Sanremo 2018: La conferenza stampa della prima serata

conferenza stampa

La conferenza stampa del martedì è stata in parte dedicata alla presentazione delle iniziative multipiattaforma messe in campo dalla Rai per il Festival 2018 con la sinergia tra Tv, radio e digital. Ma non sono mancate le notizie sulla prima serata di Sanremo e le anticipazioni su quello che ci aspetta nei prossimi giorni.

Gli ospiti di stasera – Claudio Fasulo, autore del Festival, ha annunciato che la partecipazione di Laura Pausini alla prima serata di Sanremo, già in forse ieri, è definitivamente saltata a causa di una laringite che ha colpito la cantante. Ma niente paura: la Pausini sarà ospite dell’ultima serata del Festival, sabato, 10 febbraio, come confermato da lei stessa in un post sulla sua pagina Facebook. Ad accompagnare Gianni Morandi, già annunciato nei giorni scorsi, sarà Tommaso Paradiso, frontman dei Thegiornalisti; il cantautore sarà protagonista di un duetto con Morandi sulle note di “Una vita che ti sogno”, brano scritto appositamente per il cantante bolognese e incluso nel suo ultimo disco. La serata vedrà, inoltre, la partecipazione di Fiorello, il cui intervento è ancora in via di definizione, e il cast del film “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino.

Le canzoni che ascolteremo – Questo l’ordine di uscita dei 20 Campioni in gara (Il nome dei direttori d’orchestra che accompagneranno gli artisti di Sanremo 2018 sul palco del Teatro Ariston) di questa sera: Annalisa (Pino Perris), Ron (Peppe Vessicchio), The Kolors (Luca Chiaravalli), Max Gazzè (Clemente Ferrari), Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico (Antonio Fresa), Ermal Meta e Fabrizio Moro (Diego Calvetti), Mario Biondi (Peppe Vessicchio), Roby Facchinetti e Riccardo Fogli (Danilo Ballo), Lo Stato Sociale (Fabio Gargiulo), Noemi (Diego Calvetti), Decibel (Roberto Rossi), Elio e le Storie Tese (Peppe Vessicchio), Giovanni Caccamo (Stefano Nanni), Red Canzian (Fabio Gurian), Luca Barbarossa (Clemente Ferrari), Diodato e Roy Paci (Vincenzo Presta), Nina Zilli (Valeriano Chiaravalle), Renzo Rubino (Marcello Faneschi), Enzo Avitabile e Peppe Servillo (Roberto Rossi), Le Vibrazioni (Luca Chiaravalli).

Anticipazioni – Molto ricco il menu della serata di domani, mercoledì, che prevede l’esibizione di quattro giovani delle Nuove Proposte (in ordine alfabetico, non di uscita, Il nome dei direttori d’orchestra che accompagneranno gli artisti di Sanremo 2018 sul palco del Teatro Ariston): Lorenzo Baglioni (Diego Calvetti), Alice Caioli (Massimo Morini), Giulia Casieri (Massimo Morini) e Mirkoeilcane (Fio Zanotti); giovedì sera, 8 febbraio, sarà la volta di Leonardo Monteiro (Dariana Koumanova), Ultimo (Diego Calvetti), Eva (Clemente Ferrari) e Mudimbi (Umberto Iervolino), e dieci Campioni, nella serata di mercoledì 7 febbraio si esibiscono (non in quest’ordine): Annalisa, Red Canzian, Decibel, Diodato e Roy Paci, Elio e le Storie Tese, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Ron, Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico, Le Vibrazioni e Nina Zilli e nella serata di giovedì 8 febbraio si esibiscono (non in quest’ordine): The Kolors, Max Gazzè, Mario Biondi, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Lo Stato Sociale, Noemi, Giovanni Caccamo, Luca Barbarossa, Renzo Rubino, Enzo Avitabile e Peppe Servillo. Per quanto riguarda gli ospiti torneranno sul palco i tre ragazzi de Il Volo, vincitori del Festival 2015 dopo tre anni dalla vittoria con “Grande amore”, che insieme a Claudio Baglioni omaggeranno la memoria del grande Sergio Endrigo cantando “Canzone per te”, il trio duetterà col Direttore Artistico anche sulle note di “La vita è adesso” una delle canzoni di maggior successo di Baglioni; e sempre con Baglioni duetterà un altro big della muisica italiana, Biagio Antonacci, che canterà “Mille giorni di te e di me”; ospiti internazionali saranno Sting e Shaggy che canteranno “Don’t make me wait”, singolo nato dalla loro collaborazione, e “Muoio per te”, adattamento italiano del pezzo scritto per Sting da Zucchero della sua “Mad about you”; tornerà al Festival anche Pippo Baudo, che quest’anno celebra i cinquant’anni dalla sua prima conduzione di Sanremo; mentre Franca Leosini, storica conduttrice di “Storie maledette”, sarà protagonista di una gag con i conduttori; a divertire il pubblico in sala e a casa ci sarà, invece, il Mago Forest.

