ESC 2021 – Francia: Tom Leeb non rappresenterà la Francia all’Eurovision Song Contest 2021

Tom Leeb, il cantante francese che avrebbe dovuto rappresentare la Francia all’Eurovision Song Contest 2020, non rappresenterà la Francia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021, che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021. 

Tom Leeb ha reso nota la notizia in una recente intervista con Mickaël Dorian nel programma “Good Morning Week-end” del canale TV francese Non Stop People.

Si tratarebbe di una scelta personale, dovuta ai nuovi impegni dell’artista: “Abbiamo raggiunto un accordo con France Télévisions e sono loro a dare una risposta reale a questo. L’anno prossimo ho un programma piuttosto intenso, quindi non potrei fare l’Eurovision Song Contest. È ufficiale. Altre cose stanno arrivando sulla mia strada, ma France Télévisions darà una risposta molto specifica.

Inizialmente il cantante aveva sperato in una nuova opportunità, durante un’intervista rilasciata a Le Parisien a inizio giugno.

Inoltre, Leeb ha aggiunto che l’emittente France Télévisions rilascerà una dichiarazione ufficiale in merito alla propria partecipazione all’Eurovision Song Contest 2021 molto presto.

Il cantautore, attore e comico francese Tom Leeb avrebbe dovuto rappresentare la Francia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Mon Alliée (The Best In Me)”, poi cancellato a causa della pandemia di COVID-19.

La Francia ha partecipato a quasi tutte le edizioni dell’Eurovision Song Contest, tranne due volte: nel 1974 (si ritirò a causa del lutto nazionale proclamato per la morte del Presidente Pompidou) e nel 1982. La Francia fa parte dei Big Five (assieme a Spagna, Germania, Regno Unito e Italia) e dunque accede di diritto alla serata di finale. Nel 1999, France 3 dovette trasmettere il festival perché France 2 mandava in onda una partita di rugby; da allora il canale pubblico regionale francese ha sempre trasmesso l’evento con risultati alterni (es. un misero 10% nel 2007) fino al 2014, quando è tornata in onda sul canale principale. Nel 2009, la Francia torna a piazzarsi tra i primi 10 grazie a una delle sue cantanti più famose e apprezzate, Patricia Kaas, e l’anno dopo finisce 12º. Dal 2005 al 2010, la semifinale di competenza è stata trasmessa da France 4, in seguito è stata portata dal 2011 al 2015 su France Ô, mentre dal 2016 sono entrambe trasmesse da France 4.

Così la Francia entra a far parte della lista dei paesi (Cipro (selezione interna), Danimarca (DMGP 2021), Estonia (Eesti Laul 2021), Finlandia (UMK 2021), Lituania (Pabandom iš naujo! 2021), Norvegia (Norsk MGP 2021) e Svezia (Melodifestivalen 2021)) che opteranno per unaltro artista per l’Eurovision Song Contest 2021 dopo la cancellazione prematura dell’Eurovision Song Contest 2020 a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina e l’Europa. 

Questi sono ad oggi i 18 artisti che ci saranno sul palco dell’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, nel 2021:

