Sanremo2015: Le opere di Michele Affidato ad Al Bano e Lara Fabian

Presentati i premi “Numeri 1”, “Dietro le Quinte”, “Casa Sanremo” e Afi

Andranno, tra gli altri, ad Al Bano e Romina Power, a Lara Fabian ed al vincitore del festival i premi realizzati dal maestro orafo Michele Affidato per i più importanti eventi collaterali organizzati a Sanremo in occasione del 65° Festival della Canzone Italiana.

Le opere sono state presentate stamattina presso lo showroom di Michele Affidato, in piazza Pitagora, a Crotone. Nella stessa conferenza stampa il maestro orafo, la cui arte sarà ancora una volta protagonista nell’importante vetrina del Festival di Sanremo, ha reso noti i nomi dei premiati, recentemente ufficializzati.

Affidato - Arisa

Per la seconda edizione del Premio speciale ‘Numeri 1- Città di Sanremo’, ideato da Ilio Masprone, che dallo scorso anno viene assegnato a grandi protagonisti ed interpreti hanno contribuito a rendere famoso il festival nel mondo,  l’orafo crotonese ha realizzato “La Palma D’Argento”. L’opera raffigura una palma affiancata dal numero 1 nel quale sono stati inseriti un fiore in argento ed un topazio azzurro che simboleggiano i fiori ed il mare della città di Sanremo. Il premio, che lo scorso anno è andato allo storico conduttore di tanti Festival Pippo Baudo, quest’anno andrà ad Al Bano Carrisi, che ha totalizzato negli anni il maggior numero di presenze alla kermesse.

Affidato - Pippo Baudo

Cinque personaggi del mondo musicale riceveranno, infine, una creazione di Michele Affidato nell’ambito dell’evento “Dietro le Quinte”,

Per la quinta edizione del Premio “Dietro le Quinte”, che lo scorso anno ha visto tra i premiati all’autore Franco Migliacci; lo storico vicedirettore di ‘Sorrisi e Canzoni’, Rosanna Mani; il maestro e arrangiatore Fio Zanotti ed il manager di cantanti Pasquale Mammaro, Michele Affidato ha realizzato una D e una Q stilizzate poggiate su una base su cui è applicata la targa che riporta il logo della manifestazione ed il nome del premiato. Sono sei, anche quest’anno, i premiati. Si tratta di quanti operano, appunto, dietro le quinte del Festival della Canzone Italiana e della musica più in generale ed hanno, in genere, minor visibilità rispetto agli artisti che salgono sul palco dell’Ariston. La giuria, presieduta da Dario Salvatori di Rai Uno e composto da Marinella Venegoni de “La Stampa”, Mario Luzzato Fegiz de “Il Corriere della Sera”, Molendini de “Il Messaggero” e Marino Bartoletti della Rai, ha assegnato il Premio “Dietro le Quinte” al musicista e compositore Pino Donaggio, per il quale è stato previsto un super premio speciale U.N.C.L.A., sempre realizzato da Affidato, ai direttori d’orchestra Pinuccio Pirazzoli e Vince Tempera, al capo struttura del Festival Claudio Fasulo, alla caporedattrice di Radio Rai Due Carlotta Tedeschi ed al re degli uffici stampa della musica Michele Mondella, mentre il dirigente di Rai Uno Antonio Azzalini, che l’anno scorso non ha potuto ritirare il suo premio, parteciperà alla cerimonia di premiazione di quest’anno.

La giuria del premio ha infine voluto assegnare un riconoscimento all’unica artista straniera in gara al Festival di Sanremo: la belga Lara Fabian, cui andrà un significativo quanto inedito riconoscimento, dal titolo “L’Europa al Festival”. Per lei Michele Affidato ha realizzato un bassorilievo in argento in cui è raffigurata una bandiera dell’Europa stilizzata.

