ESC 2020 – Grecia: Stefania Liberakakis selezionata per rappresentare la Grecia a Rotterdam 2020?

Stefania.jpg

Tre anni fa ha rappresentato i Paesi Bassi allo Junior Eurovision Song Contest, ma ora si ipotizza che la cantante di origine greca ma olandese di nascita, Stefania Liberakakis / Στεφανία Λυμπερακάκη tornerà sul palco dell’Eurovision Song Contest questa volta per rappresentare la Grecia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà il 12, 14 e 16 maggio prossimi, presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”.

L’indiscrezione arriva da OGAE Greece, che sostiene che l’emittente pubblica greca ERT / ΕΡΤ  avrebbe già selezionato internamente l’artista per Rotterdam 2020, ma la conferma ufficiale potrebbe già arrivare nei prossimi giorni. 

Inoltre, secondo le indiscrezioni riportate da OGAE Greece,  la giovane artista sarebbe al lavoro con il cosiddetto “Dream Team”, composto dall’autore greco di molti brani eurovisi Dimitris Kontopoulos / Δημήτρη Κοντόπουλου, che sarà coinvolto nella produzione musicale e dal coreografo greco Fokas Evangelinos / Φωκάς Ευαγγελινός, che si occuperà della messa in scena.

Questa sarebbe la terza volta che la Grecia lavora con il “Dream Team”. Kontopoulos ed Evangelinos erano precedentemente dietro alle partecipazione di Sakis Rouvas nel 2009 con “This Is Our Night” e di Demny nel 2017 con “This is Love”. 

Inoltre, se viene selezionata Stefania, sarà la quarta artista femminile a rappresentare la Grecia negli ultimi quattro anni, dopo Demy (Dimitra Papadea, Δήμητρα Παπαδέα), Yianna Terzi (Γιάννα Τερζή) e Katerine Duska (Κατερίνα Ντούσκα). 

La diciassettenne di origine greca ma nata ad Utrecht, nei Paesi Bassi Stefania Liberakakis / Στεφανία Λυμπερακάκη è diventata famosa nel 2014, quando ha partecipato a The Voice Kids. Dopo aver entusiasmato i giudici con la sua audizione del brano “No One” di Alicia Keys, Stefania è arrivata fino alla fase The Battles prima di essere eliminata. Ha anche cantato come parte del coro di bambini olandesi Kinderen voor Kinderen.

Nel 2016, Stefania ha rappresentato i Paesi Bassi allo Junior Eurovision Song Contest di Malta, come parte del gruppo di 3 ragazze “Kisses” (insieme a Kymora Sade e Sterre Koning) e con il brano “Kisses and Dancin’”, classificato all’ottavo posto con 174 punti.

Più recentemente, Stefania ha lavorato alla sua carriera da solista. Il mese scorso, la cantante ha pubblicato il suo primo singolo, “Turn Around”, un sofisticato brano pop contemporaneo che potrebbe essere un’indicazione del tipo di musica con cui potrebbe partecipare a Rotterdam 2020 se la sua partecipazione venisse confermata

Stefania ha anche lavorato alla sua carriera in Grecia. All’inizio di quest’anno, si è esibita ai Mad VMA Music Awards, insieme a Ilenia Williams e Konnie Metaxa in una cover di “Con calma” (Calmly), del remake della hit  “Informer” di Daddy Yankee con il featuring dello stesso Snow. Il video della performance ha registrato oltre due milioni di visualizzazioni, ispirando i commenti dei fan che desiderano Stefania per l’Eurovision Song Contest.

Oltre a cantare, Stefania ha anche una carriera da attrice. Ha recitato nel Dutch high school mockumentary Brugklas, nel recente film d’azione distopico De club van lelijke kinderen (The club of ugly children) ed è apparsa nella commedia per adolescenti 100% Coco New York.

Si attende quindi la conferma ufficiale dell’emittente greca ERT, anche se tutti gli indizi portano al nome della giovane interprete.

La Grecia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv  dalla cantante e compositrice canadese naturalizzata greca Katerine Duska (Κατερίνα Ντούσκα) e il suo brano “Better love” (scelti internamente), pubblicato il 6 marzo 2019 su etichetta discografica Minos EMI. È stato scritto e composto dalla stessa interprete con Leon of Athens e David Sneddon e prodotto da Phil Cook. Il brano è stato selezionato internamente dall’ente radiotelevisivo greco ERT per rappresentare la Grecia all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, in Israele. Dopo essersi qualificata dalla prima semifinale del 14 maggio, si è esibita per tredicesima nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificata 21ª su 26 partecipanti con 74 punti totalizzati, di cui 24 dal televoto e 50 dalle giurie. È stata la più votata sia dal pubblico che dai giurati di Cipro.

La Grecia ha partecipato per la prima volta nel 1974 (40 partecipazioni, 38 finali). Negli ultimi anni ha collezionato due terzi posti (2001, 2004 e 2008) e un primo posto, nel 2005 con “My Number One” di Helena Paparizou (Έλενα Παπαρίζου). L’edizione del 2006 che si è svolta ad Atene è stata presentata dal cantante Sakis Rouvas (Σάκης Ρουβάς), che 5 anni dopo ha difeso il paese ellenico a Mosca chiudendo settimo ed è stata rappresentata dalla cantante greco-cipriota Anna Vissi (Άννα Βίσση), che ha difeso il paese ellenico arrivando in nona posizione nella serata finale. Sono 6 le edizioni a cui non ha partecipato: 1975, 1982, 1984, 1986, 1999 e 2000.

Dal 2004 al 2011, la Grecia si è sempre classificata fra i primi 10 in classifica.  Ha mancato la finale due volte, nel 2016 e nel 2018. Grecia non hai mai finito l’ultima.

Essendo, oltre a Cipro, l’unico paese di lingua greca, in quasi tutte le edizioni la Grecia ha assegnato i 12 punti alla rappresentanza cipriota, che per altro ha quasi sempre fatto lo stesso nei confronti del paese ellenico, il quale ha spesso nominato cantanti ciprioti in propria rappresentanza, come Eleutheria Eleutheriou, Sarbel e la già citata Anna Vissi.