ESC 2021 – Svezia: Ecco le prime indiscrezioni sui possibili cantanti in gara al Melodifestivalen 2021 – Aggiornato

Stanno ‪poco a poco circolando le prime indiscrezioni sui nomi dei cantanti che potrebbero prendere parte alla prossimaª edizione del Melodifestivalen 2021, il più importante concorso musicale svedese nonché la selezione nazionale della Svezia per l’ESC, il format di una delle selezioni nazionali più popolari per l’Eurovision Song Contest, che andrà in onda sei sabati questo inverno, che quest’anno si terrà tutto a Stoccolma e senza pubblico per rispettare le normative locali di contrasto al Coronavirus.

Secondo il quotidiano svedese Aftonbladet / expressen, tra i candidati ci sarebbero oltre ad Julia Alfrida (P4 nästa); Tusse Chiza, 18 anni e di origini congolesi, ha vinto l’edizione svedese di Pop Idol nel 2019. Christer Björkman, storico direttore artistico del Melodifestivalen, ospite in giuria durante lo show si era già fatto scappare “sei il benvenuto al Melodifestivalen quando vuoi”. Durante l’estate, Tusse ha partecipato ad uno dei numerosi camp di scrittura organizzati dalle case discografiche. E pare che tra i tanti pezzi composti, uno sia proprio quello che Tusse ha inviato per partecipare al Melodifestivalne; Sannex, il loro genere musicale della band in Svezia viene chiamato dansbandsmusick (dance band musi) ed è un genere che mescola swing, schlager, country, jazz e rock. Viene chiamato dans perchè si presta ad essere ballato in coppia. La carriera dei Sannex e del loro leader Andreas Olsson è lunga (il loro primo album è del 1990) ed è costellata di tanti successi in patria; e Sami Rekik och Wahl (Sami ”Sam-E” Rekik och Christopher ”Wahl”) Di due gruppi ne potrebbe venir fuori uno. Questo sembra essere l’operazione dietro a questo duo al Melodifestivalen. Sami ”Sam-E” Rekik, 42 anni, era parte del gruppo Medina. Un gruppo hip-hop dalle influenze arabeggianti che ha visto il suo maggior successo nel 2013. Christopher ”Wahl” Vahlberg, invece, ha 34 anni e faceba parte del gruppo SödraSidan. Wahl ha debuttato come solista lo scorso anno dopo una carriera decennale con  il grupo pop SödraSidan, che in passato ha già collaborato con Sam-E.

Quando ad aprile arrivò la comunicazione ufficiale che annunciava la cancellazione dell’Eurovision Song Contest 2020, la televisione svedese non perse alcun tempo a mettere le cose in chiaro: The Mamas non avrebbero avuto il diritto di rappresentare la Svezia all’edizione 2021. Il trio vocale, che a marzo vinse una finale strettissima con un solo punto di vantaggio sulla seconda classificata Dotter, avrebbe quindi dovuto calcare di nuovo il palcoscenico del Melodifestivalen per il terzo anno consecutivo per  provare ad assicurarsi l’onore di poter rappresentare il paese scandinavo il prossimo anno. Così pare sarà, perchè secondo le indiscrezioni del quotidiano Aftonbladet, dovrebbero essere di nuovo al via del concorso. Si tratterebbe per l’appunto della terza partecipazione consecutiva, ciò nonostante la regola che imporrebbe ad un artista di prendere un anno di pausa forzato in caso di due partecipazioni consecutive. Nel 2019, infatti,  The Mamas parteciparono all’evento in veste di “coriste” di John Lundvik (che poi vinse e partecipò all’Eurovision di Tel Aviv) e non vennero quindi accreditate tra i partecipanti di quell’edizione.

Il duello 2020 pare destinato a ripetersi perche sarebbe pronta al ritorno anche Dotter. La seconda classificata dello scorso anno, favorita da molti per la vittoria finale, dovrebbe infatti partecipare anche il prossimo anno. Gli addetti ai lavori garantiscono già da ora un brano fortissimo, da piani alti della classifica. 

