Italia: ‘Autoscatto 7.0’, il nuovo album di Gianni Morandi

g. morandi

“Autoscatto 7.0” sarà il titolo della raccolta di canzoni di Gianni Morandi che uscirà prima di Natale.

Lo ha annunciato lo stesso cantante sul suo profilo Facebook. Nei giorni scorsi Morandi aveva chiesto ai suoi fans, sempre dal social network, quali fossero le canzoni che non potevano mancare in questa raccolta, che contiene anche un brano inedito: in poche ore ha ricevuto diverse centinaia di suggerimenti.

“Sono a Milano nello studio di Paolino, grafico e fotografo – scrive Morandi su Facebook – . Stiamo cercando di preparare la copertina della raccolta che uscirà prima di Natale. Il titolo è deciso: AUTOSCATTO 7.0”.

Dopo gli unici cinque concerti che ha tenuto quest’anno, Morandi rientra in studio di registrazione per incidere una canzone inedita e per pubblicare una raccolta delle canzoni più importanti e significative che hanno segnato la carriera dell’artista bolognese prodotto da Sony Music.

“Autoscatto 7.0” racchiude il meglio di una carriera musicale unica che ha attraversato il nostro tempo e che, innovandosi, ha saputo conquistare sempre nuove generazioni.

Morandi ha costruito la scaletta dei due CD insieme ai fan della sua pagina Facebook che ha raggiunto oltre 1 milione di like.

Ecco i venti brani preferiti dai fan della sua pagina in ordine di preferenza:

  1. Uno su mille
  2. In ginocchio da te
  3. C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones
  4. A fisarmonica
  5. Occhi di ragazza (ESC 1970)
  6. Solo insieme saremo felici
  7. Un mondo d’amore
  8. Scende la pioggia
  9. Se non avessi più te
  10. Non son degno di te
  11. Vita
  12. Canzoni stonate
  13. Bella signora
  14. Grazie perchè
  15. Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte
  16. Banane e lamponi
  17. Chimera
  18. Il mio amico
  19. In amore
  20. Il giocattolo

Gianni Morandi, all’anagrafe Gian Luigi Morandi, cantante, attore e conduttore televisivo italiano, occasionalmente anche cantautore e compositore per altri artisti. È considerato una delle colonne portanti della musica leggera italiana, con 50 milioni di copie dei suoi album e singoli in tutto il mondo, ed è uno tra gli artisti italiani che ha venduto il maggior numero di dischi. Dal dicembre 2010 è presidente onorario della squadra di calcio del Bologna.

Al Festival di Sanremo ha partecipato come cantante e come conduttore della rassegna. Nel 1972 con “Vado a lavorare”, ottenendo un quarto posto finale ma un sostanziale flop in termini di vendite. Nel 1980 con “Mariù” (che vantava le firme illustri di Ron e De Gregori) e nel 1983 partecipa con “La mia nemica amatissima”. Quattro anni dopo assieme a Umberto Tozzi ed Enrico Ruggeri vince con “Si può dare di più”. Nel 1995 torna al Festival  cantando “In amore” in coppia con Barbara Cola e arriva secondo. Nell’ultimo decennio lo si è visto altre due volte all’Ariston: in gara nel 2000, con “Innamorato”,  scritta da Ramazzotti, si piazza al terzo posto e nel 2008 come super-ospite, quando apre il Festival di Sanremo cantando la canzone di Domenico Modugno ”Nel blu dipinto di blu (Volare)”, canzone che ha partecipato anche all’EurovisionSong Contest 1958, classificandosi al terzo posto e che compie 50 anni.  

Nel 2011 ha condotto il Festival di Sanremo, affiancato da Belén Rodríguez, Elisabetta Canalis e Luca e Paolo vinto da Roberto Vecchioni, con la canzone “Chiamami ancora amore”. Nel 2012, dopo i trionfi dell’anno precedente, affiancato da Rocco Papaleo e Ivana Mrazova conduce il suo secondo Festival di Sanremo che viene vinto da Emma con la canzone “Non è l’inferno”. Nell’ultima puntata, canta assieme ad Adriano Celentano la canzone “Ti penso e cambia il mondo”, sarà questa esibizione a segnare il picco di ascolti della manifestazione con oltre 18 milioni di spettatori.

Nel 1970 rappresenta l’Italia all’Eurovision Song Contest di Amsterdam con “Occhi di ragazza”, classificandosi all’ottavo posto.