Sanremo 2019: Al via l’allestimento della scenografia del Festival di Sanremo 2019

LogoSanremo2019Screen

A più di un mese dall’avvio del Festival di Sanremo 2019, nella città dei fiori iniziano i preparativi.

Il Teatro Ariston di Sanremo, che accoglierà le cinque serate della kermesse canora, chiude per consentire l’allestimento della laboriosa scenografia del Festival che solo a febbraio verrà rivelata.

Stop agli eventi e ai concerti al Teatro Ariston di Sanremo, tutti in calendario al teatro Centrale, al cinema Ritz e nelle sale dell’Ariston Roof (anche queste ultime, a febbraio, saranno invase dal Festival della Canzone Italiana).

Conosciuti i nomi dei 24 Campioni in gara – 22 Big propriamente detti e 2 vincitori di Sanremo Giovani – a Sanremo si pensa al passo successivo: l’allestimento della scenografia al Teatro Ariston.  L’incarico di disegnare il palco è stato affidato a Emanuela Trixie Zitkowsky, la stessa che aveva ideato il concept scenico di Sanremo 2014, condotto da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

Anche gli eventi collaterali scaldano i motori. Casa Sanremo, l’hospitality del Festival, la prima settimana di gennaio darà il via all’allestimento nel Palafiori. Il nastro sarà tagliato il 4 febbraio dalla conduttrice Elisa Isoardi.

In via di conferma anche i conduttori della nuova edizione del Festival di Sanremo, coloro che affiancheranno il direttore, dittatore e dirottatore artistico Claudio Baglioni nel corso delle cinque serate all’insegna della musica italiana.

Da confermare anche i nomi degli ospiti, delle eventuali vallette e di altri conduttori del Dopofestival – oltre al già confermato attore comico Rocco Papaleo.

Nel frattempo, è partita la richiesta dei pass per la stampa internazionale e per quelli di casa Sanremo.

Tra gli appassionati del Festival si è già scatenata la corsa ai biglietti che potranno essere acquistati direttamente alla biglietteria dell’Ariston a partire dall’8 gennaio, giorno che precede la Conferenza Stampa di presentazione di Sanremo 2018. Come lo scorso anno, gli abbonamenti costeranno mille e 290 euro per la platea e 672 per la galleria.

Inoltre, sarà possibile vincere i biglietti del Festival: i maggiorenni, che entro il 7 gennaio registreranno l’ingresso al casinò di Sanremo e acquisteranno ticket non convertibili del valore di 10 euro, riceveranno una scheda per partecipare all’estrazione di 5 coppie di biglietti per assistere a una serata della kermesse. L’estrazione è prevista l’8 gennaio, alle 12.

Il primo premio prevede 2 biglietti per la serata finale del Festival, il secondo 2 ticket per la serata di venerdì 9 febbraio, il terzo 2 biglietti per giovedì 8 febbraio, il quarto 2 ticket per mercoledì 7 febbraio. L’ultimo premio, invece, consiste in 2 biglietti per la serata inaugurale, ovvero quella di martedì 6 febbraio.

La Commissione Musicale del 69° Festival della Canzone Italiana di Sanremo (composta da Claudio Baglioni, Claudio Fasulo, Duccio Forzano, Massimo Giuliano, Massimo Martelli e Geoff Wesley), presieduta da Claudio Baglioni nella veste di Direttore Artistico, ha scelto i 22 Campioni che prenderanno parte alle 5 serate del Festival in programma dal 5 al 9 febbraio 2019.

I nomi degli artisti in gara sono stati comunicati giovedì 20 e venerdì 21 dicembre nel corso della trasmissione “Sanremo Giovani”, trasmessa in diretta su Rai 1 e Radio2 dal Teatro del Casinò di Sanremo.

Ai 22 Campioni si sono poi aggiunti i 2 vincitori di “Sanremo Giovani” che hanno così ottenuto il passaggio nell’unica categoria del Festival di febbraio.

