ESC 2020 – Lituania: Cambio di nome della selezione nazionale lituana

„Pabandom iš naujo!" 2020

L’emittente pubblica lituana LRT ha reso noto oggi che per la prima volta dal 2013, la prossima edizione della selezione nazionale della Lituania per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020, che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 12, 14 e 16 maggio prossimi, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”,  cambia nome e diventa „Pabandom iš naujo!” 2020 („We Go Again! 2020”).

LRT ha precedentemente annunciato di aver apportato delle modifiche al processo di selezione lituano per l’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest che verrà usato per decretare il proprio rappresentante. Anche il nome del processo selezione nazionale per l’Eurovision Song Contest, che in precedenza era chiamato „Eurovizijos“ dainų konkurso nacionalinė atranka“ 2020 / “Eurovision” Song Contest national selection 2020, è ora chiamato „Pabandom iš naujo!” 2020 („We Go Again! 2020”). 

Lo slogan — che si traduce come “Let’s Try Again” — è tratto del testo del brano “Trys milijonai”  (Three Million) di Marijonas Mikutavičius, che è familiare a tutti i lituani, è diventato da allora il titolo della elezione nazionale della Lituania per l’Eurovision Song Contest.

I dirigenti della LRT ritengono che sia altamente simbolico e riflette sullo spirito di partecipazione e fratellanza dell’Eurovision Song Contest, vale a dire che l’importante non è vincere ma partecipare.

Audrius Giržadas, capo delegazione lituano, ha affermato: “La Lituania parteciperà all’Eurovision Song Contest per la ventunesima volta quest’anno. Il nostro primo posto ad oggi è il sesto posto conquistato da LT United nel 2006 con la canzone “We Are The Winners”. Quindi ‘ let’s try again’ e lascia che i nostri rappresentanti volino sempre più in alto quest’anno.”

Lo slogan può anche essere interpretato come „We Go Again!”, è costituito da una striscia Möbius stilizzata, che rappresenta un movimento e una creatività costanti.

„Pabandom iš naujo!” 2020 („We Go Again! 2020″) darà il via l’11 gennaio 2020 e durerà fino al 15 febbraio 2020, quando si terrà la Finale. Tutti gli spettacoli saranno condotti da i presentatori dello scorso anno Gabrielė Martirosian ir Giedrius Masalskis. A loro si aggiungerà anche la cantante e rappresentante della Lituania all’Eurovision Song Contest 2018 Ieva Zasimauskaitė, come presentatrice della Green Room.

Il processo selezione nazionale lituano per l’Eurovision Song Contest del prossimo anno, risulterà essere un metodo di selezione più corto rispetto alle scorse edizioni con solo 6 spettacoli (in precedenza erano 10), che si terranno da metà gennaio 2020, con la finale del concorso il 15 febbraio 2020.

„Pabandom iš naujo!” 2020 („We Go Again! 2020″) consisterà in un totale di sei spettacoli in onda ogni sabato alle 20:00 CET su LRT TELEVIZIJĄ. I primi tre saranno i turni di qualificazioni (il primo turno in onda l’11 gennaio 2020, il secondo turno in onda il 18 gennaio 2020 e il terzo turno in onda il 25 gennaio 2020), conterranno 12 artisti ciascuno e da ogni spettacolo solo sei si qualificheranno alla fase successiva. A decidere una combinazione di voto tra di una giuria di esperti (50%) e il televoto del pubblico (50%).

Successivamente, ci saranno due Semifinali (la Prima Semi-Finale in onda il 1º febbraio 2020 e la Seconda Semi-Finale in onda l’8 febbraio 2020), conterranno 9 artisti ciascuna e da ogni spettacolo solo quattro si qualificheranno alla Finale, che si terrà il prossimo 15 febbraio 2020. A decidere una combinazione di voto tra di una giuria di esperti (50%) e il televoto del pubblico (50%).

La canzone vincitrice sarà selezionata tra otto finalisti con un punteggio combinato di una giuria di esperti (50%) e il televoto del pubblico (50%), il 15 febbraio 2020. 

La giuria composta da cinque membri varierà di settimana in settimana e i nomi dei membri della giuria di esperti non sono ancora stati resi noti dagli organizzatori della selezione nazionale. I risultati finali dei membri della giuria, verrà annunciato alla fine dello spettacolo per evitare che le valutazioni della giuria influenzino i voti degli spettatori.

Inoltre, è cambiata anche la procedura di voto per la giuria di esperti: i membri della giuria di esperti non dovrà esprimere il suo giudizio tra una performance e l’altra, i voti verranno invece mostrati al termine di tutte le esibizioni. La giuria assisterà alle performance attraverso un monitor in uno studio completamente separato da quello in cui si esibiranno gli artisti.

Per quanto riguarda il risultato del televoto del pubblico non verrà più mostrato durante lo spettacolo, ma verranno mostrati solo alla fine dello show, mentre in precedenza veniva aperto all’inizio e la classifica veniva aggiornata più volte durante lo spettacolo. Questo per evitare di influenzare il pubblico da casa mostrando già una classifica parziale. In caso di parità, il voto della giuria avrà la precedenza, mentre le regole della selezione nazionale sono soggette a modifiche in qualsiasi momento.

La fase del televoto verrà supervisionata personalmente da osservatori indipendenti della società di revisione e certificazione „Grant Thornton Baltic“.

Gli organizzatori ricordano che è possibile esprimere un massimo di cinque voti per numero di cellulare (per chiamate o messaggi di testo. Il costo per chiamata o messaggio è di 0,60 €).

