JESC 2017: Ecco “Boomerang” di Misha per l’Armenia a Tbilisi

Misha (Michael Grigoryan) / Միշան (Միքայել Գրիգորյանը) canterà “Boomerang” (Բումերանգ) per l’Armenia alla quindicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2017 che si terrà per la prima volta in Georgia, presso il Tbilisi Sports Palace (თბილისის სპორტის სასახლე) a Tbilisi il prossimo 26 novembre 2017.

Il brano che è rilasciato insieme al video promozionale è stato composto da Vahram Petrosyan (Վահրամ Պետրոսյան) e testo di  Avet Barsghyan, David Tserunyan, Artur Aghekyan (Ավետ Բարսեղյան, Դավիթ Ծերունյան, Արթուր Աղեկյան): questi nomi non sono nuovi al campo eurovisivo, in quanto i primi due hanno collaborato alla scrittura di “Fly With Me” (Թռչի՛ր Ինձ հետ), il brano presentato da Artsvik (Artsvik Harutyunyan, Արծվիկ ՀարությունյանIPA) alla scorsa edizione dell’Eurovision “dei grandi”.

Misha ha dichiarato questo della propria canzone: “Adoro questa canzone. La musica è così forte, con un testo che porta un messaggio rilevante: tutto ciò che facciamo nel corso della nostra vita torna sempre indietro, proprio come un boomerang. Voglio incoraggiare tutti a credere nei propri sogni, condividere l’amore con il mondo e soprattutto essere gentili l’un l’altro.”

Misha è nato nel 2008 nella regione che un tempo fu nota come Artsakh e che oggi è quella del Nagorno-Karabakh. È figlio di un’insegnante di musica e del direttore d’orchestra dell’Esercito della Difesa del Nagorno-Karabakh. Frequenta la scuola primaria Stepanakert’s school N3 after A. Griboyedov (Ստեփանակերտի Ա. Գրիբոյեդովի անվան թիվ 3 դպրոցում), la maggiore città della regione del Nagorno-Karabakh, che è riconosciuta come capitale della stessa.

Il giovane artista ha cominciato a fare musica a livello professionale a soli 4 anni. È sotto l’ala protettrice di Lira Kocharyan (Լիրա Քոչարյանի), che l’ha inserito nel gruppo delle cosiddette Voci di Artsakh «Voices of Artsakh, Արցախի ձայներ». Nelle varie volte in cui è andato all’estero per competizioni musicali, è spesso tornato indietro con premi.

Nel 2016 si è visto al New Wave Junior «Մանկական Նոր ալիք-2016», dov’è arrivato secondo con il brano “Poqrik Karabakhtsi” «Փոքրիկ Ղարաբաղցի». Nel maggio del 2017, Misha ha eseguito una nota canzone armena “Ari Im Sokhak” al “Aurora Prize for Awakening Humanity” insieme ad altri noti cantanti armeni.

Misha, che adora il violino, il pianoforte e la batteria, sogna di poter duettare un giorno con Bruno Mars, Stevie Wonder e Robertino Loretti (quello di Un bacio piccolissimo che nel 2013 gli Elio e le Storie Tese riproposero come cover a Sanremo con Rocco Siffredi, per capirci; Loretti è rimasto poi famoso a est).

L’Armenia ha partecipato 11 volte sin dal suo debutto nel 2007. La rete che ha curato le varie partecipazioni è la ARMTV (1TV, APMTV). Durante la permanenza nella competizione, ha ottenuto un primo posto, 4 secondi posti e 2 terzi posti.