BIG-Sanremo-2019-ART-ok

I 24 artisti di Sanremo 2019 (in ordine alfabetico):

Arisa – Mi sento bene (I feel good)
Loredana Bertè – Cosa ti aspetti da me (What do you expect from me)
Boomdabash – Per un milione (For a million)
Federica Carta e Shade – Senza farlo apposta (Without doing it on purpose)
Simone Cristicchi – Abbi cura di me (Take care of me)
Nino D’Angelo e Livio Cori – Un’altra luce (Another light)
Einar –                                                                              
Ex-Otago – Solo una canzone (Just a song)
Ghemon – Rose viola (Purple roses)
Il Volo – Musica che resta (Music that remains)
Irama – La ragazza con il cuore di latta (The girl with a heart of tin)
Achille Lauro – Rolls Royce (Rolls Royce)
Mahmood –  
Motta – Dov’è l’Italia (Where is Italy)
Nek – Mi farò trovare pronto (I will make myself ready)
Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood (Grandpa Hollywood)
Negrita – I ragazzi stanno bene (The kids are alright)
Patty Pravo e Briga – Un pò come la vita (A bit like life)
Francesco Renga – Aspetto che torni (I wait for you to come back)
Daniele Silvestri – Argento vivo (Shiny silver)
Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte (Our souls at night)
Paola Turci – L’ultimo ostacolo (The last obstacle)
Ultimo – I tuoi particolari (Your particularities)
Zen Circus – L’amore è una dittatura (Love is a dictatorship)

Poco, invece, si sa sui conduttori e sugli ospiti. Per quanto riguarda i secondi, si parla di tanti nomi noti della musica italiana come Andrea Bocelli con il figlio Matteo, Laura Pausini, Fedez, Jovanotti ed Alessandra Amoroso. Nelle ultime ore, però, è circolato anche il nome di Luciano Ligabue. 

Secondo quanto riportato dai media nelle ultime ore, Luciano Ligabue sarà annunciato nel mese di gennaio come ospite della 69esima edizione del Festival di Sanremo, dove promuoverà il suo nuovo singolo. Ligabue, dopo cinque anni, tornerebbe quindi nuovamente ospite sul palco dell’Ariston. Infatti, la sua ultima presenza nella “città dei fiori”, sempre nelle vesti di ospite, è stata nell’edizione 2014 della kermesse, presentata all’epoca da Fabio Fazio in compagnia di Luciana Littizzetto.

Un’edizione non particolarmente fortunata dal punto di vista degli ascolti: infatti il conduttore ligure non riuscì a bissare il successo dell’edizione dell’anno precedente, sempre da lui condotta.

Ancora non è stato ufficializzato il cast di conduttori che presenterà la kermesse al fianco di Baglioni. Si sono fatti i nomi di Gianni Morandi, Vanessa Incontrada, Claudio Bisio e Virginia Raffaele.

Baglioni ha detto che potrebbero presentare Sanremo tutti e quattro. Ma recentemente è arrivata la smentita di Gianni Morandi, il quale ha affermato che non sarà presente all’evento. “Sono andato quindici volte a Sanremo: sei in gara, due da conduttore, poi ospite. Basta” ha dichiarato il cantante, il quale negli ultimi anni è stato protagonista anche della fiction di Canale 5 L’Isola di Pietro.

Vi ricordiamo che il sessantanovesimo Festival della Canzone Italiana, il Festival di Sanremo 2019, si svolge al Teatro Ariston di Sanremo da martedì 5 a sabato 9 febbraio 2019 ed è condotto per la seconda volta da Claudio Baglioni, che ne è anche il direttore artistico. Le cinque serate sono trasmesse da Rai 1 (in alta definizione su Rai HD), in prima serata,  e da Rai Radio 1 e Rai Radio 2. Al Festival di Sanremo 2019 partecipano 24 cantanti senza distinzione tra Big e Nuove Proposte. Di questi, due cantanti sono i vincitori di Sanremo Giovani 2018.