ESC 2014: Rilasciata la scenografia dell’ESC 2014

scenografia 1

Ecco finalmente sono state pubblicate le prime foto della scenografia dell’Eurovision Song Contest 2014.

La scenografia riprende il tema del diamante che caratterizza l’edizione numero 59 del concorso. Il palco consiste nella riproduzione stilizzata di un diamante, circondato da luci – sono stati impiegati oltre 3000 fari (dei quali 730 LED) – oltre 2000 punti luce, 14 cerca persone che operano da 24 metri di altezza. Al solo sistema di luci lavorano 46 persone. I LED sono incastonati in una struttura semimovibile in acciaio e ferro a forma di libro aperto con alle spalle un enorme LED largo 1.200 metri. É il più grande circuito di luci mai visto in Danimarca.

Si tratta di uno dei palchi più grandi visti negli ultimi anni, dai tempi di Mosca 2009, capace di sfruttare pienamente i 68 metri di altezza dell’arena, che per l’occasione è stata scoperta per renderla visibile da ogni parte della città. Una forma che ricalca, parzialmente, il palco visto a Baku in Azerbaigian nel 2012, ma a costi nettamente inferiori. Funzionalità ed economia sono state le parole d’ordine imposte dall’organizzazione danese.

Luci, grafiche, audio, posizioni delle telecamere, sono già in corso da un paio di giorni le prove tecniche necessarie, di modo che quando i 37 cantanti arriveranno per svolgere le loro prime prove sia tutto pronto e funzionante. Un intenso impegno volto a far si che possano essere individuati e risolti fin d’ora eventuali difetti. Onde assicurare un’acustica ottimale in una struttura così alta e profonda, sono stati installati 60.000 metri quadrati di Molton (un tessuto fonoassorbente) e 150 AqFlex (si tratta di speciali palloni in grado di assorbire i suoni più bassi).

Scenografia 2

Come ben si vede, rispetto all’anno scorso, la green room – luogo dove gli artisti siedono quando non si esibiscono e dove attendono i risultati – si trova in mezzo alla sala, davanti al palco e in mezzo al pubblico, che starà in piedi. Il pubblico, avrà a disposizione anche degli spalti, intorno alla sala. 

Il palco, è a forma di diamante (rombo), e dispone di due passerelle dove gli artisti, se vorranno, potranno avvicinarsi al pubblico. Inoltre, ad “avvolgere” 2/4 del palco, c’è una struttura a forma di impalcatura, che servirebbe a sostenere dei LED trasparenti, che potranno essere attivati o meno. Oltre al grande schermo di LED dietro al palco, anche il pavimento del palco sarà composto da LED. 

Inoltre, sono anche in corso le prime esibizioni tecniche nella B&W Hallerne, con l’aiuto di figuranti che simulano i movimenti dei veri protagonisti del contest (gli artisti veri proveranno infatti solo a partire dal 28 aprile secondo calendario già stabilito), al fine di garantire la buona riuscita dei tre spettacoli live del 6, 8 e 10 di Maggio. In seguito un video della simulazione della performance della Polonia e la Norvegia trapelati in rete oggi.