• Armenia allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2007: Arevik (Արևիկ) – “Erazanq” (Երազանք, A dream), 2° – 136 punti
  • 2008: Monica Manucharova (Մոնիկա Մանուչարովա) – “Im Ergi Hnchyune” (Իմ Երգի Հնչյունը, Melody of my Song), 8° – 116 punti
  • 2009: Luara Hayrapetyan (Լուարա Հայրապետյան, Луара Айрапетян) – “Barcelona” (Բարսելոնա), 2° – 116 punti
  • 2010: Vladimir Arzumanyan (Վլադիմիր Արզումանյան) – “Mama” (Մամա, Mother), 1° – 120 punti
  • 2011: Dalita (Դալիթա, Dalita Avanesian, Դալիթա Ավանեսյան) – “Welcome to Armenia”, 5° – 85 punti
  • 2012: Compass Band (Դավիթ Պարոնիկյան, Արամ Ծատուրյան, Արշավիր Գրիգորյան, Աբրահամ Ազնաուրյան) – “Sweetie Baby” (Քաղցր երեխա), 3° – 98 punti
  • 2013: Monica Avanesyan (Մոնիկա Ավանեսյան) – “Choco-Factory” (Շոկոլադե գործարան), 6° – 69 punti
  • 2014: Betty (Բեթթի, Elizabeth Danielyan, Էլիզաբեթ Դանիելյան) – “People of the Sun” (Արևի մարդիկ), 3° – 146 punti
  • 2015: ‘MIKA’ Michael Varosyan (‘Միկա’ Միքայել Վարոսյան) – “Love” (Սեր), 2° – 176 punti
  • 2016: Anahit Adamyan e Mary Vardanyan (Մերի Վարդանյանն ու Անահիտ Ադամյանը) – “Tarber” (Տարբեր, Different), 2° – 232 punti
  • 2017: Misha (Michael Grigoryan) / Միշան (Միքայել Գրիգորյանը) – “Boomerang” (Բումերանգ)

Sedici paesi parteciperanno in questa 15ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest con il ritiro dalla competizione della Bulgaria ed Israele: la prima è nel pieno di un cambio dirigenziale che sta coinvolgendo l’emittente pubblica BNT, l’altra sta ricostruendo le sue strutture televisive dopo che l’IBA è stata chiusa e la sua ultima trasmissione è stata proprio l’Eurovision Song Contest 2017, mentre ritornano nella competizione il Portogallo, dopo 9 anni d’assenza (mancava dal 2007)che, il prossimo anno, ospiterà anche l’edizione dei più grandi a Lisbona.

A valutare le canzoni saranno le giurie dislocate in ogni nazione in gara, composte per metà da bambini e per metà da addetti ai lavori e, novità di questa edizione, anche il pubblico da casa, che potrà votare le proprie canzoni preferite (compresa quella della propria nazione) sul portale della manifestazione.

Il cambiamento maggiore per l’edizione 2017 è rappresentato dalla introduzione di un sistema di voto online, che permetterà al pubblico di far nuovamente valere la propria voce, dopo la scorsa edizione, in cui il vincitore è stato deciso unicamente da giurie.

La sede del concorso è stata cambiata: non sarà più lo Tbilisi Sports Palace (თბილისის სპორტის სასახლე), ma l’Olympic Palace (ოლიმპიური სასახლე) da 4.000 posti, scelto in ragione di migliori disponibilità a livello logistico. La città è  sempre la stessa, Tbilisi.

La modifica di maggior rilievo riguarda però un nuovo sistema di votazione. Dopo l’impopolare esperimento a più giurie dello scorso anno, il pubblico avrà la possibilità di esprimere il proprio voto online. In particolare, ci sarà una prima fase di votazione da venerdì 24 novembre fino a domenica 26 novembre, in cui gli spettatori potranno votare la propria canzone preferita, dietro visione obbligatoria del recap di tutte le canzoni in gara, prima di poter entrare nella piattaforma di voto sul sito ufficiale dello JESC. Dopo di ciò, ci sarà la possibilità di guardare clip di un minuto delle prove tecniche di ciascun partecipante. Questo primo turno di voto si chiuderà domenica 26 novembre alle 15:59 CET.

