ESC 2016 – Polonia: Ecco i 9 partecipanti alla Krajowe eliminacje 2016

12728970_979087538833109_3569481676845388595_n

L’emittente pubblica polacca TVP ha annunciato qualche minuto fa i nomi dei 9 artisti che prenderanno parte alla selezione nazionale della Polonia, la Krajowe Eliminacje do Konkursu Piosenki Eurowizji 2016, per la 61ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2016, che si terrà per la sesta volta in Svezia, presso la Globen Arena di Stoccolma in Svezia il 10, 12 e 14 maggio 2016.

L’annuncio è avvenuto durante il programma ‘Świat się kręci‘ condotto da Artur Orzech su TVP1 con la partecipazione di Tomasz Lener (Presidente di OGAE Poland), Artur Onacki (Capo Ufficio Stampa di OGAE Poland), Maciej Mazański (Direttore di eurowizja.org), Robert Janowski (membro della giuria di esperti che ha selezionato i brani/interpreti) e Monika Kuszyńska (rappresentante della Polonia all’Eurovision Song Contest 2015).

Una giuria di esperti composta da Anna Will (Polskie Radio S.A.), Artur Orzech (Commentatore dell’Eurovision, presentatore e giornalista di prensa e radio), Zygmunt Kukla (presentatore e compositore), Robert Janowski (cantautore, attore e presentatore TV) e Waldemar Skowroński (giornalista) hanno selezionato i 19 artisti e le rispettive canzoni fra le 88 proposte pervenute.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i 10 artisti candidati che parteciperanno alla Krajowe Eliminacje do Konkursu Piosenki Eurowizji 2016:

  • Margaret (Małgorzata Jamroży) – “Cool me down” (Robert Uhlmann, Alexander “Alex” Papaconstantinou (Άλεξ Παπακωνσταντίνου), Viktor Svensson, Linnea Deb, Anderz Wrethov, Arash)
  • Edyta Górniak (Edyta Anna Górniak– “Grateful” (Karolina Alexandra Covington, Monika Borzym-Janowska – Monika Borzym-Janowska, Mariusz Bogdan Obijalski, Robert Kamil Lewandowski)
  • Natalia Szroeder – “Lustra” (Mirrors) (Natalia Szroeder, Szymon Chodyniecki, Przemysław Puk, Marcin Górecki – Liber (Marcin Piotrowski))
  • Taraka (Karol Kus, Marian Lomaha, Roman Chraniuk i Jakub Miarczynski) – “In the rain” (Karol Kus – Alicja Golianek)
  • Aleksandra ‘OlaGintrowska – “Missing” (Robert Janson – Aleksandra Gintrowska)
  • Michał Szpak – “Colour of your life” (Andy Palmer – Kamil Varen)
  • Kasia Moś (Katarzyna Moś) –“Addiction” (Mateusz Moś, Paweł Olszówka – Kasia Moś)
  • Dorota Osińska – “Universal” (Rick Allison – Tinatin Japaridze, Phil Galdston)
  • NAPOLI (Olga Shimanskaya/Ольга Шиманская/Olga Szymańska, Ilona Muntean i Siergiej Bołobołow) – “My universe” (Leonid Shirin – Natalia Tambovtseva)

Fra i 9 partecipanti il nome più importante è quello di Edyta Górniak, cantante polacca di etnia rom, molto popolare e una delle poche cantanti polacche ad avere avuto successi di vendita a livello internazionale. Ha rappresentato il suo paese all’Eurovision Song Contest 1994 con “To nie ja!” (That’s Not Me / It wasn’t me / Once in a Lifetime), classificandosi al secondo posto, tuttora il miglior risultato polacco anche in termini di punti.

Un’altro nome celebre è quello di Margaret (Małgorzata Jamroży) che nel 2013 debutta nel mondo della musica con il suo singolo d’esordio “Thank You Very Much”, che fece il giro del mondo grazie al video di accompagnamento del singolo dove i protagonisti sono dei nudisti.

