Italia: Nel nuovo album di Alborosie una collaborazione con Nina Zilli

nina-zilli-alborosie-studio

All’interno del nuovo album dell’artista reggae italiano naturalizzato giamaicano, Alberto D’Ascola (meglio conosciuto con il pseudonimo Alborosie), che celebra i venti anni di carriera nel reggae, intitolato “Sound The System”, uscito lo scorso 17 Giugno in digitale e nei primi di Luglio in CD e Vinile, ci sono molti artisti di grande fama che hanno voluto partecipare alla realizzazione.

Tra gli altri Ky-Mani Marley (figlio del re del reggae Bob Marley) è ospite nella splendida rivisitazione di “Zion The Train”, mentre il leggendario gruppo vocale giamaicano The Abyssinians compare in “Give Thanks” cantando in aramaico, la sacra lingua dell’Etiopia. Ad arricchire il progetto anche un inedito duetto con Nina Zilli nel brano “Goodbye”, in cui i due giocano con i ritmi in levare e la canzone italiana degli anni sessanta.

Questa collaborazione era già annunciata ormai da diversi mesic e chi all’inizio aveva appreso la notizia con stupore e con negatività, si dovrà ricredere dopo l’ascolto del brano. Le due voci si completano l’un l’altra e ne esce una pregevole canzone reggae.

Nina Zilli mostra ancora una volta come sappia confrontarsi bene con tanti generi musicali e sia davvero a suo agio con l’inglese come con l’italiano. La versatilità di Nina Zilli è fuori discussione. Dal pop classico, al sound vintage, al reggae. Come in questo caso. In attesa di tornare sulle scene con una produzione tutta propria, l’artista piacentina che nel 2012 rappresentò l’Italia all’Eurovision Song Contest con il brano “L’amore è femmina (Out of love)”, classificandosi al nono posto, mette in carniere una collaborazione interessante.