Sanremo 2019: Al via Area Sanremo 2018, il concorso che apre la strada al Festival

P_5eab8ab74f.jpg

Oggi, a Sanremo, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2018 di Area Sanremo. Presenti all’incontro con i giornalisti, il direttore artistico artistico dell’evento Massimo Cotto, l’Assessore al Turismo, cultura e manifestazioni del Comune di Sanremo, Marco Sarlo, il sindaco della città dei fiori Alberto Biancheri, il proprietario del teatro Ariston Walter Vacchino, il fondatore del Cpm Franco Mussida, Nazzareno Nazziconi di Anteros Produzioni e il Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, Maurizio Caridi.

L’edizione 2018 di Area Sanremo è partita ufficialmente con una veste rinnovata.  In questa edizione il concorso musicale promosso dal Comune di Sanremo e dalla Fondazione Orchestra Sinfonica, ‘Area Sanremo Tim 2018’, tante e sostanziali sono state le novità, le più salienti sono: l’iscrizione gratuita, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale di Sanremo e l’obbligo di presentazione di un inedito.

Quest’anno saranno 6 i vincitori del concorso, che andranno a ‘Sanremo Giovani’. Qui, nel mese di dicembre, se la giocheranno con gli altri 18 che porterà la Rai (24 finalisti in totale), nelle due serate in diretta su Rai1, il 20 e il 21 dicembre. I primi di ognuna delle due serate, andranno al Festival, direttamente nella categoria Campioni (Big), l’unica presente quest’anno.

In queste due settimane i giovani cantanti presenteranno alla commissione il proprio brano inedito con il quale sperano di essere selezionati per accedere alla finale del 10 novembre al Teatro dell’Opera del Casinò.

I ragazzi iscritti quest’anno sono 870, un numero record che ha costretto gli organizzatori a raddoppiare l’appuntamento. Saranno infatti due le settimane dedicate alla ricerca dei giovani talenti capaci di incantare il pubblico del Teatro Ariston durante la settimana della kermesse sanremese. 

Non solo concorso, Area Sanremo vuole essere innanzitutto scuola. Sono numerosi i professionisti del settore che hanno deciso di prendere parte alle lezioni mirate ad approfondire la conoscenza di questo strano e bizzarro mondo con le nuove leve della musica italiana. La commissione è composta da Antonio Vandoni, direttore artistico di Radio Italia, il direttore dell’orchestra del Festival Enzo Campagnoli, il produttore e vocal coach Gianni Testa e la cantante sanremese Monia Russo.

Ce n’è per tutti i gusti e per i ragazzi questa può essere un’occasione d’oro sia per apprendere qualcosa di nuovo sia per permettergli di migliorarsi, ma soprattutto per dare una svolta alla loro vita e alla loro carriera artistica. 

In queste due settimane i giovani cantanti presenteranno alla Commissione il proprio brano inedito con il quale sperano di essere selezionati per accedere alla finale del il 10 novembre nella magica cornice del Teatro dell’Opera del Casino, senza perdere mai di vista l’obiettivo: il Festival di Sanremo.

Alla conferenza di presentazione è intervenuto il sindaco della città dei fiori Alberto Biancheri, fiero del lavoro svolto negli ultimi mesi: “La grande novità di quest’anno è che la fase finale di Area Sanremo sarà gratuita per tutti i partecipanti, grazie a TIM dopo un lungo lavoro congiunto con la Rai e con il Direttore artistico del Festival di Sanremo. Il fatto che un’agenda come Tim, leader nella trasformazione digitale del Paese, creda in questa operatone è motivo di grande soddisfazione personale per la mia città e per ‘Area Sanremo’, che con questa partnership importante potrà crescere ulteriormente (…) Abbiamo raggiunto un grande traguardo. Grazie agli sponsor siamo riusciti a non far pagare i ragazzi, è questo credo sia giusto perché la musica deve essere libera (…) Sono particolarmente felice per i ragazzi, che in questo modo potranno partecipare gratuitamente alla selezione finale Sanremo. Un segnale importante che Comune di Sanremo e Tim vogliono dare per alimentare i loro sogni e la loro passione. Un obiettivo che ci stava particolarmente a cuore e che rafforza ulteriormente un messaggio: ‘Sanremo e la città della musica, libera e aperta a tutti’ (…) ”.

È una settimana ‘magica’ per Sanremo sul piano musicale iniziata ieri con una serata fantastica al ‘Tenco’, in un teatro con 2.000 persone,più di quante ce ne sono al Festival. Ovviamente a febbraio mancano alcune file di fronte al palco ma voglio sottolinearlo perché è stata davvero una serata importante. Questo è un anno record, abbiamo sfiorato i 900 partecipanti, un numero importante, con un vero e proprio record al termine di un grande lavoro. I giovani cantati ora devono metterci il massimo impegno, l’augurio che vi faccio è quello di vivere con il massimo della passione e spero possiate avere un ritorno che per molti di voi è importantissimo. Baglioni quest’anno ha deciso di realizzare un festival che fosse tutto per i giovani e ha aggiunto che se ci sono ragazzi meritevoli ne farà accedere di più alla fase finale. Una volta terminato tireremo le somme per capire se è stato un successo, posso dire però che oggi Sanremo è pronta per ospitare un altro evento parallelo al Festival della canzone italiana. E, per questo, voglio ringraziare tutti quelli che hanno lavorato attorno alla manifestazione. Ormai mi sento un Sindaco che conosce la musica, dopo aver partecipato alla ‘Masterclass’ del Tenco ed aver pranzato con i ‘The Kolors’. Sono davvero felice di essere qui con voi e vi auguro il massimo per la vostra carriera”, ha aggiunto Biancheri.  

Benvenuti a Sanremo. In passato sono stato presidente di Area Sanremo e oggi sono felice di vedervi frequentare questo concorso e soddisfare le vostre aspettative. Abbiamo lavorato molto con gli sponsor per permettere una frequenza totalmente obbligatoria. Grazie per vostra partecipazione, spero sia per voi un tassello importante nella vostra vita e nella vostra carriera”, ha esordito l’assessore al Turismo Marco Sarlo.

Il secondo importante punto innovativo dell’edizione 2018 è l’obbligo della presentazione di un inedito: “Il Festival di Sanremo e nato per celebrare la Cannone Italiana obiettivo dal quale negli ultimi tempi il mondo della musica si è forse allontanato, concentrandosi sulla ricerca del personaggio-interprete più che sul valore e la qualità della proposta creativa. Il vincolo di un inedito è la nostra ‘provocazione’ e sfida per le nuove generazioni. A sostegno di questa scelta sono anche i corsi e i laboratori che Area Sanremo offre, organizzati da CPM Music Institute. Non siamo solo un concorso musicale ma vogliamo essere soprattutto un percorso di crescita artistica e professionale per le nuove generazioni(…) Sono emozionato e contento di vedervi in questa sala che è per l’ennesima volta piena. L’Orchestra Sinfonica si trova attualmente in una situazione di difficoltà, ma ha deciso di mettersi al servizio di questi ragazzi ugualmente. Quest’oggi si apre un Area Sanremo diverso rispetto al passato; quest’anno a Sanremo sono arrivate 870 inediti in gara inediti, mentre negli anni precedenti c’era la possibilità di portare delle cover e questo è un grande risultato perché al centro c’è la canzone, grande protagonista del Festival, e non l’artista. Il Sindaco ha fatto scelte innovative dando vita a un nuovo evento a dicembre, la Rai ha scommesso su questo progetto e la vostra presenza fa capire che è vincente. Questi corsi potranno arricchire i cantanti, noi puntiamo alla qualità”, ha affermato Maurizio Caridi, presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo

Non è facile vedere un’amministrazione che si preoccupa per i ragazzi, mi si è aperto il cuore. Quest’anno ci sono state 130 tappe in tutta Italia, 2500 iscritti, 900 li abbiamo portati qui a Sanremo e siamo certi che il prossimo anno raggiungeremo numeri ancora più sensazioni. Qui i ragazzi avranno la possibilità di assistere a stage, di esibirsi perché miriamo a formare persone, non solo artisti”, con queste parole ha aperto il suo intervento Nazzareno Nazziconi di Anteros Produzioni.

A prendere la parola anche il direttore artistico dell’evento, Massimo Cotto: “I corsi di quest’anno sono il nostro grande orgoglio. Abbiamo iniziato il lavoro di quest’anno guardando al passato modificando ciò che non andava, decidendo di trasformare questa rassegna in una scuola per alcuni giorni fatta di persone disposte a mettere la loro conoscenza a disposizione di tutti. Il nostro modello è stato il Cpm Music Institute con incontri per meno persone e non cumulativi. Quest’anno non abbiamo grandi star, ma non per motivi di budget, ma per una scelta. Credo un adulto creativo sia un bambino sopravvissuto, spero che questi tre giorni possano servire a mettere in contatto la parte adulta con quella da bambini”.

Molto applaudito Franco Mussida, fondatore del Cpm e musicista di grande fama essendo tra i fondatori del gruppo Premiata Forneria Marconi: “La musica è qualcosa che ci tiene insieme, sono le forme a dividerci. Il compito del Cpm è quello di offrirvi lezioni con gruppi ristretti, dunque vi conosceremo personalmente. Questo per me è uno spazio sacro e anche voi dovete sentirlo così. Spero un giorno di portare il mio lavoro in questa città in modo fisso e non occasionale”.

A concludere l’incontro le parole di Walter Vacchino, proprietario del teatro Ariston: “Sanremo è la città della musica e tutti lavoriamo con passione per farvi crescere e portare il vostro talento nel nostro territorio e ovunque. Il teatro ha dei muri che uniscono l’artista e lo spettatore, formando un tutt’uno. Il palco dell’Ariston ha cambiato la vita di molti artisti come Lo Stato Sociale e Vinicio Capossela. Voi siete parte integrante di questo teatro, grazie per quello che fate per nostra città”.

La Commissione di Valutazione per le finali di ottobre sarà composta da: Antonio Vandoni, Direttore Artistico musicale di Radio Italia, nel ruolo di Presidente, mentre i membri saranno Enzo Campagnoli, Direttore d’orchestra, Gianni Testa, produttore vocal coach e Monia Russo, cantante. I componenti della Commissione della finale, per preservarne la neutralità, saranno annunciati sotto data. I ragazzi che parteciperanno alle finali sanremesi sono coloro che hanno superato le selezioni di Area Sanremo Tour, organizzato da ‘Anteros Produzioni’.

La manifestazione, per il secondo anno consecutivo, ha registrato un notevole numero di iscritti: 2322 ragazzi, che in 123 tappe svoltesi su tutto il territorio nazionale e all’estero ed attraverso finali regionali e interregionali, hanno portato in gara a Sanremo 860 canzoni inedite, contando anche i gruppi e le band equivalgono a circa 1000 persone, che si confronteranno nelle due sessioni delle semifinali.

Elenco partecipanti ammessi alle Semifinali Nazionali di Area Sanremo

Prima Sessione 18-21 OTTOBRE 2018(i nominativi ammessi saranno sottoposti alla verifica dell’organo di controllo per il rispetto dei criteri di ammissione)

Seconda Sessione – 25-28 OTTOBRE 2018 (i nominativi ammessi saranno sottoposti alla verifica dell’organo di controllo per il rispetto dei criteri di ammissione)

Dato il gran numero di partecipanti, sono previste due sessioni di corsi e selezioni semifinali.

La distribuzione dei semifinalisti nella prima o nella seconda sessione è a cura dell’organizzazione.

Sono ammessi direttamente i candidati che avranno superato le fasi regionali / interregionali di Area Sanremo Tour.

Per quanto concerne le convocazioni al Palafiori di Sanremo (corso Garibaldi snc), salvo casi particolari, concordati e debitamente certificati, si precisa che:

1) Alla 1ª SESSIONE (dal 18 al 21 ottobre), prenderanno parte i concorrenti provenienti dalle finali regionali / interregionali di Piemonte, Marche, Abruzzo, Puglia e Lazio.

2) I concorrenti provenienti dalle finali regionali / interregionali che si sono svolte, o si svolgeranno, nelle altre regioni, saranno convocati nella 2ª SESSIONE (dal 25 al 28 ottobre).

ACCREDITAMENTO 18 OTTOBRE 2018. FASE SEMIFINALE – PALAFIORI di SANREMO 1° SESSIONE – DAL 19 AL 21 OTTOBRE 2018:

Corsi di base: 

  • Venerdì 19 ottobre – dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 19.00
  • Sabato 20 ottobre – dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 19.00
  • Domenica 21 ottobre – dalle ore 10.00 alle ore 13.00

Selezioni della Fase Semifinale 1° sessione: Esibizione dei candidati su base strumentale, voce dal vivo, davanti alla Commissione di valutazione

  • Giovedì 18 Ottobre – dalle ore 17.00 alle ore 20.00
  • Venerdì 19 ottobre – dalle ore 09.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 20.00 – Sessione serale dalle ore 21.00 alle ore 23.00
  • Sabato 20 ottobre – dalle ore 09.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 20.00 – Sessione serale dalle ore 21.00 alle ore 23.00
  • Domenica 21 ottobre – dalle ore 09.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 20.00

ACCREDITAMENTO 25 OTTOBRE 2018. FASE SEMIFINALE – PALAFIORI di SANREMO 2° SESSIONE – DAL 25 AL 28 OTTOBRE 2018:

Corsi di base: 

  • Venerdì 26 ottobre – dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 19.00
  • Sabato 27 ottobre – dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 19.00
  • Domenica 28 ottobre – dalle ore 10.00 alle ore 13.00

Selezioni della Fase Semifinale 2° sessione: Esibizione dei candidati su base strumentale, voce dal vivo, davanti alla Commissione di valutazione.

  • Giovedì 25 Ottobre – dalle ore 17.00 alle ore 20.00
  • Venerdì 26 ottobre – dalle ore 09.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 20.00 – Sessione serale dalle ore 21.00 alle ore 23.00
  • Sabato 27 ottobre – dalle ore 09.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 20.00 – Sessione serale dalle ore 21.00 alle ore 23.00
  • Domenica 28 ottobre – dalle ore 09.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 20.00

FASE FINALE – SANREMO, TEATRO OPERA DEL CASINÒ DI SANREMO – Esibizione dei candidati con il brano inedito – su base strumentale con voce dal vivo oppure esibizione live – davanti alla Commissione.

  • Periodo: dall’8 all’10 Novembre 2018 presso Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo
  • Orario indicativo: mattina: 10.00/13.30 – pomeriggio: 14.30/20.00

Media partner della manifestazione, come nelle scorse edizioni, sarà Radio Italia che, con collegamenti in diretta e differita durante lo svolgimento dei corsi ed interviste ai protagonisti, è la radio ufficiale di Area Sanremo. Le giornate si arricchiranno anche di musica dal vivo nel centro cittadino. Infatti, grazie ad una sinergia tra l’organizzazione della manifestazione e Confcommercio-FIPE, sono stati individuati alcuni punti dove i ragazzi potranno esibirsi dal vivo. Piazza Eroi Sanremesi (zona Siro Carli, dalle 13 alle 15 oggi, venerdì 26 ottobre e venerdì 9 novembre), Via Mameli-Piazza Borea d’Olmo e Piazza Bresca (dopo cena oggi, domani, venerdì 26, sabato 27 ottobre e venerdì 9 novembre).

Diverse location saranno il ‘palco’ per centinaia di giovani artisti che hanno invaso la città dei fiori per le Semifinali di Area Sanremo: invasione pacifica che si ripeterà anche nel prossimo weekend. Hanno contribuito all’accoglienza dei partecipanti a queste Semifinali anche Confcommercio-FIPE e Federalberghi, praticando tariffe agevolate.

Quest’anno il CPM Music Institute, scuola diretta e fondata da Franco Mussida a Milano, si occuperà di organizzare i prossimi  corsi di formazione dei partecipanti di Area Sanremo Tim che prenderanno il via da oggi, venerdì 19 ottobre, al Palafiori di Sanremo. Le lezioni si svolgeranno a partire da oggi, venerdì 19 ottobre, a domenica 21 ottobre e da venerdì 26 ottobre a domenica 28 ottobre.

Il Presidente Franco Mussida, i docenti e lo staff del CPM hanno progettato un percorso didattico dettagliato suddiviso per livello e argomento che si rivolge, con accurata attenzione, ad ogni partecipante di Area Sanremo Tim, creando dei corsi formativi personalizzati che si pongono l’obiettivo di orientare al meglio gli allievi presenti.

Siamo particolarmente contenti che Area Sanremo Tim ci abbia coinvolti nuovamente in questa iniziativa che offre a tanti ragazzi l’opportunità di affacciarsi e di respirare il mondo della professione. Abbiamo infatti già organizzato i corsi nel 2008 e nel 2009, gli anni di Arisa e Simona Molinari. Sarà un lavoro coordinato, ricco, creativo, esperienziale, figlio di un’esperienza di 35 anni che ha portato il CPM Music Institute ad essere un ente riconosciuto dal MIUR per il rilascio del Diploma Accademico di Primo Livello in Popular Music equivalente alla Laurea Triennale. Offriremo un tempo dedicato alla costruzione di competenze essenziali che vanno oltre la “lotteria” del successo: la costruzione di una carriera che per attuarsi ha bisogno, non solo di passione ed entusiasmo, ma anche di dedizione e tanto lavoro. Un lavoro pieno di scoperte entusiasmanti. Perché lo strumento primo della Musica siamo noi”, spiega Franco Mussida, fondatore del CPM e ideatore del progetto didattico di Area Sanremo Tim.

Durante le lezioni saranno affrontati i seguenti argomenti: 

  • Il Mondo Della Parola Nel Suono (Testi), 
  • Lo Strumento Voce (La Tecnica Vocale), 
  • Vivere Il Palco (Presenza Scenica), 
  • Suonare Insieme (Interplay). 

Queste 4 aree si declineranno a loro volta in 8 Grandi laboratori, visibili sul sito dedicato http://areasanremo.cpm.it/, curati da grandi professionisti del settore musicale:

  • Nuove ideee di parola: “L’immagine e la parola”
  • Confronti sul testo: “Consigli di un importante autore”
  • Cercarsi: “Niente esiste se non lo si fa vivere”
  • Principio di canto: “Perfezionamenti di tecnica vocale”, “Gestire studio, allenamento, riscaldamento”, “Gestione di un lavoro autonomo”, “Essenzialità della tecnica vocale”
  • Ricerca espressiva: “Gestione del movimento del suono”, “Percezione dei movimenti del suono”
  • Vivere il palco: “Potenza commutativa della presenza scenica”, “Presenza scenica: mezzo di comunicazione”, “Il palco come esperienza emotiva”, “Corpo, movimenti, respiro”
  • Styling & Mood: “Originalità e lavoro sul proprio Body Shape”, “Lasciare un’impressione attraverso il segno visivo”, “Consapevolezza espressiva emotiva e corporea”, “Pregi e limiti nell’imitazione dei propri miti”
  • Costruire insieme: “Problemi e rimedi dell’esperienza di gruppo”

I partecipanti, in totale più di 800, verranno divisi in gruppi di lavoro (i cantanti solisti saranno divisi in 4 gruppi (CANTANTI A – B – C – D), mentre le band (cantanti compresi) formeranno un unico gruppo denominato BAND) e seguiranno le lezioni nel corso di due weekend, da oggi, venerdì 19 ottobre, a domenica 21 ottobre e da venerdì 26 ottobre a domenica 28 ottobre.  Ad ognuno di loro sarà consegnato un attestato di partecipazione, una volta concluso il corso di formazione.

Dopo il saluto del Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, apriranno i corsi professionali Franco Mussida, ideatore del progetto didattico e Massimo Cotto, Direttore Artistico di Area Sanremo Tim.

Sono davvero soddisfatto del lavoro svolto anche quest’anno durante le selezioni tenutesi in tutta Italia con l’Area Sanremo Tour, avremo centinaia di giovani artisti che invaderanno pacificamente la città dei fiori portando con loro speranza e gioia di esserci. Due lunghi weekend di audizioni e selezioni ed un ulteriore fine settimana di Finalissima, dalla quale usciranno i nomi per le selezioni dei Giovani di Sanremo 2019. Una novità importante che verrà introdotta in questa edizione di Area Sanremo Tim del 2018 riguarda soprattutto il momento formativo grazie al lavoro del CPM Music Institute di Milano, una delle più importanti e prestigiose strutture formative italiane, e all’impegno personale e all’esperienza del suo Presidente Franco Mussida. Non posso che essere felice del numero di selezionati raggiunto anche in questa edizione ed augurare in bocca al lupo a tutti e sperare che per tanti sia l’inizio di una grande carriera musicale: anche per coloro che non saranno scelti nell’immediato. La storia della musica italiana ce lo insegna!”, afferma Maurizio Caridi, Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo.

Questi i docenti del CPM che terranno i corsi di formazione di Area Sanremo Tim:

· Max Elli – Chitarrista elettrico e acustico, cantante, compositore e arrangiatore, Dal 1993 fa parte di innumerevoli band rock con le quali si esibisce in tutta Italia. Come turnista (voce, chitarra) e produttore artistico, ha collaborato live e in studio con molti artisti del panorama italiano ed europeo: Sottotono, Luca Jurman Band, Jack Jaselli, Biagio Antonacci, Nek, Niccolò Agliardi, Luca Dirisio, Chiara Iezzi, Orpheline (con cui ha aperto i concerti di importani artisti internazionali quali Morcheeba, Eli Paperboy Reed, Queens of the Stone Age), Insieme a Jack Jaselli, con il quale ha aperto i concerti di Fink, Gavin Degraw, Lewis Floyd Henry e Ben Harper e Negramaro allo Stadio Olimpico e San Siro, dal 2016 è sotto contratto con Universal Music Italia. Attualmente, svolge la sua attività di turnista e produttore tra Londra e l’Italia. Il 22 Marzo 2018 è uscito il suo primo album Get the love you want. In CPM dal 2013, insegna Contemporary Vocal Styles, Voce & Chitarra/Tastiere, Studio Recording, Laboratorio creativo di Songwriting

· Tommaso Ferrarese – Polistrumentista (violino, pianoforte, chitarra, basso e tromba), cantante e corista, inizia presto l’attività musicale nel coro del Conservatorio Giuseppe Verdi con il quale si esibisce in numerose occasioni. Successivamente è chitarrista e cantante in diversi progetti musicali, nonché compositore e musicista di scena in numerosi spettacoli teatrali. Dal 2000 al 2006 è corista e solista nei No One Else con i quali porta un repertorio di gospel contemporaneo in Europa, e nei Sails, in quintetto vocale. Per dieci anni è nei TekaP come chitarrista e direttore musicale. Nel 2008 è in tour con CeCe Rogers come direttore musicale e del coro, nonché chitarrista e bassista, per StandUp a Gospel Revolution. Dal 2010 collabora con l’etichetta BlackAce, come pianista e chitarrista. È attualmente vocal coach di Max Pezzali. In CPM dal 2009, è Responsabile della sezione di Canto e insegna Contemporary Vocal Styles, Vocal Technique, Coro; 

· Fabio Ingrosso –  Milanese, cantante, attore e speaker radiofonico, comincia a studiare, non ancora adolescente, recitazione, canto e danza negli Stati Uniti. Tornato in Italia viene notato da Saverio Marconi e partecipa con il ruolo di Daniele al musical Sette Spose per Sette Fratelli della Compagnia della Rancia. Continua la sua carriera teatrale con Dance! e poi con Musical, Maestro affiancando Manuel Frattini. Scrive il musical Replay assieme a Riccardo Scirè e Mauro Simone, co-prodotto dalla Compagnia della Rancia in scena in tutta Italia. Scrive CrossF8, in fase di pre-poduzione a Broadway, NY. Ha prestato la sua voce a moltissimi spot pubblicitari (Sammontana, Estathè, Chupa Chups, Play Station 2). Dal 2006 al 2011 è stato la voce ufficiale di MTV e dal 2008 lo è di Radio 105. Collabora con gli Articolo 31 cantando il pezzo “Due su due” nell’album Domani smetto. È co-autore di alcuni brani dei Gemelli DiVersi: “Chillin’” e “Icaro”. In CPM dal 2011, insegna Presenza Scenica;

· Andrea Rodini – Diplomato in canto presso la Scuola Civica di Jazz , ha studiato violino, pianoforte e recitazione. È co-fondatore della band Teka P, dove ricopre il ruolo di cantante, compositore, arrangiatore e manager, e dal 2005 fa parte del gruppo vocale Le Voci Atroci con Andrea Ceccon e Fabrizio Casalino (Colorado Cafè). Parallelamente all’attività concertistica, che lo ha visto impegnato in qualità di vocalist al fianco di Massimo Ranieri, Elisa e Biagio Antonacci, dal 2008 è impegnato in masterclass in tutta Italia e partecipa come insegnante e come giudice a SanremoLab, concorso musicale legato al Festival di Sanremo, individuando e selezionando giovani artisti tra cui Arisa. Nel biennio 2008/2010 è vocal coach di Morgan nelle prime due edizioni di X Factor. Dal 2010 è produttore artistico di Renzo Rubino. Dal 2011 è direttore artistico della casa discografica Spaghetti Records. Da febbraio 2015 è vocal coach dei talenti di Noemi nel programma The Voice of Italy. Nel 2016 è produttore e direttore d’orchestra a Sanremo degli artisti Miele e Mahmood, entrambi suoi allievi al CPM. In CPM dal 2008, insegna Interpretazione e Tecniche d’Improvvisazione; 

A questi docenti, si aggiungono 

· Vincenzo “Cinaski” Costantino (poeta che collabora con Vinicio Capossela, Folco Orselli, Mell Morcone, Paolo Rossi, Francesco Arcuri). Dopo essere stato collaboratore di alcune testate giornalistiche, nel 1994 incontra Vinicio Capossela con il quale da vita a un reading/tributo a John Fante Accaniti nell’accolita e a un libro edito da Feltrinelli nel 2009: In clandestinità- Mr Pall incontra Mr Mall. Dopo l’esperienza di una pubblicazione di Luciano Murelli nel 2000, nel 2010 pubblica per Marcos y Marcos la sua prima ufficiale raccolta poetica dal titolo Chi è senza peccato non ha un cazzo da raccontare, raccolta che riscuote un ottimo successo di vendite. Numerosissime sono le sue performance di letture musicate in giro per l’Italia con la complicità di Capossela, Folco Orselli e Francesco Arcuri. Dal 2001 al 2006 con la banda del Caravanserraglio, esperienza di interazione delle arti e dei mestieri, comincia una lunga attività di recital dal vivo in vari luoghi. A ottobre del 2012 esce il suo primo disco di poesie musicate (o di canzoni recitate) Smoke: parole senza filtro. Attualmente si esibisce accompagnato dal musicista e compositore Mell Morcone e dall’attore e comico Paolo Rossi;

· Cecilia Vecchio, Attrice, regista, drammaturga, acting coach, styling coach, personal shopper. Lavora per Disney Channel, Magnolia Produzioni, Dea Kids, Nickelodeon Tv, Mediaset. Ha insegnato recitazione a bambini, adolescenti e adulti e anziani in molte scuole di teatro italiane tra cui Quelli di Grock e MAS. Lavora come attrice per il Teatro della Tosse, Teatro Cargo, Teatro Eliseo, Teatro Stabile di Genova, Piccolo Teatro di Milano, Teatro Stabile di Napoli, Teatro Nacional de L’Havana, Teatro degli Incamminati, TAk Theatre de Opole,Teatro della Scala, Illuzion Theatre Thailand. Ha lavorato anche per Camera Caffè, Scherzi a parte, Le Iene, Lilith RAI3, Mai dire grande fratello, Mai dire goal, Camp Orange, Italia’s next top Model e tanto altro. Da oltre 15 anni tiene seminari e workshop che vertono sull’espressione corporea, fashion stylist e femminilità, presenza scenica, public speaking e teatralità emotiva; 

· Massimo Cotto (giornalista, autore, scrittore e conduttore radiofonico e televisivo, Direttore Artistico di Area Sanremo Tim)

· Lighea (attrice e cantante, vincitrice di un’edizione del Festival di Castrocaro e di Sanremo Giovani 1993, ha collaborato con artisti come Fausto Leali, Eugenio Finardi e Gaetano Curreri degli Stadio).

Nel corso delle lezioni i docenti saranno affiancati da alcuni allievi del CPM che ricopriranno il ruolo di assistenti.

Il CPM Music Institute di Milano, presieduto e diretto fin dalla sua fondazione da Franco Mussida, dal 1984, con un modello didattico multidisciplinare che abbraccia le professioni legate agli strumenti dell’orchestra moderna a quelle dell’indotto musicale (dai tecnici del suono ai produttori), ha offerto e offre a migliaia di giovani l’opportunità di ritagliarsi spazi di lavoro e di prospettiva creativa. A maggio 2017 il CPM ha ottenuto il riconoscimento AFAM da parte del MIUR per il rilascio del Diploma Accademico di Primo Livello in Popular Music equivalente alla Laurea Triennale, e riconosciuto sul territorio nazionale e in tutti i Paesi Europei. Grazie alla stima di tutto il comparto musicale, è riconosciuto crocevia per il mercato dei lavori della Musica. Ruolo ribadito nelle sue Open Week, che permettono ai suoi allievi – ma anche agli appassionati di Musica – di incontrare artisti e strumentisti di prestigio italiani e internazionali (Ligabue, Guccini, Elisa, Caparezza, Daniele Silvestri, Robben Ford, Virgil Donati, Tony Levin, Gavin Harrison, Mary Setrakian). Al giorno d’oggi, molti dei suoi diplomati lavorano in orchestre prestigiose, suonano e cantano per gruppi e artisti di grande appeal (da Laura Pausini alla PFM), mentre molti hanno intrapreso carriere artistiche proprie (da Chiara Galiazzo a Renzo Rubino). Dal 1988, attraverso progetti di ricerca che utilizzano le sue proprietà educatrici, si occupa anche di portare la Musica in luoghi estremi. Tra i tanti progetti italiani ed europei realizzati, l’ultimo in ordine di tempo è CO2. Concorre inoltre a realizzare progetti musicali educativi per l’industria, l’ultimo dei quali è la progettazione di una radio di qualità per il circuito NaturaSì. 

Da ricordare che “Sanremo Giovani” si articolerà in due prime serate e quattro pre-serali, che andranno in onda, dal 17 al 21 dicembre, su Rai 1 e, in contemporanea, su Radio 2, in differita, su Rai 4 e, in replica, di nuovo su Rai 1. In ogni serata finale – il 20 e il 21 dicembre – sarà decretato un vincitore e questi due campioni potranno coronare il sogno di competere direttamente a febbraio insieme con i Big al 69mo Festival della Canzone Italiana che avrà così un’unica categoria di gara. 

Inoltre, la nuova formula del format fa segnare anche un nuovo record di iscrizioni con un incremento rispetto allo scorso anno del 5 per cento.

Sono 677 gli ammessi alla selezione per l’edizione 2018 di Sanremo Giovani: tra questi, 84 sono gruppi e 593 singoli (a loro volta, suddivisi in 311 uomini e 282 donne). Sud primatista con 253 candidature, Centro a quota 214, 191 per il Nord.

La Commissione Musicale, presieduta da Claudio Baglioni – in veste di direttore artistico – e formata da alcuni dei professionisti che realizzeranno la 69ᵃ edizione del Festival (Claudio Fasulo, vice direttore Rai1 ed autore di numerose edizioni del Festival; Massimo Giuliano, ex discografico e conoscitore del panorama musicale italiano ed internazionale; Massimo Martelli, autore tv – già più volte autore del Festival – e regista cinematografico; Duccio Forzano, regista tv con diversi Festival all’attivo, e Geoff Westley, tra i più celebri produttori musicali internazionali, autore di alcuni memorabili lavori discografici italiani) dovrà selezionare gli artisti che parteciperanno alle audizioni dal vivo, che si terranno a Roma il 12 novembre presso la Sala A di Via Asiago.

In particolare, per ogni singola Regione, in ordine alfabetico, questa la suddivisione delle domande di iscrizione: Abruzzo, 16; Basilicata, 3; Calabria, 30; Campania, 77; Emilia Romagna, 46; Friuli Venezia Giulia, 3; Lazio, 140; Liguria, 14; Lombardia, 67; Marche, 16; Molise, 4; Piemonte, 32; Puglia, 54; Sardegna, 6; Sicilia, 63; Toscana, 47; Trentino, 6; Umbria, 11; Veneto, 23. Dall’estero si sono iscritti in 19.

Dopo le audizioni dei 60 giovani e di quelli selezionati da Area Sanremo (quest’ultimi saranno ascoltati dalla Commissione musicale il 26 novembre) saranno individuati i 24 finalisti (sei arriveranno da Area Sanremo, i restanti diciotto verranno scelti dalla commissione artistica tra gli oltre 800 iscritti) che parteciperanno, il 20 e il 21 dicembre, alle due prime serate su Rai1 di “Sanremo Giovani” in cui saranno selezionati i due artisti, uno per ciascuna delle serate, che si esibiranno a febbraio al 69mo Festival della Canzone italiana. Al Festival di Sanremo 2019 partecipano 24 cantanti senza distinzione tra Big e Nuove Proposte. Di questi, due cantanti sono i vincitori di Sanremo Giovani 2018, con la teorica possibilità di vincere l’edizione 2019 del Festival.