Eurovision Asia: L’Eurovision family si allarga, presto al via il primo concorso per i paesi asiatici

eurovision-asia-song-contest.jpg

Nasce una nuova competizione nell’Eurovision family, Eurovision Asia. 

Da un pò di tempo la notizia girava negli ambienti eurovisivi, adesso l’Eurovision Asia prende ufficialmente forma con il lancio del sito ufficiale EurovisionAsia.tv.

L’organizzazione dietro l’Eurovision Song Contest lancia “Eurovision Asia”, in cui i paesi della regione Asia-Pacifico possono competere per la prima volta nella propria versione dell’Eurovision Song Contest. Un format simile o identico a quello europeo, che vedrà in lizza 20 Paesi per altrettanti artisti, in una Finale unica (nessuna Semi-Finale).

La città ospitante e la prima data specifica della prima edizione dell’Eurovision Asia non sono ancora state annunciate, né sono stati resi noti i nomi dei concorrenti all’evento (se saranno coinvolte l’emittenti pubbliche asiatiche membri associate dell’EBU-UER oppure se saranno coinvolte l’emittenti asiatiche membri associate dell’ABU – Asia-Pacific Broadcasting Union o ancora se ci saranno dei partner privati). Inoltre, non è stato reso noto nemmeno se l’ABU organizzerà l’evento in sinergia con l’EBU-UER. 

Resterebbe da capire, in tal caso cosa ne sarebbe dei due concorsi attualmente organizzati dall’ABU (gli ABU Song Festivals), infatti, organizza due eventi nati nel 2012 ispirati all’Eurovision Song Contest e riservati all’emittenti che ve ne sono parte, ma con modalità diverse rispetto al format europeo: uno denominato ‘ABU Radio Søng Festivål’, una competizione per musicisti che non hanno nessun contratto, dove ogni partecipante è scelto da una emittente radiofonica nazionale, la giuria è rappresentata da membri dell’ABU e scelgono 15 finalisti su 26 rappresentanti. Inoltre la giuria premia il miglior artista alla competizione del Radio Festival; mentre l’ABU TV Song Festival, è una competizione non competitiva pre-registrata per musicisti professionisti, ben conosciuti nel loro paese d’origine, dove ogni musicista è selezionato da un’emittente nazionale membro dell’ABU e si esibisce durante l’assemblea nazionale dell’ABU. Ad entrambi prende parte anche l’Australia.

Captura-de-pantalla-2017-08-18-a-las-17.42.15-620x330.png

Oltre al sito ufficiale EurovisionAsia.tv, puoi anche seguire le pagine ufficiali dei social media dell’evento su Facebook, Twitter ed Instagram. Puoi anche iscriverti al canale ufficiale di YouTube ed usare il hashtag #EurovisionAsia.

Gli utenti del nuovo concorso sono stati invitati a mandare i loro suggerimenti di artisti, cantautori e stili musicali che vorrebbero vedere nel concorso, che potrebbe svolgersi non prima di Luglio 2018. Tre sarebbero i Paesi che hanno espresso la volontà di ospitare la rassegna: Singapore, Hong Kong e la regione australiana del Nuovo Galles del Sud.