ESC 2021 – Svezia: Ascolta gli snippets della prima Semi-finale del Melodifestivalen 2021 – Aggiornato

L’emittente pubblica svedese, SVT, pochi minuti fa ha rilasciato in anteprima un minuto delle canzoni e gli snippets di 60 secondi delle esibizioni dei 7 concorrenti che prenderanno parte alla prima Semi-finale del Melodifestivalen che si terrà a Stoccolma il prossimo Sabato 6 di Febbraio 2021.

Le prove hanno preso il via il 2 febbraio 2021 sul palco della Annexet di Stoccolma.

Ogni cantante per la prima volta hanno preso confidenza con il nuovo palco e hanno finalmente potuto calibrare se le esibizioni che preparano da settimane risultano sufficientemente televisive. Una volta completata la sessione di prove, i cantanti ed i loro team hanno potuto osservare le registrazioni e ovviamente trarre le prime considerazioni. In fondo, trovi i primi scatti che l’emittente pubblica svedese SVT ha messo a disposizione di stampa e fan.

È possibile ascoltare gli snippets qui si seguito:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

1.Kadiatou – ”One Touch” (Joy Deb, Linnea Deb, Jimmy “Joker” Thörnfeldt, Anderz Wrethov). Dancers: Keisha von Arnold, Fatou Bah, Minou Deilert & Kamilla Halid; Off-stage backing vocals: Nathalie Holm  snippets  / clips prove

Kadiatou (Kadiatou Claudine Holm Keita) ha avuto la sua svolta quando si è classificata seconda in Swedish Idol nel 2018. È un’artista e cantautrice di 19 anni che vuole essere un modello per la sua generazione. È stata vittima di bullismo a scuola ed è aperta con la sua dislessia, che considera uno dei suoi superpoteri. Fa il suo debutto in Melodifestivalen.

“È una canzone molto positiva, allegra e deliziosa. Spero che tutti a casa si alzino in piedi a ballare sul divano. Dovete aspettarvi qualcosa di totalmente inedito.”, Kaditou.

Questo slideshow richiede JavaScript.

2.Lillasyster – ”Pretender” (Isak Hallén, Jakob Redtzer, Martin Westerstrand, Ian Paolo Lira, Palle Hammarlund). Off-stage backing vocals: Lars Säfsund snippets  / clips prove

Lillasyster (Little Sister) ha iniziato nel 2007 con l’album “Hjärndöd musik för en hjärndöd generation” (“Brain-dead Music For a Brain-dead Generation”). Da allora, la band ha pubblicato quattro album ed è stata nominata per diversi Grammy svedesi nella categoria “Best Hard Rock”. In Svezia, sono conosciuti per le loro energiche esibizioni dal vivo. La loro cover della canzone di “Umbrella” (Rihanna) ha dato alla band una notevole attenzione internazionale. All’inizio del 2020, Lillasyster ha pubblicato “Enemy”, la prima canzone originale della band in inglese. Ora, la band non vede l’ora di mettere in mostra della vera musica rock sul palco di Melodifestivalen.

“Sarà la canzone più difficile di quest’anno. L’abbiamo scritto a causa della pandemia, perchè non abbiamo poturo fare alcun concerto. Vi farà impazzire.”, Lillasyster.

Fanno il suo debutto in Melodifestivalen. Ian-Paolo Lira ha scritto insieme a Desmond Child la canzone ”Run” che Anders Fernette ha eseguito nel Melodifestivalen 2011.

Questo slideshow richiede JavaScript.

3.Jessica Andersson – ” Horizon” (David Kreuger, Fredrik Kempe, Marcus Lindén, Christian Holmström). Dancers: Kenny Lantz & Amir Ashoor; Dancing backing singers: Lovisa Bengtsson & Hanna Carlbrand snippets  / clips prove 

Jessica Andersson torna al Melodifestivalen dopo aver raggiunto la finale nel 2018 con “Party Voice”. Come metà di Fame, Jessica ha vinto il Melodifestivalen del 2003, insieme a Magnus Bäcklund, con la canzone “Give Me Your Love” ed hanno rappresentato la Svezia all’Eurovision Song Contest 2003 a Riga, arrivando al 5º posto. Sul curriculum di Jessica, troviamo anche una vittoria nella stagione 2011 di “Let’s Dance” (la versione svedese di Strictly Come Dancing). Inoltre, si è esibita nel musical “Little Shop of Horrors”, ruolo che le è valso il premio svedese “Guldmasken” (Golden Mask). Ora partecipa a Melodifestivalen per l’ottava volta: nel 2021 con ”Horizon”, nel 2018 con ”Party Voice” (11º), nel 2015 con ”Can’t Hurt Me Now” (11º), nel 2010 con ”I Did It For Love” (8º), nel 2007 con ”Kom” (Come) (Andra Chansen), nel 2006 con ”Kalla nätter” (Cold Nights) (5º), nel 2004 con ”Vindarna vänder oss” (The Winds Turn Us) (come membro del duo Fame, 6º) e nel 2003 con ”Give Me Your Love” (come membro del duo Fame, 1º e 5º all’ESC).

