ESC 2014: La TVE rilascia i risultati del televoto del ¡Mira quién va a Eurovisión!

i partecipanti

L’emittente pubblica spagnola, TVE, ha reso pubblico oggi i risultati del televoto della selezione nazionale spagnola per l’ESC 2014, ¡Mira quién va a Eurovisión! (MQVEurovisión), tenutasi lo scorso 22 Febbraio, presso gli studi della TVE di Sant Cugat (Barcellona). 

La vincitrice è stata Ruth Lorenzo con la canzone “Dancing In The Rain” che rappresenterà la Spagna all’Eurovision Song Contest 2014. 

Mónica Naranjo, David Bustamante e Merche sono stati i membri della giuria di esperti. Gli spettatori spagnoli hanno potuto votare per il loro brano/interpreti preferito sin dal inizio serata, prima delle esibizioni, alle ore 22:00 CET. Le linee telefoniche sono state aperte a partire dall’inizio dello show e si sono chiuse dopo l’ultima esibizione, aprossimatamente per 70 minuti. Il brano e il rappresentante spagnolo per l’edizione 2014 dell’ESC che ha ricevuto il maggior numero di preferenze del televoto del pubblico (50%) e la giuria di esperti (50%)  è stato deciso il rappresentante della Spagna all’ESC 2014.

Ruth-Lorenzo-RTVE

Ecco di seguito i risultati della serata finale: 

Risultato della giuria di esperti:

  1. Brequette – “Más (Run)” (36 voti)
  2.  Ruth Lorenzo – “Dancing in the rain” (30 voti)
  3. Jorge González – “Aunque se acabe el mundo” (Even If The World Ends) (24 voti)
  4. Raúl – “Seguir sin ti” (Go On Without You) (21 voti)
  5. Dama (La Dama) – “Estrella fugaz” (Shooting Star) (18 voti)

Risultato del televoto: 

  1.  Ruth Lorenzo – “Dancing in the rain” (30,97% = 36 voti)
  2. Brequette – “Más (Run)” (27,40% = 30 voti)
  3. Jorge González – “Aunque se acabe el mundo” (Even If The World Ends)  (25,34% = 24 voti)
  4. Raúl – “Seguir sin ti” (Go On Without You) (9,36% = 21 voti)
  5. Dama (La Dama) – “Estrella fugaz” (Shooting Star) (6,93% = 18 voti)

La giuria di esperti aveva messo al primo posto Brequette, ma il televoto del pubblico ha premiato invece Ruth Lorenzo consegnando una classifica finale che le ha viste  pareggiare a 66 punti. Però grazie al televoto del pubblico, che come da regolamento, ha svolto ruolo discriminante in caso di parità:  essendo Ruth Lorenzo la scelta per il televoto è stato deciso che sarà la rappresentate spagnola a Copenaghen.

 

 

Non è la prima volta che in Spagna si verifica un verdetto di parità e che sia il pubblico a decidere. Era successo già nella finale nazionale 2009 quando arrivarono a pari merito Melody con “Amante de la luna” e Soraya con “La noche es para mi”. Il pubblico decise di premiare Soraya.

La Spagna è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Malmö, da ESDM – El Sueño De Morfeo con il suo brano “Contigo hasta el final” (With You Until the End), raggiungendo il 25° posto in finale.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest, vincendo due volte (nel 1968 con “La la la” di Massiel e nel 1969 con “Vivo cantando” (I live singing) Salomé). A seguito di queste vittorie la Spagna ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1969 a Madrid con quattro paesi vincitori su i sedici partecipanti: Francia col brano “Un jour, un enfant” interpretato da Frida Boccara, la Spagna con “Vivo cantando” di Salomé, i Paesi Bassi con “De Troubador” (The troubadour) eseguito da Lenny Kuhr e il Regno Unito con Lulu che interpretò “Boom bang-a-bang” (A day, a child). Questi quattro paesi ottennero tutti 18 punti e dato che il regolamento non prevedeva nessuna soluzione per questo problema, tutti e quattro i paesi furono dichiarati vincitori. 

La Spagna fa parte dei Big Five (assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia) ed accede di diritto alla serata di finale. Nel 2012 è tornata tra i primi dieci con Pastora Soler.