Sanremo 2020: Emma Marrone ospite del 70° Festival di Sanremo

83149579_2798643503547592_1647929834229202944_o

Emma Marrone sarà sul palco dell’Ariston per la prima volta come ospite, in occasione della serata d’apertura martedì 4 febbraio. Il Festival di Sanremo è su Rai1Rai Radio2RaiPlay.

Come annunciato in conferenza stampa da Amadeus, direttore artistico del 70° Festival di Sanremo, Emma Marrone sarà, in duplice veste, ospite della serata di apertura del Festival della Canzone Italiana, martedì 4 febbraio. Vincitrice del Festival di Sanremo 2012 con il brano “Non è l’inferno”, co-conduttrice nell’edizione del Festival di Sanremo 2015 al fianco di Carlo Conti, Emma nel suo decimo anno di carriera, torna a calcare il palco del Teatro Ariston dopo cinque anni e per la prima volta come ospite. 

Oltre a presentarsi insieme al cast del nuovo film di Gabriele Muccino, “Gli anni più belli” (al cinema dal 13 febbraio), in cui interpreta il ruolo di Anna (che segna il suo esordio come attrice), Emma per l’occasione, nell’anno del suo decennale, si esibirà sul palco del Teatro Ariston portando dal vivo un brano estratto dal suo ultimo album “Fortuna” e un meedley dei suoi più grandi successi.

L’ultima apparizione di Emma Marrone sul palco dell’Ariston è quella del 2015: quell’anno la cantante fu invitata insieme ad Arisa e a Rocío Muñoz Morales per affiancare Carlo Conti, al suo debutto come conduttore del Festival.

Emma farà ascoltare una canzone tratta dal suo ultimo album “Fortuna” (l’ultimo singolo estratto è “Stupida allegria”, attualmente in rotazione radiofonica) e un medley con i successi di questi dieci anni di carriera.

La cantante e produttrice discografica italiana Emma Marrone, conosciuta anche come Emma, pseudonimo di Emmanuela Marrone dopo alcune esperienze nell’ambito musicale con diversi gruppi, è salita alla ribalta come cantante solista tra il 2009 e il 2010, ottenendo la vittoria alla nona edizione del talent show Amici di Maria De Filippi e firmando un contratto con l’etichetta discografica Universal Music Group.

Ha partecipato due volte al Festival di Sanremo, rispettivamente nel 2011, in coppia con i Modà, conquistando la seconda posizione con il brano “Arriverà”, e nel 2012 con il brano “Non è l’inferno”, vincitore di quell’edizione. Nel 2014 è stata scelta, come rappresentante dell’Italia, all’Eurovision Song Contest 2014 con il brano “La mia città”, classificandosi alla 21ª posizione. Nel corso della sua carriera ha ricevuto, inoltre, diversi altri riconoscimenti, tra cui un Venice Music Award, un TRL Award, 3 MTV Italia Awards, un TeleRatto e 14 Wind Music Awards per le vendite dei suoi album, singoli e live, premiati come dischi d’oro, di platino e multiplatino. Nel corso della sua carriera ha inoltre ricevuto varie candidature agli MTV Europe Music Awards e ai World Music Award. A novembre 2015 la cantante ha venduto oltre un milione di copie in Italia tra album e singoli.

Ecco il post che la cantante salentina ha dedicato alla sua partecipazione alla 70esima edizione del Festival della Canzone Italiana sul suo account Instagram:

Inoltre, a meno di una settimana dall’inizio del festival di Sanremo 2020 vediamo cosa dicono le agenzie di scommesse sui pronostici riguardanti i favoriti sul possibile vincitore della settantesima edizione del festival.

Snai conferma la propria previsione e indica Anastasio, con una quota di 4.50, il più probabile vincitore del festival. A seguire il rapper campano nei favori del pronostico troviamo un terzetto a 8 formato da Rancore, Achille Lauro e Diodato. Più indietro, quotati 10, ecco Irene Grandi, Alberto Urso, Giordana Angi, Elodie e Levante. 12 volte la somma giocata si possono vincere puntando su Pinguini Tattici Nucleari e Francesco Gabbani. Raphael Gualazzi è a 15. Marco Masini, Tosca e la coppia formata da Bugo e Morgan sono a 25. Ancora più giù, a 33, Enrico Nigiotti, Michele Zarrillo, Elettra Lamborghini e Junior Cally. Con ancora minori possibilità, a parere di Snai, di poter vincere, quotati 50, il frontman dei Litfiba Piero Pelù, Le Vibrazioni, Paolo Jannacci e Riki. Ultimissima dell’elenco Rita Pavone. Puntando un euro sulla sua vittoria se ne intascano 75.

Anche per Eurobet il più probabile vincitore del festival di Sanremo è Anastasio che è bancato a 4. Dietro di lui Irene Grandi a 6. A 7 Elodie e Rancore. A 8 Achille Lauro. Mentre a 13 si trovano Giordana Angi, Raphael Gualazzi e la coppia Bugo-Morgan. A 15 Pinguini Tattici Nucleari, Diodato, Levante e Francesco Gabbani. Ancora di più nelle retrovie Alberto Urso a 17, che precede Junior Cally a 21. Paolo Jannacci è a 31. Dieci punti più sotto, a 41, Enrico Nigiotti, Michele Zarrillo e Riki. A 51, Piero Pelù, Marco Masini, Elettra Lamborghini e Le Vibrazioni. Non sono stranamente riportate le quote relative a Tosca e Rita Pavone.

Nel frattempo nelle ultime ore scoppia una nuova polemica, dopo quella relativa alla partecipazione del rapper Junior Cally, accusato negli scorsi giorni di aver scritto e pubblicato in passato canzoni violente e sessiste, Riki, tra i 24 big in gara, avrebbe violato il regolamento della manifestazione pubblicando sui social un’anteprima della canzone che interpreterà nella serata delle cover, quella del giovedì (dedicata alla storia di Sanremo): è “L’edera”, che Nilla Pizzi e Tonina Torrielli presentarono in gara al Festival del 1958, scritta da Saverio Seracini e Vincenzo D’Acquisto.

Il cantante lanciato nel 2017 da “Amici” avrebbe postato alcuni secondi della sua versione della canzone sui suoi canali social ufficiali, ma poco dopo avrebbe rimosso la clip. Così, Riki avrebbe violato il regolamento del Festival di Sanremo 2020, che obbliga i cantanti in gara “a non eseguire, diffondere, utilizzare e/o sfruttare le canzoni partecipanti a Sanremo 2020 – in tutto o in parte – su qualsiasi rete di comunicazione elettronica e/o con qualsiasi mezzo e/o supporto, in qualsiasi forma e/o modo e/o tecnologia (e così, esemplificativamente ma non esaustivamente: per radio, televisione, telefonia, via internet, etc) sino alla loro prima esecuzione/pubblicazione nel corso di Sanremo 2020”. Per “canzoni partecipanti” il regolamento intende anche le cover che verranno eseguite nella serata del giovedì.

La Rai si è detta però intenzionata a chiudere un occhio, secondo quanto riferisce l’Ansa, trattandosi di un brano edito e tenuto conto della buona fede del cantante, che ha immediatamente rimosso la clip dai social, non si procederà all’esclusione anche in considerazione del fatto che nella serata del giovedì saranno valutati principalmente l’interpretazione e l’arrangiamento (le 24 interpretazioni saranno votate dai membri dell’orchestra del festival e i risultati finali della serata andranno a sommarsi a quelli delle altre serate).