  1. Australia – Montaigne. Scelta interna (Selezione nazionale: Eurovision – Australia Decides – Gold Coast 2020, 8 febbraio 2020), cantante riconfermata il 2 Aprile 2020.
  2. Austria – Vincent Bueno (Selezione interna: cantante e brano annunciati il 12 dicembre 2019). Scelta interna, cantante riconfermato il 26 Marzo 2020.
  3. Azerbaigian – Efendi (Selezione interna: cantante annunciata il 28 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 20 Marzo 2020.
  4. Belgio – Hooverphonic (Selezione interna: gruppo annunciato il 1º ottobre 2019). Scelta interna, gruppo riconfermato il 20 Marzo 2020.
  5. Bulgaria – VICTORIA (Selezione interna: cantante annunciata il 25 novembre 2019). Scelta interna, cantante riconfermata il  21 Marzo 2020.
  6. Repubblica Ceca – Benny Cristo (Selezione nazionale: Eurovision Song CZ 2020, 3 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermato il 13 Maggio 2020.
  7. Georgia – Tornike Kipiani (Selezione nazionale: საქართველოს ვარსკვლავი • Pop Idol Georgia 2, 31 dicembre 2019 per l’artista). Scelta interna, cantante riconfermato il 21 Marzo 2020.
  8. Grecia – Stefania (Selezione interna: cantante annunciata il 3 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 18 Marzo 2020.
  9. Israele – Eden Alene (Selezione nazionale: HaKokhav HaBa L’Eurovizion 2020 / ישראל באירוויזיון 2020 per l’artista il 4 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 22 Marzo 2020.
  10. Lettonia – Samanta Tīna (Selezione nazionale: Supernova 2020, 8 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020.
  11. Malta – Destiny (Selezione nazionale: X Factor Malta 2, 8 febbraio 2020 per l’artista). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020. 
  12. Paesi Bassi – Jeangu Macrooy (Selezione interna: cantante annunciato il 10 gennaio 2020). Scelta interna, cantante riconfermato il 18 Marzo 2020.
  13. Romania – ROXEN (Selezione interna: cantante annunciata l’11 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 31 Marzo 2020.
  14. San Marino – Senhit (Selezione interna: cantante annunciata il 6 marzo 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020.
  15. Slovenia – Ana Soklič (Selezione nazionale: Evrovizijska Melodija 2020 – EMA 2020, 22 febbraio 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 16 Maggio 2020.
  16. Spagna– Blas Cantó (Selezione interna: cantante annunciato il 5 ottobre 2019). Scelta interna, cantante riconfermato il 18 Marzo 2020.
  17. Svizzera – Gjon’s Tears (Selezione interna: cantante annunciato il 4 marzo 2020). Scelta interna, cantante riconfermata il 20 Marzo 2020.
  18. Ucraina – Go_A (Selezione nazionale: Vidbir 2020/Відбір 2020, 22 febbraio 2020). Scelta interna, gruppo riconfermato il 18 Marzo 2020

Da ricordare che iIl 18 marzo 2020 l’EBU-UER ha annunciato la cancellazione dell’edizione 2020 a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina e l’Europa. Successivamente è stato annunciato che la manifestazione verrà riorganizzata nel maggio 2021 e sono in corso discussioni con le emittenti olandesi NPONOSAVROTROS, incaricate di organizzare la precedente edizione, e la città di Rotterdam sulla riorganizzazione dell’evento nella stessa città o meno. Il 16 maggio 2020, durante la trasmissione dello show ′Eurovision: Europe Shine a Light‘, è stato confermato che la città Rotterdam avrebbe ospitato l’evento.

A seguito della cancellazione l’EBU-UER ha valutato la possibilità di consentire ai brani selezionati di competere nel 2021; tuttavia, il 20 marzo 2020, è stato confermato dal Gruppo di Referenza che, in conformità al regolamento, ciò non sarebbe avvenuto, lasciando però la possibilità alle singole emittenti di selezionare nuovamente i rappresentanti annunciati per il 2020.

Il 20 gennaio 2020 l’EBU-UER ha annunciato che Martin Österdahl sarebbe subentrato a Jon Ola Sand come nuovo supervisore esecutivo della manifestazione a partire dal 2021. Prima dell’incarico, Österdahl è stato il produttore esecutivo dell’Eurovision Song Contest 2013 e dell’edizione del 2016, ed è stato membro del gruppo di referenza della manifestazione tra il 2012 e il 2018.

Il 16 maggio 2020 l’EBU-UER e AVROTROS hanno confermato che lo slogan ufficiale dell’evento resterà Open Up, il medesimo pianificato per l’edizione annullata.

Il 18 giugno 2020 l’EBU-UER ha comunicato che avrebbe approvato, solo per quest’edizione, l’utilizzo di voci pre-registrate durante l’esibizione. L’uso delle voci sarà del tutto facoltativo, infatti ogni delegazione avrà comunque la possibilità di utilizzare dei coristi, sia sul palco che fuori. Inoltre sarà consentito anche l’utilizzo di una combinazione di voci dal vivo e registrate. Tutte le voci principali che eseguono la canzone sul palcoscenico, compreso un eventuale uso del lead dub, dovranno comunque essere eseguite obbligatoriamente dal vivo sul palco all’interno dell’arena. Questa scelta è stata scaturita per offrire alle nazioni partecipanti la possibilità di viaggiare con delegazioni più piccole, oltre che ad evitare la cancellazione di edizioni future della manifestazione.