Svezia: Oggi il ritorno dopo quasi 40 anni del gruppo svedese ABBA

Questa sera, 2 settembre (è il giorno del ritorno degli ABBA, quasi 40 anni dopo), alle 19.00 italiane in diretta su YouTube verrà svelato il progetto “ABBA Voyage” che comprenderà nuove canzoni.

Il gruppo svedese ufficialmente non si è mai sciolto, ma l’ultima musica inedita risale ai primi anni ’80 e l’ultima apparizione pubbblica del quartetto composto da Agnetha Fältskog, Anna-Frid Lyngstad, Björn Ulvaeus e Benny Andersson è di fine 1982. 

Non è una sorpresa, in realtà: è da diversi anni che si vocifera di una reunion in qualche forma del gruppo svedese, confermata più volte dai diretti interessati: il progetto, inevitabilmemte, è stato più volte rimandato per via della pandemia. Ma nei giorni scorsi i segnali del ritorno: l’apertura dei profili social su Instagram, Facebook, Twitter e TikTok e di un sito, è stato aperto il sito abbavoyage.com, con un countdown che scade questa sera alle 19.00.

Dopo alcuni indizi apparsi in rete che facevano pensare che la mitica band pop svedese stesse per tornare (dopo 40 anni dall’ultimo album in studio), ad annunciarlo in maniera ufficiale è stata finalmente la BBC. Tra poche ore verranno pubblicate cinque nuove canzoni. La data che compare sui nuovi spazi sul web della band (ossia il nuovo profilo Instagram e il sito dedicato, entrambi con il nome di “ABBA Voyage”) è quella del 2 settembre 2021. 

Al momento non è chiaro se “Voyage” sia un nuovo album: l’ultimo lavoro di studio fu “The Visitors” del 1981, a cui seguirono solo raccolte. Certo è che ci saranno nuove canzoni: Ulvaeus nei mesi scorsi parlava di cinque brani inediti, ma non è chiaro come verranno distribuiti. Sui tabloid inglesi si parla invece di uno show/retrospettiva – intitolato appunto “Abba Voyage” – con ologrammi che includerebbe anche nuova musica, con debutto a Londra l’anno prossimo, il tutto completato da un documentario.

Aveva dichirato Ulvaeus: “Le nuove canzoni? Usciranno quest’anno, posso garantirlo. Non sto dicendo che forse usciranno, ma che usciranno con certezza. Noi quattro ci siamo ritrovati in studio dopo quarant’anni e quello che abbiamo provato è difficile da spiegare: c’è un legame fortissimo che ci unisce.”

Questa l’ultima performance degli Abba, l’11 dicembre 1982 per il programma della televisione inglese “The Late, Late Breakfast Show”

Dopo 40 anni in cui è rimasta ferma, la mitica pop band svedese pare sia prossima alla pubblicazione di cinque nuove canzoni. A riferirlo in maniera ufficiale è stata la BBC, tuttavia in maniera ufficiosa questa voce stava circolando già da qualche giorno.

Esattamente quattro giorni fa, infatti, in rete sono spuntati alcuni indizi che parevano proprio indicare novità in arrivo. 

È nato un nuovo profilo Instagram ufficiale chiamato “ABBA Voyage” con relativo sito web dedicato. E la data del 2 settembre 2021 ha incominciato a essere il fulcro attorno a cui sta ruotando tutto l’hype.

Un pò come ultimamente accade per tante band che preferiscono offrire indizi ai fan sui social network affinché affidarsi al vecchio caro comunicato stampa anche Agnetha, Benny, Björn e Anni-Frid hanno deciso di cavalcare l’onda.

Pure loro, infatti, stanno stuzzicando la curiosità del proprio pubblico, ancora affezionatissimo nonostante sia passato quasi da mezzo secolo da quando gli ABBA hanno dato alle stampe qualcosa di nuovo.

Il sito web abbavoyage.com è stato inaugurato in rete con un’immagine criptica, quattro pianeti luminosi con sotto la data del 2 settembre.

