ESC 2022 – Spagna: TVE annuncia la giuria di esperti del Benidorm Fest 2022

L’emittente pubblica spagnola TVE ha annunciato i nomi della giuria nazionale e internazionale che parteciperanno al Benidorm Fest 2022, e il sistema di voto delle due Semifinali e Finale che decreteranno l’artista/i (o gruppo) e il brano che rappresenterà la Spagna alla 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà il 10, 12 e il 14 maggio 2022 presso il PalaOlimpico di Torino, in Italia.

Quest’anno, il rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest 2022 sarà scelto attraverso il Benidorm Fest fra un totale di 14 artisti partecipanti. Il risultato finale sarà ottenuto attraverso un sistema misto al 50% tra i voti del pubblico (25% di televoto e 25% di giuria demoscopica) e il 50% di giuria professionale composta da cinque esperti (tre di nazionalità spagnola e due internazionali). 

Oggi è stata ufficializzata la composizione della giuria di esperti. I membri della giuria nazionale saranno la cantante Natalia Calderón, la coreografa Miryam Benedicted e la coordinatrice dell’Orchestra e del Coro RTVE (Orquesta y Coro de RTVE), Estefanía García. Mentre la parte internazionale degli esperti sarà composta dallo scenografo austriaco Marvin Dietmann e dal capo della delegazione islandese all’Eurovision Song Contest, Félix Bergsson.

  • Natalia Calderón è stata la vocal coach degli ultimi tre rappresentati spagnoli al Junior Eurovision. È una cantante, attrice, autrice, professoressa di canto e produttrice teatrale. Al momento è la resident vocal coach del musical “A Chorus Line”, prodotto da Antonio Banderas.
  • Myriam Benedited è una coreografa che ha lavorato in diversi programmmi tv, film, serie e opere teatrali. Si è formata al Broadway Dance Center, Steps on Broadway, Pineapple Performing Arts School (Londra) e alla Edge Performing Arts Center (Los Angeles). Ha realizzato lo staging di Edurne ad Eurovision Song Contest 2015.
  • Estefanía García si è diplomata alla Scuola Superiore di Canto di Madrid nella specializzazione Opera e zarzuela. Nella sua carriera ha partecipato a produzioni di opere di Mozart, Wagner e Falla. Nel 2007. entra a far parte del Coro di RTVE e da due anni ne è diventata la coordinatrice.
  • Marvin Dietmann è un direttore artistico e creativo di programmi tv, film, videoclip, produzioni teatrali e concerti famoso in tutta Europa. È austriaco e dal 2015 ha collaborato allo staging di diverse esibizioni ad Eurovision Song Contest. C’è lui dietro alla performance di Blas Cantó a Rotterdam.
  • Felix Bergsson è il capo delegazione islandese e membro del Reference Group dell’EBU. È anche cantante ed attore. Nel suo passato anche il ruolo di Tony nella produzione islandese di West Side Story.

La giuria demoscopica dal canto suo, gestita dalla società IPSOS, sarà composta da 350 persone (più circa 80 persone di riserva) che hanno il compito di rappresentare la popolazione spagnola, selezionati attraverso regole statistiche e demoscopiche. Rappresentano tutte le comunità autonome (regioni) spagnole, generi (maschio o femmina) ed età (dai 18 ai 44 anni e oltre i 45).

Agli artisti verrà assegnato un numero di telefono e, una volta che tutti si saranno esibiti, verrà aperta una finestra temporale di 15/20 minuti con un riepilogo di tutte le esibizioni degli artisti.

Il vincitore del Benidorm Fest rappresenterà la Spagna alla 66ª edizione del concorso europeo che si svolgerà a Torino il 10, 12 e 14 maggio 2022.

Il Benidorm Fest 2022 sarà composto da tre show: due semifinali (Galas) ed una Finale condotte da Inés Hernand, Alaska e Máximo Huerta. Le Semifinali che si terranno mercoledì 26 e giovedì 27 gennaio 2022 dalle 22:40 CET (inizieranno all’orario di massimo ascolto) su La 1 de TVE e su RTVE Play e la durata prevista è di 70-80 minuti, mentre la Finale si terrà sabato 29 gennaio 2022 dalle 22:05 su La 1 de TVE e su RTVE Play con una durata prevista di circa 90 minuti.