Tra l’emergenti troviamo a Michał Szpak, cantante dalla vocalità particolare e dall’aspetto androgino, lanciato dall’edizione polacca di X Factor; Natalia Szroeder e Dorota Osińska, partecipante a The Voice of Poland.

Domani, mercoledì 17 febbraio TVP renderà noto anche l’ordine di esibizione dei partecipanti alla Krajowe eliminacje 2016, mentre i candidati a rappresentare la Polonia a Stoccolma si esibiranno dal vivo con il rispettivo brano sempre durante il programma  ‘Świat się kręci‘ da giovedì 18 febbraio fino al venerdì 4 marzo.

La finale nazionale del paese, Krajowe Eliminacje do Konkursu Piosenki Eurowizji 2016, nota come ‘Krajowe eliminacje 2016’, in cui sarà scelto il rappresentante della Polonia a Stoccolma si terrà il 5 Marzo alle 21:25 CET su TVP1, dove il vincitore e rappresentante polacco a Stoccolma sarà deciso soltanto dal televoto del pubblico (100%).

L’ultima volta che la TVP ha selezionato l’artista/brano attraverso una selezione nazionale fu nel 2011, quando vinse Magdalena Tul con il brano “Jestem” (I am), presentato durante la prima semifinale del 10 maggio arrivando al diciannovesimo posto con solo 18 punti e non riuscendo di conseguenza a raggiungere la Finale.

In precedenza TVP aveva annunciato che avrebbe selezionato tramite una selezione interna (con il rilascio dell’annuncio ufficiale del brano/artista alla fine di Febbraio), il format che è stato adottato gli ultimi anni, ma ci ha ripensato e terrà una selezione nazionale per Stoccolma. 

La Polonia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Vienna, da Monika Kuszyńska (prima cantante disabile nella storia della manifestazione) e il suo brano “In The Name Of Love“ (scelti attraverso una selezione interna). Si è esibita il 21 Maggio 2015 nella Seconda Semi-Finale, riuscendo ad essere ammessa alla Finale del 23 Maggio 2015 dove si classifica al 23° posto con 10 punti.

Quest’anno la TVP oltre a trasmettere tutti e tre gli spettacoli in diretta, ha mandato in onda uno speciale di 30 minuti, “Eurovisione Stars Parade”, dove ha presentato al pubblico polacco le performance più popolari e interessanti della lunga lunga storia della manifestazione.

La Polonia ha partecipato all’Eurovision Song Contest 18 volte (12 Finali) dal suo debutto nel 1994 conquistando immediatamente un secondo posto in classifica, miglior risultato finora acquisito con il brano “To nie ja!” (It wasn’t me / Once in a Lifetime) di Edyta Górniak. Inoltre il Paese ha raggiunto la Top ten in un’altra occasione, quando Ich Troje con “Keine Grenzen – Żadnych granic” (“No Borders”) ha raggiunto il 7° posto nel 2003.

Tra il 2005 e il 2011, il Paese non ha centrato la Finale sei volte su sette. Nel 2000 la Polonia fu obbligata a prendere un anno di pausa forzata a causa del punteggio insufficiente nei concorsi degli anni precedenti insieme a Bosnia Erzegovina, Lituania, Portogallo e Slovacchia, mentre in base al regolamento dell’anno precedente, il paese era fra i partecipanti passivi, quelli che nel 2001 si erano classificati nelle ultime posizioni e fu esclusa  fu una delle sei nazioni escluse dall’edizione 2002.

Nel 2012 a causa dell’impegno negli Europei di Calcio 2012 (ospitati insieme all’Ucraina) e nella trasmissione delle Olimpiadi di Londra e nel 2013 non partecipa a causa degli alti costi dei diritti televisivi per gli Europei di Calcio 2012 sommati a quelli delle Olimpiadi di Londra. Nel 2014 è tornata in gara dopo due anni di assenza, con Donatan i Cleo e raggiunge la Finale grazie alla loro proposta provocante e il brano “My Słowianie – We Are Slavic” (My Słowianie, We Slavs).