ESC 2014: Ruth Lorenzo per la Spagna

Ruth Lorenzo will represent Spain in Copenhagen

Si è tenuta stasera la gran finale della selezione nazionale spagnola per l’ESC 2014, ¡Mira quién va a Eurovisión!, presso gli studi della TVE di Sant Cugat (Barcellona).

In questa serata finale è stato selezionato il rappresentante spagnolo all’ESC 2014 tra gli 5 candidati in gara. 

Sarà Ruth Lorenzo con la canzone “Dancing In The Rain” la che rappresenterà la Spagna all’Eurovision Song Contest 2014. Al termine delle votazioni c’è stato un pareggio di voti (66 punti) tra Brequette e Ruth Lorenzo, ma essendo Ruth Lorenzo la scelta per il televoto è stato deciso che sarà la rappresentate spagnola a Copenaghen.

Ruth

Il suo nome girava in rete ancor prima dell’annuncio di una selezione pubblica da parte dell’emittente pubblica spagnola. Per lo più sconosciuta in Spagna, è stata nella top 5 di X Factor nel Regno Unito nel 2008 con Dannii Minogue come suo mentore. Ha appena firmato con una nuova casa discografica con l’obiettivo di raggiungere non solo il mercato spagnolo, ma anche quello internazionale. Per la artista è di fatto una sorta di debutto in patria visto che il primo album “Planeta Azul” uscirà in occasione della sua partecipazione eurovisiva. 

La conduzione dello spettacolo per l’ESC 2014 è stata affidata ancora una volta alla presentatrice Anne Igartiburu. Mónica Naranjo, David Bustamante e Merche sono stati i membri della giuria di esperti. Gli spettatori spagnoli hanno potuto votare per il loro brano/interpreti preferito sin dal inizio serata, prima delle esibizioni, alle ore 22:00 CET. Le linee telefoniche sono state aperte a partire dall’inizio dello show e si sono chiuse dopo l’ultima esibizione, aprossimatamente per 70 minuti. Il brano e il rappresentante spagnolo per l’edizione 2014 dell’ESC che ha ricevuto il maggior numero di preferenze del televoto del pubblico (50%) e la giuria di esperti (50%)  è stato deciso il rappresentante della Spagna all’ESC 2014.

L’artista invitata è stata la cantante Gisela, rappresentante dell’Andorra all’ESC 2008 con “Casanova” e corista della rappresentante spagnola all’ESC 2002, Rosa, che si è esibita durante lo spettacolo in un medley di canzoni della storia del Festival.

Ruth-Lorenzo-RTVE

Ecco di seguito i risultati della serata:

Brequette – “Más (Run)”  (Thomas G:son / Tony Sanchez) 66 punti

Dama (La Dama) – “Estrella fugaz” (Shooting Star) (Melendi) 36 punti

Ruth Lorenzo – “Dancing in the rain” (Ruth Lorenzo / Jim Irvin / Julian Emery) 66 punti

Jorge González – “Aunque se acabe el mundo” (Even If The World Ends) (Kiko Rodríguez / Bruno Nicolás / Leticia Fuentes / María José Fernández) 48 punti

Raúl – “Seguir sin ti” (Go On Without You) (William Duque & Domingo Sánchez) 42 punti

La giuria di esperti aveva messo al primo posto Brequette, ma il televoto del pubblico ha premiato invece Ruth Lorenzo consegnando una classifica finale che le ha viste  pareggiare a 66 punti. Però grazie al televoto del pubblico, che come da regolamento, ha svolto ruolo discriminante in caso di parità. 

Non è la prima volta che in Spagna si verifica un verdetto di parità e che sia il pubblico a decidere. Era successo già nella finale nazionale 2009 quando arrivarono a pari merito Melody con “Amante de la luna” e Soraya con “La noche es para mi”. Il pubblico decise di premiare Soraya.

La Spagna è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Malmö, da ESDM – El Sueño De Morfeo con il suo brano “Contigo hasta el final” (With You Until the End), raggiungendo il 25° posto in finale.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest, vincendo due volte (nel 1968 con “La la la” di Massiel e nel 1969 con “Vivo cantando” (I live singing) Salomé). A seguito di queste vittorie la Spagna ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1969 a Madrid con quattro paesi vincitori su i sedici partecipanti: Francia col brano “Un jour, un enfant” interpretato da Frida Boccara, la Spagna con “Vivo cantando” di Salomé, i Paesi Bassi con “De Troubador” (The troubadour) eseguito da Lenny Kuhr e il Regno Unito con Lulu che interpretò “Boom bang-a-bang” (A day, a child). Questi quattro paesi ottennero tutti 18 punti e dato che il regolamento non prevedeva nessuna soluzione per questo problema, tutti e quattro i paesi furono dichiarati vincitori. 

La Spagna fa parte dei Big Five (assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia) ed accede di diritto alla serata di finale. Nel 2012 è tornata tra i primi dieci con Pastora Soler.