Di seguito l’ordine di esibizione dei 14 cantanti partecipanti alle due Semifinali del Benidorm Fest 2022: 

La proposta originale e trasgressiva “Voy a morir” di Luna Ki sarà quella che aprirà la prima edizione del Benidorm Fest, mentre Chanel chiuderà la Prima Semi-Finale con il suo sensuale “SloMo”. Ecco di seguito i 7 brani/candidati che parteciperanno alla Prima Semi-Finale del Benidorm Fest 2022, 26 gennaio 2022: 

  1. Luna Ki – “Voy a morir” (I’m gonna die) (Luna Ki, Miguel García, Vanity Vercetti, Digital Geass)
  2. Varry Brava – “Raffaella” (Óscar Ferrer, Aaron Sáez, Vicente Illescas)
  3. Azúcar Moreno – “Postureo” (Posing) (Miguel Linde, Alberto Lorite, David Parejo)
  4. Blanca Paloma – “Secreto del agua” (Secret of water) (Blanca Paloma, Antón Serrats, Tomás Vigós, Pablo Serrano)
  5. Unique – “Mejores” (Better) (Marco Dettoni, Manu Chalud, Armando Valenzuela, Carlos Almazán, Javier López, Raúl Madroñal, Gabriel Oré)
  6. Tanxugueiras – “Terra” (Land) (Olaia Maneiro Argibay, Sabela Maneiro Argibay, Aida Tarrío Torrado, Yago Pico Freire)
  7. Chanel – “SloMo” (Leroy Sánchez, Keith Harris, Ibere Fortes, Maggie Szabos, Arjen Thonen)

Xeinn con “Eco” si esibirà per primo nella Seconda Semi-Finale, mentre Sara Deop con “Make you say” daranno il tocco finale alle esibizioni del Benidorm Fest 2022. Ecco di seguito i 7 brani/candidati che parteciperanno alla Seconda Semi-Finale del Benidorm Fest 2022, 27 gennaio 2022: 

  1. XEINN – “Eco” (Echo) (Carlos Marco, Jimmy Jansson, Marcus Winther-John, Thomas G:son)
  2. Marta Sango – “Sigues en mi mente” (You’re stay in my mind) (Marta Sango, Marco Frías, Mané López)
  3. Javiera Mena – “Culpa” (Fault) (Javiera Mena)
  4. Gonzalo Hermida – “Quién lo diría” (Who would say it) (Gonzalo Hermida, David Santisteban)
  5. Rigoberta Bandini – “Ay Mamá” (O Mum) (Rigoberta Bandini, Esteban Navarro Dordal, Stefano Maccarrone)
  6. Rayden – “Calle de la llorería” (Crying street) (David Martínez Álvarez ‘Rayden’, François Le Goffic)
  7. Sara Deop – “Make you say” (Leroy Sánchez, Kamille (Camille Purcell), Goldfingers (Linus Nordstrom, Frank Nobel))

Un totale di 14 cantanti parteciperanno in gruppi di sette alle due Semifinali del Benidorm Fest. I quattro più votati in ogni Semi-finale dalla giuria professionale (50% da esperti nazionali e da internazionali: ognuno di loro voterà con 12, 10, 8, 7, 6, 5 e 4 in ogni Semi-Finale, per un totale di 104 punti e 156 punti rispettivamente) e dal pubblico (50% televoto tramite chiamate ed SMS: verrà stilata una graduatoria dei partecipanti per numero di voti ricevuti e le posizioni di questa classifica diventeranno 30, 25, 20, 18, 15, 12 e 10 punti, per un totale di 130 punti; e 50% giuria demoscopica, rappresentante di diversi gruppi di popolazione: verrà stilata una graduatoria dei partecipanti per numero di voti ricevuti e le posizioni di questa classifica diventeranno 30, 25, 20, 18, 15, 12 e 10 punti, per un totale di 130 punti) accederanno alla finalissima, che si svolgerà il 29 gennaio 2022, con un totale di otto brani/artisti.

Il risultato finale sarà ottenuto attraverso un sistema di votazione mista tra giuria professionale (nazionale e internazionale), televoto e giuria demoscopica: Il 50% del voto corrisponderà alla giuria professionale composta da cinque esperti (tre di nazionalità spagnola e due internazionali: ognuno di loro voterà con 12, 10, 8, 7, 6, 5, 4, 2 in finale, per un totale di 162 punti e 108 punti rispettivamente. Se più artisti sono in parità in questa fase, si risolverà successivamente sommando i voti del pubblico), mentre il restante 50% sarà nelle mani del pubblico spagnolo (di cui il 25% tramite telefonate e SMS: verrà stilata una graduatoria dei partecipanti per numero di voti ricevuti e le posizioni di questa classifica diventeranno 30, 25, 20, 18, 15, 12, 10 e 5 punti, per un totale di 135 punti); e il restante 25% sarà a scelta di una giuria demoscopica: verrà stilata una graduatoria dei partecipanti per numero di voti ricevuti e le posizioni di questa classifica diventeranno 30, 25, 20, 18, 15, 12, 10 e 5 punti, per un totale di 135 punti). 