– Guarda tutte le conferenze stampa>>

A oggi seguono il Festival anche 30 emittenti radiofoniche di 18 paesi esteri (europei e non, compresi Cina e USA) con 55 inviati. La radio cinese sbarca a Sanremo: tra le testate straniere accreditate al 68° Festival della Canzone Italiana per la prima volta c’è il corrispondente di Radio China International, emittente ufficiale della Repubblica Popolare Cinese. Oltre a lui, ci sono corrispondenti di testate statunitensi, australiane, argentine, cilene e di molti Paesi europei.

Presenze che contribuiscono a un nuovo record di giornalisti, fotografi e operatori dell’informazione accreditati per Sanremo 2018: 1349 tra la Sala Stampa dell’Ariston Roof e la Sala “Lucio Dalla” al Palafiori.

All’Ariston Roof sono accreditate, in tutto, 253 testate con 599 giornalisti di agenzie, quotidiani, periodici e gli inviati di web, giornali radio, Tg e rubriche di Rai, Mediaset e Sky, insieme alla stampa estera che si fa sempre più attenta al Festival e quest’anno tocca quota 53 testate stampa, tv e radio con 95 inviati. Presso la stessa Sala Stampa sono accreditati anche 100 fotografi e gli addetti stampa delle case discografiche di artisti in gara o ospiti al 68° Festival della Canzone Italiana. 

Giornalisti, conduttori e tecnici dell’emittenza radiotelevisiva italiana e del web sono, invece, ospitati nella Sala Stampa “Lucio Dalla” allestita al Palafiori, a pochi passi dall’Ariston. Qui lavorano – con un notevole incremento rispetto all’edizione 2017 – 750 accreditati di 362 radio, tv e web, sempre collegati in diretta audio\video durante le conferenze stampa “ufficiali” all’Ariston Roof. Nella stessa Sala Stampa si svolgono, quotidianamente, gli incontri con gli artisti in gara e i protagonisti del Festival.

La comunicazione è curata dall’Ufficio Stampa della Rai anche grazie al centro stampa allestito a Sanremo. 

Dalla Cina agli Stati Uniti, dall’Argentina alla Moldova, passando per Australia, Canada, Francia e Spagna: è il “giro del mondo” dell’edizione 2018 del Festival di Sanremo raccontato bel oltre i confini italiani dagli inviati della Stampa Estera accreditata. In tutto, al 68° Festival sella Canzone Italiana, sono presenti – tra radio, tv, web e carta stampata – 95 inviati per 53 testate.

Le tv sono presenti con 6 testate di Franca, Lussemburgo, Romania, Svizzera e con 18 inviati.

Le radio estere, invece, sono a Sanremo con 50 inviati in rappresentanza di 30 emittenti di Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Cina, Croazia, Francia, Germania, Inghilterra, Moldova, Principato di Monaco, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti e Svizzera.

Carta stampata e siti web stranieri, infine, portano a Sanremo 22 inviati per 17 testate da Argentina, Cile, Germania, Inghilterra, Lussemburgo, Principato di Monaco, Slovenia, Stati Uniti e Svizzera.