Pare inoltre che sia in programma anche uno show di ologrammi, che verrà ospitato in un locale dell’East End di Londra che aprirà i battenti prossimamente, a maggio del 2022. Si tratta di un teatro appositamente costruito per lo spettacolo Holograms, di cui una fonte vicina alla band ha “spifferato” al tabloid britannico The Sun. Proprio qui, in questo nuovo locale, forse i fan potranno godersi anche un documentario che racconterà proprio questo ritorno della band. Insomma, in pentola ci sono tante, tantissime novità.

Agnetha, Benny, Björn e Anni-Frid avevano annunciato tre anni fa, nel 2018, l’arrivo di due nuovi brani, intitolati “I still have faith In you” e “Don’t shut me down”. I quattro artisti erano tornati in studio di registrazione per inciderli, tuttavia l’uscita è stata poi rimandata a più riprese.

Il titolo “ABBA Voyage” si potrebbe riferirsi proprio al mitico viaggio che il quartetto pop svedese tornerà a rivivere assieme (assieme tra loro e assieme ai fan, anche), dopo ben 40 anni di piazzola di sosta. Ma non c’è piazzola di sosta che possa fermare il successo di questa band che ha fatto la storia della musica moderna.

Il quartetto pop svedese composto da Agnetha Fältskog, Anni-Frid Lyngstad, Björn Ulvaeus e Benny Andersson è nato intorno al 1970 (ufficialmente nel 1972, un anno prima del primo album in studio, “Ring Ring”). Ha ottenuto negli anni un successo planetario, vendendo oltre 400 milioni il mondo.

Gli ABBA hanno vinto l’edizione dell’Eurovision Song Contest nel 1974 con “Waterloo” e da quel momento in poi hanno raggiunto un successo stratosferico e una popolarità a ogni latitudine (ne sanno qualcosa i Måneskin).

Quando raggiunsero l’apogeo della fama, tutti e due i matrimoni dei quattro componenti del gruppo (Björn con Agnetha e Benny con Frida) fallirono. Nel 1982 la band si sciolse e per oltre 30 anni non si parlò di reunion.

Nel 2000 agli ABBA venne proposto di riunirsi per una tournée di cento concerti. La band rifiutò “per non deludere i fan”, nonostante il compenso che viene loro proposto fu di circa un miliardo di dollari.

Diciotto anni più tardi, nel 2018, hanno annunciato il loro ritorno, chiudendosi di nuovo insieme in studio per incidere due nuove canzoni, che tuttavia non sono ancora uscite.

Il 15 marzo 2010 gli ABBA sono stati inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame.

È stato il primo gruppo non anglofono d’Europa a raggiungere un successo enorme nei paesi anglofoni: nel Regno Unito, in Irlanda, negli Stati Uniti, in Canada, in Australia, in Nuova Zelanda e in Sudafrica sono stati dei veri e propri miti.

Grazie al loro successo, l’industria musicale scandinava è stata legittimata: gli ABBA hanno più che spianato la strada a colleghi connazionali come Ace of Base, Rednex, Roxette, The Cardigans, Alcazar e The Ark.

Dopo la pausa di quasi 40 anni, Agnetha, Benny, Björn e Anni-Frid torneranno a farci sentire nuova musica. Intanto pare che il gruppo si stia preparando a inaugurare uno spettacolo, anch’esso dal titolo “ABBA Voyage”, una specie di celebrazione dei loro Greatest Hits attraverso degli ologrammi. Le musiche verranno interpretate dai cosiddetti “Abba-tars”, gli avatar di Agnetha, Benny, Björn e Anni-Frid.

“Gli ABBA stanno finalmente tornando e hanno in programma di pubblicare la loro prima nuova canzone, dopo 39 anni, venerdì prossimo. Ed è un evento sensazionale”, queste le parole di una fonte vicina alla band che ha raccontato al tabloid britannico The Sun il progetto in arrivo.

Di ABBA Voyage dovrebbe far parte anche un nuovo film documentario che racconterà questo loro grande ritorno.

La band era già al lavoro con tutti questi progetti nel 2019 però la pandemia di COVID-19 ha interrotto i lavori.