Lara Fabian, Al Bano Carrisi e Romina Power, riceveranno un altro premio commissionato a Michele Affidato dall’Afi: l’Associazione fonografici italiani, con cui l’orafo crotonese collabora già da diversi anni, premierà con una sua opera anche Anna Tatangelo.

Per l’evento premi “Numeri 1 – Città di Sanremo”, “Dietro le Quinte” e “L’Europa al Festival” sono attesi anche importanti ospiti tra cui Arisa ed Anna Falchi. Il maestro orafo Michele Affidato sarà protagonista dell’evento non solo con i prestigiosi premi, ma anche con i suoi gioielli, indossati oltre che da diverse modelle anche da Anna Falchi, già testimonial delle sue creazioni, che prenderà parte insieme all’orafo crotonese al taglio del nastro augurale di Casa Sanremo.

Si terrà invece a Casa Sanremo, il salotto che ospita i principali eventi collaterali del Festival, dopo la proclamazione sul palco dell’Ariston, la premiazione della canzone vincitrice della 65esima edizione della kermesse canora. Il premio Casa Sanremo è stato anche quest’anno commissionato a Michele Affidato che negli scorsi anni ha realizzato le opere con cui sono stati premiati Marco Mengoni ed Arisa. L’opera raffigura la “lira”, lo strumento musicale. Sulla lira, realizzata con la tecnica della foglia d’oro su una lastra d’argento che poggia su una base di vetro fuso, è stato inciso a rilievo il logo di Casa Sanremo.

Ormai da diversi anni l’orafo crotonese collabora con il Festival di Sanremo premiando personaggi della musica e organizzatori della kermesse: le sue opere, realizzate con passione e dedizione sono destinate a restare negli annali della storia del festival e sono state consegnate sul palco dell’Ariston a personaggi di caratura nazionale ed internazionale. 

Nel 2010, in occasione della 60esima edizione del Festival, il maestro Affidato ha realizzato i premi speciali consegnati a Nilla Pizzi, Antonella Clerici e alle maestranze Rai.

Nel 2011 Michele Affidato è stato l’autore del premio che celebrava il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. L’opera è stata presentata dai vertici Rai al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ed è arrivata sul palco dell’Ariston dopo aver girato tutte le trasmissioni più importanti ed i tg nazionali, per rimanere in esposizione, in mondovisione, per tutta la serata del festival. Il prezioso Stivale in oro e gemme preziose realizzato da Affidato ha premiato la canzone che il pubblico televisivo ha eletto la più amata della storia della musica italiana, ovvero il “Và pensiero” del “Nabucco” di Verdi, interpretata sul palco dell’Ariston da Al Bano Carrisi.

Nel 2012 l’arte di Affidato ha impreziosito la serata “Viva l’Italia nel Mondo”: con il suo globo in smalti, oro e diamanti è stata premiata, infatti, l’interpretazione di “Impressioni di settembre” dei Marlene Kuntz in duetto con Patti Smith. 

Da cinque anni, inoltre, Michele Affidato è l’orafo ufficiale di “Area Sanremo”, l’unico concorso che porta i giovani vincitori al Festival della Canzone Italiana.

“Vivere il Festival in tutti i suoi aspetti è impegnativo ma allo stesso tempo gratificante”, commenta Affidato, a cui in questi anni sono stati commissionati premi consegnati sia sul palco dell’Ariston che negli eventi collaterali del Festival a personaggi ed interpreti che hanno contribuito a rendere famosa nel mondo la kermesse di Sanremo. “Sono onorato di aver contribuito, con la mia arte, a raccontare la storia del Festival – prosegue Affidato – e di aver avuto la possibilità di condividere artisticamente due edizioni con Gianni Morandi, una con Antonella Clerici e di consegnare le mie creazioni ad artisti come Patty Smith e Marlene Kuntz, Al Bano, Arisa, Marco Mengoni, Nilla Pizzi, Antonella Clerici, Pippo Baudo e tanti altri”.