Tra le voci di corridoio delle ultime ore si parla inoltre di altri due artisti che tornerebbero a gareggiare ad un anno di distanza. Si tratterebbe di Klara Hammarström e Alvaro Estrella. La prima, diventata inizialmente famosa attraverso il reality “Familjen Hammarström”, aveva dovuto accontentarsi di una quinta posizione al termine della seconda semifinale di quest’anno, abbandonando quindi la gara in maniera abbastanza veloce.

Alvaro Estrella, che parteciperebbe quindi per la terza volta dopo il debutto poco fortunato del 2014 (la sua “Bedroom” fece faville in fase di selezione interna con la commissione selezionatrice per invece capitolare rovinosamente a gara appena iniziata) e dopo la finale del 2020 in duetto con Mendez, sembrerebbe anche essere pronto per una rivincita.

Un nuovo tentativo, a due anni di distanza, che farebbe particolarmente felici i fan più longevi della manifestazione, potrebbe essere quello della veterana Jessica Andersson. La Andersson, classe 1973, tornerebbe in gara per la settima volta. Dopo la vittoria al debutto nel 2003 in veste di componente del duo Fame (la loro “Give me your lovesi classificò quinta a Riga) e dopo l’ultima partecipazione del 2018 con “Party Voice” (Undicesima in finale), la Andersson parrebbe pronta per una nuova partecipazione. Sarà ora interessante vedere in quale genere musicale si potrebbe cimentare questa volta.

Il Melodifestivalen del prossimo anno sarà l’ultimo per Christer Björkman, che ha più volte dichiarato di voler raggiungere il primato ad oggi ancora intaccato dell’Irlanda (7 vittorie). Il cast della prossima edizione della selezione svedese per l’Eurovision Song Contest 2021, delle cui prime indiscrezioni avevamo già parlato,  sembra arricchirsi ogni giorno di più.

Per il ventennale di Björkman alla direzione della manifestazione, SVT sembra voler mettere insieme un cast infallibile. Tanti infatti i nomi di rilievo che circolano dietro le quinte. Mentre si cerca in tutti i modi di convincere l’ex vincitore Eric Saade ad un ritorno in gara (pare che l’artista non abbia ancora deciso), gli altri nomi che girano sono tutto fuorché meno interessanti.

Pare, infatti, che sia stato lo stesso Danny Saucedo a contattare Björkman, convinto di avere per le mani il pezzo giusto per il ritorno in gara. Saucedo si vide soffiare la vittoria dalle mani per due anni consecutivi (2011 e 2012), la prima volta proprio da Eric Saade con “Popular” e l’anno successivo dalla celeberrima “Euphoria”, interpretata da Loreen, che poi vinse anche l’Eurovision Song Contest di quell’anno diventando uno dei brani eurovisivi di maggior successo di tutti i tempi. La voglia di rivincita è quindi tanta.

Il cantante, che nel corso degli anni è diventato uno degli artisti svedesi più amati e di successo, ha puntato sulla lingua svedese ormai da qualche anno. Sarà quindi interessante vedere in che lingua concorrerà nel caso fosse inserito nel cast.

Chi ha all’attivo la bellezza di cinque partecipazioni (e svariate ospitate) ma sembrerebbe invece finalmente pronta al debutto solista è Tess Merkel, componente bionda del celebre gruppo vocale degli Alcazar. Mentre gli altri componenti del famoso gruppo hanno più volte preso parte alla gara da solisti, per la Merkel sarebbe la prima volta. Sempre dal fronte “Dive Schlager”, sembra pronta all’ennesimo ritorno anche Charlotte Perrelli. Vincitrice due volte (1999 e 2008), nella prima porto pure a casa la vittoria finale all’Eurovision Song Contest, quell’anno sul palco di Gerusalemme.”

Ci ha poi riprovato altre due volte, senza però ripetere i successi precedenti. L’ultima partecipazione (chiuse in ultima posizione in semifinale) è del 2017. Le voci di corridoio sostengono che, a differenza dell’ultima partecipazione, dove si presentò con in scena con una chitarra per intonare una ballata, la Perrelli tornerà in gara con quello che le riesce meglio, un “glam-pop-schlager”.

Altri ritorni dati quasi per certi sarebbero quelli di Anton Ewald (2013 e 2014), Arvingarna (Vincitori 1993 e Finalisti 2019), Paul Rey (Finalista 2020).

Dall’edizione di Pop Idol di quest’anno dovrebbe inoltre arrivare la seconda classificata, Kadiatou Holm Keita e il giovane debuttante Eifram Leo.

È stato nel frattempo deciso da dove verranno trasmesse semifinali, serata di ripescaggio e finalissima. In seguito alla decisione di sospendere la tournée che avrebbe girato l’intera Svezia e dopo aver deciso di trasmettere l’intera edizione da Stoccolma, sembrerebbe ora essere stata decisa anche la location. Sarà l’Annexet, a fianco della Globe Arena, ad ospitare l’edizione 2021. Ciò avverrà ovviamente senza pubblico. L’Annexet, che può ospitare fino a 3400 persone, fu già sede della Sala Stampa durante l‘Eurovision Song Contest del 2016, tenutosi per l’appunto presso la vicinissima Globe Arena.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Aggiornamento: 1. Tusse Chiza, 2. Sannex, 3. Sami Rekik (från Medina) och Wahl (Från SödraSidan), 4. Julia Alfrida (Från talangtävlingen ”P4 nästa”), 5. The Mamas, 6. Dotter, 7. Jessica Andersson, 8. Klara Hammarström, 9. Alvaro Estrella, 10. Arvingarna, 11. Paul Rey, 12. Lovad (med låt av Albin Johnsén och Mattias Andréasson), 13. Eric Saade, 14. Danny Saucedo, 15. Anton Ewald, 16. Tess Merkel, 17. Kadiatou Holm Keita, 18. Efraim Leo, 19.Charlotte Perrelli, 20. Eva Rydberg och Ewa Roos, 21. Lillasyster, 22. Emil Assergård, 23. Nathalie Brydolf, 24. Frida Green, 25. Elisa Lindström, 26. Patrik Jean, 27. Debuttante giovane femminile al Melody Festival con  una canzone di Bobby Ljunggren, 28. ???

Le regole SVT per i Melodifestivalen includono un paradigma di cantautori e artisti che non consentono loro di commentare la loro partecipazione alla competizione fino a quando SVT non ha dato il loro permesso. La rivista di intrattenimento si basa su fonti ben note per essere in grado di segnalare in anticipo quali artisti selezionano SVT per la competizione. L’anno scorso hanno rivelato in anticipo 24 artisti su 28.

La SVT e il supervisore esecutivo del Melodifestivalen, Christer Björkman sono a caccia di nomi importanti per la prossima edizione del Melodifestivalen 2020. Il lavoro sta richiedendo tempo e secondo le fonti di Aftonbladet sono pochissimi i nomi giá confermati, nonostante in questo periodo dell’anno il cast sia solitamente quasi completato.

Fatta eccezione per Amanda Aasa, tra i partecipanti (non vincitrice) al “P4 Nästa 2019” – ex Svensktoppen Nästa! – (concorso musicale svedese per cantautori e nuovi artisti, organizzato dal 2008 dalla P4 Sveriges Radio) che accede al cast della manifestazione di diritto, pare che l’unici nomi al momento certo siano proprio quello di Amanda Aasa (P4 nästa), Linda BengtzingFrida ÖhrnPaul Rey, Albin Johnsén, Suzi P, The Mamas, Victor Crone, Hanna Ferm, Jakob Karlberg, Eric Saade (??), Carola (??), Paul Rey, Drängarna, Robin Bengtsson, Anis Don Demina, Anna Bergendahl, OVÖ (Jaouli ”Finess” Akofely och ickie ”Ivory” Osenius), Simon Peyron (Outtrigger) and Ellen Benediktson, Renaida Brown, …

Il Melodifestivalen è ogni anno l’appuntamento tv più seguito in Svezia oltre che tra i più apprezzati dagli stessi fan europei dell’Eurovision Song Contest.

Da ricordare che la SVT ha ricevuto un totale di 2,747 canzoni per partecipare al Melodifestivalen 2021. Inoltre, non sono state rese note il numero delle canzoni ricevute per il “Ordinarie tävling” / “Regular Contest” e quante canzoni sono state ricevute per il “Allmänhetens Tävling” / “Public Contest”.

Nel frattempo una giuria interna della SVT estrarre dalle oltre 2,747 canzoni solo 13 per poter accedere finalmente al Melodifestivalen. Altre 14 canzoni saranno scelte direttamente dalla SVT e non della giuria; tutte queste si andranno ad aggiungere alla già scelta tra i partecipanti del “P4 Nästa 2020” – (ex Svensktoppen Nästa!), Julia Alfrida.

Ma quest’anno sarà la nona volta in cui il vincitore (o uno tra gli otto finalisti) allo “P4 Nästa 2019” avrà anche la possibilità di partecipare in una delle Semi-Finali del Melodifestivalen 2020, così com’è successo a Therese Fredenwall nel 2012, agli EKO nel 2013, a Kalle Johansson nel 2014, agli SMILO (Smajling Swedes) nel 2015, agli Les Gordons nel 2016, a Stiko Per Larsson nel 2017 e The Lovers of Valdaro nel 2018 ed Amanda Aasa nel 2019, e quindi avere la possibilità di rappresentare la Svezia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021, che si terrà in Rotterdam, nei Paesi Bassi.

Gli artisti e i titoli delle canzoni che parteciperanno alla selezione nazionale svedese, Melodifestivalen 2021, verranno resi noti verso la fine del mese di Novembre. Successivamente le canzoni verranno rilasciate durante la settimana prima di ciascuna Semi-Finale.

Un totale di 28 canzoni parteciperanno al Melodifestivalen selezionate in quattro modi diversi. Un massimo di 14 brani verranno selezionati dal “Ordinarie tävling” / “Regular Contest” e almeno uno dal “Allmänhetens Tävling” / “Public Contest” scelti da una giuria preliminare. I restanti 13 canzoni saranno, come in precedenza, invitati a partecipare dalla SVT o scelto dai produttori del Melodifestivalen.  Un posto in Semi-Finale verrà dato a Julia Alfrida, artista emergente e vincitrice del Wilcard del concorso “P4 Nästa 2020” (il concorso musicale radiofonico svedese per cantautori e nuovi artisti, organizzato dal 2008 dalla Sveriges Radio P4:s), anche se con una canzone diversa al fine di soddisfare le regole dell’EBU-UER riguardo la canzone non può essere reso pubblica prima del 1° Settembre.

Tutte le serate potrete seguirle in streaming sul sito http://www.svtplay.se/

Il vincitore del Melodifestivalen 2021 parteciperà alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021, che si terrà nei Paesi Bassi, per la quinta volta dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente, tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”.

Tutti gli spettacoli del Melodifestivalen 2021 (edizione non itinerante) saranno trasmessi da una città e dallo stesso luogo a Stoccolma. È arrivata anche la conferma che il Melodifestivalen 2021 si terrà senza un pubblico dal vivo, ma ci sarà comunque un pubblico di milioni di telespettatori. Con le restrizioni vigenti in Svezia, non è consentito avere più di 50 persone ad eventi del genere, anche se il governo sta lavorando su ciò.

Ecco di seguito l’elenco completo:

  • 06 Febbraio 2021: Semi-finale 1 / Deltävling 1 – Stockholm, Friends Arena 
  • 13 Febbraio 2021: Semi-finale 2 / Deltävling 2 – Stockholm, Friends Arena 
  • 20 Febbraio 2021: Semi-finale 3 / Deltävling 3 – Stockholm, Friends Arena 
  • 27 Febbraio 2021: Semi-finale 4 / Deltävling 4 – Stockholm, Friends Arena 
  • 06 Marzo 2021: Andra Chasen (Second Chance) – Stockholm, Friends Arena 
  • 13 Marzo 2021: Finale – Stockholm, Friends Arena 

La sede di Stoccolma per ospitare il Melodifestivalen 2021 non è stata tuttavia confermata. Le due potenziali sedi sarebbero comunque l’Annex Hole della Globe Arena e il grande studio televisivo dei NEP Studios. Quest’ultima è la sede in cui viene girata la nuova serie di Swedish Idol. Lo spettacolo si avvale di un grande LED, definito ‘’Sweden Wall’’, che consente agli spettatori di essere parte dello spettacolo.

Quest’anno il gruppo The Mamas avrebbe dovuto rappresentare la Svezia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Move”, poi cancellato a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti. Nella finale del 7 marzo 2020 del Melodifestivalen hanno vinto sia il voto della giuria che il televoto, diventando di diritto le rappresentanti nazionali all’Eurovision Song Contest 2020 a Rotterdam, nei Paesi Bassi. “Move” ha raggiunto la prima posizione nella classifica svedese dei singoli.

La Svezia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal  cantante, compositore ed ex velocista svedese con origini britanniche John Lundvik e il suo brano “Too Late For Love” (scelti tramite il Melodifestivalen 2019, il processo di selezione per la ricerca del rappresentante eurovisivo svedese), pubblicato il 23 febbraio 2019 su etichetta discografica Warner Music Sweden. Il brano è stato scritto dallo stesso interprete insieme a Anderz Wrethov e Andreas “Stone” Johansson.

Dopo aver vinto la semifinale, ha ottenuto il massimo del punteggio da tutte le otto giurie internazionali, nonché il maggior numero di voti dal pubblico, ed è stato incoronato vincitore. Rappresenterà la Svezia all’Eurovision Song Contest 2019. Dopo essersi qualificato dalla seconda semifinale del 16 maggio, si è esibito per nono nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato 5º su 26 partecipanti con 334 punti totalizzati, di cui 93 dal televoto e 241 dalle giurie. È risultato il più televotato in Norvegia, e la più popolare fra i giurati di Armenia, Australia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Islandia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Spagna. 

Il singolo ha conquistato la vetta della classifica dei singoli svedese l’8 marzo 2019 dopo aver debuttato al 3º posto la settimana precedente.

Il Paese ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1958, da allora ha partecipato 59 volte (58 Finali) vincendo 6 edizioni, tra cui quella del 1974 con la canzone più famosa di tutta la manifestazione, “Waterloo” degli ABBA.

La prima canzone portata all’ESC fu scelta internamente da Sveriges Radio, già dall’anno dopo si svolge la selezione nazionale per l’Eurofestival, ora nota come Melodifestivalen, organizzato da SVT e SR, considerata una delle migliori in Europa.

Nel 2010, proprio alla sua 50° partecipazione, il paese scandinavo è fuori dalla finale.

Da allora, eccecion fatta per l’edione 2013 e 2018, il paese scandinavo non è più sceso dalla Top 5. Infatti nel 2011, dopo 12 anni, Eric Saade riporta la Svezia sul podio con la canzone “Popular”. Nel 2012 la Svezia conquista la sua quinta vittoria con Loreen, e nel 2015 vince nuovamente con Måns Zelmerlöw, ottenendo il diritto di ospitare la competizione. Completano il quadro il terzo posto di Sanna Nielsen nel 2014 i quinti posti di Frans, Robin Bengtsson e John Lundvik, e il settimo posto di Benjamin Ingrosso.