
– D’Errico Fabio – in arte Il Cremlino – da Cagnano Varano (FG) con “Franco Franchi”
– Daudia da Santa Maria Capua Vetere (CE) con “Fuori da questa stanza”
– Dellai da Cattolica (RN) con “Castelli di carte”
– Domenici Alessandro – in arte Guzzi – da Camaiore (LU) con “La notte porta consiglio”
– Egrotelli Valentina – in arte Maria – da Montignoso (MC) con “Senza tempo”
– Fadel Aurora da San Donà di Piave (VE) con “Profumo di lavanda”
– Faggi Elena da Forlì (FC) con “Che ne so”
– Faggi Francesco da Forlì (FC) con “Jim Carrey”
– Farinetti Stefano – in arte Neno – da Pecetto Torinese (TO) con “Invisibile”
– Finizio Gianmarco – in arte Guasto – da Portici (NA) con “In che senso?”
– Foti Aurora – in arte Aury Foti – da Palmi (RC) con “Pensami”
– Giarola Mario Francesco – in arte Blu – da Verona con “Vivere a metà”
– Giglio Martina da San Maurizio Canavese (TO) con “Quanto è grande il mare”
– Gobbi Giuseppe da Cesena (FC) con “Le star”
– Guglielmi Riccardo da Porto Azzurro (LI) con “Lettera a me stesso”
– Jabrane Yassmine da Roma con “Mammut”
– Jourdi Said – in arte Said – da Roma con “Mudità”
– Lanni Flavia da Roma con “Ci distruggerà”
– Leo Alex da Valsamoggia (BO) con “Da qui all’eternità”
– Ligi Marco – in arte Jerome – da Pesaro con “Le condizioni dell’amore”
– Littamè Angelica – in arte Littamè – da Terrassa Padovana (PD) con “Respiro su Marte”
– Marinari Federica da Cascina (PI) con “Dimenticato (Mai)”
– Marletta Marco Giuseppe – in arte MaGMa – da Roma con “Scie chimike”
– Massara Elisa – in arte Elasi – Milano “Gincana”
– Menini Luca – in arte Menni – da Gambellara (VI) con “Precipito”
– Micieli Paola – in arte Da.Lai – da Milano con “Come se non ci fosse un domani”
– Miola Francesca da Cavallino Treporti (VE) con “La costola di Adamo”
– Moragas Gaetano da Reggio Calabria con “Non ho segreti”
– Palma Giulia da Miggiano (LE) con “Sei il mio sole”
– Papa Fabiana – in arte Fabiana da Casal di Principe (CE) con “I miei passi falsi”
– Pinato Alessio da Mortara (PV) con “Routine”
– Riso Andrea – in arte Messya – da Reggio Calabria con “Sbadabem”
– Rubino Annamaria – in arte Anna Renè – da Polignano a Mare (Ba) con “Giove e Venere”
– Rugiero Irene da Imola (BO) con “Tao Caos”
– Sica Luigi – in arte GG Sika – da Napoli con “Ammò”
– Tasca Stefania da Torino con “Vetro”
– Teddibi da Roma con “Spara”
– Tegolo Daria – in arte Daria – da Battipaglia (SA) con “Diego”
– Torresin Massimo – in arte Mash – da Cittadella (PD) con “Caro specchio”
– Vantini Nicola da San Pietro in Cariano (VR) con “Tutti i film della mia vita”
– Vioto Nicole da Caorle (VE) con “Capiterà”
– Zambolin Elya – in arte Elya – da Monselice (PD) con “DAP”
– Zazzi Tommaso da Sansepolcro (AR) con “Sempreverde”

A questi, si aggiungono i nomi dei due vincitori provenienti dal “Premio Pigro”-Ivan Graziani e dal “Premio Lunezia” rispettivamente, come previsto dall’ Art. 6.2 del bando di partecipazione: 

  • Marcello Graduato (da Montorio – Teramo), Premio Pigro
  • Maurizio Protopapa – in arte Proto – da  Gagliano del capo – Lecce, Premio Lunezia

Quest’anno il numero dei partecipanti è a numero chiuso per le prime 600 domande d’iscrizione, per ottimizzare le procedure e garantire al personale e ai partecipanti una corretta e sicura affluenza, una migliore gestione dei flussi e una continua sanificazione. 

Anche quest’anno l’iscrizione al concorso sarà gratuita.

La finale di Area Sanremo TIM 2020 si terrà il 21 e 22 novembre 2020 al Palafiori di Sanremo, i 61 finalisti con i loro brani inediti saranno esaminati dalla Commissione Artistica di Valutazione composta da Vittorio De Scalzi (Presidente di Commissione), Gianmaurizio Foderaro, Rossana Casale, Erica Mou e G-Max. 

Durante la fase finale verranno decretati gli otto vincitori assoluti di Area Sanremo TIM 2020, da cui la Commissione Musicale RAI presieduta da Amadeus, in veste di direttore artistico, e composta da Claudio Fasulo, Gianmarco Mazzi, Massimo Martelli e Leonardo De Amicis, sceglierà, durante la serata di AmaSanremo, che andrà in onda su Rai Uno il 17 dicembre, i due partecipanti alle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2021.

Un altro importante riconoscimento che verrà consegnato in concomitanza con la proclamazione degli otto vincitori, è il Premio TIM per il miglior videoclip, assegnato dalla commissione artistica di Area Sanremo TIM.

Quest’anno tra i partner di prestigio, Area Sanremo TIM annovera la Nazionale Italiana Cantanti, progetto di solidarietà unico al mondo che nel 2021 celebrerà i 40 anni di attività e il trentennale della Partita del Cuore.

Il Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo Livio Emanueli dichiara: “Il bilancio è molto positivo, sia per il fatto che siamo riusciti ad ascoltare gli oltre 400 ragazzi, nonostante la situazione contingente, e sia perché la commissione si è detta molto soddisfatta del livello qualitativo dei partecipanti, sicuramente all’altezza dello scorso anno. Aspettiamo comunque i prossimi Dpcm per modulare al meglio le tappe del concorso”.

“Se devo soffermarmi su due cose che in questa strana edizione mi hanno colpito, – dice Vittorio De Scalzi, Presidente della Commissione – una è la diligenza con la quale, malgrado le difficolta e le normative, hanno avuto gli artisti nel presentarsi alle audizioni. E l’altra è la notevole qualità che ci ha messo decisamente in difficoltà nel dover scegliere fra bravi e bravissimi”.

Anche nella fase finale saranno prese tutte le precauzioni necessarie a garantire uno svolgimento delle audizioni in completa sicurezza per concorrenti, commissione, personale interno, tecnici e security. L’accoglienza degli iscritti e le audizioni finali – naturalmente a porte chiuse – avverranno nel rispetto delle norme anti-Covid emanate negli ultimi Decreti della Presidenza del Consiglio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: