ESC 2021 – Svezia: Stasera al via alla Finale del Melodifestivalen 2021

L’emittente pubblica svedese SVT terrà stasera la Finale del Melodifestivalen 2021, la selezione nazionale svedese per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021.

Il Melodifestivalen è ogni anno l’appuntamento tv più seguito in Svezia oltre che tra i più apprezzati dagli stessi fan europei dell’Eurovision.

Dal 2002, il Melodifestivalen è stato composto da sei serate che si sono svolte sempre di sabato.

Per la prima volta, dopo diciannove edizioni, il Melodifestivalen non si svolgerà in diverse città della Svezia, a causa della pandemia di COVID-19 in Europa; inoltre, per rispettare le attuali norme nazionali, l’evento si terrà senza pubblico. Sono state prese in considerazione due proposte per ospitare la manifestazione; la prima è sono stati gli studi NEP Group nella circoscrizione Spånga-Tensta, dove viene registrato Swedish Idol. Mentre la seconda proposta, che è stata successivamente confermata da SVT, è l’Annexet i Stockholm, studio televisivo collocato all’interno dell’Ericsson Globe di Stoccolma, che è stata sede dell’Eurovision Song Contest 2016.

L’edizione 2021 si è svolta tra il 6 Febbraio e il 13 Marzo 2021 ed è stata composta da quattro Semi-finali che si sono tenute a Stoccolma presso l’Annexet, il 6 Febbraio, il 13 Febbraio, il 20 Febbraio e il 27 Febbraio; una serata Ripescaggio o “Second chance” (l’Andra chansen) che si è tenuta a Stoccolma presso l’Annexet, il 6 Marzo e la Finale che si terrà stasera, 13 Marzo a Stoccolma presso l’Annexet.

SVT ha selezionato i 28 partecipanti fra le 2 747 proposte ricevute. I 28 brani/interpreti che hanno partecipato a questa edizione del Melodifestivalen sono stati selezionate in quattro modi diversi. Dei 28 brani/interpreti partecipanti di quest’anno 14 sono stati scelti da una giuria di esperti, 13 di questi sono arrivati dal concorso riservato ai professionisti del settore (“Ordinarie tävling” / “Regular Contest”) e uno dal concorso dedicato agli amateur (“Allmänhetens Tävling” / “Public Contest”) scelti da una giuria preliminare. I restanti 13 brani/interpreti sono, come in precedenza, invitati a partecipare dalla SVT o scelto dai produttori del Melodifestivalen. Un posto in Semifinale è stato concesso ai vincitori o ai partecipanti del “P4 Nästa 2020” (il concorso musicale radiofonico svedese per cantautori e nuovi artisti, organizzato dal 2008 dalla Sveriges Radio P4:s) Julia Alfrida, anche se con una canzone diversa al fine di soddisfare le regole dell’EBU-UER riguardo la canzone non può essere reso pubblica prima del 1° Settembre.

Da ogni Semi-Finale, i brani/interpreti classificati al primo e secondo posto si sono classificati direttamente in Finale, mentre i brani/interpreti che hanno raggiunto il terzo e quarto hanno proseguito per lo “Second Chance” (Andra Chansen), portando così a 12 il numero delle finaliste. In queste serate si utilizza solo il televoto, con un limite di voto pari a non più di 20 volte per lo stesso brano/interprete. I 3 brani/interpreti restanti in ciascuna Semifinale sono stati eliminati dalla competizione.

All’Andra Chansen un totale di 8 brani/interpreti si sono sfidati in quattro differenti duelli e il brano/interprete vincitore di ogni duello ha avuto accesso alla Finale. 

La finale invece, prevede un voto misto tra una giuria internazionale e il televoto del pubblico (SMS). Dal 2011 le prime provengono da dieci paesi europei che partecipano all’ESC e che assegnano ognuna voti a sette canzoni (1, 2, 4, 6, 8, 10 e 12) il secondo invece ripartisce 473 punti in maniera proporzionale a seconda della percentuale dei televoti ricevuti. Il totale dà il vincitore che rappresenterà la Svezia all’ESC 2021 a Rotterdam.

Le giurie daranno i voti in stile eurovisivo, le quattro canzoni ad aver ricevuto i voti più bassi appariranno solo sullo schermo, i portavoce leggeranno soltanto i tre piazzamenti più alti.

Come è successo ogni anno dal 2010, le giurie da 11 paesi europei, che dalla scorsa edizione sono state ridotte per terzo anno consecutivo a otto che partecipano all’ESC sono invitati a votare nella Finale del Melodifestivalen, assegnando ognuna voti a sette canzoni (1, 2, 4, 6, 8, 10 e 12) che insieme alla percentuale dei televoto del pubblico ricevuti daranno il vincitore che rappresenterà la Svezia all’ESC 2021 a Rotterdam. In totale, le otto giurie distribuiscono 464 punti, (8 x 58). Lo scopo delle giurie internazionali è quello di aiutare a guidare il pubblico svedese di quali canzoni avrebbero fatto meglio sul palco dell’Eurovision Song Contest. Le giurie internazionali annunciano i loro punteggi, mentre le linee televoto sono ancora aperte. Il pubblico da casa forniscono anche loro gli altri 464 punti (8 x 58 punti). Il vincitore rappresenterà la Svezia all’Eurovision Song Contest di quest’anno a Rotterdam, Paesi Bassi.

Ecco di seguito i paesi che conformeranno la Giuria Internazionale del Melodifestivalen 2021: Albania, Regno Unito*, Cipro, Francia, Islanda, Israele, Paesi Bassi e Svizzera. Per rispecchiare gli 8 gruppi di spettatori nelle nuove regole di voto, anche quest’anno le giurie internazionali sono state ridotte da 11 a 8.

*La Bielorussia è stata rimossa dalla giuria da SVT e sostituita dal Regno Unito. SVT ha citato l’attuale situazione in Bielorussia come motivo del trasferimento.

Lo scorso 5 gennaio 2021 la SVT ha annunciato i nomi dei presentatori che condurranno ogni sera della 61ª edizione del Melodifestivalen 2021, la selezione nazionale svedese (il format di una delle selezioni nazionali più popolari per l’Eurovision Song Contest, che andrà in onda sei sabati questo inverno) dove verrà selezionato il concorrente svedese per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Christer Björkman, rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 1992 e produttore esecutivo del festival dal 2002, condurrà l’evento come presentatore principale per celebrare il suo ultimo anno come capo delegazione della Svezia all’Eurovision Song Contest; nel corso delle serate sarà affiancato da otto co-conduttori: Lena Philipsson nella Prima Semi-Finale, Oscar Zia ed Anid Don Demina nella Seconda Semi-Finale, Jason Diakité nella Terza Semi-Finale, Per Andersson e Pernilla Wahlgren nella Quarta Semi-Finale, Shirley Clamp nel ripescaggio (Second chance / Andra Chansen) ed, infine, Måns Zelmerlöw e Shima Niavarani nella serata Finale.

Gli spettatori svedesi possono seguirlo su SVT1 alle 20:00 CET, mentre gli spettatori internazionali potranno seguirlo in streaming sul sito www.svtplay.se/

Per la prima volta su SVT Play verrà trasmessa una versione commentata in inglese della finale, disponibile per spettatori e fan di tutto il mondo. Molte persone in tutto il mondo amano Melodifestivalen. Per il quinto sabato consecutivo, #melfest ha conquistato la top ten in tutta Europa.

Le commentatrici dal vivo durante la finale svedese sono Bella Qvist (Svezia) ed Olivia Le Poidevin (Regno Unito). Bella lavora alla Sveriges Radio, la radio del servizio pubblico svedese, ma ha vissuto nel Regno Unito per dieci anni lavorando come giornalista freelance collaborando con i media come il The Guardian, oltre a comparire spesso come esperta dell’Eurovision e guest panelist alla BBC. Bella ha una lunga relazione sia con l’Eurovision che con il Melodifestivalen. Olivia lavora come giornalista alla BBC e il suo amore per l’Eurovision Song Contest l’ha portata a riferire sul concorso per BBC World Service e ESC United a Copenaghen, Vienna e Stoccolma.

Lo show Finale del Melodifestivalen 2021 sarà presentato da Christer Björkman, rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 1992 e produttore esecutivo del festival dal 2002, condurrà l’evento come presentatore principale per celebrare il suo ultimo anno come capo delegazione della Svezia all’Eurovision Song Contest; nel corso delle serate sarà affiancato da Måns Zelmerlöw e Shima Niavarani,  e sarà trasmessa in diretta alle 20:00 CET su SVT1, SVT World e su SVT Play

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i 12 candidati in gara che si disputeranno il rappresentare la Svezia al prossimo Eurovision Song Contest, in ordine di esibizione: 

  1. Danny Saucedo – ”Dandi dansa” (Karl-Johan Råsmark och Danny Saucedo)
  2. Klara Hammarström – ”Beat of Broken Hearts” (Niklas Carson Mattsson, Fredrik Kempe, David Kreuger och Andreas Wijk)
  3. Anton Ewald – ”New Religion” (Anton Ewald, Joe Killington, Maja Strömstedt och Jonas Wallin)
  4. The Mamas – ”In the Middle” (Emily Falvey, Jimmy Jansson och Robin Stjernberg)
  5. Paul Rey – ”The Missing Piece” (Laurell Barker, Paul Rey och Fredrik Sonefors)
  6. Charlotte Perrelli – ”Still Young” (Erik Bernholm, Thomas G:son, Charlie Gustavsson och Bobby Ljunggren)
  7. Tusse – ”Voices” (Joy Deb, Linnea Deb, Jimmy ”Joker” Thörnfeldt och Anderz Wrethov)
  8. Alvaro Estrella –  ”Baila Baila” (Linnea Deb, Jimmy ”Joker” Thörnfeldt och Anderz Wrethov)
  9. Clara Klingenström – ”Behöver inte dig idag” (Clara Klingenström, David Lindgren Zacharias och Bobby Ljunggren)
  10. Eric Saade – ”Every Minute” (Joy Deb, Linnea Deb, Eric Saade och Jimmy “Joker” Thörnfeldt)
  11. Dotter – ”Little Tot” (Johanna ”Dotter” Jansson och Dino Medanhodzic)
  12. Arvingarna – ”Tänker inte alls gå hem” (Stefan Brunzell, Nanne Grönvall, Thomas G:son och Bobby Ljunggren)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quest’anno il gruppo The Mamas avrebbe dovuto rappresentare la Svezia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Move”, poi cancellato a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti. Nella finale del 7 marzo 2020 del Melodifestivalen hanno vinto sia il voto della giuria che il televoto, diventando di diritto le rappresentanti nazionali all’Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam, nei Paesi Bassi. “Move” ha raggiunto la prima posizione nella classifica svedese dei singoli.

La Svezia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal  cantante, compositore ed ex velocista svedese con origini britanniche John Lundvik e il suo brano “Too Late For Love” (scelti tramite il Melodifestivalen 2019, il processo di selezione per la ricerca del rappresentante eurovisivo svedese), pubblicato il 23 febbraio 2019 su etichetta discografica Warner Music Sweden. Il brano è stato scritto dallo stesso interprete insieme a Anderz Wrethov e Andreas “Stone” Johansson.

Dopo aver vinto la semifinale, ha ottenuto il massimo del punteggio da tutte le otto giurie internazionali, nonché il maggior numero di voti dal pubblico, ed è stato incoronato vincitore. Rappresenterà la Svezia all’Eurovision Song Contest 2019. Dopo essersi qualificato dalla seconda semifinale del 16 maggio, si è esibito per nono nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato 5º su 26 partecipanti con 334 punti totalizzati, di cui 93 dal televoto e 241 dalle giurie. È risultato il più televotato in Norvegia, e la più popolare fra i giurati di Armenia, Australia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Islandia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Spagna. 

Il singolo ha conquistato la vetta della classifica dei singoli svedese l’8 marzo 2019 dopo aver debuttato al 3º posto la settimana precedente.

Il Paese ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1958, da allora ha partecipato 59 volte (58 Finali) vincendo 6 edizioni, tra cui quella del 1974 con la canzone più famosa di tutta la manifestazione, “Waterloo” degli ABBA.

La prima canzone portata all’ESC fu scelta internamente da Sveriges Radio, già dall’anno dopo si svolge la selezione nazionale per l’Eurofestival, ora nota come Melodifestivalen, organizzato da SVT e SR, considerata una delle migliori in Europa.

Nel 2010, proprio alla sua 50° partecipazione, il paese scandinavo è fuori dalla finale.

Da allora, eccecion fatta per l’edione 2013 e 2018, il paese scandinavo non è più sceso dalla Top 5. Infatti nel 2011, dopo 12 anni, Eric Saade riporta la Svezia sul podio con la canzone “Popular”. Nel 2012 la Svezia conquista la sua quinta vittoria con Loreen, e nel 2015 vince nuovamente con Måns Zelmerlöw, ottenendo il diritto di ospitare la competizione. Completano il quadro il terzo posto di Sanna Nielsen nel 2014 i quinti posti di Frans, Robin Bengtsson e John Lundvik, e il settimo posto di Benjamin Ingrosso.

#melfest