La seconda fase della votazione, sempre online sarà riaperto durante lo spettacolo dal vivo, che andrà in onda dalle ore 16:00 CET alle ore 18:00 CET, per 15 minuti dopo l’esibizione dell’ultimo partecipante in gara. Queste due fasi di voto (combinazione di voto pre-show e voto post show live) incidono per il 50% ciascuna nella composizione della classifica finale.

Innanzitutto, per la prima volta il 50% del voto finale sarà determinato dalle votazioni che arriveranno tramite web, per la precisione dal portale ufficiale dello Junior Eurovision. Qui il pubblico potrà esprimere le sue preferenze, indicando un minimo di tre Paesi (tutti diversi tra loro).

Di fatto, quello web sostituisce il tradizionale televoto a cui siamo abituati con l’Eurovision Song Contest e varrà il 50% del risultato finale (l’altro 50% rimane in mano alle giurie, come accaduto fino ad oggi).

Un’altra importante novità che riguarda le votazioni online, è la possibilità per l’Italia e gli italiani di votare per il brano/artista del proprio Paese (esprimendo una preferenza per l’artista che rappresenterà l’Italia, non è concesso più di un voto al proprio Paese e le altre preferenze verso gli altri Paesi/Artisti in gara a propria scelta, sempre con il limite di 1 voto per Paese). Questo naturalmente vale anche per gli altri Paesi in gara.

Addio quindi ad una classifica ottenuta solo con i voti delle giurie, ora il peso dei giurati varrà al 50%, insieme all’altra metà che arriva direttamente dal voto del pubblico europeo.

Ecco di seguito i Paesi (e le rispettive emittenti pubbliche) che parteciperanno allo Junior Eurovision Song Contest 2017 di Georgia:

  • Albania (RTSH), con Ana Kodra – “Mos ma prekni pemën” (Do Not Touch the Tree, Non toccare l’albero)
  • Armenia (AMPTV), con Misha (Michael Grigoryan) / Միշան (Միքայել Գրիգորյանը) – “Boomerang” (Բումերանգ)
  • Australia (ABC), con Isabella Clarke – “Speak up!” (Parla)
  • Bielorussia (BTRC), con Helena Meraai (Хелена Мерааи) – “I am the one” (Я самая, Ya samaya, Io sono colei) 
  • Cipro (CyBC), con Nicole Nicolaou (Νικόλ Νικολάου) – “I wanna be a star” (Θέλει να γίνει αστέρι, Voglio essere una stella)
  • ERI di Macedonia (MKRTV), con Mina Blažev (Мина Блажев) – “Dancing through life” (Танцување низ животот, Danza attraverso la vita)
  • Georgia (GPB), con Grigol Kipshidze (გრიგოლ ყიფშიძე) – “Voice of the HeartVoice of the Heart” (გულის ხმა)
  • Irlanda (TG4), con ¿? – “”
  • Italia (RAI), con Maria Iside Fiore – “Scelgo… my choice”
  • Malta (PBS), con Gianluca Cilia – “Dawra tond” (Turn Around / Spinning/Going Round, Rigirare)
  • Paesi Bassi (AVROTROS), con FOURCE (Max Mies, Jannes Heuvelman, Niels Schlimback ed Ian Kuyper) – “Love me” (Amami)
  • Polonia (TVP), con Alicja Rega – „Mój dom” (My Home, Casa mia)
  • Portogallo (RTP), con Mariana Venâncio – “Youtuber
  • Russia (RTR), con Polina Bogusevich (Полина Богусевич) – “Wings” (Krylya, Крылья, Ali)
  • Serbia (RTS), con Irina Brodić i Jana Paunović (Ирина Бродић и Јана Пауновић) – “Ceo svet je naš” (Цео свет је наш, The whole world is ours, Tutto il mondo è nostro)
  • Ucraina (UA:PBC), con Anastasiya Baginska (Анастасія Багінська) – “Don’t stop” (Ne zupyniay, Не зупиняй, Don’t stop, Non fermarti)

Sono già noti 15 artisti in gara, dei quali 15 hanno già la canzone pronta.