Sanremo 2018: Claudio Baglioni conduttore e direttore artistico del Festival

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni sarà conduttore e direttore artistico, in una squadra che si va ancora delineando, del prossimo Festival di Sanremo 2018 su Rai1 dal 6 al 10 febbraio 2018. L’annuncio ufficiale arriverà solo lunedì.

Dopo mesi di indiscrezioni, finalmente arriva l’ufficialità dalla RAI sul nome del conduttore della prossima kermesse, che risponde a quello del suo direttore artistico. Doppio ingaggio, per la conduzione e la direzione artistica del Festival, proprio a Claudio Baglioni. Anche se non sarà da solo, ma verrà accompagnato da una spalla: resta da capire se una o più. E tutti assieme ogni sera, o a rotazione.

Manca l’ufficialità, ma nelle ultime ore si è lavorato ai dettagli del contratto; in linea con la nuova policy aziendale, il compenso dovrebbe prevedere, come per tutti gli altri artisti Rai, un taglio di almeno il 10% rispetto al cachet percepito lo scorso anno da Carlo Conti (si parlò di 650mila euro). L’incontro decisivo tra lo staff di Baglioni e la Rai è in programma lunedì 25 settembre.

Il noto cantautore che ha fatto sognare i giovani degli anni ’70 e ’80, guiderà la manifestazione, festeggiando così i suoi 50 anni di carriera. Un nome importante che dovrà fare i conti con gli ascolti e la soddisfazione della critica per chi lo ha preceduto nei gli scorsi tre anni, ovvero Carlo Conti.

Un nome che è stato fatto più volte ma che, lo stesso interessato ha più volte smentito, per entrambi i ruoli.

Nei giorni scorsi il Direttore di Rai Uno, Andrea Fabiano, aveva confermato le date del Festival sarebbero dunque state scelte per non scontrarsi con la Champions League (che potrebbe vedere impegnate Juventus, Napoli e Roma: una fetta importante di audience) visto che il 13 e 14 febbraio si disputerà l’andata degli ottavi di finale.

All’Ariston Baglioni è assente dal 2014, quando da super ospite, tra gli applausi, cantò i suoi successi “Questo piccolo grande amore”, “E tu”, “Strada facendo”, “Avrai” e “Mille giorni di te e di me”.

Claudio Baglioni prenderà una difficile eredità dopo i tre Festival di Sanremo trionfali con ascolti record condotti da Carlo Conti: 48.6% di share nel 2015, 49.6% nel 2016 e il 50.7% dell’edizione 2017 (coppia Conti-Maria De Filippi). Grande protagonista della musica, Baglioni ha un passato in tv di successo proprio in Rai quando nel 1997 ha condotto con Fabio Fazio ‘Anima mia’, e su Rai1 con le serate evento ‘Capitani coraggiosi’ con Gianni Morandi e il concerto ‘Avrai’. 

L’anno prossimo festeggerà 50 anni di carriera. Claudio Baglioni ha già annunciato una serie di eventi all’Arena di Verona con i quali intende mettere a frutto il suo mezzo secolo di successi. E saranno tutti questi successi a salire sul palco con lui, in conduzione ma anche con la sua personalità. Poco o nulla si sa degli artisti scelti per la competizione: si dovranno sicuramente aspettare le prossime settimane o la fine dell’anno, quando saranno scelti anche i concorrenti della Sezione Giovani, designati al termine della serata ‘Sarà Sanremo’ già confermata nel corso della presentazione dei palinsesti autunnali. La serata dedicata ai giovani che, grazie al lavoro di Carlo Conti è cresciuta ed ha destato un ottimo interesse. Quella di quest’anno è ancora agganciata alla vecchia convenzione e si svolgerà a dicembre. Su ‘Area Sanremo’ c’è attesa, per conoscere lo svolgimento della fase finale, dopo che quest’anno l’appuntamento è diventato itinerante. C’è ancora l’incognita sul numero dei partecipanti al ‘talent-accademia’, che potranno salire sul palco dell’Ariston. Lo scorso anno il passaggio a due ‘vincitori’ (dall’unico attuale) sembrava cosa fatta ma, al momento non si conoscono ancora le decisioni della Rai. Claudio Baglioni è la prima grande conferma del Festival di Sanremo 2018.

È ancora in via di definizione, benché sia altamente probabile, il suo confermato utilizzo come finale nazionale per scegliere il rappresentante dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2018, in programma alla MEO Arena di Lisbona dall’8 al 12 maggio.

Ma quali sono gli artisti che stanno pensando seriamente al Festival di Sanremo? Mancano appena 3 mesi alla scelta definitiva del cast che, come ormai da tradizione, verrà svelato presumibilmente in occasione della scelta delle 8 Nuove Proposte che la Rai ha scelto di selezionare nuovamente mediante la serata-evento Sarà Sanremo in programma per dicembre 2017. Ci sono centinaia e centinaia di canzoni da ascoltare per quanto riguarda i giovani e sicuramente altrettante per quanto riguarda i big che tenteranno di accedere alla kermesse in un modo o nell’altro.

