ESC 2018 – Bulgaria: BNT conferma la partecipazione a Lisbona

Bulgaria-BNT-720x350

L’emittente pubblica bulgara BNT (БНТ) ha annunciato oggi che la Bulgaria parteciperà alla 63ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la prima volta in assoluto in Portogallo, presso la MEO Arena della città di Lisbona l’8, il 10 e il 12 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Salvador Sobral con “Amar pelos dois” (Loving for both of us).

A rivelare la notizia è stata BNT (БНТ) tramite il proprio account ufficiale Twitter Bg Eurovision,  prima in inglese e poi in spagnolo. Entrambi Tweet sono stati eliminati rapidamente dopo che sono stati twittati.

BNT.jpg

Durante il mese di luglio ed agosto, BNT è stata costretta ad annullare la propria partecipazione a Lisbona, mentre si sono svolte le elezioni per la scelta di un nuovo Direttore Generale. Di seguito si è avviata le discussioni per decidere se partecipare o meno all’ESC 2018. 

Non è stato ancora deciso come sarà selezionato l’artista ma se sarà seguita la tendenza degli ultimi anni, è probabile che si opterà per la selezione interna.

La Bulgaria è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Kyiv da Kristian Kostov (Кристиан КостовКристиа Костов) con il suo brano “Beautiful Mess”, scelti entrambi internamente, scritto da Borislav Milanov, Sebastian Arman, Joacim Bo Persson, Alex Omar e Alexander V. Blay. Kostov diventa così il primo artista nato negli anni 2000 a partecipare all’Eurovision Song Contest, dove si classifica al secondo posto, miglior risultato nella storia della Bulgaria all’Eurovision Song  Contest. L’11 maggio 2017 Krostov si classifica per la finale dell’Eurovision Song Contest arrivando al primo posto durante la Seconda Semi–Finale, sia per il punteggio del Televoto (204 punti), sia per quello assegnato dalla Giuria (199 punti) e il 13 maggio 2017 Krostov raggiunge il secondo posto alla finale dell’ESC 2017, con un totale di 615 punti.

Il paese ha debuttato all’Eurovision Song Contest 2005 (11 partecipazioni, 3 Finali) con la canzone “Lorraine”, interpretata dal gruppo jazz dei Kaffe (Каффе). Essendo la prima partecipazione, la Bulgaria dovette partecipare alla Semifinale, non riuscendo però ad entrare in finale.

Nell’2006 la Bulgaria si è ripresentata alla Semifinale con Mariana Popova (Мариана Попова) e la sua canzone “Let Me Cry”, non raccogliendo però grandi risultati.

Nel 2007 la canzone “Water ” (Voda, Вода) ha raggiunto il 5º posto, miglior risultato finora, nonché unica finale conquistata.

Nel 2014 dopo aver inizialmente confermato la propria partecipazione, ha deciso di ritirarsi a causa dei problemi finanziari ed alla mancanza di sponsor e nel 2015 nonostante un’iniziale conferma e la concessione di una ulteriore proroga del termine di iscrizione ufficiale, la BNT ha annunciato che non avrebbe partecipato a questa edizione sempre per motivi economici. 

Ha raggiunto tre volte la finale: nel 2007 con la canzone “Water ” (Voda, Вода) ha raggiunto il 5º posto, e nel 2016 arrivando 4º con “Love is a Crime” di Poli Genova (già in gara nel 2011, e presentatrice dello JESC 2015) e nel 2017 raggiungendo il 2º posto con la canzone Beautiful Mess di Kristian Kostov, primo cantante nato negli anni 2000 a partecipare all’evento.

Al momento il numero di Paesi che hanno già confermato la loro presenza al concorso salirebbe a 35 dopo il Portogallo (automaticamente in Finale in quanto paese organizzatore), Armenia, Australia, Austria, Azerbaigian, Belgio, Bielorussia, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ucraina e tra questi notiamo notiamo la Russia, che ritorna nel concorso dopo un anno d’assenza e dopo che per l’edizione 2017 del concorso, la Russia aveva scelto Julia Samoylova / Юлия Самойлова, che avrebbe dovuto rappresentare il paese con la canzone “Flame Is Burning” (Горит пламя), però i servizi di sicurezza ucraini emisero un divieto di accesso per tre anni sul territorio ucraino nei confronti della cantante. La causa di ciò era un’esibizione del 2015 di Julia Samoylova / Юлия Самойлова in Crimea, la cui annessione alla Russia nel 2014 è contestata dall’Ucraina, senza aver ottenuto l’assenso delle autorità ucraine. Dopo le controversie dovute al bando e dopo alcuni infruttuosi tentativi di riparare la situazione il divieto venne reso definitivo, i canali televisivi russi Rossija 1 / Россия-1 e Primo canale (Pervyj kanal / Первым каналом) annunciarono ufficialmente la rinuncia a partecipare all’Eurovision Song Contest 2017, annunciando che Julia Samoylova / Юлия Самойлова avrebbe rappresentato la Russia all’edizione del 2018. Ancora nessun cantante è stato ufficialmente selezionato.

Inoltre hanno dimostrato interesse e voglia di partecipare alla prossima edizione senza nessuna conferma o smentita: Albania, che deciderà se partecipare o meno al concorso nelle prossime settimane.

Dei Paesi non partecipanti, o di cui non si è ancora saputo niente, molti dovrebbero essere orientati, secondo voci, alla conferma. Resta l’incognita San Marino, che non ha confermato la partecipazione dopo la grande delusione dell’ultimo posto in semifinale della passata edizione, Ungheria, ERI di Macedonia, Moldavia e Bosnia ed Erzegovina, a causa della crisi interna che sta subendo l’emittente pubblica.

Mentre hanno confermato l’assenza l’Andorra, per motivi economici a causa della mancanza di sponsor; il Liechtenstein, che non debutterà in questa edizone; Monaco e il Lussemburgo, che non hanno intenzione di rientrare nella competizione neanche quest’anno, portando così rispettivamente a 12 e 25 le edizioni consecutive di assenza; Slovacchia, che ha annunciato di non voler tornare a partecipare alla manifestazione; Turchia, assente dal 2012 in disaccordo con il metodo di votazione e contro la qualificazione automatica alla Finale dei Big 5 (Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito).

Anche se l’elenco definitivo dei paesi partecipanti all’edizione 2018 dell’ESC sarà possibilmente soggetta a cambiamenti fino al rilascio della lista ufficiale dei partecipanti da parte dell’EBU-UER in programma nel mese di Gennaio 2018. Il termine per i paesi partecipanti per presentare le loro domande di partecipazione preliminare si concluderà entro il 15 settembre 2017. In seguito tutti i paesi partecipanti avranno un periodo di grazia entro il 10 ottobre 2017 per confermare ufficialmente la propria iscrizione o ritirarsi senza pagare la penale, novità introdotta dall’EBU-UER l’edizione 2015. Dopo quella data, non sarà più possibile il ritiro, o meglio, sarà possibile ma pagando una sanzione monetaria. Il sorteggio che determinerà la composizione delle Semifinali (in quale metà delle due Semifinali si esibiranno i Paesi sorteggiati) e la Semi-Finale in cui avrà diritto di voto i Paesi già qualificati alla Finale (Big Five + Portogallo), si svolgerà a fine gennaio.