Una volta scelto il vincitore, la LRT coprirà alcune spese necessarie per la massima resa dell’esibizione all’Eurovision Song Contest, come l’allestimento scenografia, costumi, lezioni di canto e altro.

Quest’anno il processo di selezione nazionale lituano è stato supervisionato da una grande squadra di professionisti, come Gytis Oganauskas, Direttore Generale di LRT,  l’editore di musica pop LRT Ramūnas Zilnys, il produttore principale di LRT TV Audrius Giržadas, il responsabile del programma del dipartimento radio LRT Giedrius Masalskis, il responsabile del programma LRT OPUS Darius Užkuraitis, il responsabile delle comunicazioni LRT Rūta Putnikienė, il responsabile del progetto di pubbliche relazioni e marketing di LRT Justina Sokolovskė, il coordinatore delle relazioni estere LRT Jolanta Tarasevičienė, il direttore TV di LRT Povilas Varvuolis e Andrius Mamontovas, che finora ha vinto il punteggio più alto per la Lituania con „LT United“, che aiuterà agli addetti ai lavori con approfondimenti e consigli.

Ecco di seguito i 36 partecipanti dell’Eurovizija 2020. Nacionalinė atranka, che si sfideranno per rappresentare la Lituania a Rotterdam:

  • Abrokenleg – „Electric boy
  • aika – „Paradas“ (Parade) (Jekaterina Fiodorova, Germanas Skoris)
  • Aistay – „Dangus man tu“ (You’re the sky for me)
  • Aistė Pilvelytė (Aistė Pilvelytė-Motiekienė) – „Everlastingly“
  • Alen Chicco – „Somewhere Out There“
  • Andy Vaic – „Why why why“ (Andrius Vaicenavičius, Faustas Venckus)
  • Antturi – „I gotta do“
  • Grupė „Baltos varnos“ – „Namų dvasia“ (Spirit of home)
  • Bernardas – „Dad, don’t be mad at me“
  • Donata – „Made of wax
  • Evgenya Redko – „What about us“
  • Gabrielius Vagelis – „Tave čia randu“ (I find you here) (Gabrielius Vagelis, Bjorn Holmesland, Snorre Bergerud)
  • Grupė „Glossarium“ – „Game over
  • Indraya – „You and I“
  • Justina Žukauskaitė – „Breath in“
  • Justinas Lapatinskas – „Highway story
  • KaYra – „Alligator“
  • Kristina Jure – „My Sound of Silence
  • Lukas Bartaška – „Where is that change?“
  • Lukas Norkūnas – „Atsiprašyk“ (Be sorry)
  • Meandi – „DRIP
  • Monika Marija – „If I leave“ (Monika Marija Paulauskaitė, Marius Leskauskas)
  • Moniqué (Monika Pundziūtė) – „Make me human“ (Vytautas Bikus)
  • Nombeko Augustė – „Reikia man“ (I need)
  • Petunija – „Show Ya
  • Rokas Povilius – „Vilnius calling“
  • Ruslanas Kirilkinas – „Soldiers heart“
  • Rūta Loop – „We came from sun“ (Rūta Žibaitytė, Kasparas Meginis, Edgaras Žaltauskas, Paulius Vaicekauskas)
  • Soliaris – „Breath“
  • Grupė „The Backs“ – „Fully“
  • Grupė „The Roop“ – „On fire“
  • Grupė „Twosome“ – „Playa“ (Beach)
  • Viktorija Miškūnaitė – „The Ocean“
  • Vitalijus Špokaitis – „Nemušk savęs“ (Don’t hit yourself)
  • Voldemars Petersons – „Wings of freedom“

Il Paese è stato rappresentato nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal cantante lituano Jurijus Veklenko, noto anche come Jurij con il suo brano “Run with the Lions” (scelti tramite l’Eurovizijos 2019, dainų konkurso nacionalinė atranka – processo di selezione nazionale per l’Eurovision Song Contest), scritto da Ashley Hicklin, Eric Lumiere e Pele Loriano. Il brano è stato selezionato per partecipare ad Eurovizijos 2019, processo selezione nazionale per l’Eurovision Song Contest. Dopo aver superato le semifinali ha avuto accesso alla serata finale, nella quale è stata proclamato vincitore del programma arrivando primo sia nel voto delle giurie che nel il televoto. Questo gli ha concesso il diritto di rappresentare la Lituania all’Eurovision Song Contest 2019, a Tel Aviv, in Israele.Qui si è esibito nella seconda semifinale del 16 maggio, ma non si è qualificato per la finale, piazzandosi 11ª su 18 partecipanti con 93 punti totalizzati, di cui 77 dal televoto e 93 dalle giurie. È risultato il più votato dal pubblico di Irlanda, Norvegia e Regno Unito. Tuttavia, dopo la finale è risultato che l’Italia ha rivelato i risultati errati del televoto: quella della Lituania è stata infatti la 10ª esibizione più votata dal pubblico italiano nella semifinale, e avrebbe dovuto ottenere un punto invece degli zero dichiarati. Se fossero stati consegnati i risultati corretti, la Lituania si sarebbe qualificata per la finale a scapito della Danimarca, la cui rappresentante Leonora ha ottenuto 94 punti nella semifinale, di cui solo 41 dal televoto (il voto preferenziale è infatti quello del pubblico).

La Lituania ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 (20 partecipazioni, 13 Finali). Fino ad ora la posizione migliore raggiunta è il sesto posto ottenuto nel 2006 con “We Are the Winners” (Mes esame nugalėtojai) dei LT United. È l’unica delle tre repubbliche baltiche a non aver vinto la manifestazione.