“La canzone è grandiosa e lancia un messaggio di speranze. Cantare è una sfida. Ho ascoltato molte possibili canzoni per il Melodifestivalen di quest’anno, e molte sono state fantastiche, ma questa mi ha colpito come nessuna delle altre. Lo adoro!.”, Jessica Andersson

Questo slideshow richiede JavaScript.

4.Paul Rey – ”The Missing Piece” (Fredrik Sonefors, Laurell Barker, Paul Rey). snippets  / clips prove

L’artista, cantante e compositore Paul Rey (Pauli Sebastian Jokela, P.J.) ha preso parte per la prima volta al Melodifestivalen nel 2020, con “Talking in My Sleep” (finendo 6°), canzone che è diventata una delle più trasmesse in streaming dal concorso e la grande svolta svedese di Paul, e come compositore del brano ”Surface” eseguito da Ellen Benediktson & Simon Peyron (Second Chance). Ma già nel 2015 Paul si è assicurato un contratto discografico americano e nel 2017 ha pubblicato il singolo “California Dreaming” con Arman Cekin e Snoop Dogg. Paul ha Quincy Jones come suo mentore. Il viaggio musicale di Paul è iniziato con l’hiphop da adolescente e ha ottenuto il successo iniziale con il nome d’arte “P.J.” Ma il suo prossimo EP “Note To Her” è ispirato a un capitolo completamente nuovo nella vita di Paul Rey: recentemente è diventato padre per la prima volta. Ora è tornato in gara con la canzone “The Missing Piece”.

“La canzone è come un viaggio. Inizia intimamente e cresce costantemente. Spero che tutti si vogliano unire a me in questo bellissimo viaggio.”, Paul Rey.

Questo slideshow richiede JavaScript.

5.Arvingarna – ”Tänker inte alls gå hem” (Not At All Going To Go Home) (Stefan Brunzell, Nanne Grönvall, Thomas G:son, Bobby Ljunggren). snippets  / clips prove

Sono passati più di 30 anni da quando Arvingarna (The Inheritors) Casper Janebrink, Tommy Carlsson, Kim Carlsson e Lars Larsson ‘Lasseman’ hanno iniziato a scrivere canzoni insieme. Hanno già partecipato al Melodifestivalen sei volte: il debutto è avvenuto nel 1993 con “Eloise” (1º e vincendo l’edizione hanno rappresentato la Svezia all’Eurovision nel 1993 (7º)), nel 1995 con ”Bo Diddley” (6º), nel 1999 con ”Det svär jag på” (3º), nel 2002 con ”Ingenting är större än vi” (6º), nel 2019 con il popolarissimo “I Do” e nel 2021 con ”Tänker inte alls gå hem”. Dopo 19 album, circa 20 canzoni nella classifica radiofonica di Svensktoppen (classifica svedese), certificazioni Gold e Platinum e tre Swedish Grammy Awards, gli Arvingarna sono oggi una delle band svedesi più amate dal pubblico. L’anno scorso, sono stati inseriti nella Melodifestivalen Hall of Fame, e ora sono tornati in gara con “Tänker inte alls gå hem” (Not At All Going To Go Home). 

“Questa canzone è come un fantastico raggio di sole. Quando gli spettatori vedranno la nostra esibizione, potranno aspettarsi allegria, festa e azione da quattro allegri abitanti di Goteborg.”, Arvingarna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

6.Nathalie Brydolf – ”Fingerprints” (Andreas Stone Johansson, Etta Zelmani, Laurell Barker, Anna-Klara Folin). Off-stage backing vocals: Emelie Fjällström snippets  / clips prove

La musica è entrata nella vita di Nathalie (25 anni) alla fine della scuola elementare, e la sua strada per Stockholms Estetiska Gymnasium (La Scuola Secondaria Superiore Estetica di Stoccolma) è stata fiancheggiata da cori e sfilate di Lucia. Ha colto ogni occasione per cantare. Dopo alcune  avventure in altre parti del mondo e studi musicali a Londra, è tornata a casa. Nel 2018, Nathalie ha preso parte allo Swedish Idol, finendo sesta e facendo una notevole impressione con la sua voce forte. Ora, sta facendo il passo successivo e fa il suo debutto al Melodifestivalen, con una canzone scritta da diversi nomi forti, e in particolare Etta Zelmani, la figlia dell’artista svedese Sophie Zelmani. Fa il suo debutto in Melodifestivalen.

