ESC 2022 – Germania: Possibile selezione nazionale tedesca per l’Eurovision Song Contest 2022?

Cambiamenti in vista per la Germania per la 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà nel 2022 in Italia per la terza edizione, dopo le edizioni del 1965 e del 1991, e in seguito alla vittoria dei Måneskin con “Zitti e buoni” nell’edizione precedente.

Che la Germania abbia problemi è sotto gli occhi di tutti. In soli 6 anni è riuscita a raggiungere la top 5 soltanto una volta, e negli ultimi due anni ha collezionato ben due batoste, finendo al penultimo posto con zero punti.

Una serie che non si addice ad un grande paese come la Germania e ad uno membro dei Big 5.

Per questo, subito dopo il termine dell’Eurovision Song Contest 2021 si era parlato già, seppur vagamente, di possibili cambiamenti per correre ai ripari.

Il blog tedesco esc-kompakt.de suppone che il lungo silenzio dell’emittente pubblica tedesca NDR celi un importante cambiamento a riguardo del prossimo processo di selezione. Inoltre, come ricordato dal blog tedesco, l’anno scorso il processo di selezione interna era già in atto ad agosto: “Anche se se alcuni elementi individuali dell’attuale procedura verranno mantenuti, non è improbabile che il voto del pubblico torni almento per una decisione nella fase preliminare”.

Questo silenzio, e questa momentanea pausa dell’emittente pubblica tedesca è dovuta anche ai cambiamenti ai vertici di diverse posizioni all’interno dell’emittente pubblica stessa.

La Germania è stata rappresentata la scorsa edizione che si è tenuta a Rotterdam dal cantautore e polistrumentista tedesco Jendrik con il brano “I Don’t Feel Hate”, pubblicato il 25 febbraio 2021 su etichetta discografica Polydor Records, per conto della Universal Music. Scritto dallo  stesso cantante con Christoph Oswald (quest’ultimo ne è anche il produttore), il brano è stato selezionato per rappresentare la Germania all’Eurovision Song Contest 2021. Facendo la Germania parte dei Big Five, il brano ha avuto accesso direttamente alla serata Finale. Jendrik si è esibito nella finale eurovisiva, dove si è piazzato al 25º posto su 26 partecipanti con 3 punti totalizzati.

Il cantante sloveno Benjamin Dolič, conosciuto come Ben Dolic, avrebbe dovuto rappresentare la Germania all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Violent Thing”, evento cancellato a causa della pandemia di COVID-19. Ben Dolic non è stato riconfermato come rappresentante tedesco per l’edizione del 2021.

La Germania detiene il record di partecipazioni alla manifestazione (63), essendo stata presente a tutte le edizioni dell’Eurovision Song Contest tranne quella del 1996. Quell’anno l’EBU-UER decise di effettuare una preselezione delle canzoni candidate, e la Germania fu una delle sette nazioni escluse dalla partecipazione.

Malgrado l’alto numero di partecipazioni, fino al 2009 la Germania aveva vinto l’Eurovision Song Contest una sola volta, nel 1982 con Nicole e il suo brano “Ein Bisschen Frieden”. Nelle edizioni degli ultimi anni la Germania ha avuto pessimi risultati, in particolare nel 2005 quando si classificò all’ultimo posto con 4 punti (peggiore risultato di sempre, ma nel 1964 e 1965 non ricevette punti). Nel 2010 il paese si riscatta e vince con la canzone “Satellite” di Lena Meyer-Landrut, ospitandolo l’anno successivo a Düsseldorf, e anche le due successive edizioni riservano piazzamenti tra i dieci, per poi tornare di nuovo agli ultimi posti.

Nel 2015, c’è un colpo di scena: Andreas Kummert, appena proclamato vincitore della finale nazionale, dichiara di non essere in grado di sostenere tale ruolo e vi rinuncia, lasciando spazio ad Ann Sophie che finisce ultima senza conquistare nemmeno un punto (peggiore risultato di sempre, ma nel 1964 e 1965 non ricevette punti). Ancora nel 2016 si è classificata ultima.

La Germania fa parte dei Big Five (assieme a Spagna, Francia, Regno Unito e Italia), ovvero le nazioni che, indipendentemente dai risultati degli anni precedenti, accedono sempre di diritto alla serata finale della manifestazione. Questo è dovuto al loro maggiore contributo finanziario alle attività dell’EBU-UER.

L’organizzazione della partecipazione tedesca è a cura di NDR, tv del nord della Germania con sede ad Amburgo affiliata di ARD.