JESC 2018: Fidan Hüseynova per l’Azerbaigian a Minsk

Fidan Hüseynova

Sarà Fidan Hüseynova a rappresentare l’Azerbaigian alla sedicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2018 (Uşaq Avroviziya-2018) che si terrà per la seconda volta in Bielorussia – dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010 – presso  la Minsk Arena  (Мінск-Арэна) il prossimo 25 novembre 2018.

L’emittente pubblica azera İctimai TV (İTV) ha tenuto una conferenza stampa, dove erano presenti il capo dell’İTV, Faiq Qürbətov / Faig Gurbatov e il capo del dipartimento di musica, arte e progetti speciali dell’İTV, Leyla Quliyeva / Leyla Guliyeva, per presentare alla giovane Fidan Hüseynova come rappresentante dell’Azerbaigian alla Minsk.

La dodicenne originaria di Mosca Fidan Hüseynova è una studente di VI classe. Ha vinto il primo posto al festival “Testene Art Baku” 2017. Nel 2016, con il decreto del Presidente İlham Əliyevin  / Ilham Aliyev, gli è stata assegnata il “Qırmızı kitabı” (Libro rosso) dei giovani talenti dell’Azerbaigian e una borsa di studio presidenziale.  Ha partecipato proprio quest’anno, all’edizione Junior del Festival di Sanremo. Il concorso internazionale per cantanti solisti dai 6 ai 15 anni, con sede nella nota città dei fiori, ha premiato la giovane azera con un lusinghiero terzo posto nella serata conclusiva.

La canzone con cui si esibirà Hüseynova sul palco della Minsk Arena  (Мінск-Арэна) il prossimo 25 novembre 2018 sarà resa nota in una data successiva.

L’Azerbaigian ha partecipato 2 volte sin dal suo debutto nel 2012. La rete che ha curato le varie partecipazioni è stata la Ictimai TV. Decide di ritirarsi nel 2014, poi ritorna 4 anni dopo nel 2018.

• Azerbaigian allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2012: Suada Alakbarova & Omar Sultanov (Suada Ələkbərova & Ömər Sultanov) – “Girls and Boys” (Dünya Sənindir / Qızlar və oğlanlar), 11° – 49 punti
  • 2013: Rustam Karimov (Rüstəm Kərimov) – “Me and My Guitar” (Mən və gitarım), 7° – 66 punti
  • 2008: Fidan Huseynova (Fidan Hüseynova) 

Saranno ben 20 i paesi in gara alla 16ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest, riservato ai bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni ed organizzato dall’emittente pubblica bielorussa BTRC, che si terrà domenica 25 novembre 2018 presso la Minsk Arena.

Si tratta del secondo evento eurovisivo che si svolge in Bielorussia, dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010.

Lo slogan di questa edizione è “#LightUp”. Il logo di questa edizione è una stella composta di onde sonore verticali diffuse lateralmente, a mimare la propagazione della luce nello spazio, proprio nel tentativo di ricollegarsi al motto stesso. Si tratta dunque di un modo molto originale per rimarcare la volontà di celebrare tutto il potenziale creativo che sta nei giovani artisti che rappresentano i stati partecipanti.

Questi i Paesi in competizione:

  • Albania (RTSH): 
  • Armenia (AMPTV): 
  • Australia (ABC/SBS): Jael Wena
  • Azerbaigian (İCTIMAI): Fidan Hüseynova
  • Belarussia (BTRC): Daniel Alex Yastremsky (Даніэль Алекс Ястрэмскі) – “Time
  • Francia (France TV): 
  • ERI di Macedonia (MKRTV): Marija Spasovska (Марија Спасовска)
  • Georgia (GPB): Tamar Edilashvili (თამარ ედილაშვილი)
  • Irlanda (TG4): 
  • Israele (KAN): Noam Dadon (נועם דדון)
  • Italia (RAI): 
  • Kazakistan (Khabar Agency): 
  • Malta (PBS): Ela Mangion – “Marchin’ on
  • Polonia (TVP): 
  • Portogallo (RTP): 
  • Russia (RTR): Anna Filipchuk (Анна Филипчук) – “Nepobedimy” (Непобедимы, Invicible)
  • Serbia (RTS): Bojana Radovanović (Бојана Радовановић) – “Svet” (Свет, World)
  • Paesi Bassi (AVROTROS): 
  • Ucraina (UA:PBC): Darina Krasnovetska (Даріна Красновецька) – “Say love” (Кажу любов)
  • Galles (S4C): 

Cipro ha annunciato il proprio ritiro, ma debuttanno il Galles, già partecipante all’Eurovision Choir of the Year e il Kazakistan, mentre tornano in competizione la Francia, dopo l’unica partecipazione nel 2004, Israele e Azerbaigian.

Questo è il più alto numero di paesi nella storia del concorso (superando il record del 2004 con 18 paesi in gara) che nel 2018 si terrà presso la Minsk Arena.