JESC 2018: Guida al voto online per lo Junior Eurovision Song Contest 2018

voting2018jescbl.jpg

L’EBU-UER  ha rivelato ulteriori dettagli sul voto online che deciderà la metà dei risultati (il 50% del voto finale sarà determinato dalle votazioni che arriveranno tramite il portale ufficiale dello Junior Eurovision) della sedicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2018 che si terrà per la seconda volta in Bielorussia – dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010 – presso la Minsk Arena  (Мінск-Арэна) il prossimo 25 novembre 2018. L’altro 50% rimane in mano alle giurie, come accaduto fino ad oggi.

Questo sistema permetterà ai fan di votare per il proprio paese, mentre le persone in tutto il mondo potranno votare per la prima volta in un evento dell’Eurovision Song Contest.

Il pubblico potrà esprimere le sue preferenze, indicando un minimo di tre Paesi (tutti diversi tra loro). Di fatto, il voto online sostituisce il tradizionale televoto del pubblico a cui siamo abituati con l’Eurovision Song Contest e varrà il 50% del risultato finale (l’altro 50% rimane in mano alle giurie, come accaduto fino ad oggi).

Un’altra importante novità che riguarda le votazioni online, è la possibilità per l’Italia e gli italiani di votare per il brano/artista del proprio Paese. Questo naturalmente vale anche per gli altri Paesi in gara.

Per la seconda volta, il pubblico potrà esprimere chi sarà il vincitore dello Junior Eurovision Song Contest 2018 votando online. Come funziona? Scopriamolo!

Il metodo di voto avrà due diversi round. Ecco come sarà: Non importa da dove sei – puoi votare a partire da venerdì 23 novembre fino a domenica 25 novembre via junioreurovision.tv, dove troverai un’anteprima di tutte le 16 esibizioni dei partecipanti in gara.

  • Prima fase: il pubblico avrà la possibilità di esprimere il proprio voto online. In particolare, ci sarà una prima fase di votazione da venerdì 23 novembre fino a domenica 25 novembre, in cui gli spettatori potranno votare la propria canzone preferita (3, 4 o 5 punti per i 3 paesi favoriti), dietro visione obbligatoria del recap di tutte le canzoni in gara, prima di poter entrare nella piattaforma di voto sul sito ufficiale dello JESC. Dopo di ciò, ci sarà la possibilità di guardare clip di un minuto delle prove tecniche di ciascun partecipante. Questo primo turno di voto si chiuderà domenica 25 novembre alle 15:59 CET.
  • Seconda fase: Il voto  online sarà riaperto durante lo spettacolo dal vivo, che andrà in onda dalle ore 16:00 CET alle ore 18:00 CET, per 15 minuti dopo l’esibizione dell’ultimo partecipante in gara. Una combinazione di entrambi i turni di votazione (combinazione di voto online pre-show e voto online post show live) deciderà il 50% del risultato finale, mentre l’altra metà sarà decisa da un panel di giuria professionale in ciascun paese composto da adulti e bambini.

Cipro ha annunciato il proprio ritiro, ma debuttanno il Galles, già partecipante all’Eurovision Choir of the Year e il Kazakistan, mentre tornano in competizione la Francia, dopo l’unica partecipazione nel 2004, Israele e Azerbaigian.

Questo è il più alto numero di paesi nella storia del concorso (superando il record del 2004 con 18 paesi in gara) che nel 2018 si terrà presso la Minsk Arena.

Melissa Di Pasca e Marco Boni rappresenteranno l’Italia allo Junior Eurovision Song Contest 2018, in programma il 25 novembre a Minsk in Bielorussia. Selezionati da una giuria dell’Antoniano,  hanno rispettivamente 10 e 14 anni, lei ligure di Alassio (mamma brasiliana), lui abruzzese di Avezzano. Canteranno “What is love”, un brano scritto da loro due, da Marco Iardella e Franco Fasano (autore già di ‘Avrei voluto’,Eurovision 1989) ed arrangiato da Peppe Vessicchio.

Come anticipato precedentemente, a valutare le canzoni saranno le giurie dislocate in ogni nazione in gara, composte per metà da bambini e per metà da addetti ai lavori e, novità di questa edizione, anche il pubblico da casa, che potrà votare le proprie canzoni preferite (un minimo di tre canzoni, tutte diverse tra loro, compresa quella della propria nazione) sul portale della manifestazione. Un sistema di voto online, permetterà al pubblico di far nuovamente valere la propria voce, dopo la scorsa edizione, in cui il vincitore è stato deciso unicamente da giurie. Ora il peso dei giurati varrà al 50%, insieme all’altra metà che arriva direttamente dal voto online del pubblico europeo.

Ecco di seguito i Paesi (e le rispettive emittenti pubbliche) che parteciperanno allo Junior Eurovision Song Contest 2018 di Bielorussia (disponibili su Spotify tutti i brani):