Tra i nomi che con più probabilità potrebbero giocarsi una chance c’è sicuramente quello di Alessandra Amoroso, l’unica voce di successo dei talent show italiani a non aver mai gareggiato all’Ariston che nel 2018 festeggerà i 10 anni di carriera ed ha in programma un progetto discografico per marzo che, a qunto si dice, potrebbe essere un best-of arricchito di qualche inedito o della registrazione live dell’ultimo concerto all’Arena di Verona. Alessandra da anni promette di andare in gara al Festival, ora gli autori non le mancano come nemmeno una nuova identità stilistica ottenuta con l’ultimo sorprendente lavoro ‘Vivere a colori’. Tanti altri i nomi degli interessati a Sanremo: Marco Carta; Valerio Scanu; Briga, che già lo scorso anno tentò la gara senza averne accesso; Pierdavide Carone, che rimanda l’uscita dell’album orami da qualche tempo proprio per rilanciarsi dall’Ariston contando sulla solidarietà cantautorale di Baglioni; Deborah Iurato, a cui la Sony ha dato nuovamente fiducia; Loredana Errore, rimasta esclusa lo scorso anno; Virginio, da anni discograficamnente fermo; Federica, l’unica dell’ultima edizione di Amici a pensare attualmente al Festival; Le Deva (Greta Manuzi, Verdiana Zangaro, Roberta Pompa e Laura Bono), che un pezzo già ce l’hanno; Elodie, che tenterà di giocarsi il bis presentandosi in una veste totalmente rinnovata; Annalisa, che pare avver abbandonato i sogni di eccessiva raffinatezza o estrema internazionalità per tornare al passato più pop; The Kolors che potrebbero sbarcare all’Ariston cantanto in italiano se Lorenzo Suraci, patron di RTL 102.5 ma anche presidente della loro etichetta discografica (Baraonda), riuscisse a convincerli come dichiarato in una recente intervista; Lorenzo Fragola, da mesi a lavoro sull’orbita di un grande restayling; probabilmente il nuovo vincitore di X Factor 2017, l’edizione numero 11; Noemi dalla sua ha una certezza praticamente matematica ora che la Sony ha dimostrato di voler rilanciarla in grande stile; il ritorno più importante potrebbe essere quello di Loredana Bertè assente al Festival dal 2012 ma rilanciata in grande stile nell’ultima stagione con il sostengo di Fiorella Mannoia che potrebbe ora farla nuovamente approdare all’Ariston per promozionare l’album d’inediti già ampiamente messo in programma; ci proveranno sicuramente Silvia Mezzanotte che si è detta soddisfatta della presenza di Baglioni alla direzione artistica e che sta lavorando da tempo al suo ritorno discografico (l’album uscirà nel 2018 con il titolo ‘5.0’); anche Anna Oxa che da tempo attende un ritorno all’Ariston ma che, per motivi mai del tutto chiariti, è sempre stata eslusa a priori; anche Donatella Rettore; Marina Rei; Mariella Nava; Marcella Bella; Ivana Spagna; Gerardina Trovato e Syria, tutti nomi da tempo lontani dal Festival; il vero colpo grosso sarebbe riportare Elisa in gara, che ha un album d’inediti pronto che è già stato fatto slittare al 2018, ha inaugurato un nuovo percorso cambiando casa discografica, sta rivolgendosi sempre più ad un nuovo pubblico e, dopo risultati non eccezionali dell’ultimo album, ha necessità di una buona esposizione; probabile il ritorno di Nina Zilli, delusa dai risultati del suo ultimo album; mentre a provarci ci saranno sicuramente Arisa, che dovrà cercare un riscatto; Dolcenera, impegnata nella registrazione del nuovo album; Amara, esclusa all’ultimo lo scorso anno e Bianca Atzei, che dopo l’ottima figura del 2017 deve ancora lanciare l’album che potrebbe vedere la luce proprio dopo un ritorno al Festival. Ci proveranno anche L’Aura; Irene Grandi; a seconda da che punto siano i lavori; Anna Tatangelo; Malika Ayane sta lavorando al nuovo album e potrebbe scegliere nuovamente l’Ariston come rampa di lancio; Giovanni Caccamo, anche lui nuovamente a lavoro; Raphael Gualazzi anche se con meno possibilità di riuscita; Fabrizio Moro che ha già annunciato il nuovo progetto discografico per marzo 2018 e che sicuramente raccoglierà anche quanto non colto lo scorso anno; Irama che aspetta solo la giusta occasione per lanciare il suo nuovo album; Gianluca Grignani sta lavorando al nuovo disco e potrebbe optare per un ritorno a Sanremo che le ha portato sempre molto bene; Benji e Fede, già al lavoro per il terzo album d’inediti.

1 thought on “Sanremo 2018: Claudio Baglioni conduttore e direttore artistico del Festival