“La mia canzone è nata quando uno dei miei meravigliosi autori ha dovuto affrontare la sofferenza di amare qualcuno senza essere corrispoosto, e penso che molte persone si possano identicarsi con questa storia. È una ballata incredibilmente bella e spero che parlerà dritto al cuore per molte persone. Gli spettatori possono aspettarsi molto amore e dolore e molte emozioni sul palco – e forse un bellissimo abito.”, Nathalie Brydolf.

Questo slideshow richiede JavaScript.

7.Danny Saucedo – “Dandi Dansa” (Danny Saucedo, Karl-Johan Råsmark). Dancers: Keisha von Arnold, Amir Ashoor, Lovisa Bengtsson & Kenny Lantz; Off-stage backing vocals: Karl-Johan Råsmark snippets  / clips prove

Danny (Daniel Gabriel Alessandro Saucedo Grzechowski) nasce a Stoccolma da madre boliviana e padre polacco. Danny ha avuto la sua svolta dopo aver preso parte allo Swedish Idol nel 2006, dove è arrivato sesto. Entra poi in seguito a far parte del trio pop E.M.D.. Nel 2008, è arrivato quarto in “Let’s Dance” (la versione svedese di Dancing with the Stars). Partecipa nel 2008 all’Eurovision Dance Contest con Jeanette Carlsson e si posiziona 12º. Nel 2011, è stato uno degli allenatori vocali nel programma televisivo True Talent Sweden. Danny Saucedo è tornato al Melodifestivalen. L’abbiamo visto l’ultima volta partecipare come artista nel 2012, quando è arrivato secondo con “Amazing“, nel 2009 con ”Baby Goodbye” (3º, con il gruppo E.M.D.), nel 2011 con ”In the Club” (2º) e nel 2016 come compositore del brano ”Youniverse” eseguita da Molly Sandén. Nell’edizione 2013 invece è presentatore insieme a Gina Dirawi. Da allora Danny si è affermato come cantante in svedese. Ha vinto sette Grammy Awards svedesi per la canzone dell’anno. Ha preso parte due volte a “Så mycket bättre” (So Much Better), un popolare programma televisivo in cui artisti famosi presentano le nuove versioni delle canzoni degli altri. Recentemente si è esibito nelle famose mostre personali “Nu” (Now) e “The Run(A)way Show”. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

La 61ª edizione del Melodifestivalen si svolgerà dal 6 febbraio al 13 marzo 2021 a Stoccolma e decreterà il rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 2021 a Rotterdam, nei Paesi Bassi. Un totale di 28 partecipanti fra le 2 747 proposte ricevute prenderanno parte a questa edizione.

Per la prima volta, dopo diciannove edizioni, il Melodifestivalen non si svolgerà in diverse città della Svezia, a causa della pandemia di COVID-19 in Europa; inoltre, per rispettare le attuali norme nazionali, l’evento si terrà senza pubblico. 

Il Melodifestivalen si terrà presso l’Annexet, studio televisivo collocato all’interno dell’Ericsson Globe di Stoccolma, che è stata sede dell’Eurovision Song Contest 2016.

Christer Björkman, rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 1992 con il brano “I morgon är en annan dag” (Tomorrow is another day), classificandosi 22º su 23 finalisti, per conto dell’emittente svedese SVT, è il capo delegazione nazionale per l’Eurovision Song Contest e produttore esecutivo del festival dal 2002, condurrà l’evento come presentatore principale per celebrare il suo ultimo anno come capo delegazione della Svezia all’Eurovision Song Contest; nel corso delle serate sarà affiancato da nove co-conduttori: Lena Philipsson (rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 2004 con la canzone “It hurts“, ha partecipato per ben 6 volte al Melodifestivalen: nel 1986 con “Kärleken är evig” (Love is eternal) (2ª), 1987 con “Dansa i neon” (Dancing in neon) (5ª), 1988 con “Om igen” (Yet again) (2ª), 1991 compositrice  del brano “Tvillingsjäl” (Soulmate) eseguita da Pernilla Wahlgreen, 1999 compositrice del brano “Det svär jag på” (I swear) eseguita dai Arvingarna e nel 2004 con “Det gör ont” (It hurts) (1ª); e nel 2006 fu la presentatrice da sola del Melodifestivalen) nella Prima Semi-Finale, Oscar Zia ed Anid Don Demina nella Seconda Semi-Finale, Jason Diakité nella Terza Semi-Finale, Per Andersson e Pernilla Wahlgren nella Quarta Semi-Finale, Shirley Clamp nel ripescaggio (Andra Chansen) ed infine Måns Zelmerlöw e Shima Niavarani nella serata Finale.

Appuntamento sabato 6 febbraio 2021, con la Prima Semi-Finale, che vedrà competere i primi 7 artisti.

SVT Melodifestivalen, Melodifestivalen, @melodifestivalen, #melfest@SVTmelfesthttps://twitter.com/melfest_en, https://vm.tiktok.com/ZMe1HVR1L/, iOS Android • SVT Play#melfest media.melodifestivalen.se