Sanremo 2013: Simona Ventura, il no di Fazio ai minorenni in tv? Parole al vento

Polemica è sempre polemica. Anche quando tutto sembra già essere stato detto su un particolare (e possibilmente spinoso) tema, ecco che spunta una nuova dichiarazione a rimettere carne al fuoco. La polemica che potrebbe riaccendersi oggi è quella sull’opportunità della presenza dei minorenni in tv e soprattutto sulla loro partecipazione ai talent.

A X Factor 6 è stata selezionata Cixi, un’occhialuta sedicenne con una voce davvero notevole, e durante la conferenza di oggi Simona Ventura, a cui quest’anno sono stati affidati gli Under 24, ha detto la propria sul niet di Fabio Fazio ai minorenni al prossimo Festival di Sanremo: “Francesca l’anno scorso ha vinto X Factor e ha ottenuto il massimo dei voti a scuola. È vero che Fazio non vuole minorenni al Festival ma sono parole al vento che lasciano il tempo che trovano.”

E anche Elio, che quest’anno curerà le Under 24 e quindi anche la Cixi “della discordia” subentra nella discussione per darle man forte: “Io quest’anno mi ero stufato dei classici metodi di selezione dei concorrenti, quindi me ne sono fregato dell’intonazione e ho scelto a seconda dei nomi. Per questo nella mia squadra ci sono Yendry, Nice e Cixi. Per quanto riguarda Cixi non ho proprio fatto casa all’età, tanto da come parla potrebbe tranquillamente avere 38 anni anche se all’anagrafe ne ha 16 (e qui il pensiero va subito ad Anna Tatangelo. In ogni caso moltissimi Big della musica italiana come Gianni Morandi, Gigliola Cinquetti o Nada, hanno iniziato da giovanissimi. Se uno vuole fare il cantante, lo vuole fare dalla nascita.”

Quindi questo significa che i concorrenti di oggi ce li ritroveremo a Sanremo o alla peggio a ‘Tale e Quale Show’ fra qualche decennio? Forse. Resta il fatto che la questione minorenni canterini in tivù rimane appassionante. Anche perchè è difficile stabilire chi abbia ragione: se è condivisibile il pensiero di Fazio per il quale i liceali dovrebbero stare sui libri e non nel piccolo schermo (citofonare Valsecchi per ulteriori informazioni), è anche vero che la musica si è nutrita e si nutre da sempre di piccoli grandi talenti televisivi:

Tutto cominciò con Britney Spears, Christina Aguilera e Justin Timberlake con le orecchie da Topolino, stesse orecchie che hanno portato fortuna, tempo dopo, a Miley Cyrus e Selena Gomez (tanto per citarne due). Da citare ci sono poi gli stessi One Direction (presto ospiti di X Factor Italia e provenienti dallo stesso talent versione UK). Che dire poi dell’altro Justin, Justin Bieber quello che vende milioni di dischi nel mondo e poi vomita sul palco per un’indigestione da latte pre concerto.

In Italia non abbiamo avuto casi altrettanto “fortunati” (anche se attualmente c’è una certa Francesca Michielin decisamente in carriera). Che sia la volta buona? E soprattutto, alla luce di tutto ciò: voi da che parte state?

(Tratto da: tvblog)