Se c’è un pareggio in una delle due semifinali, verrà risolto solo fino al quarto posto, che è il taglio che determina quale artista si qualificherà per la finale di sabato. In finale, il pareggio si interromperà solo se intaccherà il primo posto. Tutti gli altri pareggi non verranno risolti.

In caso di parità risulterà vincitore il brano/artista che riceverà il punteggio più alto dal pubblico. Pertanto, i pareggi saranno risolti con riferimento al pubblico, ovvero il brano/artista che avrà più voti dal pubblico (somma giuria demoscopica e pubblico: televoto tramite chiamate ed SMS), sarà quello che otterrà la posizione più alta, e quindi sarà selezionato per rappresentare la Spagna a Torino il prossimo 14 maggio 2022.

Il vincitore del Benidorm Fest rappresenterà la Spagna alla 66ª edizione del concorso europeo che si svolgerà a Torino il 10, 12 e 14 maggio 2022.

Regolamento del sistema di voto.

Svelato oggi il trofeo che verrà consegnato al vincitore o alla vincitrice. Al vincitore o alla vincitrice del Benidorm Fest 2022 oltre a rappresentare la Spagna alla 66ª edizione del concorso europeo che si svolgerà a Torino il 10, 12 e 14 maggio 2022, riceverà un ‘microfono di bronzo’ (Micrófono de Bronce), opera dello scultore madrileño José Luís Fernández. Un microfono alto 30 centimetri, fuso nell’atelier dell’artista a Torrejón de Ardoz. Per realizzarlo Fernández ha usato una tecnica antica, in uso fin dai tempo della Grecia antica. Si tratta della fusione a cera persa che si basa sulla colatura di metallo fuso all’interno di una forma negativa; quindi si esegue in cera la scultura che si vuole trasformare in bronzo, ma vuota. La cera deve avere cioè solo lo spessore che si vuole che abbiano le pareti di bronzo (o di altro metallo) che costituiranno la scultura una volta fusa in metallo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fernández è conosciuto in Spagna per la sua versatilità nella scultura e nel saper spaziare dall’astrattismo al realismo. Sue sono i troferi dei celebri Premi Goya del Cinema Spagnolo.

La Spagna è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Rotterdam dal cantante spagnolo Blas Cantó e il brano “Voy A Quedarme”, pubblicato il 10 febbraio 2021 su etichetta discografica Warner Music Spain. Nel maggio successivo, Blas Cantó si è esibito nella Finale eurovisiva, dove si è piazzato al 24º posto su 26 partecipanti con 6 punti totalizzati.

Nel 2020 RTVE aveva selezionato internamente Blas Cantó e la sua canzone “Universo” per rappresentare il paese all’Eurovision Song Contest 2020, prima che l’evento venisse cancellato a causa della pandemia di COVID-19 . TVE ha riconfermato Blas Cantó come rappresentante nazionale per l’edizione successiva.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest, vincendo due volte: nel 1968 la vittoria venne assegnata a Massiel mentre nel 1969 la cantante Salomé dovette condividere il premio con altre tre cantanti Lulùche rappresentò il Regno Unito, Frida Boccara per la Francia e Lenny Kuhr per i Paesi Bassi. Le quattro canzoni avevano raggiunto lo stesso punteggio e in mancanza di un preciso regolamento la vittoria venne assegnata ex aequo. In seguito per evitare questo inconveniente fu modificato il regolamento in modo tale da avere sempre un unico vincitore. Negli anni settanta le canzoni proposte hanno ottenuto ottimi piazzamenti ma in seguito non sono mai entrate tra le prime 10 posizioni.

L’ultima top 5 risale al 1995, quando Anabel Conde si classificò seconda, con la sua canzone “Vuelve conmigo”.

Dal 2000 la Spagna fa parte dei Big Five assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia. Nonostante i pessimi risultati degli ultimi anni, tra cui due ultimi posti, accede di diritto alla serata di finale. Nel 2012 è tornata tra i primi dieci con Pastora Soler e nel 2014 con Ruth Lorenzo.

Di tutte le Big Five, la Spagna attende da più tempo la vittoria dell’Eurovision Song Contest. Il loro ultimo trionfo risale al 1969 proprio a Madrid, che si concluse con una vittoria a quattro insieme alla Francia, Paesi Bassi e Regno Unito.

#BenidormFest | #elfestivalquequieres